Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 10-10-2007, 15.58.23   #11
nevealsole
Moderatore
 
L'avatar di nevealsole
 
Data registrazione: 08-02-2004
Messaggi: 706
Riferimento: Padoa Schioppa e i "bamboccioni"

Citazione:
Originalmente inviato da dany83
scusami di nuovo,ma mi spieghi questi lavoretti chi glieli trova a questi ragazzi?qua non siamo in america,non so se lo avete capito.qua ormai non si trova più neanche un lavoro in miniera tra poco!si vive di raccomandazioni e di altre cose,se ci sono così tanti "bamboccioni" non è solo perchè noi italiani siamo mammoni,fidati...e poi mica tutti hanno degli amici con i quali prendere una casa!ripeto,non ci facciamo coinvolgere dai telefilm americani...

Io vivo in una città di media grandezza, lavoro (magari non qualificato, per carità) se ne trova. Basta avere una sola caratteristica: voglia di lavorare.
Io negli anni dell'università, pur vivendo coi miei, lavoravo per raggranellare i soldi per gli extra. Non solo lavoravo, ma spesso è capitato che vedendomi al lavoro me ne offrissero altri.
Solo che dire "non si trova lavoro" è più comodo.
Le uniche persone che conosco che non trovano lavoro (lavoro per mangiare ripeto) sono quelle che non lo cercano...
nevealsole is offline  
Vecchio 10-10-2007, 23.21.35   #12
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Padoa Schioppa e i "bamboccioni"

L'ho sentito con le mie orecchie "bamboccioni",
se non sbaglio sono i napoletani che dicono: cornuto, mazziato e buttato fuori di casa".

I giovani e meno giovani oggi non trovano lavoro, e se lo trovano non è certo nè dignitoso nè da permettere l'indipendenza economica.

Dalla mattina presto alla sera tardi per 600 euro al mese senza contributi, a tempo determinato per voi equivale ad aver trovato lavoro?! E non è neppure lavoro nero (sarebbe più dignitoso) è lavoro a progetto regole buone per i servi della gleba, il moderno e tanto osannato precariato.

E chi riesce ad essere sfruttato deve pure dire grazie.

Ed un ministro si permette di dare del bamboccione ad un uomo (io lo considero già tale) di 30 o 33 anni (perchè ha dato del bamboccione fino a 33 anni, non so perchè) che non ha alcun modo per rendersi indipendente?

Oppure segue le orme della buona anima di Maria Antonietta regina di Francia che stupita della fame del popolo pare abbia detto che potevano mangiare le briosche se non avevano pane!

Il ministro penso ignori che non solo manca il pane ma sono sparite anche le briosche

E poi chiamano il popolo che scende in piazza "terroristi".

Provo vergogna davanti ai miei figli di averli messi al mondo in una società come questa.

Vergogna davanti a poveri diavoli che vengono "severamente" puniti per non aver pagato il ticket sanitario, per non aver rilasciato lo scontrino di 1 EURO, per essere incappato nelle trappole approntate da sindaci con gli autovelox per fare cassa con i loro amici privati (vedi l'ultimo servizio di Exit su La 7).

Dove stiamo andando? andate avanti voi che mi vien da ridere!
Mary is offline  
Vecchio 11-10-2007, 12.31.36   #13
nevealsole
Moderatore
 
L'avatar di nevealsole
 
Data registrazione: 08-02-2004
Messaggi: 706
Riferimento: Padoa Schioppa e i "bamboccioni"

Citazione:
Originalmente inviato da Mary
L'ho sentito con le mie orecchie "bamboccioni",
se non sbaglio sono i napoletani che dicono: cornuto, mazziato e buttato fuori di casa".

I giovani e meno giovani oggi non trovano lavoro, e se lo trovano non è certo nè dignitoso nè da permettere l'indipendenza economica.

Dalla mattina presto alla sera tardi per 600 euro al mese senza contributi, a tempo determinato per voi equivale ad aver trovato lavoro?! E non è neppure lavoro nero (sarebbe più dignitoso) è lavoro a progetto regole buone per i servi della gleba, il moderno e tanto osannato precariato.

E chi riesce ad essere sfruttato deve pure dire grazie.

Ed un ministro si permette di dare del bamboccione ad un uomo (io lo considero già tale) di 30 o 33 anni (perchè ha dato del bamboccione fino a 33 anni, non so perchè) che non ha alcun modo per rendersi indipendente?

