Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 23-03-2008, 20.47.30   #21
ulysse
Ospite abituale
 
L'avatar di ulysse
 
Data registrazione: 21-02-2008
Messaggi: 1,363
Riferimento: Aiutiamo Il Tibet !!!

quello di gyta mi pare un soliloquio inconcludente: tutto vero quello che dice e cita, solo che non si arriva a niente se non si tiene conto della reale situazione delle forze in gioco: dell'intelligenza e della cosidetta civiltà occidentale ai governanti cinesi non gliene frega niente....

Gliene frega invece, ed è quello che fanno semplicemenmte perchè possono, tenere sotto scacco i paesi occidentali sul piano economico: questi non possono reagire se non vogliono andare incontro ad enormo sacrifici...ad una recessione globale sul cui orlo già si trovano.
Quanto all'ONU...sta in piedi per miracolo...disinfestare significherebe dargli l'ultimo colpo...magari sarebbe meglio...ma di vantaggi nessuno.

Le bandiere poi...vecchia storia!...ogni tanto mi capita di vedere ad una finestra una vecchia bandiera arcobaleno stinta...quanta tristezza!...o forse è una casa abbandonata!

Non capisco perchè gyta si affanni in tanti proclami...di cui anche già conosciamo il senso: oppure lo capisco ...di concreto non si puo' fare niente...solo proclami e vecchie bandiere si possono esporre...per far ridere i cinesi.

Il fatto è che anche il Dalai Lama e il suo vecchio Tibet hanno un prezzo..un prezzo che il nostro vecchio mondo non è disposto a pagare...a quanto sembra...nemmeno rinunciando alle olimpiadi: credo che oramai anche il mondo cosidetto civile cominci ad avere il fiato grosso ed a sentire il problema delle sopravvivenza.
ciao
ulysse is offline  
Vecchio 25-03-2008, 12.02.23   #22
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Per NOI STESSI (!)

Quello di Gyta mi sembra un tentativo di riflessione (e di minuscola informazione*).

Dell'intelligenza ai governanti importa, a mio avviso, invece molto:
perché l'unica rivoluzione impossibile a fermarsi è quella dei cervelli!



Meditiamo!

Citazione:
Originalmente inviato da ulysse
oramai anche il mondo cosidetto civile cominci ad avere il fiato grosso ed a sentire il problema delle sopravvivenza.
Questa è, a mio avviso, una sacrosanta verità!!

Come si diceva.. "il bisogno acuisce la mente" ?!?
Beh, ce lo auguriamo.. tutti!! Visto che ora ci si accorge maggiormente di come si sia sulla medesima imbarcazione per il medesimo viaggio.. (!)


*(quando/quanto/come posso!)
gyta is offline  
Vecchio 28-03-2008, 15.04.22   #23
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: Aiutiamo Il Tibet !!!

ricevuto ora via e-mail...

AIUTIAMO IL TIBET

-Un nuovo ed orrendo genocidio sta avvenendo in Tibet in questi giorni.
I mezzi di informazione non sanno, o non vogliono sapere, o hanno paura di sbilanciarsi, quello che sta accadendo realmente a Lhasa ed in tutto il Tibet. Quando parlano di circa 80 morti, o se citano le fonti cinesi parlano di 10 morti (!), non hanno idea di quanto siano lontani dalla realta'. Ora noi siamo a Kathmandu, Nepal; ieri, domenica 16 marzo, un nostro amico Tibetano e' riuscito a parlare con suo fratello a Lhasa. Il fratello gli ha detto di aver assistito personalmente ad uno dei tanti massacri: UNA FOLLA DI CIRCA 300-400 TIBETANI E' STATA CIRCONDATA DALL'ESERCITO IN UN'AREA DIETRO IL POTALA ( L'ANTICA RESIDENZA DEL DALAI LAMA A LHASA), E LUI LI HA VISTI MASSACRARE TUTTI A MITRAGLIATE!!!
Se questo e' un episodio, (che non sapremo mai dai media), quanti altri ne stanno accadendo in tutto il Tibet?
Cio' che viene riferito dai media e' solo una frazione della realta', e' sempre cosi.
In Tibet si sta nuovamente consumando il tentativo di far tacere per sempre un popolo innocente, un popolo che non ha altro scopo che coltivare il proprio intento spirituale.
Una cultura unicamente devota alla Saggezza, a che ritiene la Compassione il potere piu' grande e definitivo.
Tutto cio' e' percepito dal governo cinese, nella loro follia di potere e dominio, nella loro ottusita' cieca e senza senso, come una grande minaccia. Per questo non hanno esitato, e non esiteranno, a farli tacere e distruggerli in ogni modo.

