Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 30-10-2007, 12.50.02   #1
koan
Utente bannato
 
L'avatar di koan
 
Data registrazione: 19-09-2007
Messaggi: 522
CHI ODIA IL TRAFFICO ? - Progetto di smaltimento .. !

Dato che sono arrivato al punto di cercare di materializzare mentalmente armi di sterminio di massa .. ho deciso di affrontare il problema in oggetto con strumenti ancora civili e partorire finalmente un'idea per lo smaltimento del 'traffico da strada' che, non di rado, finisce per occuparci e stressarci mensilmente più dello stesso lavoro a cui ognuono fosse impiegato ( le stesse attività di vita quotidiana non possono che risentirne, anche se essendoci abituati neanche ci facciamo più caso, mentre il problema resta eccome )....

Dunque ecco a voi, anche un po' burloscamente, data l'entità calcificata e calcificante del DRAMMA, la mia Ricetta personale per come ELIMINARE IL TRAFFICO dalle strade di città, DEFINITIVAMENTE ( supplendo alle infinite mancanze dei potenti che ci governano con molta classe, a parte per il fatto di far girare i soldi... naturalmente nelle tasche loro .. e compagnia bella ) !!!

E' un po' di tempo che, confesso, ci sto pensando e credo di aver trovato/raggiunto una conclusione plausibile, efficace, DEFINITIVA per la risoluzione del panico da TRAFFICO nelle strade di città...

Primo baluardo da abbattere e consapevolezza da raggiungere ( una vera Illuminazione, a dimostrazione delle filosofie orientali e universali ):
PERCHE', ATTRAVERSO QUALE PROCESSO, SI VIENE A CREARE IL TRAFFICO ..

Utilizzerò la frase del bambino odioso del primo film di Matrix, che risponde a Neo in questa maniera:
L'importante è fare l'unica cosa saggia, ossia: giungere alla Verità (dice qualcosa del genere il piccolo esserino spelacchiato ) ...
Quale verità ( domanda prontamente Neo ) ?
Quella che ( in realtà ) : IL "CUCCHIAIO" NON ESISTE !!

E Neo, stupito dal bacarozzo .. piega effettivamente il 'cucchiaio' nei meandri del proprio cervello ..

Dunque, anche io ho realizzato ( filosofia o meno ) che, in realtà, il Traffico NON ESISTE !!

Come è possibile... ???

Incredibile, ma vero:
IL TRAFFICO IN REALTA' DAVVERO NON ESISTE !!!
Naturalmente, come nell'allegorico spezzone cinematografico preso a riferimento, il Traffico dipende da noi e dalla nostra forma mentis; e NON:

- dai Camion e dagli Auto-trasportatori,
- dagli incidenti ( certo che dipende dalla gravità degli stessi ),
- dalla quantità ( densità ) di macchine ( di traffico ) nella carreggiata,
- dagli orari,
- etc. ..

O meglio, dipenderà anche da tutto questo, ma vi è una CAUSA PRIMORDIALE anteriore a ciò: L'INABILITA' A GUIDARE LA MACCHINA ( altro che LIMITI DI VELOCITA' .. e, badate, che non sto parlando neanche delle DONNE.... esoprattutto senza doversi equipaggiare di armi o strumenti di stermino di alta tecnologia post-moderna ) .. comunque, mi voglio convincere che effettivamente il problema sia risolvibile, con le dovuse cautele da prendere nei casi dei punti sopraelencati.


PRIMO.

- Varare un articolo sui gradi da attribuire per ogni categoria rispetto alle diverse abilità di guida

SECONDO.

- Verificare abilità dei patentati su pista vuota, su raccordo e nel traffico di periferiferia e di centro.

TERZO.

- Attribuire un grado di guida ad ogni patentato, da aggiornare su richiesta del guidatore periodicamente.

QUARTO.

- Determinare rispetto ai 'gradi di categoria' i relativi parametri spazio-temporali:

a) aree d'accesso al traffico ( rispetto ai nodi centrali/nevralgici della città e relativamente alle strade ed alle tiologie di carreggiate percorribili )
b) tempi-orari di transito nelle zone dichiarate in a)
c) controlli locali del traffico, presente e previsto, con relativa e costante pianificazione circospezionata/contingente.

QUINTO.

- Informatizzazione dei lavori che non necessitano una costante presenza negli ambienti di lavoro/Sedi relative.

SESTO.