Oppure segue le orme della buona anima di Maria Antonietta regina di Francia che stupita della fame del popolo pare abbia detto che potevano mangiare le briosche se non avevano pane!

Il ministro penso ignori che non solo manca il pane ma sono sparite anche le briosche

E poi chiamano il popolo che scende in piazza "terroristi".

Provo vergogna davanti ai miei figli di averli messi al mondo in una società come questa.

Vergogna davanti a poveri diavoli che vengono "severamente" puniti per non aver pagato il ticket sanitario, per non aver rilasciato lo scontrino di 1 EURO, per essere incappato nelle trappole approntate da sindaci con gli autovelox per fare cassa con i loro amici privati (vedi l'ultimo servizio di Exit su La 7).

Dove stiamo andando? andate avanti voi che mi vien da ridere!

Mary,
capisco che come madre ti senta chiamata in causa.
Capisco anche che l'infelice termine utilizzato dal ministro sia infelice.
Però è pieno di bamboccioni, eccome se lo è.
Mio nonno, per far fortuna, ha lavorato diversi anni in Svizzera. Non è che lo trattassero benissimo...
L'altro mio nonno, dopo cena, faceva un secondo lavoro per pagare il mutuo.
Soldi ce n'erano pochi. Certo erano anni fortunati, per via del boom. Qui invece oggi siamo in crisi.
Senza voler fare discorsi retorici da "newagisti" americani: volere è potere.
Io ho amici partiti dallo stesso punto, alcuni che ancora annaspano nel precariato, altri sui cui guadagni c'è il segreto più assoluto.
La differenza la fa il carattere, c'è poco da fare. La fa il carattere molto più che la raccomandazione, impariamo a considerarlo.
Sulla formazione del carattere, la famiglia ha un ruolo decisivo.
Fino a che si continuerà a ripetere ai giovani che il Paese è in crisi e non si può far niente, che non c'è lavoro, che il lavoro è precario e prevale lo sfruttamento; fino a quel momento faremo crescere dei bamboccioni.
E mi dispiace dirlo, perché qui ci sono molte madri e molti padri che, come i miei, hanno cercato di fare un buon lavoro.
Io mi trovo spesso a contatto con realtà di disagio giovanile. Viviamo in un paese malato. Ed è brutto dirlo, ma è così. E la malattia la fa l'atteggiamento simile al tuo. Perché nel lavorare per poco, ingiustamente per poco, alzandosi ogni mattina, non c'è solo sfruttamento, non c'è stupidità: c'è dignità.
E invece ai ventenni insegnamo che se uno è mal pagato fa bene a stare a casa, che il lavoro va fatto solo se ben retribuito. E' sbagliato. Perché ogni mestiere, anche quello malpagato, insegna qualcosa a noi e fa capire qualcosa di noi agli altri. Mi dispiace ma io sono convinta, e lo sarò sempre, che "strada porta a strada". Non è importante la direzione, quella la possiamo aggiustare, l'importante è camminare.
Non c'è niente che rovini di più un figlio adolescente che la consapevolezza di poter avere sottoforma di "paghetta" quello che qualcun altro, faticosamente, si guadagna. Quando gli uccelli buttano i piccoli fuori dal nido, non lo fanno per ucciderli... ma per insegnar loro a volare.
nevealsole is offline  
Vecchio 11-10-2007, 15.21.16   #14
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: Padoa Schioppa e i "bamboccioni"

Citazione:
Originalmente inviato da cassiopea
Cara Dany..suppongo che tu sia all'Università, giusto? hai ragione quando dici che non ci possiamo permettere di guardare in casa degli altri...ma a questa frase io attribuisco un altro senso..o meglio, giusto non essere invidiosi di chi ha certe possibilità economiche..ma come ben dice Neve non è che poi l'accusa del Ministro sia così infondata...
Se tu frequenti l'università..avrai degli amici fuorisede, giusto? chiedi a qualcuno di loro come si arrangiano con lavori e lavoretti..vuoi sapere quali? pulizia dei bar, lavori come guardiani notturni, battiture tesi..di tutto di più...
e credimi, se uno non sa fare il bucato....non è detto che poi impari..neanche quando ci sarà costretto..perché a quel punto la prima cosa che farà sara correre in lavanderia..
Putroppo è vero che per chi vuole andare fuori casa c'è il problema dell'affitto..spesso le case date agli studenti o ai lavoratori giovani che condividono appartamenti sono dei buchi osceni, arredati al minimo con prezzi folli...
Personalmente, ho visto amici che sono rimasti a casa e che, così, hanno potuto avviare delle attività commerciali..certo anche per loro i primi tempi sono stati "incerti", finché le attività non hanno iniziato a dar risultati...però ora stanno bene...ma qualcuno continua a stare a casa con mamma e papà...sai che ti dico? da una parte..buon per loro!!
dall'altra..beh..vedere un quasi quarantenne che porta la ragazza in un residence..perché non ha casa propria (quando ha le possibilità economiche..) un po' mi fa ridere..


