Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 31-01-2008, 01.12.38   #21
AntOne
Ospite abituale
 
Data registrazione: 28-12-2007
Messaggi: 52
Riferimento: Son terrorista...

Piccola rettifica per piccolo_lupo: Pardon, in effetti non avevo letto bene il pezzo "penso che tu ti stia confondendo con un altro brano". Puo essere invece che tu hai confuso con "Il testamento" (<<Quando la morte mi chiamerà, forse qualcuno protestera, dopo aver letto nel testamento quel che gli lascio in eredità, non maleditemi non serve a niente tanto all'inferno ci sarò già>>) che, come si puo intuire, al ritmo di tarantella, canta di un'allegro moribondo mentre "Il testamento di Tito" parlava effettivamente dei 10 comandamenti.
AntOne is offline  
Vecchio 01-02-2008, 01.47.09   #22
misterxy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 15-01-2008
Messaggi: 200
Riferimento: Son terrorista...

Citazione:
Originalmente inviato da Vito87
perchè noi stessi ci accomodiamo per servire le loro pretese.
Ecco, ora mi piaci un po' di più... Infatti, la forza dell'Islam è da ricercare anzitutto nella debolezza dell'Occidente.
misterxy is offline  
Vecchio 01-02-2008, 12.26.10   #23
Valerio2
Ospite abituale
 
L'avatar di Valerio2
 
Data registrazione: 05-09-2007
Messaggi: 113
Riferimento: Son terrorista...

Adottare una censura preventiva contro il rappresentante di una gran parte della Cristianità non è terrorismo.

E' solo un inopportuno atteggiamento di intolleranza che denota un livello culturale inaccettabile in professori universitari. Come è inaccettabile il loro plagio culturale nei confronti dei loro stessi studenti.

Ascoltare ed obiettare, se la circostanza lo avesse consentito, sarebbe stato un atteggiamento più 'adulto'. Ma l'obiettivo di questo gruppo di sessantottini non era certamente il confronto, quanto la visibilità che le contestazioni avrebbero avuto nei telegiornali e nei talk show.

A questa strumentalizzazione fin troppo evidente si è sottratto il Santo Padre, per evitare che l'ateismo d'assalto avesse una tale cassa di risonanza.

Non credere è un diritto, anche cercare proseliti in questa perversione lo è. Ingaggiare un assalto all'arma bianca (o dovrei dire rossa?) contro il simbolo della Cristianità è un fatto assolutamente strumentale e, aggiungo con molta sicurezza, frutto di simpatie verso un islam che avanza.

Essere laico è un fatto personale ed interiore. Non confondiamo le carte in tavola.

Valerio
Valerio2 is offline  
Vecchio 01-02-2008, 16.31.12   #24
AntOne
Ospite abituale
 
Data registrazione: 28-12-2007
Messaggi: 52
Riferimento: Son terrorista...

Mi dispiace ma credo che il papa abbia strumentalizzato, e se non lui i media, dicendo che gli hanno impedito di venire quando è lui che non è andato all'inaugurazione (o qualcuno gli ha consigliato di non venire), per poi accusare i professori di non accettare il confronto. E' vero gli studenti hanno (semplicemente) protestato perchè ritenevano che la visita fosse pretestuosa.
Cristiani, affranchiamoci dal papa, riappropriamoci della nostra religione.
Ops,.. ora che ci penso, io però sono agnostico
AntOne is offline  
Vecchio 01-02-2008, 18.47.00   #25
Valerio2
Ospite abituale
 
L'avatar di Valerio2
 
Data registrazione: 05-09-2007
Messaggi: 113
Riferimento: Son terrorista...

Citazione:
Originalmente inviato da AntOne
Mi dispiace ma credo che il papa abbia strumentalizzato, e se non lui i media, dicendo che gli hanno impedito di venire quando è lui che non è andato all'inaugurazione (o qualcuno gli ha consigliato di non venire), per poi accusare i professori di non accettare il confronto. E' vero gli studenti hanno (semplicemente) protestato perchè ritenevano che la visita fosse pretestuosa.
Cristiani, affranchiamoci dal papa, riappropriamoci della nostra religione.
Ops,.. ora che ci penso, io però sono agnostico

Il Papa non è un qualunque uomo politico o di spettacolo che debba soggiacere a comportamenti chiaramente insultanti quali quelli di quella scarna combriccola di esaltati e di violenti (intellettualmente parlando). Se i cosiddetti professori volevano un confronto non potevano pretendere di condurlo con i sistemi della piazza. Il confronto di idee si può avere nelle sedi opportune. Quello che costoro volevano tenere era una manifestazione di intolleranza.

