Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 28-04-2008, 13.51.20   #11
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: Informazione e lista quotidiana dei morti

Citazione:
Originalmente inviato da Monica 3
Hai ragione VanLag, proviamo ad invertire la tendenza.

Sono appena tornata da uno stage di Gospel organizzato dall’Istituto europeo per il canto corale e dall’università (nessuna chiesa di nessun tipo).

Ero un po’ timorosa con la mia voce non più giovane e chiara ed il mio scarso senso del ritmo, ma poco alla volta, trovandomi fra giovani e meno giovani di tutte le lingue, nazionalità e religioni, il ritmo mi prendeva, la voce si faceva più sicura e trovava il suo posto fra tutte le altre, le mie orecchie si aprivano al canto degli altri.

Sono tornata a casa con 20 anni di meno, innamorata come una ragazzina del giovane maestro e molto fiduciosa che i giovani sono alla ricerca di un’alternativa alla politica. Perché non dedicare un po’ di spazio sui giornali alle iniziative dei giovani? Senz’altro sono molto più reali della pornografia politica nazionale ed internazionale.

Buone cose
Anch'io canto in un coro e vedo cori di giovani e tante altre iniziative laiche e non in cui non si aspetta la manna dal cielo, ma si creano opportunità di gioia comunitaria e di alleviare le sofferenze.
Tutto ciò non fa notizia ma il mondo cambia egualmente lo vogliano i media, i poteri occulti o no!
I giovani sono energici, entusiasti, sanno credere in loro stessi e nei loro talenti
nascono con grande consapevolezza e tentano di non diventare succubi,
ma sia genitori delusi, che una società che non sa più che pesci prendere
tenta di irretirli in disperazione e paura.....
La perdita dei valori "umani" ha favorito il "valore consumistico", la diseguaglianza sociale, l'invidia, il desiderio di avere tutto e subito senza
impegno.....
A volte sembra una guerra impari, e noi educatori dobbiamo armarci di grande
energia per non farci trascinare nel vortice dei delusi, di quelli che non arrivano alla fine del mese, di quelli che sanno solo lamentarsi e minacciare
invece di continuare a credere in noi e nella nostra "missione"...
E' uno dei motivi per cui resisto nonostante l'età e cerco di trasmettere
il mio entusiasmo e il mio rispetto ed amore per la vita.
paperapersa is offline  
Vecchio 28-04-2008, 19.49.09   #12
Sùmina
Ospite abituale
 
L'avatar di Sùmina
 
Data registrazione: 23-05-2006
Messaggi: 143
Riferimento: Informazione e lista quotidiana dei morti

Citazione:
Originalmente inviato da VanLag
Probabilmente ci sono anche motivi che nella mia lista iniziale appaiono come "altre ipotesi" che però al momento non sono in gradi di sintetizzare.


Embè...in effetti.....

Nei paesi anglosassoni è stato fatto un test, si è provato a vedere qual'è il concetto che corrisponde con maggiore frequenza rispetto ai generi (uomo/ donna) e si è visto che donna e vittima sono praticamente sinonimi. (e naturalmente uomo e carnefice)

Ad es. adesso con la storia del padre austriaco che ha segregato la figlia per 24 anni, andranno avanti almeno 6 mesi ,come del resto l'omicidio di Meredith o quello di Chiara Poggi, cosa che non avviene mai quando l'assassinato è un uomo , così come non accadde nulla (mediaticamente parlando) per quella madre che tenne segregata nel bagno per 30 anni la figlia disabile, trattandola come un cane.

Qualcuno se la ricorda?
Appunto.
Silenzio mediatico.

Poi dicono che i media sono maschili.....

Cmq, se non ci si crede, basti fare questa ricerca: http://search.bbc.co.uk/cgi-bin/sear...=all&x=0 &y=0

(cerca la parola donna su la BBC)

1. A 41-year-old man is arrested on suspicion of murder after the death of a woman

2. A man held by police after two teenage girls and a woman were sexually assaulted

3. Two teenagers are given life sentences for the murder of a woman killed

etc.
etc.



Sveglia.......!
Sùmina is offline  
Vecchio 01-05-2008, 10.26.19   #13
Sùmina
Ospite abituale
 
L'avatar di Sùmina
 
Data registrazione: 23-05-2006
Messaggi: 143
Riferimento: Informazione e lista quotidiana dei morti

Citazione:
Originalmente inviato da Sùmina
Ad es. adesso con la storia del padre austriaco che ha segregato la figlia per 24 anni, andranno avanti almeno 6 mesi ,come del resto l'omicidio di Meredith o quello di Chiara Poggi, cosa che non avviene mai quando l'assassinato è un uomo , così come non accadde nulla (mediaticamente parlando) per quella madre che tenne segregata nel bagno per 30 anni la figlia disabile, trattandola come un cane.

