Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 12-02-2008, 21.55.42   #21
Koli
Moderatore
 
Data registrazione: 17-11-2007
Messaggi: 405
Riferimento: Corsa agli armamenti ed elezioni politiche

Forse nexus6, non siamo cosi distanti come potrebbe sembrare a prima vista. Anch'io auspico una diminuzione (relativa) del bilancio della difesa internazionale.
Ricorda però che la ricerca in campo militare è importante anche per quello civile. Penso la radar o a internet.
Per quanto riguarda lo smantilmento totale delle testate nucleari, torno a ripetere, tralasciando se sia giusto o meno, che su tali questioni i governi, non terranno in considerazione una manifesta ostilità dell'opinione pubblica. (Anche se dovesse rappresentare la maggioranza della gente).
Ciao.
Koli is offline  
Vecchio 13-02-2008, 01.30.41   #22
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Riferimento: Corsa agli armamenti ed elezioni politiche

Citazione:
Originalmente inviato da Koli
Forse nexus6, non siamo cosi distanti come potrebbe sembrare a prima vista. Anch'io auspico una diminuzione (relativa) del bilancio della difesa internazionale.
Ricorda però che la ricerca in campo militare è importante anche per quello civile. Penso la radar o a internet.
Per quanto riguarda lo smantilmento totale delle testate nucleari, torno a ripetere, tralasciando se sia giusto o meno, che su tali questioni i governi, non terranno in considerazione una manifesta ostilità dell'opinione pubblica. (Anche se dovesse rappresentare la maggioranza della gente).
Ciao.
Certo non una manifesta ostilità dell’opinione pubblica attuale che per le sue caratteristiche conta meno di zero, in buona sostanza; questo i governi lo sanno ed è chiaro che procedono per la loro strada. Ma, e vorrei esserci quando accadrà poiché credo sarà una inevitabile evoluzione della situazione, nel momento in cui la maggioranza della gente si renderà conto della propria coscienza e della propria forza, allora non vi sarà governo che non ne potrà e dovrà rendere conto e se non lo farà, come mi pare ipotizzabile, vi sono già tutta una serie di metodi che, se utilizzati, porteranno alla paralisi gli attuali sistemi, teorizzati ed in parte messi in pratica per esempio da Gandhi.

Non vorrei essere profeta di sventura, ma posso ipotizzare che prima di una tale presa di coscienza collettiva probabilmente un qualche evento contingente potrebbe favorire l’inizio della rivoluzione della situazione, per esempio il momento in cui la richiesta di petrolio supererà l’offerta ed ho sentito previsioni da qui a 30-50 anni; vorrei esserci e da pedone godrò per tutti gli anni di affumicamento che ho dovuto subire. L’interessamento attuale per l’Iraq non deriva che dal fatto che lì pare vi siano delle riserve naturali ancora vergini, se non ricordo male; gli USA, ed anche qui spero di ricordare bene, hanno già toccato le proprie riserve strategiche di petrolio.


P.s. i soldi sono l’unica cosa importante nel campo della ricerca, tanti ed indiscriminati; la ricerca procede meglio in tempi bellici o di corsa agli armamenti, come è accaduto sempre nella storia, solo perché maggiori sono stati gli investimenti in vista di scoperte e tecnologie finalizzate all’ambito bellico e poi sfruttate nel civile: questa è una semplice prova del fatto che se vogliamo che la ricerca scientifica, medica e tecnologica faccia progressi più veloci dobbiamo indirizzarvi quante più risorse possibili e certo non sprecarle ad inventare nuovi modi per suicidarci.
nexus6 is offline  
Vecchio 15-02-2008, 11.20.44   #23
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Test missilistici...

Non credo che solo per me sia semplice collocare questo evento "insignificante" nella più ampia prospettiva che stiamo discutendo...

... missile per abbattere satellite spia ...