Vi prego di aiutare il Tibet con ogni mezzo, e di far sapere con tutto lo sforzo possibile da ognuno di noi, cio' che sta realmente accadendo.

Kathmandu', 17 marzo.

Aronica Gabriele
atisha is offline  
Vecchio 05-04-2008, 19.47.28   #24
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
'Pechino orchestrava la rivolta nel Tibet'
così titolava Gordon Thomas sul Canada Free Press di Venerdi, 21 Marzo 2008..
Citazione:

Londra -Britain's GCHQ, l'agenzia governativa
delle comunicazioni che controlla
elettronicamente mezzo mondo dallo spazio, ha
confermato la rivendicazione del Dalai Lama che
agenti dell'Esercito Popolare di Liberazione,
l'EPL, travestiti da monaci, hanno innescato le
rivolte che hanno lasciato dietro di sé centinaia
di morti e feriti tibetani.

Gli analisti della GCHQ ritengono che la
decisione fosse deliberatamente calcolata dalla
leadership di Pechino per fornire una scusa per
schiacciare il malcontento che ribolliva nella
regione, che sta già attirando la sgradita
attenzione del mondo proprio durante la corsa
alle Olimpiadi di questa estate[..]



Ulteriori fonti dichiarano:
Citazione:

[..]..quella fotografia risale al 2003 ed è stata tratta dall'archivio del TCHRD, e ovviamente nessuno è in grado di verificare le affermazioni fatte da sedicenti"agenti segreti" britannici citati in vari articoli.
In questo modo si mistifica la realtà,si perde di credibilità e si offre al regime cinese l'ennesima pretesto per denunciare "le sistematiche menzogne della propaganda tibetana" [..]


Claudio Tecchio

Campagna di Solidarietà con il Popolo Tibetano
V.Sant'Anselmo 11 - 10125 Torino ( Italy )
Tel. 0039 011 6548297 - Fax. 0039 011 6505791
E-mail : operatori.usr.piemonte@cisl.it
Sito : www.dossiertibet.it


Comunque stiano le cose nel dettaglio la realtà di violenza non cambia..
Come continua Claudio Tecchio <<è bene inoltre ricordare che i comunisti cinesi hanno sempre infiltrato agenti provocatori con lo scopo di identificare i manifestanti e, alla bisogna, rendersi protagonisti di episodi che potessero screditare i rivoltosi , alimentare il razzismo cinese e indurre sviluppi imprevedibili nelle manifestazioni di protesta.>>
Siamo di fronte ad atti di violenza di inaudita crudeltà di fronte cui non basta il nostro disgusto e disdegno a manifestare contro.. Necessita un'azione di fermezza collettiva di fronte cui le autorità devono finire per piegarsi prendendo atto ed intervenendo sollecitamente.. !! Non importa se la violenza giunga da estremizzazioni di pensieri di sinistra, di destra o cos'altro, è necessario comprendere e fermare ogni tentativo di sopruso ed ancor prima ogni manifestazione di violenza permessa: noi attraverso il nostro silenzio diamo potere al perpetuarsi dello stato in corso e non altrimenti! La nostra politica dev'essere la solidarietà reale affinché la globalizzazione sia unione pacifica tra culture differenti e non dittatura degli interessi dei pochi (Quali gli stati che non hanno impiantato le loro fabbriche in Cina?!?) che per ingordigia stanno scordando la radice stessa del reale benessere globale: l'uomo.
E non c'è uomo senza tutela della reale libertà di pensiero e cultura!
Non scordiamolo!


