Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 07-09-2007, 20.55.20   #11
ozner
novizio
 
L'avatar di ozner
 
Data registrazione: 10-10-2006
Messaggi: 371
Riferimento: La vivisezione animale è utile a chi?

Buona sera, ho cominciato a leggere l'argomento che mi sembra essere interessante, ma già sono precipitato a valle come una valanga di dubbi.
DUBBI

1) vale veramente la pena far soffrire gli animali in questione?
se si allora (se no il discorso è già chiuso prima di iniziare)

2) se quello che vogliamo ottenere possiamo ottenerlo senza far troppo soffrire gli animali.

se si possiamo dire che il problema è risolto e con un lieto fine.
Se però c'è qualche scienziato pazzo, come li chiamo io, che si diverte a far soffrire per qualche sua strampalata idea, ebbè! c'è qualcosa che, nel filo del discorso, non regge.
In merito voglio riferirvi che, tempo fa, vidi alla tv un programma sul dolore, e vi assicuro che dopo le urla strazianti di un povero animale, che aveva solo la sfiga di chiamarsi porco o maiale, squarciato al calore della fiamma ossidrica avrei qualcosa da dire sui sentimenti ; i collaboratori del pazzoide al quale era venuta quella bella idea, gli operatori, gli spargevano nella pelle quell'azzurro fuocherello con gran disinvoltura per provare la pelle di quel poverino ai test ( si, test di...); il tutto per capire quanto e come la sua pelle ed anche quello dentro avesse resistito al fuoco per costruire eventuali tute protettive.
Qualcuno potrebbe dire: in sostanza lo stavano facendo arrosto!, io risponderei, si ma da vivo, senza dargli una morte degna di quell'animale che è; per millenni ci è stato sempre accanto, per sua scalogna.
Beh a quel punto avrei girato volentieri, se avessi potuto, la frittata.Avrei cambiato per un attimo i posti, da domatore a domato, probabilmente il malcapitato avrebbe grugnito più di quel povero maialino.
E' proprio vero che chi non ama gli animali odia l'uomo.
Qualcuno mi sembra avesse detto che i sentimenti non c'entrano.Beh! Devo ringraziare il sentimento orrore che mi ha fatto cambiare canale.
Questo non vuol dire che io non sia d'accordo ad effettuare ricerche, il mondo sta andando così, ma sto solo auspicando che ci voglia, accanto agli sperimentatori, anche un organismo internazionale di Etica sulle ricerche; questo è fondamentale per le nostre coscienze collettive
saluti ozner
Caro lettore, la ricerca va fatta, ma c'è modo e modo.
Ciao ozner
ozner is offline  
Vecchio 07-09-2007, 21.01.14   #12
mirco50
Utente bannato
 
L'avatar di mirco50
 
Data registrazione: 04-09-2007
Messaggi: 7
Riferimento: La vivisezione animale è utile a chi?

x mery

Rispondo alla tua risposta, (scusa il gioco di parole).

Ti dico sinceramente che condivido in toto quanto hai scritto.
In questo caso, io personalmente, non sono per "le oscillazioni" come dici tu,
faccio un ENORME sacrificio, ma leggo quei libri, perchè DEVO incazzzzzzarmi
contro questi bastardi e, a ragion veduta!!!!!!!.
Non vado a piazzare bombe, non faccio agguati notturni a questi infidi esseri, non taglio le loro corde vocali dopo averli legati ad un tavolo, non sparo una rosa di pallini o cartucce verso di loro, ma mi documento quanto più possibile per poter usare l'arma della conoscenza contro di questi, per poter essere credibile se spiego queste cose a chi reputo PERSONA NORMODOTATA PSICHICAMENTE, NON CON GLI ALTERATI MENTALI, PERCHE' CON QUESTI NON C'E' NULLA DA FARE. Il tutto perchè sono convinto di voler riuscire a vincere questa guerra, fatta da esseri bipedi, egocentrici, antropocentrici, individualisti, che hanno il coraggio di fare tutto quello che fanno, approfittando di una situazione che di sicuro è a loro enorme vantaggio, perchè, hanno il coraggio di uccidere SOLAMENTE PERCHE' SONO ARMATI, loro, e soprattutto perchè l'istinto di uccidere fà parte del loro modus vivendi.
Vivisezionano (sezionano da vivi), senza anestesia, trattano questi poveri animali come immondizia. Se un cane "disturba" durante un "esperimento", questi c......i tagliano, ripeto TAGLIANO le corde vocali al cane. Sono contento di essere un EMOTIVO quando leggo queste cose, perchè mi sento un essere umano, non un assassino psicopatico.
Per i topi e gli scarafaggi, vista la cosa dal mio p.v. penso che possa valere anche per loro quanto penso, dato che la natura ha provveduto a generarli, e se lo ha fatto la natura vuol dire che servono in qualche modo all'equilibrio del tutto. Basta un po' di elasticità mentale.
Provvederò per l'anno prox a versare il 5x1000 ad una associazione che si occupa di aiutare sia i topi che gli scarafaggi anziani; grazie per l'idea.