Ecco cosa intendevo per immoralità da parte degli Stati: quello che chiaramente appare come un test, nulla di male per carità (in qualche modo dovranno pur provare a vedere se le armi funzionano), lo si fa passare per un pressante evento salvifico; non trovate che tutto ciò sia totalmente surreale?

nexus6 is offline  
Vecchio 18-02-2008, 16.48.43   #24
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Il sunto.

Forse chi se ne frega, vero? Tutto procede come deve andare, la vita, la morte, gioia e sofferenze nella stessa ruota che gira, mentre la realtà resta a guardare, attendendo che qualche missile penetri madre Natura nel più grande degli orgasmi; dalla (non piccola) morte nascerà, ancora una volta, la vita. La trattiamo come una puttana, altroché se l'uomo è maschilista, quasi per punirla dell'abbondono in cui pare ci riduca e della violenza che pare instancabilmente ci usi per perpetuare la sua vita.

Ed intanto noi, figli bastardi, scarrozziamo alla meno peggio le nostre.

Va bene così, suppongo; tutto, appunto, va come deve andare.

Ma l'anima in pace, come si suol dire, ancora non l'ho messa.

E l'accettazione, non so, mi pare cinismo ed ipocrisia.

E scusate il piccolo sfogo, che non turbi la vostra giornata.
nexus6 is offline  
Vecchio 19-02-2008, 14.15.06   #25
chlobbygarl
Lance Kilkenny
 
Data registrazione: 28-11-2007
Messaggi: 362
Riferimento: Corsa agli armamenti ed elezioni politiche

Nulla da eccepire al tuo condivisibile sdegno, in particolare se tu avessi dimostrato che la congettura secondo cui il timore per una possibile strage celerebbe invece la volontà di effettuare prove balistiche non è una teoria ma un fatto.
Son sicuro del resto di poter eventualmente trovare tra i tuoi messaggi dell'anno scorso anche quello che esprime lo stesso vibrato sdegno in relazione all'accaduto analogo:
Citazione:
Originalmente inviato da citazionetuadalcorrieredellasera
<<oppure la voglia di dare una lezione, con una dimostrazione di forza, a Pechino, che lo scorso anno fece saltare uno dei satelliti spia cinesi con lo stesso metodo- centrandolo con un missile - e suscitando all'epoca le vivaci rimostranze di Washington>>

ciao
chlobbygarl is offline  
Vecchio 19-02-2008, 15.46.03   #26
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Riferimento: Corsa agli armamenti ed elezioni politiche

Non esistono fatti, chlobbygarl, ma solo analisi e teorie più o meno coerenti che spiegano il più ampio numero di eventi possibili... ... che poi siano digeribili o meno dalla mente, questo è un altro paio di maniche.

E' solo d'altronde una modesta teoria quella che la politica estera statunitense in primis ormai da sessant'anni favorisca l'escalation nucleare anche degli altri Paesi più piccini... una modesta teoria senza alcun fatto o prova a supporto... neanche nessun commento da parte di intellettuali statunitensi... nemmeno qualche indizio qua e là, spuntato fuori dai documenti declassificati del governo e del Pentagono... ...

... e poi ti evito di ricercare tra i miei post di un anno fa, basta che leggi il primo di questa discussione e troverai un link proprio a proposito del lancio del missile cinese... ...
... che era effettivamente stato dichiarato come un test missilistico, almeno se non ricordo male.

http://www.asianews.it/index.php?l=it&art=8278

Basta che leggi anche un po’ i miei post in giro, d’altronde, per capire che con me la storia dell’antiamericanismo non attacca...

