Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 05-05-2008, 21.31.11   #31
Sùmina
Ospite abituale
 
L'avatar di Sùmina
 
Data registrazione: 23-05-2006
Messaggi: 143
Riferimento: Informazione e lista quotidiana dei morti

Citazione:
Originalmente inviato da Monica 3
Salve Sùmina. Ho lavorato in diverse organizzazioni, nazionali ed internazionali ed oseri dire che questa tua affermazione non trova riscontro nella mia esperienza. Potresti citarmi una letteratura scientifica a proposito?

Mi ha fatto sorridere questa tua risposta......
Lascio l'arduo compito di dimostrare perchè dittatura della maggioranza e dittatura femminile sono sinonimi, laddove vigono principi democratici ed il femminile è maggioranza, ad altri, così.....come esercizio...

Citazione:
Originalmente inviato da Monica 3
Non sono femminista ad oltranza e, come madre di figlio maschio dall'intelligenza brillante, vedo bene come la competitività femminile mette spesso in difficoltà i giovani che devono farsi spazio sul luogo di lavoro. Credo che il futuro dovrebbe vedere una sana integrazione dello yin e dello yang. Cosa ne pensi?

Bene.
Penso che il male sia davvero banale.
Sùmina is offline  
Vecchio 06-05-2008, 13.55.31   #32
iulbrinner
Utente bannato
 
Data registrazione: 25-10-2007
Messaggi: 303
Riferimento: Informazione e lista quotidiana dei morti

Citazione:
Originalmente inviato da Monica 3
IL fatto è che i neonati sono messi davanti alla TV e che questa fa ormai parte del loro imprinting. Credi che da adulti saranno in grado di esercitare una libera scelta?
Io credo che lo saranno come lo sono stati tutti gli esseri umani in tutte le epoche del mondo: ossia con tutti i condizionamenti sociali della propria epoca.
Non esiste un'epoca - io credo - o un luogo del mondo in cui le persone siano state o siano "assolutamente" libere dai condizionamenti sociali; quello è un luogo della fantasia astratta (io, tra l'altro, me lo configurerei come un luogo spettrale, dalle distanze sociali incolmabili, ed angoscioso).
Citazione:
Perché non mi rispondi invece sui fatti di Napoli o della periferia parigina? Perché sei d'accordo anche tu e non è il caso di parlarne o perché hai fatto una selezione mirata? Ho inoltre nominato i bambini tre volte in questo thread e ogni volta la questione è stata ignorata, o forse anche in questo caso sei d'accordo con me?
Non capisco esattamente cosa vuoi dire.
Che esiste un controllo dell'informazione da parte del potere politico?
Bella scoperta; mica mi sembra una novità sconvolgente.
Ma, se noti bene, anche il potere politico, in realtà, non fa altro che inseguire la "pubblica opinione" che gli corre avanti.
Le tematiche della sicurezza non sono un'invenzione delle forze di centrodestra, tant'è vero che anche il piddì si è messo a cavalcarle con convinzione, sapendo che, se non lo facesse, si giocherebbe un'altra bella percentuale di elettori.
Sono un problema sentito dalla gente ed amplificato - questo sì - dalla cultura drammatizzante e spettacolarizzante di cui si è detto prima.
Quello che manca - e che, a mio avviso, è il vero problema manipolatorio attuato dai media politicizzati - è una rappresentazione fedele della realtà attraverso i numeri e le dimensioni effettive dei fenomeni.
Ogni cultura politica tende a descrivere il mondo secondo i propri scopi e, in questo, c'è la vera manipolazione dell'opinione pubblica la quale, a sua volta, ne assorbe inevitabilmente i contenuti.
Guarda Rai 3; è un sistematico ed ininterotto comizio ecologista, qualunque sia il programma trasmesso. Ci hanno insegnato a credere che il mondo sta per scoppiare di gas, effetti serra, rifiuti, nubi tossiche, cataclismi oceanici e planetari, gettando la pubblica opinione in un allarmismo isterico, per cui c'è chi giura di sentirsi male anche solo respirando a 30 km. di distanza da un aeroporto o da una discarica.
Tu mi risponderai che anche i servizi sui campi Rom o sulle banlieu parigine sono una rappresentazione distorta della realtà.
E quindi...?
E, quindi, la mia risposta personale -quella di iulbrinner - non può essere che questa:
....è il prezzo della democrazia, bellezza!
iulbrinner is offline  
Vecchio 06-05-2008, 22.14.51   #33
Monica 3
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 697
Riferimento: Informazione e lista quotidiana dei morti