Citazione:
6 APRILE, ROMA
ore 14: MANIFESTAZIONE PACIFICA davanti all'ambasciata cinese in via Bruxellese
ore 17.30: Corte pacifico da Piazza Navona a Piazza Venezia, marcia a sostegno delle vittime e degli arrestati in Tibet. Si invita tutti a partecipare senza bandiere politiche o di associazioni
comunicato stampa

6 APRILE MILANO, via Euclide 17, dalle ore 9.00 alle 17.00
Sua Santità il Dalai Lama, a Dharamsala, si unirà con tutti i monaci, i membri del parlamento in esilio e i laici per dedicare una giornata intera di preghiera in solidarietà a tutti coloro che, in Tibet in questi giorni, hanno perso la vita, sono stati feriti, torturati, fatti prigionieri e che sperimentano una terribile sofferenza. Pertanto, invita tutti i tibetani, tutti gli amici dei Centri di Dharma e del popolo tibetano in tutto il mondo ad unirsi a pregare con lui, con tutto il cuore. Ti invitiamo a partecipare a questa GIORNATA DI PREGHIERA che organizziamo presso la nostra sede in via Euclide 17 a Milano Poiché l’Istituto offrirà il pranzo ti preghiamo di contattarci per darci la tua adesione. L’ingresso è libero pertanto se hai degli amici interessati a venire saremo lieti di averli tra noi.

6 APRILE LONDON, h.11:00 Protest on the official Olympic Torch Relay route
Please gather to protest along the official torch relay route
The route runs from Wembley Stadium to North Greenwich.
Tibetans and their supporters will hold protests as the torch passes along the route.
If you wish to join in at these designatied... *

7 APRILE DOMODOSSOLA, c/o il Municipio, ore 18
"Solidarietà con il popolo tibetano", PRESIDIO

7 APRILE PARIS, h.11:00 grande manifestation lors du passage de la Flamme Olympique officielle
Appel à une mobilisation massive lors du passage de la Flamme Olympique à Paris Les Tibétains et leurs amis en France sont appelés à se mobiliser pour une grande manifestation lors du passage de la Flamme Olympique officielle, le lundi 07 avril 2008... *

8 APRILE, COLOGNO MONZESE (MI), Sala Consiglio Villa Casati ore 17
"Libertà e diritti in Tibet" INCONTRO PUBBLICO

10 APRILE, PARMA, Ridotto del Teatro Regio, Via Garibaldi 16/A ore 17
"Per il Tibet!" INCONTRO PUBBLICO

11 APRILE BELLINZONA(CH), h. 20:00 solidarietà con il Popolo Tibetano L’associazione Ticino Tibet organizza un CORTEO DI SOLIDARIETA CON IL POPOLO TIBETANO e invita tutti amici della causa tibetana e della difesa dei diritti umani a partecipare
Venerdi, 11 Aprile – ore 20.30
Bellinzona – Piazza Stazione FFS
Prime adesioni:... *

su http://www.comunitatibetana.org/it/index.php
* http://www.dossiertibet.it/


Inviate il messaggio:
"Free Tibet. Stop to the China Olympic Games"
al segretario delle Nazioni Unite e diffondete l'iniziativa.

ecco il link http://www2.beppegrillo.it/iniziative/free_tibet.php



Insieme..

Gyta
gyta is offline  
Vecchio 09-04-2008, 18.20.09   #25
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Manda Un Fax Al Coni - Richiedi Cittadinanza Tibetana

EST - PECHINO 2008: SPARISCE LA PAROLA TIBET DAI DOCUMENTI UFFICIALI
Roma, 9 apr (Velino) -
L’associazione mondiale dei comitati olimpici (Anoc) HA CANCELLATO DAL RAPPORTO CONCLUSIVO sui prossimi Giochi OGNI RIFERIMENTO AL TIBET. Lo ha confermato il presidente dell’ANOC, MARIO VAZQUEZ RANA. “Ho redatto personalmente il documento - ha spiegato Vasquez Rana -, e NELLA PRIMA STESURA VI ERA LA MENZIONE DELLA REGIONE AUTONOMA CINESE. SUCCESSIVAMENTE, CI SONO ARRIVATI COMMENTI DA ALCUNI DEI 700 MEMBRI DELL'ASSOCIAZIONE SECONDO I QUALI AVREMMO INTERFERITO NEGLI AFFARI INTERNI DI UN PAESE. Così ho deciso di modificare il testo”. Nel rapporto originale, l’organismo internazionale si appellava per “UNA RISOLUZIONE EQUA E RAGIONEVOLE AL CONFLITTO INTERNO CHE AFFLIGGE LA REGIONE TIBETANA”. Invece nel testo definitivo si legge: “Una risoluzione equa e ragionevole AL CONFLITTO INTERNO PER IL BENEFICIO DEI GIOCHI E DEGLI ATLETI”. *