BUM BUM BUM cacciator, sparator, sparati sul c..o e sentirai che guduria. Ma come fate a dire che amate gli animali, ma sapete cosa vomitate quando dite queste cose, e, soprattutto, il vostro piccolo cervello è tarato???


Saluti animalisti Mirco50
mirco50 is offline  
Vecchio 08-09-2007, 09.38.55   #13
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: La vivisezione animale è utile a chi?

x Marco

hai ragione.

L'uomo è sfuggito alle severe leggi della natura e tale libertà lo ha fatto impazzire.

La vivisezione non è altro che la continuazione espressiva della malvagità pura. Forse che le torture inflitte su altri uomini e donne è diversa come mostruosità?

Le torture, qualunque siano le giustificazioni, sono la realizzazione del sadismo.

Una pulsione verso la morte che sta portando alla distruzione dell'intero Pianeta, non dimentichiamolo.

La vivisezione è solo una delle forme che evidenziano la pericolosità dell'uomo.

Non credo vi sia altro essere vivente sulla terra peggiore e più distruttivo.

Forse tutto questo è generato dalla perdita di una facoltà indispensabile: l'intelligenza emotiva.

L'errore penso possa farsi risalire all'antichità quando sacrificavano animali e umani ai loro dei. Gli ebrei ne facevano largo uso, e persino il cristianesimo ne è intriso facendo di tutto un sacrificio: fare sacro.
Nell'uccidere un altro essere per i propri scopi che non siano l'alimentazione e la difesa ,vi è la prima forma di aberrazione.
Non puoi rende sacro e quindi non puoi far diventare necessaria la morte di un altro essere per scopi che non rientrino nell'ordine di Madre Natura.

Quanto ad uccidere per divertimento o per scopi pseudo scientifici, la spinta verso la morte è fin troppo evidente.

Cercherò anch'io una associazione che si batta contro la vivisezione per dare un contributo.
Mary is offline  
Vecchio 08-09-2007, 11.28.19   #14
wilhelmina frederika
iscrizione annullata
 
L'avatar di wilhelmina frederika
 
Data registrazione: 02-02-2004
Messaggi: 154
Riferimento: La vivisezione animale è utile a chi?

Da anni si legge sui "lager"dove si pratica la vivisezione.Già negli anni '60,lessi dei primi esperimenti.Già allora si contestava il binomio topo/essere umana.
Già perchè l'essere umano lo si potrebbe in qualche caso,scambiare per un topo di fogna ,ma non lo è!!
Con internet,le diverse associazioni si sono fatti i loro bravi siti,dove si trova di tutto,filmati e foto del orrore.
Personalmente non rigetto a priori te le ricerche scientifiche,fatto tramite animali.
Ma che lo si fa in maniera seria,e che poi si continuà sugli esseri umani.Resta il problema,che la garanzia della "maniera seria"...chi me lo da?????
wilhelmina frederika is offline  
Vecchio 08-09-2007, 13.06.14   #15
LunaDiCarta
LunaDiCarta
 
Data registrazione: 02-09-2007
Messaggi: 2
Riferimento: La vivisezione animale è utile a chi?

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
Ho letto…ma avevo già letto e riletto!

Qui, come il solito, non si discute sulla effettiva bontà degli esperimenti animali ma si parte già condannandoli. Cosa vuoi che possiamo discutere con queste premesse?