Un'ultima cosa: tu dici:

"perchè se proprio dovessimo anzalizzare bene le cose,la maggior parte di noi occidentali dovremmo un po imparare come si vive da certe persone che stanno in giro per il mondo.quelle che davvero sanno quali sono le cose importanti nella vita.."


...sei giovane e passi dunque un certo incantamento per questo modo di pensare..ma sai davvero cosa e perché certe persone stanno in giro per il mondo? come si mantengono, cosa fanno nel quotidiano?

Nel Nord Europa, spesso i ragazzi decidono di passare un anno o più all'estero, a volte anche prima di iscriversi all'Univ. Sono periodi in cui provano di tutto..dall'insegnamento dell'inglese al pub notturno..il lato positivo di questa esperienza è che permette di acquisire una maggiore conoscenza di sé, di quel che si vuole fare veramente nella vita...e di parlare "per esperienza"..
..d'altra parte, uno dei motivi che può spingere ad andare via dal proprio Paese è la ricerca di nuove opportunità..ma, guarda, che altre persone non fanno che fuggire dal quotidiano...oh, si che sanno quali sono le cose importanti della vita...ma soprattutto sanno come "evitarle"...


Io non sto facendo esattamente l'università,ma un corso strutturato in maniera simile e da tempo sto cercando quel lavoretto che i "signori" del governo non sono in grado di offrirmi e purtroppo non sono l'unico.
comunque a parte questo,nel mio ultimo discorso stavo parlando di quei popoli che sanno davvero che cos'è la miseria,tipo gli africani.io non so se tu sia mai stata in africa,io ci sono stato e so come vivono e in quali situazioni si trovano.Beh,con tutto il rispetto per il "problema bamboccioni" credo che al mondo ci siano dei problemi molto più importanti da risolvere rispetto a questo problema,che poi problema non è perchè come ti ho detto se vogliamo davvero fare i perbenisti dovremmo tutti quanti guardare in casa propria e rispettare gli stili di vita degli altri...
dany83 is offline  
Vecchio 11-10-2007, 15.31.25   #15
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: Padoa Schioppa e i "bamboccioni"

Citazione:
Originalmente inviato da nevealsole
Io vivo in una città di media grandezza, lavoro (magari non qualificato, per carità) se ne trova. Basta avere una sola caratteristica: voglia di lavorare.
Io negli anni dell'università, pur vivendo coi miei, lavoravo per raggranellare i soldi per gli extra. Non solo lavoravo, ma spesso è capitato che vedendomi al lavoro me ne offrissero altri.
Solo che dire "non si trova lavoro" è più comodo.
Le uniche persone che conosco che non trovano lavoro (lavoro per mangiare ripeto) sono quelle che non lo cercano...


Non so in quale Paese tu viva,comunque beata te.Io sono toscano e qua non si trovano neanche certi lavoretti per studenti se non hai conoscenze o raccomandazioni.E' ovvio poi che quando uno va all'università se vuole laurearsi non può trovare un lavoro troppo massacrante,altrimenti lo studio diventa molto complicato.Però dammi retta,è dura...E' facile dire "bamboccioni" e sparare giudizi su situazioni che non si conoscono...
dany83 is offline  
Vecchio 11-10-2007, 15.34.02   #16
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: Padoa Schioppa e i "bamboccioni"

Citazione:
Originalmente inviato da Mary
L'ho sentito con le mie orecchie "bamboccioni",
se non sbaglio sono i napoletani che dicono: cornuto, mazziato e buttato fuori di casa".