Citazione:
*Nel frattempo, la torcia olimpica prosegue il suo tour in tutto il mondo. Oggi il simbolo dei Giochi sfilerà per le strade di SAN FRANCISCO, dove ad attenderlo ci saranno MIGLIAIA DI MANIFESTANTI pro-Tibet. La città californiana è stata blindata da un imponente servizio d’ordine e numerose personalità politiche, religiose e del mondo dello spettacolo hanno lanciato appelli affinché si evitino incidenti. Tra i vari "vip" che si sono pronunciati in questo senso, sono da segnalare la Speaker della Camera dei rappresentanti, Nancy Pelosi; il sindaco di San Francisco, Gavin Newsom, e l'arcivescovo anglicano sudafricano Desmond Tutu, premio Nobel per la Pace. L’alto prelato ieri sera aveva partecipato alla fiaccolata per la libertà del Tibet a San Francisco (ballando sul palco), dove erano intervenuti anche gli attori Richard Gere (amico personale del Dalai Lama) e Daryl Hannah. [..]

continua su http://www.ilvelino.it/articolo.php?Id=526921

Citazione:
E IL TAM TAM IN RETE HA APERTO LA CACCIA ALLA FIACCOLA NASCOSTA E
-di Paolo Pontoniere

Facendo tesoro della lezione impartita lo scorso settembere dai membri del gruppo Support The Monk's Protest di Facebook, che opera in favore della democratizzazione di Myanmar, anche I SOSTENITORI DELLA CAUSA TIBETANA SI SONO RIVERSATI SUL WEB. E a ragion veduta. L'anno scorso usando il social networking i membri di Support The Monk's Protest furono in grado di organizzare manifestazioni in sostegno dei monaci di Myanmar con decine di migliaia di partecipanti in tutte le maggiori capitali occidentali.

ADESSO GRUPPI COME IL TIBETAN YOUTH CONGRESS E GLI STUDENTS FOR A FREE TIBET(SFFT) , USANDO FACEBOOK, SPERANO ANCHE LORO DI FAR CONVERGERE MIGLIAIA DI PERSONE SULLA CITTA' CALIFORNIANA E MOSTRARE AL MONDO CHE L'OPPOSIZIONE ALL'OPPRESSIONE DEL TIBET ESERCITA UN'INFLUENZA PLANETARIA.

Per indirizzare manifestanti verso le strade sulle quali dovessero essere dirotatti i maratoneti olimpici, durante il passaggio della Fiaccola gli attivisti hanno pianificato di PIAZZARE DELLE VEDETTE NEI PUNTI CHIAVEdella città.

da http://www.repubblica.it/2008/04/sez...-digitale.html


Citazione:
AZIONE URGENTISSIMA -
MANDIAMO UN FAX AL CONI

(ultimo dei tre giorni)

Dal 7 al 9 aprile l'Esecutivo del Comitato Olimpico
Internazionale si riunisce a Pechino. Saranno presenti i rappresentanti dei
Comitati Olimpici di tutte le nazioni presenti ai Giochi del prossimo agosto.
Aderendo alla campagna internazionale lanciata in questi giorni da ITSN
(coordinamento mondiale di tutti i Tibet Support Group
http://actionnetwork.org/campaign/torch_out_of_tibet ), ti invitiamo a copiare e spedire via fax alla dirigenza del CONI l'appello sotto riportato nel quale chiediamo al comitato olimpico italiano (Coni) di battersi affinché il Tibet sia escluso dal percorso della staffetta olimpica.

Ti ringraziamo per la collaborazione,
Associazione Italia-Tibet

> Invia al FAX: 06.36857697
> (insisti perché saremo in tanti)


<==== Testo da inviare ====>

Al Presidente del CONI
Giovanni Petrucci

Ai membri del CIO
Franco Carraro
Mario Pescante
Ottavio Cinquanta
Manuela di Centa
Francesco Ricci Bitti

Egregio Presidente, egregi Membri del CIO,

sono fortemente preoccupato e sgomento di fronte alla decisione del Comitato
Olimpico Internazionale e degli organizzatori dei Giochi di Pechino 2008 di persistere nella scelta di far transitare la fiaccola olimpica attraverso il Tibet malgrado le recenti manifestazioni di protesta e le conseguenti repressioni militari tuttora in corso nell'intero territorio tibetano.