... il vibrante sdegno l'ho sempre manifestato contro tutti quanti, ma è chiaro che appare di differente misura vista la reale (oppps teorica, visto che non ci sono dati né prove a sostegno) differente pretesa imperiale dei diversi Stati presenti su questo pianeta; è un po' come in Italia pronunciare il segreto di Pulcinella del fatto che Silvio Berlusconi ha un potere mediatico superiore a quello dei suoi alleati ed avversari; questo non è un dato politico o ideologico. Eppure se lo si dice si diventa di diritto un comunista-mangia-bambini.



p.s. ah, la possibile strage sarebbe quella dei "possibili" segreti che si troverebbero a bordo del satellite spia (che tra l'altro sta sorvolando nel tardo pomeriggio di questi giorni l'Italia), come anche confermato da fonti governative americane (a quanto ho potuto leggere su quotidiani italiani, anche "Il Giornale", eh, che di certo comunista non è)... ; non ho poi nemmeno riportato i pareri critici e negativi, sempre statunitensi... basta informarsi, facciamolo.
nexus6 is offline  
Vecchio 19-02-2008, 20.09.01   #27
chlobbygarl
Lance Kilkenny
 
Data registrazione: 28-11-2007
Messaggi: 362
Riferimento: Corsa agli armamenti ed elezioni politiche

Citazione:
Originalmente inviato da nexus6
Non esistono fatti, chlobbygarl, ma solo analisi e teorie più o meno coerenti che spiegano il più ampio numero di eventi possibili... .
esatto, giova ricordare che per l'attribuzione della proprietà coerenza riferita agli "eventi" (sin. di "fatti") esistono potenzialmente tanti criteri quante teste pensanti, ma comunque più di uno fosse anche il tuo! che nella fattispecie è lo stesso per esempio di Putin (ovviamente è solo un caso), noto ghandiano, ex monaco buddista etc etc

Citazione:
che poi siano digeribili o meno dalla mente, questo è un altro paio di maniche.
la mente digerisce molte cose se è vero che si può spacciare questo (in particolare il bold sottolineato) :
Citazione:
Originalmente inviato da nexus6
E' solo d'altronde una modesta teoria quella che la politica estera statunitense in primis ormai da sessant'anni favorisca l'escalation nucleare anche degli altri Paesi più piccini... una modesta teoria senza alcun fatto o prova a supporto... neanche nessun commento da parte di intellettuali statunitensi... nemmeno qualche indizio qua e là, spuntato fuori dai documenti declassificati del governo e del Pentagono... ...
per "controinformazione" o giù di lì, o meglio ancora, per dato acclarato pacificamente.
Un dato che, come spieghi bene poco sotto, presuppone assurdamente colpe diverse per responsabilità diverse a parità di azione intrapresa.

Citazione:
... e poi ti evito di ricercare tra i miei post di un anno fa, basta che leggi il primo di questa discussione e troverai un link proprio a proposito del lancio del missile cinese... ...
il primo di questa discussione però è sempre.. un anno dopo! il link da te citato è poi preceduto dalla davvero splendida "una notizia significativa sulla Cina" frase eccellente per sottolineare magari un incontro chiesto da Hu Jintao con l'ONU sulla moratoria per la pena di morte !!
ho letto poi questo di te:
Citazione:
Originalmente inviato da nexus6
Leggo oggi sui principali quotidiani on line (http://www.corriere.it/esteri/08_feb...box_primopiano) che la Russia dell’uscente Putin si dice “costretta” a reagire alle violazioni dei trattati e alla aggressiva politica militare estera degli USA che va allegramente piazzando basi missilistiche qua e là per il mondo; la Russia naturalmente non ci sta, magari proprio perché gli allegri regali giungono proprio sui suoi confini ed annuncia un rinnovato impegno militare. Nulla di scandaloso.
ho letto insomma che tu leggi che la Russia si sentirebbe costretta alla violazione dei trattati dall'atteggiamento degli USA, e che tu approvi tale sua lettura.Tutti i miei complimenti per lo sforzo compiuto nel cercare un'informazione terza ed equidistante.
Citazione:
... che era effettivamente stato dichiarato come un test missilistico, almeno se non ricordo male.
ricordi male, nel senso che ricordi solo qualcosa (ovviamente è solo un caso):
http://www.repubblica.it/2007/01/sez...a-governo.html
PECHINO - La Cina ha confermato oggi di aver effettuato un lancio sperimentale di un missile anti-satellite, Del lancio era stata notizia qualche giorno fa dagli Stati Uniti, e finora il governo cinese non aveva comunicato alcuna posizione ufficiale. La notizia del test spaziale aveva suscitato preoccupazione nel mondo e le proteste di Usa, Australia e Canada. Il dipartimento di stato americano aveva affermato che il test è un gesto "contrario allo spirito di cooperazione al quale entrambi i paesi aspirano nel settore spaziale civile".
in sostanza la Cina ha effettuato quel test dandone notizia solo dopo (!) (ragazzate)
Citazione:
Basta che leggi anche un po’ i miei post in giro, d’altronde, per capire che con me la storia dell’antiamericanismo non attacca...
Tu dici eh, sarà.