I giovani e meno giovani oggi non trovano lavoro, e se lo trovano non è certo nè dignitoso nè da permettere l'indipendenza economica.

Dalla mattina presto alla sera tardi per 600 euro al mese senza contributi, a tempo determinato per voi equivale ad aver trovato lavoro?! E non è neppure lavoro nero (sarebbe più dignitoso) è lavoro a progetto regole buone per i servi della gleba, il moderno e tanto osannato precariato.

E chi riesce ad essere sfruttato deve pure dire grazie.

Ed un ministro si permette di dare del bamboccione ad un uomo (io lo considero già tale) di 30 o 33 anni (perchè ha dato del bamboccione fino a 33 anni, non so perchè) che non ha alcun modo per rendersi indipendente?

Oppure segue le orme della buona anima di Maria Antonietta regina di Francia che stupita della fame del popolo pare abbia detto che potevano mangiare le briosche se non avevano pane!

Il ministro penso ignori che non solo manca il pane ma sono sparite anche le briosche

E poi chiamano il popolo che scende in piazza "terroristi".

Provo vergogna davanti ai miei figli di averli messi al mondo in una società come questa.

Vergogna davanti a poveri diavoli che vengono "severamente" puniti per non aver pagato il ticket sanitario, per non aver rilasciato lo scontrino di 1 EURO, per essere incappato nelle trappole approntate da sindaci con gli autovelox per fare cassa con i loro amici privati (vedi l'ultimo servizio di Exit su La 7).

Dove stiamo andando? andate avanti voi che mi vien da ridere!


hai perfettamente ragione MAry,hai centrato in pieno la situazione attuale.E poi il bello è che che questi politici sparano giudizi su cose e su situazioni a loro completamente sconosciute...guardino in casa loro e si preoccupino di più del Paese!
dany83 is offline  
Vecchio 11-10-2007, 15.37.52   #17
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: Padoa Schioppa e i "bamboccioni"

Citazione:
Originalmente inviato da nevealsole
Mary,
capisco che come madre ti senta chiamata in causa.
Capisco anche che l'infelice termine utilizzato dal ministro sia infelice.
Però è pieno di bamboccioni, eccome se lo è.
Mio nonno, per far fortuna, ha lavorato diversi anni in Svizzera. Non è che lo trattassero benissimo...
L'altro mio nonno, dopo cena, faceva un secondo lavoro per pagare il mutuo.
Soldi ce n'erano pochi. Certo erano anni fortunati, per via del boom. Qui invece oggi siamo in crisi.
Senza voler fare discorsi retorici da "newagisti" americani: volere è potere.
Io ho amici partiti dallo stesso punto, alcuni che ancora annaspano nel precariato, altri sui cui guadagni c'è il segreto più assoluto.
La differenza la fa il carattere, c'è poco da fare. La fa il carattere molto più che la raccomandazione, impariamo a considerarlo.
Sulla formazione del carattere, la famiglia ha un ruolo decisivo.
Fino a che si continuerà a ripetere ai giovani che il Paese è in crisi e non si può far niente, che non c'è lavoro, che il lavoro è precario e prevale lo sfruttamento; fino a quel momento faremo crescere dei bamboccioni.
E mi dispiace dirlo, perché qui ci sono molte madri e molti padri che, come i miei, hanno cercato di fare un buon lavoro.
Io mi trovo spesso a contatto con realtà di disagio giovanile. Viviamo in un paese malato. Ed è brutto dirlo, ma è così. E la malattia la fa l'atteggiamento simile al tuo. Perché nel lavorare per poco, ingiustamente per poco, alzandosi ogni mattina, non c'è solo sfruttamento, non c'è stupidità: c'è dignità.
E invece ai ventenni insegnamo che se uno è mal pagato fa bene a stare a casa, che il lavoro va fatto solo se ben retribuito. E' sbagliato. Perché ogni mestiere, anche quello malpagato, insegna qualcosa a noi e fa capire qualcosa di noi agli altri. Mi dispiace ma io sono convinta, e lo sarò sempre, che "strada porta a strada". Non è importante la direzione, quella la possiamo aggiustare, l'importante è camminare.
Non c'è niente che rovini di più un figlio adolescente che la consapevolezza di poter avere sottoforma di "paghetta" quello che qualcun altro, faticosamente, si guadagna. Quando gli uccelli buttano i piccoli fuori dal nido, non lo fanno per ucciderli... ma per insegnar loro a volare.