- Progetto di strade 'parallele' ( A SENSO UNICO ) e con punti di accesso/collegamento 'nodali' ( ossia come da figura/simbolo, da sinistra verso destra: --C==-- [ * ] )

[ * ] ( con direzione da sinistra verso destra ) :
" -- ", strada presa a riferimento;
" C ", nodo di colllegamento con altra strada-traversa laterale, in cui si orienta il traffico " -- " confluendolo a sinistra del verso di percorrenza le macchine che percorrono la strada " -- " e a destra quelle provenienti dalla strada laterale di destra ( dove ogni confluenza/punto 'nodale' deve interessare le strade 'traverse' separatamente: una volta da destra ed un'altra da sinistra);
" == ", carreggiata allargata per un tratto al fine di lasciar confluire il traffico per orientare le macchine sulla strada imboccata;
" -- ", strada che torna ad essere della larghezza di partenza.

SETTIMO.

- Controllo traffico locale, NON PER MULTARE, ma per verificare l'incidenza delle 'cause reali' di traffico relativamente agli autisti che determinerebbero progressivamente la formazione e l'accumulo del traffico; diminuendo il punteggio di classe eventualmente male attribuitogli ( DA MOTIVARNE, LA CATTIVA ATTRIBUZIONE DEL GRADO DI CATEGORIA, RIGOROSAMENTE ).

OTTAVO.

- Possibilità di fare ricorso immediatamente ( entro poco tempo ) da parte dell'automobilista generalmente ed eventualmente penalizzato dalla propria Classe attribuita di crescita nella guida da strada.


Che ne dite? Secondo voi funzionerebbe il progetto ?!? sarà mai possibile uscirne, se anche voi come me vedete le proporzioni dell'assurdità del problema .. ? e soprattutto esisterà mai realmente un modo di sfuggire alla "logica", che trovo socialmente "aberrante" ( escludendo anche il problema del PARCHEGGIO ) che intrappola/congiura/reclude il cittadino ( TUTTI, nessuno escluso.... anche se ammetto che alcuni potrebbero trovarsi in aree localizzate infelicemente sotto i diversi aspetti .. ) alla dipendenza/ammorbamento/isolamento da 'traffico di strada'

Avete qualche idea, sono da 'aggiungere' o 'sottrazione' dei PUNTI secondo voi da quelli elencati ??? ...

Saluti
koan is offline  
Vecchio 30-10-2007, 14.46.27   #2
griago
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-10-2007
Messaggi: 98
Riferimento: CHI ODIA IL TRAFFICO ? - Progetto di smaltimento .. !

E se si iniziasse a diffondere il telelavoro (chiaramente per le professioni per cui ha senso)?

E se i mezzi pubblici fossero addirittura gratuiti (i soldi verrebbero presi da tutti i cittadine tramite le "amate" tasse comunali)?
griago is offline  
Vecchio 30-10-2007, 15.16.48   #3
koan
Utente bannato
 
L'avatar di koan
 
Data registrazione: 19-09-2007
Messaggi: 522
Riferimento: CHI ODIA IL TRAFFICO ? - Progetto di smaltimento .. !

Perdonate, ma stando a lavoro ho difficoltà a scrivere e rileggere per rendere più chiaro e lineare il discorso; dunque correggo, nei limiti del possibile e per una maggior chiarezza, quanto scritto sopra, come segue ( e con l'aiuto anche di un po' di fantasia da parte dei gentili lettori!! )

Citazione:
Originalmente inviato da koan
IL TRAFFICO IN REALTA' NON ESISTE !!!
Naturalmente, come nell'allegorico spezzone cinematografico preso a riferimento, il Traffico dipende in realtà da noi e dalla nostra "forma mentis"; e NON semplicemente:

- dai Camion e dagli Auto-trasportatori,
- dagli incidenti ( certo che dipende dalla gravità degli stessi ),
- dalla quantità ( densità ) di macchine ( di traffico ) nella carreggiata,
- dagli orari,
- etc. ..

O meglio, dipenderà anche da tutto questo, ma vi è una CAUSA secondo me PRIMORDIALE ed anteriore a ciò, ossia: L'INABILITA' A GUIDARE LA MACCHINA ( altro che LIMITI DI VELOCITA' .. e, badate, che non sto parlando neanche delle DONNE.... e soprattutto senza dover equipaggiarsi di armi o strumenti di stermino di alta tecnologia post-moderna ) .. comunque, mi voglio convincere che effettivamente il problema sia risolvibile, con le dovute cautele da poter prendere rispetto ai casi dei punti sopraelencati.


Inizio con ordine :

PRIMO.

- Varare un articolo sui gradi da attribuire per ogni categoria di conducenti rispetto alle rispettive capacità di guida.

