Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 29-11-2007, 22.40.52   #31
elair85
frequentatore
 
L'avatar di elair85
 
Data registrazione: 30-04-2006
Messaggi: 144
Riferimento: Il nuovo imperialismo culturale

Citazione:
Originalmente inviato da iulbrinner
Tremo di fronte all'idea di un "mondo in cui i sessi si siano estinti"

Tremi di fronte a un cambiamento radicale che ha come base una sana logica proveniente da un sano discorso... E' per questo che il mondo non va avanti, perchè ci sono troppe persone che TREMANO all' idea dei cambiamenti...



Citazione:
Originalmente inviato da iulbrinner
Un mondo di egualitarismo astratto ed impersonale, popolato di cloni indifferenziati ciascuno uguale all'altro che trovano (chissà perché?) motivo di entusiasmo nell'andarsene in giro nudi...

perchè la nostra società in questo momento non è piena di cloni che se ne vanno in giro non nudi ma peggio: vestiti tutti uguali perchè la moda lo impone ? E poi non ci sarebbe nessun entusiasmo, sarebbe una cosa normale!!! inoltre: quale sarebbe il problema se tutti andassero in giro nudi senza problemi? Che danni potrebbe arrecare tale fatto se la mentalità che ci sarebbe dietro sarebbe quella di una società AVANZATA ed EVOLUTA che è rrivata a capire che non bisogna suddividere la gente in base al sesso o alla razza o all' orientamento sessuale?

Citazione:
Originalmente inviato da iulbrinner
Un mondo senza differenze è, a mio modo di vedere, un mondo disperato e disperante, fatto di persone
le differenze vanno bene ma "NELLE COSE GIUSTE", dove è giusto farle, si fanno differenze in cose dove non andrebbero fatte e viceversa vedo tanti cloni per altre cose dove se ci fosse un po' più di varietà non guasterebbe

Citazione:
Originalmente inviato da iulbrinner
E rimango costernato di fronte a chi ritiene di essere portatore (meglio, portatrice) di valori assoluti ed indiscutibili; fosse anche l'idea di libertà evocata negli interventi precedenti.
Credo che nella vita sia tutto relativo, particolarmente le idee ed i valori, a differenza di chi si ritiene investita da sacre missioni civilizzatrici.
Per affermare che certe culture sono "inferiori" bisogna sentirsi "superiori"; io non ho questa folle pretesa.

Sacre missioni civilizzatrici e rivoluzioni.. SI! perchè sono gli unici mezzi che l'essere umano ha per migliorare il mondo...
Affermare di essere superiori non è una pretesa, purtroppo è un dato di fatto, mi dispiace, è brutto dirlo ma è così....
elair85 is offline  
Vecchio 30-11-2007, 13.12.37   #32
aile
Ospite abituale
 
Data registrazione: 26-04-2007
Messaggi: 169
Riferimento: Arabia: ragazza violentata, condannata a carcere e frustate

Citazione:
Originalmente inviato da iulbrinner

Per quanto riguarda l'escalation di violenze, osservo che l'escalation non è solo quello della violenza sulle donne: è un'escalation della criminalità in generale che riguarda anche gli uomini, i bambini, i tabaccai, i passanti, gli anziani, i portavalori, i condomini, gli imprenditori, i nottambuli ed ogni altro soggetto tutelato dalla legge, attraverso una recrudescenza di ogni forma di reato, sia quelli contro la persona, sia quelli contro il patrimonio.
Porre l'accento su un particolare tipo di reato, quello della violenza sulle donne, significa assegnare a questa categoria di vittime un valore speciale, straordinario e prevalente rispetto a tutti gli altri soggetti tutelati. Come ho ricordato in precedenza, per ogni donna uccisa, statisticamente si osservano almeno 5 uomini assassinati; la percentuale è, più o meno, questa.
Non capisco perché l'omicidio di un uomo debba risultare meno scandaloso e grave di quello di una donna.
Forse abbiamo un diverso valore umano? Io credo che molti messaggi che si raccolgono nella cultura dominante vanno proprio in questa direzione di significato.


Mi dispiace ascoltare queste parole,e mi sento anche male.
Forse qualche parte politica fa leva su questo argomento per scopi "propagandistici",e su questo potrei essere d'accordo,
ma la donna,a differenza di uomini,condomini,tabaccai,poli ziotti,ultrà,
viene trattata male,picchiata e violentata
spesso in casa,
dalle persone che si suppone siano quelle che le vogliano più bene.

..accidenti se c'è una differenza!
Se un ladro ti ruba il portafoglio e ti rompe il setto nasale,
tu lo rincorri,lo insulti,lo denunci,sei libero di fare queste cose.Non devi dormirci insieme,la notte seguente.
Molte donne maltrattate
pensano di meritarselo,o giustificano gli uomini,
un po' per debolezza,ma...
un po' anche perchè è quella la loro la vita,e cercano di imbrogliare loro stesse
per non dover ammettere di essere a fianco a dei bastardi.
Non so se hai sorelle,figlie,ma sicuramente una mamma ce l'hai ,e non so se provi a immaginare che qualcuno le usi violenza dentro casa..
che cosa ti viene in mente.