rispetto la tua opinione ma non sono daccordo.Quando una persona studia tutto il giorno per arrivare a quella maledetta laurea come fa a spaccarsi anche la schiena per mantenersi??E' ovvio che quelli che studiano preferiscano stare a casa a farsi mantenere,perchè lo studio secondo me è anche peggio del lavoro in certi casi...Poi se te ti riferisci a quelli che non studiano neanche e si fanno mantenere hai ragione,ma comunque guardare in casa propria ogni tanto non farebbe male,eh!?
dany83 is offline  
Vecchio 11-10-2007, 16.27.09   #18
nevealsole
Moderatore
 
L'avatar di nevealsole
 
Data registrazione: 08-02-2004
Messaggi: 706
Riferimento: Padoa Schioppa e i "bamboccioni"

Citazione:
Originalmente inviato da dany83
rispetto la tua opinione ma non sono daccordo.Quando una persona studia tutto il giorno per arrivare a quella maledetta laurea come fa a spaccarsi anche la schiena per mantenersi??
Infatti il concetto di lavoretto non implica il mantenimento in senso assoluto, comunque il corso di studi - in astratto - dura al massimo 5 anni.

Citazione:
Originalmente inviato da dany83
E' ovvio che quelli che studiano preferiscano stare a casa a farsi mantenere,perchè lo studio secondo me è anche peggio del lavoro in certi casi...Poi se te ti riferisci a quelli che non studiano neanche e si fanno mantenere hai ragione,ma comunque guardare in casa propria ogni tanto non farebbe male,eh!?

...guarda la tua conclusione, se accetti la battuta, mi fa ritenere che un po' bamboccione lo sei, sennò tutto 'sto fervore non lo metteresti.
Detto questo, avrei potuto giustificarti avessi detto la Calabria, però che in Toscana non trovi da lavorare due - tre sere a settimana come cameriere per pagarti i vizi, scusa ma proprio non me la bevo (forse se stai sull'Amiata) e ne ho ben donde
Poi se ti mantengono i tuoi, bene per te: purtroppo però anche quando uno non vien buttato fuori dal nido, capita che il nido si rompe. E' brutto, ma la vita è anche questo, allora si cresce tutto in un botto.
nevealsole is offline  
Vecchio 12-10-2007, 09.03.41   #19
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: Padoa Schioppa e i "bamboccioni"

Citazione:
Originalmente inviato da nevealsole
Infatti il concetto di lavoretto non implica il mantenimento in senso assoluto, comunque il corso di studi - in astratto - dura al massimo 5 anni.



...guarda la tua conclusione, se accetti la battuta, mi fa ritenere che un po' bamboccione lo sei, sennò tutto 'sto fervore non lo metteresti.
Detto questo, avrei potuto giustificarti avessi detto la Calabria, però che in Toscana non trovi da lavorare due - tre sere a settimana come cameriere per pagarti i vizi, scusa ma proprio non me la bevo (forse se stai sull'Amiata) e ne ho ben donde
Poi se ti mantengono i tuoi, bene per te: purtroppo però anche quando uno non vien buttato fuori dal nido, capita che il nido si rompe. E' brutto, ma la vita è anche questo, allora si cresce tutto in un botto.


senti,capisco che te avendo capito la mia età dal mio nick pensi che io sia uno di quei bamboccioni dei quali stiamo parlando,ma purtroppo per te hai a che fare con un ragazzo che i vizi non sa neanche cosa siano e che (non avrei mai voluto dirlo,ma sono costretto)si occupa del sociale oltre a studiare,quindi la prossima volta,prima di sparare giudizi sulle persone è meglio che ci pensi un po prima...volete dare lezioni di come si vive alla gente ma poi vedo che anche voi i vostri difettucci ce li avete eccome.Ripeto,guardare in casa propria è la migliore delle soluzioni!
dany83 is offline  
Vecchio 12-10-2007, 09.37.18   #20
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: Padoa Schioppa e i "bamboccioni"

Vuoi vedere che poi i veri bamboccioni sono gli onorevoli con famiglia a carico che di notte vivono spregiudicate avventure cercando equilibri sopra la follia o che tirano di coca ed il giorno dopo sono tutti pronti per il test antidroga davanti al “ Palazzo ”?
dany83 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it