SECONDO.

- Verificare l'abilità dei patentati su: pista vuota, su raccordo e nel traffico di periferiferia e di centro.

TERZO.

- Attribuire un 'grado di guida' ad ogni patentato, da aggiornare periodicamente su richiesta del singolo guidatore.

QUARTO.

- Determinare rispetto ai 'gradi di categoria' i relativi parametri spazio-temporali:

a) aree d'accesso al traffico ( rispetto ai grandi nodi centrali/focali della città e relativamente alle strade ed alle tiologie di carreggiate percorribili )
b) tempi-orari di transito nelle zone dichiarate nel punto a)
c) controlli locali elettronici del traffico, rispetto a quello 'corrente' e a quello 'previsto', disseminati in precisi punti nevralgici ( da determinare ) della città, onde poter aggirare l'eventuale "area di blocco"; con relativa e costante pianificazione circospezionata/contingente dello stato effettivo di Traffico sui diversi grossi punti nevralgici della città ( Foto cartina della città e pianificazione dei punti focali con: SPIA ROSSA = zona sovraccarica di macchine; SPIA GIALLA = zona con traffico normale; SPIA VERDE = zona con poco traffico ).

QUINTO.

- Informatizzazione dei lavori ( quelli da poter gestire ad esempio "da casa" ), ovvero di quei lavori che non necessitano una costante presenza nei relativi ambienti o Sedi di lavoro.

SESTO.

- Progetto di strade 'parallele' ( RIGOROSAMENTE A SENSO UNICO ) e con piccoli punti di accesso/collegamento 'nodali' ( ossia come da figura/simbolo, con senso di marcia partendo da sinistra verso destra: --C==-- )

LEGGENDA :

" -- ", strada - quella maestra, di partenza - a Senso Unico;

" C ", 'nodo di colllegamento' con un'altra strada-traversa laterale ad esso confluente 'da destra' ( ovvero 'dal basso'; anche se non ho potuto disegnarla collegandola al nodo stesso preso a riferimento ), in maniera da orientare il traffico che viene da " -- " dirigendolo nella parte sinistra ( ossia nella parte in alto ) del nodo medesimo, mentre a destra ( nella parte di sotto ) del nodo confluirebbero solo le macchine provenienti dalla strada laterale-traversa di destra/sottostante rispetto al nodo ( N.B.: ogni confluenza di strade laterali-traverse devono interessare separatamente un unico punto 'nodale', potendo confluire lateralmente nel nodo: una volta 'da destra' ed un'altra, in un altro nodo, 'da sinistra' );

" == ", carreggiata allargata per un breve tratto, in modo da far affluire scorrevolmente il traffico proveniente dalla strada maestra " -- " e quello proveniente dalla strada laterale 'di destra' ( o viceversa 'di sinistra' ) incanalando le macchine nella strada " == " che si ricongiunge dal nodo;

" -- ", la strada maestra che torna ad essere progressivamente della larghezza di partenza dall'allargamento " == ".

SETTIMO.

- Controllo traffico locale, attraverso postazioni di vigilanza, NON PER MULTARE, ma per verificare l'incidenza delle 'cause reali' di traffico relativamente alla guida degli automobilisti che determinerebbero progressivamente la formazione e l'accumulo del traffico locale; diminuendo, a seconda dei casi, conseguentemente il punteggio di classe eventualmente male attribuito agli stessi conducenti ( MOTIVANDO RIGOROSAMENTE, L'ERRATA ATTRIBUZIONE DEL GRADO DI CATEGORIA NEI CONFRONTI DEL CONDUCENTE DA PARTE DELLE AUTORITA' COMPETENTI ).

OTTAVO.

- Possibilità di fare ricorso immediatamente ( ma entro 'poco tempo' ), nei diversi casi, da parte dell'automobilista risultante penalizzato/diminuito nella propria Classe e Categoria di attribuzione circa la personale carriera di 'guida su strada'.



Avete qualche idea, oppure pensate siano da 'aggiungere' o 'sottrarre', secondo voi, dei PUNTI rispetto a quelli sopraelencati ??? ...

Saluti
koan is offline  
Vecchio 30-10-2007, 15.35.25   #4
koan
Utente bannato
 
L'avatar di koan
 
Data registrazione: 19-09-2007
Messaggi: 522
Riferimento: CHI ODIA IL TRAFFICO ? - Progetto di smaltimento .. !

Adesso che ci penso:

in realtà non sarebbe neanche necessario la creazione di soli sensi unici di marcia, ma il punto SESTO potrebbe "tranquillamente" essere applicato/costruito anche sul doppio senso di marcia.