Le ultime notizie riferiscono che, dal 10 marzo 2008, le autorità cinesi
hanno arrestato centinaia di tibetani. I morti accertati sono 140. è impensabile che la fiaccola olimpica possa trionfalmente passare attraverso il Tibet in un momento in cui l'intera regione è chiusa e presidiata dall'esercito e la popolazione subisce la più brutale repressione. Inoltre, il passaggio della fiaccola attraverso il Tibet, in questo clima di forte tensione, sarebbe una provocazione destinata a suscitare una nuova ondata di
proteste alle quali le autorità cinesi risponderebbero con la forza, innescando una nuova ondata di arresti, torture e perdite di vite umane.

Dal 10 marzo, più di un milione e mezzo di persone si sono mobilitate a sostegno del Tibet. I cittadini di tutto il mondo si aspettano che i Comitati Olimpici delle nazioni che parteciperanno ai Giochi si adoperino affinché, in occasione delle prossime Olimpiadi, i valori sanciti dalla Carta Olimpica non
siano irreparabilmente offuscati.
In vista dei lavori dell'Esecutivo del Comitato Olimpico Internazionale, che si riunirà a Pechino dal 7 al 9 aprile 2008, invito quindi la dirigenza del CONI e i suoi Membri presso il Comitato Olimpico Internazionale a battersi affinché tutte le aree tibetane, inclusa la Regione Autonoma Tibetana e le aree di etnia tibetana del Quinghai, del Sichuan, dello Yunnan e del Gansu siano escluse dal percorso della staffetta olimpica di Pechino 2008.

Confidando nell'accoglimento della nostra richiesta, formulo i migliori
auguri di buon lavoro,

Firma

data


By Associazione Italia Tibet
WebSite www.italiatibet.org

Ed ancora:

Citazione:
! RICHIEDI LA CITTADINANZA TIBETANA!

(!FIRMA SUL LINK SOTTO!)

[Il Dalai Lama è daccordo con tale iniziativa!!]

Mentre si moltiplicano gli appelli e le iniziative a favore del Tibet, il
governo francese ha proposto al primo ministro tibetano in esilio, Ven. Samdhong Rimpoce, di valutare la possibilità di concedere la cittadinanza ai sostenitori
del Tibet che ne avessero fatto richiesta. La sua prima esigenza è stata di sapere quanti avrebbero potuto intraprendere un' azione cosi forte a sostegno dei tibetani.
Il numero di richiedenti infatti dovrà essere così significativo da indurre il
Governo Tibetano a dirsi favorevole e LA COMUNITA' INTERNAZIONALE NON POTREBBE RIMANERE INSENSIBILE AD UN'AZIONE DI QUESTO TIPO... E QUINDI NEANCHE IL GOVERNO DI PECHINO!

E' evidente che con QUESTA AZIONE PER ORA SIMBOLICA, NON SI RINUNCIA ALLA PROPRIA NAZIONALITA' D'ORIGINE.
La costituzione permette la richiesta di una nuova cittadinanza soprattutto presso gli stati come il Tibet dove la situazione è gravissima (e non lo è mai stata come in questi giorni).
Se i tibetani decideranno che questa ennesima campagna è di beneficio, tutti i richiedenti ne saranno informati - AD OGGI SIAMO CIRCA 19700 DA OGNI ANGOLO DEL MONDO.

FIRMA SU:
http://tibetforum.free.fr/natura/Nat...langue=english



Grazie a Voi Tutti!
Facciamo in modo d'essere noi stessi il cambiamento che vorremmo vedere nel mondo!!!

Gyta
gyta is offline  
Vecchio 14-04-2008, 09.21.51   #26
Monica 3
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 697
Riferimento: Aiutiamo Il Tibet !!!

Ricevo e volentieri trasmetto:




UN MESSAGGIO DI PACE DAL DALAI LAMA


"Per quanto grande sia la vostra venerazione

per i Maestri tibetani

e il vostro amore

per il popolo tibetano

non dite nulla di male sui cinesi.

Le fiamme dell'odio solo si possono estinguere con l'amore

e se il fuoco dell'odio non si estingue

é perché l'amore non é sufficientemente forte"


Monica 3 is offline  
Vecchio 17-04-2008, 13.56.48   #27
Monica 3
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 697
Riferimento: Aiutiamo Il Tibet !!!