Citazione:
... il vibrante sdegno l'ho sempre manifestato contro tutti quanti, ma è chiaro che appare di differente misura vista la reale (oppps teorica, visto che non ci sono dati né prove a sostegno) differente pretesa imperiale dei diversi Stati presenti su questo pianeta;
la reale differente pretesa etc. è un evento sulla cui esistenza potremmo cmq discutere, sembra ancora solo una parte degli "eventi" osservabili ma diamolo pure per acquisito:non è cmq sufficiente a giustificare differenti misure di sdegno a parità di gesto compiuto se non si adotta prima un'ottica legittima quanto faziosa, come lo è evidentemente la tua.

Citazione:
è un po' come in Italia pronunciare il segreto di Pulcinella del fatto che Silvio Berlusconi ha un potere mediatico superiore a quello dei suoi alleati ed avversari; questo non è un dato politico o ideologico. Eppure se lo si dice si diventa di diritto un comunista-mangia-bambini.
A parte il paragone curioso e implausibile, seppur retorico e davvero poco "alternativo" nella riproposizione del dualismo gemellare Bush-Berlusconi (forse il loro ufficio stampa non saprebbe fare meglio http://www.pmli.it/), Berlusconi, innegabile
co-emblema della decadenza italiana, ha quel potere negli ultimi 10 anni solo perchè quelli che certo ingiustamente vengono definiti comunisti-mangia-bambini non hanno inteso negarglielo con una semplice legge (o negargli di usarlo in qualità di candidato "premier").



Citazione:
p.s. ah, la possibile strage sarebbe quella dei "possibili" segreti che si troverebbero a bordo del satellite spia (che tra l'altro sta sorvolando nel tardo pomeriggio di questi giorni l'Italia), come anche confermato da fonti governative americane (a quanto ho potuto leggere su quotidiani italiani, anche "Il Giornale", eh, che di certo comunista non è)... ; non ho poi nemmeno riportato i pareri critici e negativi, sempre statunitensi... basta informarsi, facciamolo.
giusto, informiamoci.

p.s.eh,
Però prima mettiamoci d'accordo, o il satellite viene abbattuto per mostrare i muscoli della propria tecnologia militare e dunque non è vero che ci sia questo pericolo di caduta, oppure casca davvero e viene abbattuto perchè i segreti cadono in mani nemiche!!
chlobbygarl is offline  
Vecchio 19-02-2008, 23.55.01   #28
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Riferimento: Corsa agli armamenti ed elezioni politiche

Citazione:
Originalmente inviato da chlobbygarl
ho letto insomma che tu leggi che la Russia si sentirebbe costretta alla violazione dei trattati dall'atteggiamento degli USA, e che tu approvi tale sua lettura.Tutti i miei complimenti per lo sforzo compiuto nel cercare un'informazione terza ed equidistante.
Un po’ d’ironia no, eh? E’ chiedere troppo, mi rendo conto nei tempi odierni... ma la mia, caro chlobbygarl lo era, il “costretta” era tra virgolette e mi pareva chiaro che la Russia avesse sfruttato il pretesto per fare solo una bella dichiarazione, peraltro pure banale, visto le spese per gli armamenti già sono in costante crescita; "bella" e cinica dichiarazione in quanto nel gorgo ormai ci sono e ci siamo tutti dentro. E non t’affannare tanto ad appiccicarmi addosso il pro-Russia o pro-Cina, ripeto è energia sprecata, ma ognuno mi rendo conto la butta via come meglio crede.