Inoltre, se si imponesse di mantenere rigorosamente e tempestivamente la destra lungo il proprio senso di marcia ( tanto per le macchine, quanto PER I CAMION ! ), cambierebbe nel frattempo in positivo già qualcosa .. ?
koan is offline  
Vecchio 30-10-2007, 16.27.12   #5
katerpillar
Ogni tanto siate gentili.
 
L'avatar di katerpillar
 
Data registrazione: 14-03-2007
Messaggi: 665
Riferimento: CHI ODIA IL TRAFFICO ? - Progetto di smaltimento .. !

koan
Citazione:
Avete qualche idea, sono da 'aggiungere' o 'sottrazione' dei PUNTI secondo voi da quelli elencati ???
katerpilla

NONO. Per fare un qualcosa di simile a Roma, dando un'occhiata alla cartina stradale, bisognerebbe buttare giù: S. Pietro, il Colosseo, l'Ara Pacis, la Bocca della verità, e giu fino a fontana di Trevi, Piazza di Spagna e la Scalinata di Trinità dei Monti. Questo per il primo tratto, per il resto lo stanno studiando attentamente........

Caro koan, va bene che con i Moscardini col sugo ci va bevuto il vino e non l'acqua, ma non esagerare, altrimenti di questi progetti ce ne propini uno ogni volta che è obbligatorio mangiare pesce.

Le città italiane sono città d'arte, antiche o mediovali, per cui sono state costruite a dimensione d'uomo e di cavallo; noi ci abbiamo riversato due milioni di vetture, solo per le grandi città, non possiamo pretendere di risolvere il traffico con imprese cervellotiche, a meno che, come affermo nel mio giochetto distruttorio, non rasiamo al suolo i monumenti per far posto alle vetture.
Punto di domanda: ma non faremo prima a far fuori le vetture e tornare a cavallo? E' vero che sentiremo un po di puzza per via delle fiande lasciate sul manto stradale, ma sarà sempre più profumato e farà meno male dello smog. Che ne dici: ti piace come idea aggiuntiva? I giovani a cavallo e gli anziani in carrozza: ma con le ruote di gomma, altrimenti chi li sente gli amanti e difensori del silenzio?

Per altro, affrontando seriamente il problema, ho vissuto personalemte le giornate di circolazione con le targhe alternate, e dopo una attenta analisi logistica, sono arrivato a credere che sia l'unica soluzione alternativa, alla corsa verso una morte da smog.
katerpillar is offline  
Vecchio 30-10-2007, 16.30.03   #6
Monica 3
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 697
Riferimento: CHI ODIA IL TRAFFICO ? - Progetto di smaltimento .. !

Ah! Se il deretano dei milanesi passasse dal sedile della macchina al sellino della bicicletta!!

Monica 3 is offline  
Vecchio 30-10-2007, 16.30.16   #7
freedom
Moderatore
 
L'avatar di freedom
 
Data registrazione: 16-10-2003
Messaggi: 1,503
Riferimento: CHI ODIA IL TRAFFICO ? - Progetto di smaltimento .. !

Andare in bicicletta e con i mezzi pubblici no?
freedom is offline  
Vecchio 30-10-2007, 18.36.02   #8
koan
Utente bannato
 
L'avatar di koan
 
Data registrazione: 19-09-2007
Messaggi: 522
Riferimento: CHI ODIA IL TRAFFICO ? - Progetto di smaltimento .. !

Citazione:
Originalmente inviato da katerpillar
koan
katerpilla

NONO. Per fare un qualcosa di simile a Roma, dando un'occhiata alla cartina stradale, bisognerebbe buttare giù: S. Pietro, il Colosseo, l'Ara Pacis, la Bocca della verità, e giu fino a fontana di Trevi, Piazza di Spagna e la Scalinata di Trinità dei Monti. Questo per il primo tratto, per il resto lo stanno studiando attentamente........

Caro koan, va bene che con i Moscardini col sugo ci va bevuto il vino e non l'acqua, ma non esagerare, altrimenti di questi progetti ce ne propini uno ogni volta che è obbligatorio mangiare pesce.