E poi le fonti dei dati sono l'ultima preoccupazione,io non ci credo per niente all'istat..nè a nessun altro dato statistico.Come dici tu...ci mostrano solo i dati che ci vogliono mostrare!
Quindi la loro affidabilità conta poco...
nessuno ci fa vedere le statistiche scomode..
Però quando si tratta di diritti di base
come quello di stare bene in casa propria con un marito o con un padre,
non mi sembra il caso
di vederci un diverso valore umano...
semplicemente il diverso valore umano ce l'hanno in testa i picchiatori,
..non chi si vuole da loro difendere!
aile is offline  
Vecchio 02-12-2007, 07.22.11   #33
Elisina
Ospite
 
Data registrazione: 01-12-2007
Messaggi: 5
Riferimento: Arabia: ragazza violentata, condannata a carcere e frustate

[quote=iulbrinner]"

Premettendo che gli omicidi, qui da noi, vedono un numero di vittime maschili almeno cinque volte superiore al numero delle vittime femminili;

Bè anche tu qui devi essere più preciso... in quali circostanze si verificano gli omicidi degli uomini? Sono tutti casi in cui una donna fa violenza sessuale e fisica sull'uomo e poi lo ammazza? O c'è dentro di tutto pure il caso dei rapinatori che durante un furto vengono uccisi dalla polizia?
Elisina is offline  
Vecchio 02-12-2007, 13.24.43   #34
iulbrinner
Utente bannato
 
Data registrazione: 25-10-2007
Messaggi: 303
Il tambureggiante assalto...

"ma la donna,a differenza di uomini,condomini,tabaccai,poli ziotti,ultrà,
viene trattata male,picchiata e violentata
spesso in casa,
dalle persone che si suppone siano quelle che le vogliano più bene." (aile)

Mi dispiace per il tuo stato d'animo negativo al quale non intendo contribuire.
Ma, certo, non posso rimanere inerte di fronte ad una simile affermazione.
Spesso cosa significa? Che questo fenomeno ha proporzioni devastanti come quelle che sono state raccontate falsificando la realtà delle cose o, piuttosto, che stiamo ragionando di situazioni generalmente marginali, che originano in contesti di degrado sociale?
No, ditemelo....perché io di mogli tumefatte in volto, zoppicanti o sanguinanti in giro non ne vedo, di donne con l'espressione avvilita di chi è perseguitata senza speranze di salvezza in giro non ne vedo, di mariti sanguinari non ne conosco e di violenze domestiche tanto diffuse e bestiali sento parlare con lo stupore di uno che, evidentemente, sino ad oggi ha vissuto sulla luna.
Rimane, poi, un'ultima considerazione ovvia; mancano forse oggi gli strumenti giuridici ad una donna per liberarsi di un marito violento? Volete davvero farmi credere che una donna non otterebbe quantitativi industriali di tutele nei casi di violenza domestica? Per quale motivo una donna non dovrebbe, potendolo tranquillamente fare, sottrarsi a condizioni di sopraffazione? Per spirito di vittimismo? Si arriva a forme di vittimismo tale da far credere che intere popolazioni di donne sono prigioniere negli appartamenti, vittimizzate e cannibalizzate da orchi selvaggi allo stato primordiale? Mapperfavore...
Ognuno può, nella propria libertà d'opinione, vedere nella realtà ciò che vuole o ciò che gli fa comodo vedere; avere la pretesa di raccontare verità indiscutibili è tutta un'altra storia.

Per Elisina:tanto nelle statistiche del delitti commesi sulle donne quanto in quelle sugli uomini è compreso tutto, persino donne che uccidono altre donne o donne che uccidono uomini. Le percentuali, comunque, sono quelle che ho ricordato: sui circa 700 omicidi (approssimativamente) che avvengono annualmente in Italia, i quattro quinti (ma anche più) riguardano persone di sesso maschile. Per quanto riguarda le violenze sessuali, le donne non sono nelle statistiche non perché sono più buone e brave ma solo perché non hanno la materiale possibilità di violentare un uomo; non lo possono fare. Nelle possibilità che hanno, ne fanno di tutti i colori anche loro; non stiamo a raccontarci favole di un mondo diviso in buone e cattivi. Credo che le utenti che hanno figli maschi in giovane età dovrebbero avere più attenzione a certi contenuti gravidi di risentimento misandrico. Tutto questo riguarda anche i loro figli, se non se ne fossero accorte.
iulbrinner is offline  
Vecchio 08-01-2008, 15.59.54   #35
iulbrinner
Utente bannato
 
Data registrazione: 25-10-2007
Messaggi: 303
Riferimento: A proposito della violenza sulle donne

Leggendo l'articolo del Corriere della Sera di oggi che riporto a seguire, mi è tornata in mente questa discussione nel forum; evidenzio in particolare la parte sottolineata.

Uccide il marito e lo getta nel water

BERLINO - Avrebbe ucciso il marito e si sarebbe sbarazzata del suo corpo gettandolo nel water dopo averlo fatto a pezzi. Una donna macedone, fino a qualche giorno fa residente in Germania, a Dusseldorf, è ricercata dalla polizia con l'accusa di omicidio. I sospetti si sono subito concentrati sulla donna (52 anni) poiché lei stessa, secondo quanto scrive la stampa tedesca, avrebbe detto ai figli di aver «scaricato» il corpo del loro padre nel bagno.
SCOMPARSA - L'uomo, un tassista di 58 anni che pesava 100 chili, è scomparso tre settimane fa e la polizia ritiene inoltre che una parte del suo cadavere sia stata gettata nei cassonetti della spazzatura. Alcuni vicini di casa della coppia, secondo i quali i due coniugi si odiavano, hanno raccontato di avere sentito lo scarico dell'acqua diverse volte la notte della scomparsa dell'uomo. Da parte sua, la polizia scientifica ha osservato che le pareti della casa sono state lavate e ridipinte di recente, ma che le analisi hanno comunque individuato tracce di sangue sui muri del soggiorno, del corridoio e del bagno. Sembra che la donna, che si sarebbe rifugiata in Macedonia, avesse già cercato più volte di uccidere il marito in passato, almeno in un'occasione con il veleno e in un'altra a colpi di martello. La polizia si è detta sorpresa che l'uomo non ha mai denunciato la moglie per tentato omicidio.
iulbrinner is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it