Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 20-10-2007, 19.53.02   #31
marco gallione
Utente bannato
 
Data registrazione: 22-05-2007
Messaggi: 363
Mi dispiace

A me spiace che il mondo sia così cinico e baro.
Mi spiace per voi, davvero.
Mi spiace anche che in futuro non potrà che essere peggio.

E' meglio cominciare a correre.
Ammesso che il ritardo non sia già incolmabile.

Correre. Correre.
marco gallione is offline  
Vecchio 21-10-2007, 01.48.52   #32
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: Padoa Schioppa e i "bamboccioni"

Dopo aver letto quasi tutto, mi sono proprio persa in una quasi vertigine.

Conosco (e riconosco di conoscere) Persone che (con dieci anni più di me o dieci di meno) sono PIU' brave e PIU' serie di me. E so che non arriveranno mai da nessuna parte (e dunque neanche dove sono arrivata io). Poi conosco persone (con dieci anni più di me o VENTI di meno) che non sono nè brave nè serie in assoluto. Che sono NULLITA' Assolute. E so che sono arrivate e/o arriveranno forse più in alto di tutti i forumisti messi insieme (e dunque molto più in alto di dove sono arrivata io).
Per i miei metri ... i bamboccioni sono questi.
E "mammoccione e pappoccioni" sono i genitori di questi : quelli che li sdoganano da casa pagandogli laurea e quartierino prima, master prestigioso poi, postarello altolocato poi poi o, meglio ancora, giusti agganci e commesse per l'aziendina (magari di consulenza) che "paga papà e dai retta a papa'".

Di bamboccioni di tutt'altro tipo, è vero, ce ne sono tanti: ma sono bamboccioni SOLO per quel tempo in cui hanno creduto che impegnarsi a costruire sè stessi sarebbe servito davvero a qualcosa. E quando umiliati dalla realtà SANNO mettere la sordina persino a quella così ovvia VOGLIA di Indipendenza, quando nel gioco tristissimo e nobile e perfettamente descritto da Mary... i figli celano ai padri ... e i padri celano ai figli... i rispettivi TERRORI... che Terrori sono PERCHE' ognuno di loro NON PUO' fare NULLA in più di quel che ha già fatto.... beh! credo che sbeffeggiarli sia davvero, ma DAVVERO T R O P P O!

CORRERE??????
Correre DOVE?
Mai venuto il dubbio che siano sbarrate o distrutte tutte le strade... per chi dovrebbe "correre" oggi (e non da oggi)?

------------------

Vado al sodo:
siamo tutti figli di generazioni che:
- con cambiali e intraprendenza avevavo potuto stare da bene a benissimo (produzione e commercio);
- con diplomi e lauree avevano potuto addirittura costruire imperi (professioni e ruoli dirigenziali);
- con la sola buona volontà avevano potuto vivere e far vivere dignitosamente (lavoro dipendente di ogni ordine e grado).

Con tutte e tre le "virtù" messe insieme, OGGI, non fai NULLA.
Il "valore" - NON "aggiunto" , bensì UNICO - è la "maola", la "conoscenza del potente che ti fa da pass". Con questa fai tutto (da Bamboccione Emerito). Senza questa fai Niente (da Uomo).

COME SI FA A DERIDERE CHI NON SA PIU' COSA DEVE O PUO' FARE PER VIVERE NELLA CORRETTEZZA DELL'IMPEGNO IN CUI HA CREDUTO
donella is offline  
Vecchio 21-10-2007, 08.39.13   #33
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Mi dispiace

Citazione:
Originalmente inviato da marco gallione
A me spiace che il mondo sia così cinico e baro.
Mi spiace per voi, davvero.
Mi spiace anche che in futuro non potrà che essere peggio.

E' meglio cominciare a correre.
Ammesso che il ritardo non sia già incolmabile.

Correre. Correre.

Dovremmo correre anche se è troppo tardi dobbiamo correre perchè....non si sa mai!

Credevo di andare incontro ad una età della pensione di soddisfazione, pace e godimento della vita compiuta, niente di più errato.

Mi sembra che più mi avvicino all'età della pensione più la vita diventa difficile, caotica, peggiorativa in tutti sensi e che è proprio oro che mi deve dare più da fare, mettere a monte la mia vita come se avessi vent'anni.

Non per me, ripeto sempre, che la mia vita bene o male l'ho vissuta. Non ho niente altro da chiedere alla vita per me stessa.

Ma ci sono le nuove generazioni è per loro che sono pronta a tutto.

Rinuncio alla pensione, rinuncio a tutto affinchè loro possano avere una speranza, un futuro.
Mary is offline  
Vecchio 21-10-2007, 11.48.57   #34
marco gallione
Utente bannato
 
Data registrazione: 22-05-2007
Messaggi: 363
Riferimento: Padoa Schioppa e i "bamboccioni"

Anche a donella, a cui (lei lo sa) voglio bene, non piace l'idea di correre.
Perchè è faticoso.
Diciamo pure molto faticoso.
Mi dispiace per lei, e per i suoi cari.
marco gallione is offline  
Vecchio 21-10-2007, 14.44.45   #35
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: Padoa Schioppa e i "bamboccioni"

Citazione:
Originalmente inviato da marco gallione
Anche a donella, a cui (lei lo sa) voglio bene, non piace l'idea di correre.
Perchè è faticoso.
Diciamo pure molto faticoso.
Mi dispiace per lei, e per i suoi cari.


Carissimo Marco... questo proprio NO

... c'è chi arrivato al piatto, semplicemente mangia... e c'è chi si chiede se anche gli altri commensali siano stati adeguatamente serviti...

Nel mio piccolo ho corso, e sono stata servita (almeno da "quattro stelle" e in odore di "cinque stelle"). Però mi resta l'accortezza di guardarmi intorno e RICONOSCERE che Tanti, che hanno corso pìù e meglio di me... non sono MAI stati serviti.... anzi, scusa, qualcuno di Loro sta addirittura servendo altri ... e senza alternative praticabili....

Prendiamola (anche) come una simpatica occasione per conoscerci un po' di più. Ti va?
Laurea con lode, pubblicazione tesi, successiva specializzazione (ma non sono medico, e la specializzazione era davvero "la doppia punta del capello" nel mio ramo), abilitazione all'esercizio libero professionale senza alcun problema alla "prima botta". Mai - MAI MAI MAI - fatto un concorso pubblico. Mai esercitata la professione liberale alla quale sono perfettamente abilitata. SEMPRE preferito "inventarmi" il mio lavoro. L'ho sempre fatto. Non sono artigiana nè commerciante, e sto felicemente usando quel che ho studiato... nel modo, con i tempi e nel luogo che desideravo scegliere e infatti ho scelto.
A titolo personale non ho di che dolermi, anzi!

Ma so benissimo, e voglio ricordarmelo sempre, che se la mia famiglia non avesse potuto permettersi e permettermi quel che mi ha permesso.... a parità di "numeri personali" ... io potrei essere una irrisolta in più, fra tanti e tanti e tanti, SENZA NESSUNA COLPA. (Sia chiaro, riguardo alle potenzialità della famiglia : molto se le confronto e nulla se le considero! Voglio dire: non si aspettava il mio primo stipendio per fare la spesa.... ma non è che i miei abbiano fondato una banca per farmene presidente!!!!!!!!!)

donella is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it