Bene ha fatto il Papa a non prendere parte ad una cerimonia di apertura dell'anno accademico che si voleva trasformare in una gratuita aggressione al capo spirituale di una comunità di oltre 1 miliardo di fedeli.

Resta il fatto che una minoranza rissosa e violenta ha operato coerentemente con i propri princìpi dispotici ed illiberali, in preda ad un odio verso una istituzione religiosa con la sola giustificazione del proprio ateismo di maniera. Questo qualifica per quello che in realtà sono questi cosiddetti docenti: possono essere tranquillamente assimiliati a fomentatori, non certo a rappresentanti di una istituzione accademica.

Gente così è più facile vederla all'interno dei cortei durante una manifestazione di piazza piuttosto che in un convegno scientifico. E non sarebbero certo in grado di sostenere una discussione di filosofia o di teologia con un uomo della levatura di Ratzinger.
Valerio2 is offline  
Vecchio 02-02-2008, 09.10.04   #26
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Son terrorista...

Citazione:
Originalmente inviato da Valerio2
Il Papa non è un qualunque uomo politico o di spettacolo che debba soggiacere a comportamenti chiaramente insultanti quali quelli di quella scarna combriccola di esaltati e di violenti (intellettualmente parlando). Se i cosiddetti professori volevano un confronto non potevano pretendere di condurlo con i sistemi della piazza. Il confronto di idee si può avere nelle sedi opportune. Quello che costoro volevano tenere era una manifestazione di intolleranza.

Bene ha fatto il Papa a non prendere parte ad una cerimonia di apertura dell'anno accademico che si voleva trasformare in una gratuita aggressione al capo spirituale di una comunità di oltre 1 miliardo di fedeli.

Resta il fatto che una minoranza rissosa e violenta ha operato coerentemente con i propri princìpi dispotici ed illiberali, in preda ad un odio verso una istituzione religiosa con la sola giustificazione del proprio ateismo di maniera. Questo qualifica per quello che in realtà sono questi cosiddetti docenti: possono essere tranquillamente assimiliati a fomentatori, non certo a rappresentanti di una istituzione accademica.

Gente così è più facile vederla all'interno dei cortei durante una manifestazione di piazza piuttosto che in un convegno scientifico. E non sarebbero certo in grado di sostenere una discussione di filosofia o di teologia con un uomo della levatura di Ratzinger.

Il tuo pensiero non è di certo isolato, ma massicciamente condiviso. E lo rispetto. Però una attenta osservazione della realtà non guasterebbe molto.

Se il bambino grida che ..."l'imperatore è nudo" forse un poco di attenzione bisognerebbe prestarla.

Potere religioso e potere politico sono andati da sempre a braccetto, si sono sempre sostenuti a vicenda da millenni e ..... niente è cambiato.

Ci illudiamo di vivere in un paese democratico ma la democrazia si è sotterrata da sola, e ha detto: la stupidità non mi merita, tornerò quando mi reclamerete a gran voce.

Il clero non può essere da meno di un politico. Tantomeno il loro rappresentante. Così viene insultato chiunque osi, si permetta di esprimere il proprio pensiero. Nel clero da millenni è cosa scontata. Inquisizione, roghi, Catari, Sindona, Calvi, pedofili, scomuniche ecc. ne sono un evidente segno.

Se il papa è il rappresentate di Cristo in terra allora perchè non ha un comportamento da Cristo? Gesù non si è mai sottratto alle critiche, ai dissensi ma ha sempre risposto con fermezza e chiarezza. Gesù non è mai stato intollerante, non ha mai COSTRETTO NESSUNO a fare questo o quello o credere in questo o quello.
Così a chi esprime, per ISCRITTO, non con sassi e roghi e torture, la propria sacrosanta e democratica OPINIONE viene tacciato di terrorismo, di tutto e di più. Ma stiamo scherzando? qualcuno vuole scherzare?

La mancanza di obiettività nasce dal credere in qualcosa che non è nostro, qualcosa che ci è siamo presi (o ci hanno inculcato) ma appartiene ad altri.

Il credere porta sempre alla violenza, alla impossibilità di una qualunque discussione.
Il sapere porta sempre al dialogo, alla comunicazione, alla tolleranza.

Vito dimostra di sapere e non di credere.

Parlo così perchè un tempo sono stata anch'io credente e reagivo come reagisce sempre ogni credente.
Mary is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it