Ho aggiunto la traduzione in italiano di questo messaggio (non del link) che ricevo dal Portogallo per essere, almeno in questo sforzo, insieme agli altri popoli del mondo.
Buone cose


Carissimi,
è raro che io inoltri questo tipo di messaggio. La situazione attuale del Tibet mi sta molto a cuore. Il link è molto bello et è una grande ondata d'amore verso la gente del Tibet, forse vi farà piacere unirvi a noi ed inoltrarlo ad amici e conoscenti.
http://www.for-the-people-of-tibet.net
In nome dello spirito di Unità ed Amore


Queridos,
muy raramente envío este tipo de mensajes. El Tibet y su situación actual me tocan mucho, por eso, aquí viene un link lindo de amor por este pueblo, para quien quiere dar un vistazo y participar...
http://www.for-the-people-of-tibet.net
en el espíritu de unión y de amor...


Queridos,
muito raramente encaminho este tipo de mensagens. O Tibet e sua situaçao atual estao me tocando muito, por isto, aqui vem um link lindo de amor por este povo. para quem quer dar uma olhada e participar...
http://www.for-the-people-of-tibet.net
no espirito da uniao e do amor...


Ihr Lieben,
Selten sende ich diese Kettenmails weiter, fast nie, sozusagen!
Dieser Link, den ich gerade von einer meiner aeltesten Freundinnen aus D`land (Sandra) erhalten habe, ist so berührend, es ist eine große Liebeswelle für die Tibeter.
Vielleicht mögt Ihr Euch beteiligen und sie an andere Freunde und Kontakte
schicken:
http://www.for-the-people-of-tibet.net
Im Geiste der Einheit und Liebe...


Dear Ones,
it`s rare seing me forwarding this kind of message. and, this link is so wonderfull, it is a BIG WAVE of LOVE
to the Tibetan people, maybe you'll like to join and
to forward it to your other Friends and contacts:
http://www.for-the-people-of-tibet.net
In the Spirit of Oneness and Love...
Monica 3 is offline  
Vecchio 20-04-2008, 20.58.43   #28
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Riferimento: Aiutiamo Il Tibet !!!

"Le fiamme dell'odio si possono estinguere solo con l'amore

e se il fuoco dell'odio non si estingue

é perché l'amore non é sufficientemente forte"

Un tempo avrei applaudito di buon grado questa verità,
ora resto mesta ad osservare dentro me se tutto si stia compiendo..

A volte sempre più spesso ho la netta sensazione che la violenza cambia nei secoli di maschera
ma non di potenza.. Rifletto su questo.. pur continuando a comprendere che solo l' INDIVIDUALE CONSAPEVOLEZZA può a lungo (non so quanto 'lungo') non esimersi dal portare con sé i seppur esili frutti all'intera comunità degli umani..

Il problema <politico> è prima di tutto problema di coscienza del potere individuale..
Non ci crediamo abbastanza, ed il metro è il perpetuarsi della violenza nonostante sia retta infine da ben pochi individui..
Il sistema non è grande né intoccabile, il sistema siamo davvero noi, ma <aspettando Godot> o qualche altro Gandhi-Liberatore
restiamo in pochi a prenderci le botte dai quattro deficienti di turno (drogati dal virus della morte in seno) che a ruota comandano (all'intero genere umano) cosa sia o meno la Giustizia (!)

Vi risparmio le ultime violenze dalla comunità europea..
Leggibili nelle solite pagine delle news sul tibet

Qualcuno ammoniva: <<Quando l'uomo si accorgerà di potersi mangiare i soldi sarà forse troppo tardi>>

Ed il <<forse>> credo sia mio.. nonostante il mio pessimismo..


...


Gyta
gyta is offline  
Vecchio 25-04-2008, 10.30.02   #29
katerpillar
Ogni tanto siate gentili.
 
L'avatar di katerpillar
 
Data registrazione: 14-03-2007
Messaggi: 665
Riferimento: Aiutiamo Il Tibet !!!

ulysse
Quanto all'ONU...sta in piedi per miracolo...disinfestare significherebe dargli l'ultimo colpo...magari sarebbe meglio...ma di vantaggi nessuno.

Le bandiere poi...vecchia storia!...ogni tanto mi capita di vedere ad una finestra una vecchia bandiera arcobaleno stinta...quanta tristezza!...o forse è una casa abbandonata!