Leggo che una madre (italiana) organizzava festivi pedofili affittando i propri figli. (link)

Se è vero che la notizia è il padrone che morde il cane, e non il cane che morde il (padre) padrone, nelle prossime settimane vedremo su tutti i talk shows delle maggiori (come delle minori) reti nazionali, parlare/sentenziare su questo caso (nazionale per di piu', perchè la cronaca nera non necessita di essere scovata in uno sconosciuto villaggio del pakistan...), e ricordarlo con periodicità frequente da oggi all'infinito.

Bene.
Chi vuole scommettere che al piu' dopodomani questo caso verrà insabbiato e cadrà nell'oblio della memoria collettiva, ed il caso del padre padrone tedesco ( che vede comunque la connivenza della madre) continuerà a monopolizzare i media fino a culminare in un bel libro che venderà naturalmente, milioni di copie?

Accetto qualunque somma.
Ormai i cavalli e le loro dinamiche li conosco a "mena-dito"......
Sùmina is offline  
Vecchio 01-05-2008, 10.44.47   #14
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: Informazione e lista quotidiana dei morti

Citazione:
Originalmente inviato da Sùmina
Leggo che una madre (italiana) organizzava festivi pedofili affittando i propri figli. (link)

Se è vero che la notizia è il padrone che morde il cane, e non il cane che morde il (padre) padrone, nelle prossime settimane vedremo su tutti i talk shows delle maggiori (come delle minori) reti nazionali, parlare/sentenziare su questo caso (nazionale per di piu', perchè la cronaca nera non necessita di essere scovata in uno sconosciuto villaggio del pakistan...), e ricordarlo con periodicità frequente da oggi all'infinito.

Bene.
Chi vuole scommettere che al piu' dopodomani questo caso verrà insabbiato e cadrà nell'oblio della memoria collettiva, ed il caso del padre padrone tedesco ( che vede comunque la connivenza della madre) continuerà a monopolizzare i media fino a culminare in un bel libro che venderà naturalmente, milioni di copie?

Accetto qualunque somma.
Ormai i cavalli e le loro dinamiche li conosco a "mena-dito"......

Vi ricordate del film"Sbatti il mostro in prima pagina"??
Abbiamo bisogno di questi aspetti di noi
sbattuti in prima pagina per accettare che siamo tutti santi e peccatori
invece ci limitiamo e continuiamo a giudicare
noi "puri ed eletti" e loro "i cattivi" da condannare, uccidere, giudicare
etc...etc....
Siamo sempre tutti responsabili di ogni cosa che avviene! tutti!
con i nostri pensieri, parole, azioni, giudizi che separano!!!!
paperapersa is offline  
Vecchio 01-05-2008, 22.47.32   #15
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Riferimento: Informazione e lista quotidiana dei morti

Citazione:
Originalmente inviato da paperapersa
Siamo sempre tutti responsabili di ogni cosa che avviene! tutti! Con i nostri pensieri, parole, azioni, giudizi che separano!!!!
Vero! ma in maniera diversa ed in parti diverse però. (Non voglio farmi carico dell'immane peso della responsabilità dei morti civili in Iraq).

VanLag is offline  
Vecchio 01-05-2008, 23.25.32   #16
frollo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-02-2008
Messaggi: 286
Riferimento: Informazione e lista quotidiana dei morti

Riprendo la mia tesi, perchè mi sembra che nessuno l'abbia considerata e invece mi pare abbastanza fondata.
Come nazione europea, abbiamo l'obiettivo, stabilito in sede comunitaria, di dimezzare i morti sulle strade e quelli sul lavoro entro il 2010.
Tutta la "pubblicità" data a queste morti, secondo me è da inquadrare in una strategia di deterrenza messa in atto dalle istituzioni attraverso i media, che si prefigge di far pensare di più gli italiani al volante e quelli protagonisti di imprudenze sul luogo di lavoro.
Se l'aver visto al TG un operaio morto perchè precipitato da un'impalcatura, può servire a spingere l'imprenditore a dotare il proprio dipendente di una cinta di sicurezza e il dipendente medesimo a metterla, allora quella non è una notizia sprecata, né morbosa, né data per soddisfare la truculenza del pubblico. E' semplicemente una notizia utile a prevenire un'altra tragedia
frollo is offline  
Vecchio 02-05-2008, 09.25.49   #17
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: Informazione e lista quotidiana dei morti

Citazione:
Originalmente inviato da Koli
E' vero che siamo spesso soggeti a tg in cui la morte (quando viene meno il gossip) impera sovrana. Credo tuttavia che non sia tanto il tema ricorrente che mi infastidisce bensì l'enfasi con la quale viene descritta.