Ho scritto proprio in questi giorni diverse cose sulla Cina in questa sezione, potresti sbirciare se non è troppo disturbo (thread sulle “olimpiadi della vergogna”, per esempio).

Per il resto la “controinformazione” faziosa non mi interessa: ho portato dei dati, faccio delle interpretazioni, come anche tu, immagino, punto; è un vezzo della mente, tutto qui. Nessuna pretesa di verità. D’altronde queste sono cose che le tv non dicono né tantomeno i giornali, dunque sicuramente non esistono o sono al più interpretazioni faziose; non voglio sconvolgere la mente di nessuno, né tanto meno la tua, non ti preoccupare.

Il mio “piccolo” obiettivo era partire in effetti dall’esterno per renderci conto che tutto il caos deriva da noi stessi, da ogni nostra azione compreso l’andare a votare a cuor leggero ovvero per inerzia, non rendendosi conto che tutto è connesso.

Lo si proietta all’esterno, il caos, ora nel demone imperialista, ora in quello nucleare, ora in quello comunista e ci si chiede perché le cose non cambino mai. Quella “delega”, come ho già detto altrove, è una delle chiavi che potrebbe spingere alla comprensione: si delega, si ha bisogno di un leader, di un capo, di un partito, dell’autorità e questo ripara la nostra coscienza dal sentirci responsabili di ciò che accade.

Vorrei fare dunque in questa ottica ancora un altro esperimento, rimanendo in argomento e se vengo considerato “fazioso” poco mi importa . Leggete il seguente brano: è una mia traduzione di un piccolo stralcio dell’”Essentials of Post-Cold War Deterrence” (Fondamenti della deterrenza post-Guerra Fredda), un documento redatto nel 1995 dallo STRATCOM, una branca del Dipartimento della Difesa statunitense. Il documento era classificato come top secret, ma in seguito alla recente estensione della legge sulla libera informazione (FOIA) è stato pubblicato su internet -legalmente- quasi completamente “declassificato”, ovvero solo poche parti sono state censurate dall’autorità (l’originale in pdf http://nautilus.org/archives/nukestr...sentials95.PDF in formato testo http://nautilus.org/archives/nukestr...sentials95.txt ).

Anche la CIA ha messo a disposizione migliaia di documenti “declassificati” (quelli più “sensibili” un po’ censurati) dal 1950 in poi; la storia internazionale dell’ultimo mezzo secolo la dovremmo leggere lì, non sui libri di storia .

Il link ufficiale: http://www.foia.cia.gov/special_collections.asp ; ci sono, come potete vedere, la Vietnam collection, la China Collection che ancora non ho avuto tempo di sbirciare. Ho solo per curiosità usato nella ricerca la parola “nuclear”... e già al primo impatto è uscito fuori un documento dal poco rassicurante titolo di “The Darker Bioweapons future” ovvero dovrebbe suonare “Il buio futuro delle armi biologiche”... da non guardare prima di dormire . Comunque, per chi sa l’inglese, sarebbe un buon esercizio leggere e citare questi documenti poiché, quando si parla di queste cose, si viene sempre etichettati come dei logorroici con la paranoia del complotto... ed invece basta leggere... su internet oltre a tanta immondizia, vi sono anche tante, ma tante (ma tante) cose interessanti... basta farsi un giro chlobbygarl.


Comunque veniamo a noi: il nostro documento fissa in pochi semplici punti come si sta evolvendo ed ampliando il concetto di deterrenza nucleare dopo la caduta del muro di Berlino; ci si preoccupa del fatto che questo concetto ha ora assunto una “dimensione multinazionale” e molti soggetti “irrazionali” sono entrati in gioco, rispetto alla “rassicurante” situazione della Guerra Fredda, in cui c’erano solo i due Blocchi sovietico e americano. L’oggetto del documento è: “Come dissuadiamo le nazioni dall'uso di Armi di Distruzione di Massa?”