Non capisco perchè gyta si affanni in tanti proclami...di cui anche già conosciamo il senso: oppure lo capisco ...di concreto non si puo' fare niente...solo proclami e vecchie bandiere si possono esporre...per far ridere i Caro cinesi.

Il fatto è che anche il Dalai Lama e il suo vecchio Tibet hanno un prezzo..un prezzo che il nostro vecchio mondo non è disposto a pagare...a quanto sembra...nemmeno rinunciando alle olimpiadi: credo che oramai anche il mondo cosidetto civile cominci ad avere il fiato grosso ed a sentire il problema delle sopravvivenza.

katerpillar
Caro ulysse, oltre a condividerla la tua analisi ci aggiungerei la parola "Assuefazione Poilitica"! infatti, i politici mondiali dovrebbero spiegarci per quale motivo: ll Tibet sì e la palestina no!. Tartassare la Cina per aver schiavizzato un popolo ed Israele che ne sta facendo scomparire un'altro no! Boicottare le olimpiadi cinesi e comportarsi come degli stracci sotto la pazzia e i piedi di Bush, che ormai ha superato i 650.000 morti iracheni più quattromila americani. E si che la convenzione di Ginevra recitava:****

“E’ vietato attaccare, distruggere, rimuovere o mettere fuori uso oggetti indispensabili alla sopravvivenza della popolazione civile quali gli alimenti, i raccolti, il bestiame, le installazioni per il trattamento dell’acqua potabile o per irrigazione, allo scopo di privarne la popolazione civile o la Parte avversa nel conflitto … qualunque sia il motivo.”****

Il blitzkrieg contro l’Iraq mirava deliberatamente a tutto ciò che era “indispensabile alla sopravvivenza”.
Sono diciassette anni che l’America e la Gran Bretagna si sono imbarcate nella loro “Soluzione finale” del popolo iracheno.

Le quarantadue giornate di bombardamenti a tappeto, festeggiamento a cui si erano uniti altri trentadue paesi, contro una nazione che contava appena venticinque milioni di anime, dotata di un esercito di giovani coscritti, più o meno la metà della popolazione con meno di sedici anni di età, senza aviazione, non era che l’inizio di un assedio totale, sotto l’egida dell’ONU, di una ferocia medievale.

In Palestina, dall'inizio degli insediamenti le morti dirette ed indirette sono arrivate a 3 milioni e cinquecentomila, contro le tremila israeliane...E ancora non è detta l'ultima parola.

Alla base di tutto questo, come sempre, vi è il provincialismo di quei paurosi che ci comandano, perché i problemi si potrebbero risolvere senza versare una goccia di sangue. Per esempio la Cina afferma che Nel tibet vi è molto Plutonio che serve per la costruzione delle bombe atomiche e centrali atomiche: che pagasse ai tibetani quel materiale. Inoltre afferma che quel confine gli serve per difendere meglio la Cina: che contrallasse quel confine e lasciasse liberi di vivere gli abitanti. Ingenuità, direte voi...Ma io sono molto convinto che questa sia la via giusta.
Per la Palestina, quante volte si è giunti ad un accordo che sembrava essere quello definitivo, per poi mandare tutto all'aria per colpa degli israeliani, fino ad assassinare il proprio Leader Rabin?

L'america ha subito un attentato terroristico? Bene: con i milioni di dollari spesi per la guerra, se messi come taglia su Osama bin Laden, da quel di che glie lo avrebbero consegnato imbalsamato. Ma alle Lobby americane che cosa sarebbe entrato in tasca? Mentre fare la carneficina dei nemici (che poi con l'attentato non centravano nulla), e dei propri concittadini è solo un piccolo particolare insignificante, se serve ad incassare milioni di dollari dal ministero della guerra per le armi fornite.

Ecco perché parlo di assuefazione della polica agli stermini di massa, infatti il Tibet non è altro che un'altra tragedia che il mondo "Civile" guarda dalla solita finestra dell'indifferenza, essendo noi e i politici "assuefatti" agli stermini di massa.

Saluti.
Giancarlo.
katerpillar is offline  
Vecchio 02-05-2008, 09.27.31   #30
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: Aiutiamo Il Tibet !!!

aiutiamo il tibet,ma perchè non aiutiamo anche l'africa?e gia che ci siamo anche l'italia,no?ragazzi,non è questione di tibet,africa o altro...qua è la situazione generale mondiale che non va!
dany83 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it