Avete mai fatto caso al modo in cui Studio Aperto tratta questi avvenimenti?
Prima di tutto notate la sigla musicale che adoperano. E' chiaramente enfatica. Notate inoltre il tono di voce con cui il giornalista (possono ancora vantare tale qualifica?) legge la notizia di apertura che quasi sempre, è un fatto di cronaca nera o l'ultimo aggiornamento della situazione sentimentale di una showgirl. Un omicidio, pur nella sua drammaticità, diventa incredibilmete un fatto catastrofico per un intera comunità. Il termine paese sotto shock è ripetuto fino alla nausea e la strage può manifestarsi anche con la morte soli di 2-3 individui.
Non importa quello che si dice. Importante, pare essere il carico drammatico di una notizia di per se già drammatica.

Per arrivare alle tue ipotesi, credo che i media fanno bene a parlarne poichè la cronaca è piena ma trovo assolutamente ingiustificato l'attaccamento morboso che mostrano per alcune vicende. Se continuano su questa strada vuol dire che hanno un seguito fra gli spettatori. Interroghiamoci su noi stessi.

Ciao.


studio aperto è il tg più vergognoso che ci sia!prima parlano di una tragedia quasi commovendosi in diretta,poi voltano subito pagina parlando del nuovo fidanzato della canalis!se vi sembra un tg normale...
dany83 is offline  
Vecchio 02-05-2008, 12.37.33   #18
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: Informazione e lista quotidiana dei morti

Citazione:
Originalmente inviato da dany83
studio aperto è il tg più vergognoso che ci sia!prima parlano di una tragedia quasi commovendosi in diretta,poi voltano subito pagina parlando del nuovo fidanzato della canalis!se vi sembra un tg normale...
è il Tg preferito dalle vecchiette pensionate....dalle casalinghe disperate etc. etc....
paperapersa is offline  
Vecchio 02-05-2008, 15.55.28   #19
iulbrinner
Utente bannato
 
Data registrazione: 25-10-2007
Messaggi: 303
Riferimento: Informazione e lista quotidiana dei morti

Citazione:
Originalmente inviato da Koli
Non importa quello che si dice. Importante, pare essere il carico drammatico di una notizia di per se già drammatica.
Credo anch'io sia questo il punto focale della questione.
A questo proposito avevo postato, in altro argomento, queste considerazioni:
"Del resto basterebbe pensare a quanto emotivismo scimunito trasuda dai nostri media quotidiani, quando solerti giornalisti di strada avvicinano al microfono le vittime dei fatti di cronaca, con l’immancabile domanda da sceneggiata napoletana: - cosa prova ad avere perso suo figlio? – quanta paura ha avuto davanti alla rapina? - Quanto le dispiace avere perso la casa? – Può perdonare il male che le è stato fatto?"
Alla politica spettacolo - quella dei talk-show urlati e sgangherati - si accompagna l'informazione-spettacolo, quella che si rivolge al ventre della gente piuttosto che alla loro testa.
A chi serve? A cosa serve?
Forse a vendere più notizie (e, quindi, più pubblicità) ma, forse, è anche espressione di una dilagante "cultura dell'emotivo e dell'irrazionale" che va sostituendo la cultura dei fatti e della stabile razionalità.
Il topic correlato è questo:
https://www.riflessioni.it/forum/psic...timenti-3.html
iulbrinner is offline  
Vecchio 03-05-2008, 10.23.59   #20
Monica 3
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 697
Riferimento: Informazione e lista quotidiana dei morti

Citazione:
Originalmente inviato da iulbrinner
Alla politica spettacolo - quella dei talk-show urlati e sgangherati - si accompagna l'informazione-spettacolo, quella che si rivolge al ventre della gente piuttosto che alla loro testa.
A chi serve? A cosa serve?


Ciao iulbrinner. Sono stata appena informata di una notizia raccappricciante e gravissima che proviene da Milano. Non avendo fatto le ricerche di cui parla Mariantonietta nel thread "Vday e giornalisti", evito di riportarla per non fare informazione-spettacolo di cui purtroppo abusa anche Grillo.

Nel fatto che mi è stato riferito io riconosco uno stampo più mafioso (e spero che la paranoia sviluppata nel periodo in cui sono stata oggetto di mobbing non mi inganni) che rumeno.

E se in tutto questo non si nascondesse una vera e propria strategia della tensione? Che mezzi ha il cittadino qualunque per opporvisi?

Monica 3 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it