Già... questi sono interrogativi che preoccupano tutti noi e gli Americani, come sicuramente Russi, Cinesi e tanti altri, se ne preoccupano giustamente anche loro; è una domanda perciò che avremmo potuto fare noi... così come anche il seguente discorso? Proviamo a fingere che siamo proprio noi ad averlo scritto:

"A causa del significato che proviene dall'ambiguità su cosa gli Stati Uniti potrebbero fare nei confronti di un avversario se gli atti che cerchiamo di evitare (to deter) si verificano (ndt: un attacco atomico, per esempio), l’atteggiamento di presentarci come troppo razionali o dal completo sangue freddo ci danneggia. Il fatto che alcuni elementi possano apparire come “fuori controllo” può essere favorevole alla generazione ed al rafforzamento del terrore e dei dubbi nelle menti avversarie che prendono le decisioni. Questa sensazione essenziale di paura è la forza laboriosa della deterrenza. Che gli Stati Uniti possano diventare irrazionali e vendicativi (irrational and vindictive) se i loro interessi vitali sono attaccati dovrebbe far parte della caratteristica nazionale con cui ci presentiamo a tutti gli avversari."

Su internet, per carità non in italiano, buon chlobbygral, vi sono molti commentatori allibiti e scandalizzati di fronte a queste frasi (e sono statunitensi)... ci si preoccupa dell’irrazionalità degli altri soggetti e si teorizza in un documento ufficiale, non al bar o in un sito di controinformazione, che buona norma sarebbe il rafforzamento del terrore e la percezione dell’irrazionalità e del moto di vendetta di elementi “out of control”, schegge impazzite, mine politiche vaganti che dovrebbero disorientare e terrorizzare gli avversari con decisioni imprevedibili poiché irrazionali.

Beh... a parte che leggendo anche solo queste frasi, tutte le discussioni sull’”equilibrio del terrore” diventano pura accademia, poiché la realtà supera “il pensar male” andreottiano, ma interroghiamoci più profondamente su queste parole: non le potremmo forse fare anche nostre?

L’irrazionalità, l’imposizione della paura, la vendetta... sono poi reazioni così scandalose?

Non fanno invece quasi... compassione?

°°°
I miei vogliono essere solo "stimoli", diciamo, affinché non avendo fede cieca in me ed in ciò che dico, lo spero almeno(!), chi legge abbia la spinta per approfondire ed informarsi di suo conto, tramite la propria volontà e così il cervello entra in azione... e siamo più contenti tutti quanti.

Non ti affannare, chlobbygarl: sono i tuoi fantasmi che combatti facendomi le pulci ed io i miei.

nexus6 is offline  
Vecchio 20-02-2008, 01.50.01   #29
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Riferimento: Corsa agli armamenti ed elezioni politiche

Citazione:
Originalmente inviato da chlobbygarl
p.s.eh,
Però prima mettiamoci d'accordo, o il satellite viene abbattuto per mostrare i muscoli della propria tecnologia militare e dunque non è vero che ci sia questo pericolo di caduta, oppure casca davvero e viene abbattuto perchè i segreti cadono in mani nemiche!!
Già... informiamoci chlobbygarl... il satellite a cadere cade, su questo par non ci sia dubbio alcuno, il problema supposto è il carburante a bordo, l'idrazina, altamente velenoso... ed inoltre prova muscolare e segreti militari possono benissimo andare insieme.

A me, ti dirò, la notizia del satellite spia abbattuto a scopi umanitari non ha mai personalmente convinto e ti farò brevemente partecipe del perchè, mia opinabile analisi priva di ideologie: diversi satelliti di questo genere sono caduti proprio durante la Guerra Fredda, russi ed erano carichi di plutonio e quando oggetti del genere attraversano l’atmosfera vanno in pezzi poiché credo non siano progettati con scudi termici per il rientro, come per gli Shuttle che inoltre hanno un sentiero di discesa molto preciso da rispettare altrimenti o "rimbalzano" come sassi sulla superficie dell'acqua oppure vanno in pezzi nonostante lo scudo termico. Ora, un satellite spia di cui si è perso il controllo ha proprio quella precisa inclinazione per attraversare indenne l'atmosfera ed inoltre resistervi? Mah...