Citazione:
Originalmente inviato da iulbrinner
Ci hanno insegnato a credere che il mondo sta per scoppiare di gas, effetti serra, rifiuti, nubi tossiche, cataclismi oceanici e planetari, gettando la pubblica opinione in un allarmismo isterico, per cui c'è chi giura di sentirsi male anche solo respirando a 30 km. di distanza da un aeroporto o da una discarica.


...purtroppo ho dovuto assistere una persona cara al'Istituo per la cura dei tumori e dopo quello che ho visto e che anche Veronesi dice....ho qualche motivo per crederci. Tanto più che queste strane tesi sono discusse anche in bizzarre conferenze come quella di Kioto.

E che l'industria del nord, se vuole negare questa evidente realtà, se li smaltisca a casa sua i suoi rifiuti e non vada a distruggere il turismo di altri, distuggendone anche la reputazione nel mondo intiero!

Vivendo inoltre in un paese dove c'è ancora un po' di natura ti giuro che il senso di asfissia mi prende alla gola già a Chiasso. Se invece vengo in aereo e guado giù, dove mi sembra di vedere Los Angeles da Torino a Pordenone (comprese le piscine quando si vuole privatizzare l'acqua), mi domando ogni volta che cosa respirano gli italiani e non mi stupisce proprio l'aggressività da ratti in gabbia che si sente anche in questo forum, dove invece di mettersi insieme per risolvere i problemi si passa il tempo a far mobbing e a cercar di convincere l'altro di evidenti falsità.

Guarda che le cose di cui parlo sono state minuziosamente studiate ed esperimentate da fior fiore di università di tutto il mondo dopo la caduta del nazismo e anche da chi le sta rispolverando a proprio vantaggio, sto giusto guardande una trasmissione a proposito sul canale franco-tedesco "Arte". Quindi mi spiace hai perso definitivamente tutta la mia credibilità.

Ah! Dimenticavo. E l'abuso sui bambini?
Monica 3 is offline  
Vecchio 07-05-2008, 12.28.44   #34
iulbrinner
Utente bannato
 
Data registrazione: 25-10-2007
Messaggi: 303
Riferimento: Informazione e lista quotidiana dei morti

Citazione:
Originalmente inviato da Monica 3
non mi stupisce proprio l'aggressività da ratti in gabbia che si sente anche in questo forum, dove invece di mettersi insieme per risolvere i problemi si passa il tempo a far mobbing e a cercar di convincere l'altro di evidenti falsità.
No, scusa, continuo a non capire.
Dove starebbe "l'aggressività da ratti in gabbia" e chi farebbe mobbing a chi?
A me sembra che l'aggressività qui ce la stai mettendo tu.
Parli di falsità e verità come se stessimo parlando di questioni in cui è possibile ricavarne qualcuna; guarda che siamo nel campo dell'opinabile, oppure tu pensi di avere "verità rivelate"?
Di quale abuso sui bambini stai parlando? Pedofilia, maltrattamenti, abbandono, condizionamento televisivo, dispersione scolastica?
Di cosa?
In quanto alla mia credibilità, quella non dipende da te e, come ho vissuto benissimo sino a ieri senza avere i tuoi riconoscimenti partigiani, continuerò a vivere altrettanto tranquillamente oggi.
Io sò di averne per conto mio e tanto mi basta.
iulbrinner is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it