Il sito che hai segnalato ad un certo punto dice:

“diceva Bernard Shaw : “ non si deve valutare se un esperimento su un animale è giustificato o meno, semplicemente dimostrando che è di una qualche utilità. La distinzione non è tra esperimenti utili ed inutili, ma tra comportamenti barbari e civili. La sperimentazione su animali è un male sociale perché anche se comportasse un avanzamento del sapere umano, lo otterrebbe a spese dell’umanità delle persone”.”

Spiegami tu se con tale ideologia è possibile scoprire se questi esperimenti servano o meno….e come mai potrei io rendere onore a ciò che vai scrivendo se ritengo più che giustificata l’uccisione di milioni di ratti (nati a quello scopo) al fine di salvare la vita o un arto anche ad un solo bambino?

A proposito di ratti…ogni giorno in Italia vengono compiute con il veleno migliaia di opere di derattizzazione (la morte per avvelenamento, come ben sapete, è lenta e dolorosa)…è una moda quella che va a difendere solo i topolini da vivisezionare o i ratti delle fogne creano troppi fastidi e pertanto è corretto avvelenarli?


Ciao!
Se ti interessa materiale che ti possa aiutare a capire l'inutilità della vivisezione visita il sito del Comitato Scientifico Antivivisezionista.
Non è una moda essere contrari alla vivisezione certamente l'uomo è responsabile di molti altri comportamenti crudeli nei confronti degli animali.Ad esempio le forme di allevamento ignobili che snaturano i cicli naturali di questi
esseri che la nostra cultura arrogante considera inferiori.
Deviare l'argomento è una mossa che non aiuta il confronto.Il post riguarda la
vivisezione..che c'entra puntare il dito da un'altra parte?
Gli animali sono troppo diversi da noi per poter considerare utili le sperimentazioni.Inoltre vorrei rammentarti che la sperimentazione non si limita al campo "medico" ma anche a quelli cosmetici..industriali e militari.
La propaganda ufficiale è volta a dare un'immagine di assoluta necessità di
questa pratica facendo leva proprio sull'emotività dell'opinione pubblica.E tacendo realtà scomode.
Ciao.
LunaDiCarta is offline  
Vecchio 09-09-2007, 13.03.45   #16
valterf
Ospite
 
Data registrazione: 08-09-2007
Messaggi: 16
Riferimento: La vivisezione animale è utile a chi?

La favola (nera) per cui si sacrificano degli animali per salvare una vita umana e' il refrain tipo dei vivisettori ma non corrisponde al vero. Per due ragioni fondamentali facilmente intuibili anche dai non esperti:
-) le specie animali sono diverse: i gatti si ammalano di una forma di immunodeficienza del tutto analoga all'AIDS umano (la FIV) ma non c'e' relazione tra le due malattie; ogni specie animale reagisce in modo diverso a una stessa sostanza (caso eclatante la diossina); negli animali il tabacco non sviluppa il cancro ai polmoni e nell'uomo si', ecc.
-) il metodo dei vivisettori e' quello di indurre malattie (nel corpo vivo o ultimamente attraverso modificazioni del patrimonio genetico - animali chimera) su animali stabulati che vivono in condizioni di stress e ambientali del tutto innaturali e inoltre: non viene presa in considerazione la variabile eta' (un cancro e' diverso in un giovane e in un anziano) e la malattia non si sviluppa in modo naturale. Questo "ambiente di test" e' troppo diverso dalla realta' (umana) per poter dare risultati attendibili.

I metodi alternativi esistono e si chiamano studi su tessuti umani, colture cellulari, simulazioni computerizzate, microdosaggi, ecc. ma innanzitutto gli studi clinici su pazienti umani, e la farmacovigilanza che dovrebbe essere di molto potenziata. E' evidente che sui primi si deve investire e che i secondi costano e non danno "utili" immediati. Una pubblicazione su un qualunque studio su animali di 6 mesi non si nega mai, condurre un'analisi epidemiologica costa e richiede tempo. Sperimentare sugli animali (e poi sull'uomo) offre la garanzia legale alle aziende farmaceutiche di poter commercializzare un prodotto: esempi eclatanti di come questo tipo di procedura non sia adeguata ve ne sono purtroppo moltissimi: dal Talidomide, al caso di qualche anno fa del farmaco contro il colesterolo.
Riguardo alla ricerca di base (quella per il cancro, la leucemia, ecc) siamo di nuovo nel regno dell'effetto mediatico: quante volte e' stato annunciato di avere scoperto la cura del cancro - sui topi - e quali sono i reali progressi nella cura di questa malattia? La prevenzione e la diagnosi precoce: cose che non c'entrano nulla con la vivisezione.