In primis se ne andrebbe il carburante che brucia ad alta temperatura all’aria, ma non certo attende di scendere a terra. Inoltre l’”idrazina” questo potente veleno che mette in pericolo l’umanità tutta è in realtà banalmente il carburante più usato per i vettori spaziali, satelliti, missili, ecc... ed appena a contatto con l’atmosfera rovente fa un puff e si scinde in idrogeno ed azoto, innocui, ed invece l’hanno fatto apparire come fosse un qualcosa di sperimentale. Certo, ammettendo pure che il sentiero di discesa sia proprio quello giusto, una minima probabilità che il serbatoio resista all’impatto con l’atmosfera c’è, ma se allo Shuttle salta una piastrella termica se ne va in fumo... un satellite non progettato per un rientro non so che fine possa fare, basta un'incrinazione nel serbatoio ed addio idrazina... bah... illazioni.

Godiamoci questo improbabile spettacolo senza precedenti per gli USA, sperando che non vadano a segno al primo colpo e già hanno messo le mani avanti su questa eventualità.

Siamo sicuri, poi, che proprio non c’erano altri mezzi? Caccia con missili convenzionali dislocati in volo dove il satellite entrerà nell’atmosfera, con inoltre missili convenzionali da terra di scorta? Nel caso, appunto, che veramente il punto d’impatto previsto sia sulla terra e non in mare.

Beh... leggendo ciò che ho scritto nel precedente post sommato a tutte le domande fatte in questo, se permetti, si possono avere coerenti ragioni per farsi un’interpretazione alternativa delle cose, corrispondente alla "realtà" non so, ma quanto meno al pari ragionevole.

Alle casualità credo sempre meno.

nexus6 is offline  
Vecchio 20-02-2008, 06.36.59   #30
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: Il sunto.

Citazione:
Originalmente inviato da nexus6
Forse chi se ne frega, vero? Tutto procede come deve andare, la vita, la morte, gioia e sofferenze nella stessa ruota che gira, mentre la realtà resta a guardare, attendendo che qualche missile penetri madre Natura nel più grande degli orgasmi; dalla (non piccola) morte nascerà, ancora una volta, la vita. La trattiamo come una puttana, altroché se l'uomo è maschilista, quasi per punirla dell'abbondono in cui pare ci riduca e della violenza che pare instancabilmente ci usi per perpetuare la sua vita.

Ed intanto noi, figli bastardi, scarrozziamo alla meno peggio le nostre.

Va bene così, suppongo; tutto, appunto, va come deve andare.

Ma l'anima in pace, come si suol dire, ancora non l'ho messa.

E l'accettazione, non so, mi pare cinismo ed ipocrisia.

E scusate il piccolo sfogo, che non turbi la vostra giornata.

Grazie da parte di "GAIA" e di tutte le donne
stuprate, offese, vilipese, usate e abbandonate al loro destino,
per questo grande slancio di sensibilità femminile
che evidenzi in questo sfogo!
Grazie anche perchè non subisci e non accetti
e che questo sia " illuminante" per tutti gli esseri
"irresponsabili" che "animalescamente e privi di consapevolezza"
continuano a depredare questo "essere stupendo" della sua
originaria bellezza, disboscando, incendiando, inquinando,
facendo esplodere bombe "per dichiararsi poi pubblicamente
difensori della vita e contro ogni forma di aborto ed eutanasia"!
Grazie perchè sei più "spirituale" di qualunque religioso
grazie perchè sei più "umano" di qualunque politico di destra, di sinistra , di centro, di sotto, di sopra! Grazie di esserci!
paperapersa is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it