Mah, ti dirò... in una realtà virtuale come la nostra temo potrebbe arrivarsi, prima o poi, a postulare una simile eventualità di smaltimento totale, a come la vedi tu, ma in sostanza i centri storici delle diverse e rispettive città d'Italia non sono, se non in piccola parte, la totalità della città medesima e molti, data la mole di gente che vi traffica, credo abbiano dato già da tempo forfeit ( quanto meno possederanno un'altra casa, mi auguro per loro )... Anche io vivo e sono di Roma, ma grazie a Dio non abito nel centro storico!!
Ad ogni modo credo tu abbia valutato solo il PUNTO 6, il quale dovrebbe essere applicato al di fuori di un luogo che effettivamente possa incitare alla distruzione, se non quasi, totale degli ostacoli trovati lungo la strada; come ultima istanza ( a quel punto credo che i progetto del PUNTO 6 stesso non avrebbe più alcun motivo d'essere )...
Il problema è in realtà un altro, da ricercarsi nella coscienza e l'educazione stesse del "pilota"...
Le strade ed i sistemi semaforici delle strade, più in generale, non mi pare abbiano molto senso .. quindi trovo sia da applicare, per quanto mi riguarda e nei limiti del possibile, anche il PUNTO 6.


Per Monica e Freedom, condivido certamente il pensiero, che però non può essere applicabile per tutti... ad ogni modo mi sorge in mente un probabile ostacolo al progetto: e se piove o fa freddo o ci fossero molte, troppe salite ?


Altra idea: e se sul raccordi si imponesse, in aggiunta ai PUNTI di cui sopra, un altro PUNTO numero 9 sulle corsie da percorrere sul raccordo, rispetto alla propria classe/categoria di cui al PUNTO 3 ( proibendo magari ad alcuni automobilisti di percorre la corsia di sorpasso, salve casi limite e ben vagliati ) ?
koan is offline  
Vecchio 30-10-2007, 19.52.19   #9
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Riferimento: CHI ODIA IL TRAFFICO ? - Progetto di smaltimento .. !

Proposte sensate mi sembrano il telelavoro ed il potenziamento dei mezzi pubblici. Londra e Parigi, ad esempio, hanno una ventina di line metropolitane ciascuna, le nostre capitali no.
Io abito ad una decina di km da Milano, sulla dorsale che da Baggio va ad Abbiategrasso, per chi conosce Milano, e non abbiamo neppure l’ATM che è la linea di Bus di Milano ed interland.

In Italia non abbiamo depositi delle merci e le merci girano ininterrottamente per il paese sui Tir che le trasportano dal Sud al Nord e dal Nord al Sud.
Si potrebbe razionalizzare i trasporti merci, creare depositi di stoccaggio in aree strategiche.
Si potrebbe migliorare gli svincoli autostradali, ad esempio se spostassero l’ingresso della Milano Genova di qualche km, le ininterrotte file al casello che si producono negli orari di punta e che invadono anche le tangenziali non ci sarebbero.
Insomma basterebbe che gli amministratori pubblici facessero il loro mestiere, cosa che non è.....

VanLag is offline  
Vecchio 30-10-2007, 20.53.52   #10
koan
Utente bannato
 
L'avatar di koan
 
Data registrazione: 19-09-2007
Messaggi: 522
Riferimento: CHI ODIA IL TRAFFICO ? - Progetto di smaltimento .. !

Confermo quanto proponete VanLag e Griago, ed aggiungere al minestrone di consigli utili e pratici la nomina di Controllori in borghese per i conducenti di mezzi pubblici ( e la denuncia telematizzata da parte di cittadini, senza troppe tiritere da sorbirsi per sbrigare le solite pratiche BUROCRATICHE impellenti ); e questo tanto per iniziare ( se aspettiamo i politici ... "e fu sera e fu mattina": fine di un lustro e avanti con prossimo e con le nuove, ma più aggiornate, prese per i fondelli verso il cittadino - mischiando un po' le solite figurine dell'album - col nuovo governo entrante ) e NON solo per fare le "inevitabili" multe ai cittadini ( caro Griago, il disservizio è solo il NOSTRO! ), i quali usualmente sono anche quelli che mandano avanti la barca ( che fa ormai acqua da tutte le parti; forse facciamo prima ad evolvere in animali acquatici risolvendo tutti i problemi ).


Amplierei inoltre il PUNTO 9 riguardo il RACCORDO, con l'imposizione di mantenere una 'distanza di sicurezza', in caso di traffico intenso, NON maggiore di DUE METRI ( ci sono persone che non sanno che se tutti mantenessero una distanza di 10-15 metri le macchine all'interno del raccordo stesso, in caso di traffico intenso, è come se facessero due volte il giro del raccordo... )
Meglio infine NON parlare dei rallentamenti scandalosi solo per poter guardare un incidente persino di un'altra carreggiata, o dei rallentamenti ad imbuto quando ci si ritrova ad essere imbottigliati a causa di una strettoia .. !
koan is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it