A prescindere dalle ragioni etiche, che pure dovrebbero contare qualcosa visto che ci riteniamo "superiori" agli animali, il fatto e' che la vivisezione e' scientificamente sbagliata. Se fino a qualche anno fa il mondo accademico era fermo e compatto sulla necessita' della sperimentazione animale, oggi cominciano a comparire articoli fortemente critici anche sulle piu' autorevoli riviste di settore. Le ragioni degli antivivisezionisti non sono quindi campate in aria o frutto di pregiudizi ideologici, ma semplicemente derivano da un'analisi non interessata di una realta' che oltre ad essere vergognosa ed immorale e' anche inutile e dannosa al progresso della scienza.

valter fiore

Per ulteriori info www.novivisezione.org
valterf is offline  
Vecchio 09-09-2007, 17.25.26   #17
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: La vivisezione animale è utile a chi?

Citazione:
Originalmente inviato da valterf
La.........e. Le ragioni degli antivivisezionisti non sono quindi campate in aria o frutto di pregiudizi ideologici, ma semplicemente derivano da un'analisi non interessata di una realta' che oltre ad essere vergognosa ed immorale e' anche inutile e dannosa al progresso della scienza.

valter fiore

Per ulteriori info www.novivisezione.org

condivido tutto ma quest'ultimo pensiero mi ha maggiormente colpita perchè ho subito pensato che non solo è dannosa al progresso della scienza m lo è anche per l'evoluzione umana.

Evolversi non vuol dire divenire super tecnologici bensì riuscire a progredire sia dal punto di vista materiale che, soprattutto, spirituale.

Sant'Agostino disse: Ama, vai e fa tutto quello che vuoi.

Il puro profitto economico trascina sempre verso il basso, verso la perdita della consapevolezza.

Noi siamo macchine, i nostri corpi sono macchine, ma il pilota è più importante della macchina.
Mary is offline  
Vecchio 10-09-2007, 10.37.12   #18
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: La vivisezione animale è utile a chi?

L’enfasi, l’astio e la cattiveria con la quale certe persone trattano l’argomento dovrebbe essere più che sufficiente a risolvere il LORO problema.

Io penso che la coerenza sia la testimonianza della bontà di un’idea, in particolare quando questa ha una fortissima componente etica come la vostra. Il vegetariano sacrifica la fiorentina per il cavolo ma il no-vivisettore cosa sacrifica se non il suo tempo in sterili e vacue parole nel tentativo di sensibilizzare colui che egli ritiene evolutivamente in ritardo?

Di medici nelle vostre fila ce ne sono parecchi e le varie organizzazioni (non comprendo perché pur con lo stesso obiettivo ne nascano sempre di nuove) hanno sufficienti possibilità economiche. Chi ritiene che si può fare a meno della vivisezione o meglio, pensa che questa sia addirittura nociva per la salute umana, si preoccupi e si attivi al fine di dimostrarci, sulla propria pelle, di quali miracolosi effetti sia capace una cura alternativa, studiata ed elaborata senza impiego animale. Si scelgano ad esempio microchirurghi che per ri-attaccare gli arti si sono allenati sui manichini di plastica e non sugli arti vivi di un animale. Veramente non comprendo come non sia possibile una clinica mondiale, fra tutte le associazioni anti-vivisezioniste, che studi alternative a ciò che attualmente viene da essi ritenuto inutile e dannoso al progresso della scienza. Fra l’altro non credo sia neanche difficile trovare tra gli adepti chi potrebbe offrirsi per la sperimentazione umana fungendo direttamente da cavia per queste innovative cure che a detta loro sembrerebbero più sicure e meno dannose.

Vogliamo vedere con i nostri occhi quanto valgono le vostre idee! Supporterei a spron battuto tutti gli amici animalisti no-vivisettori che si offrono volontari ad una ricerca "pulita", sicura ed eticamente corretta.

maxim is offline  
Vecchio 10-09-2007, 12.25.40   #19
valterf
Ospite
 
Data registrazione: 08-09-2007
Messaggi: 16
Riferimento: La vivisezione animale è utile a chi?

Quando si parla di vivisezione salta sempre fuori qualcuno che dice "sperimentate su di voi"! A parte il livello non eccelso della dialettica, questo genere di affermazioni mi sembra nascondano la paura nel mettere in discussione l'esistente, la normalita', l'ordine costituito. Dire no alla vivisezione fa inconsciamente paura ben oltre lo specifico perche' mette in discussione lo status di predominio e sfruttamento degli animali che questa cultura assegna all'animale uomo. Se riconosco l'immoralita' nell'utilizzare, nel far soffrire e uccidere un altro essere senziente, scattera' prima o poi il dubbio se sia poi cosi' lecito utilizzarlo per altri scopi: dal divertimento, all'alimentazione.
Questa consapevolezza sovverte l'ordine costituito per cui degli animali se ne fa sostanzialmente cosa si vuole, e mettere in discussione abitudini e consuetidini di un individuo e della societa' fa paura, ...e la paura fa dire sciocchezza.
Affermare "sperimentate su di voi" e' appunto una di queste sciocchezze: intanto perche' la sperimentazione sull'uomo si fa nella fase preliminare alla messa in commercio e sopratutto quando il farmaco e' commercializzato, perche' per capirne l'efficacia e gli effetti collaterali servono grandi numeri.

Porsi il quesito: "se non si sperimenta su animali come si fa?" e' pienamente comprensibile ma una risposta la si puo' trovare solo approfondendo l'argomento. Personalmente questa domanda me la sono posta e in modo fortemente critico, perche' credo che la scelta antivivisezionista, come quella veg, non debba essere fatta in modo emotivo o per partito preso, ma debba essere una scelta di carattere etico e razionale. E la scelta antivivisezionista lo e'.
valterf is offline  
Vecchio 10-09-2007, 15.26.43   #20
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: La vivisezione animale è utile a chi?

Citazione:
Originalmente inviato da valterf
Quando si parla di vivisezione salta sempre fuori qualcuno che dice "sperimentate su di voi"! A parte il livello non eccelso della dialettica, questo genere di affermazioni mi sembra nascondano la paura nel mettere in discussione l'esistente, la normalita', l'ordine costituito. Dire no alla vivisezione fa inconsciamente paura ben oltre lo specifico perche' mette in discussione lo status di predominio e sfruttamento degli animali che questa cultura assegna all'animale uomo. Se riconosco l'immoralita' nell'utilizzare, nel far soffrire e uccidere un altro essere senziente, scattera' prima o poi il dubbio se sia poi cosi' lecito utilizzarlo per altri scopi: dal divertimento, all'alimentazione.
Questa consapevolezza sovverte l'ordine costituito per cui degli animali se ne fa sostanzialmente cosa si vuole, e mettere in discussione abitudini e consuetidini di un individuo e della societa' fa paura, ...e la paura fa dire sciocchezza.
Affermare "sperimentate su di voi" e' appunto una di queste sciocchezze: intanto perche' la sperimentazione sull'uomo si fa nella fase preliminare alla messa in commercio e sopratutto quando il farmaco e' commercializzato, perche' per capirne l'efficacia e gli effetti collaterali servono grandi numeri.

Porsi il quesito: "se non si sperimenta su animali come si fa?" e' pienamente comprensibile ma una risposta la si puo' trovare solo approfondendo l'argomento. Personalmente questa domanda me la sono posta e in modo fortemente critico, perche' credo che la scelta antivivisezionista, come quella veg, non debba essere fatta in modo emotivo o per partito preso, ma debba essere una scelta di carattere etico e razionale. E la scelta antivivisezionista lo e'.

concordo con te.

Vorrei solo aggiungere una piccola considerazione. Se ci impegnassimo a cercare di vivere in un mondo meno inquinato, più in sintonia con la natura, più in equilibrio con il nostro Essere interiore, sarebbe necessario tanta tanta ricerca attraverso la vivisezione?

Gli animali scontano un nostro modo balordo di vivere.

Uccidere gli animali per cibarsene rientra ancora nei dettami di madre natura, ma sfruttarli in modo orribile, farli vivere in condizioni aberranti non è degno di esseri umani che osano chiamarsi civili.

La ricerca scientifica fa parte del cammino verso la conoscenza ma senza per questo diventare esseri aberranti.
Mary is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it