Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 02-01-2005, 23.57.53   #11
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
Citazione:
Messaggio originale inviato da AM3
Il cervello mi ha detto che il gesto è stato vergognoso , ma il cuore ne ha gioito in maniera folle .

Saluti

io sono piuttosto convinto che, quello che t'ha detto che il gesto è stato verognoso non sia stato il tuo cervello, ma semplicemente alcune traccie mnestiche contenute in esso, e specificamente quelle del conformismo, quelle che dicono "in questa occasione bisogna fare così, in quest'altra sentire questa emozione, altrimenti sarai emarginato". il fatto che il tuo cuore ne abbia gioito (a voler essere puntigliosi, il cuore nello specifico non giosce), comunque il fatto che tu ne abbia gioito indica esplicitamente che il tuo cervello ha valutato e giudicato il fatto come un fatto che fa gioire.

lo dico solo perchè mi sembra che a volte il senso comune, riguardo alle emozioni, ci azzecchi poco... sono dell'idea che le emozioni siano causate da giudizi mentali, quindi che la frase "il cuore ha le sue ragioni che la ragione non comprende", frase detta da Pascal se non sbaglio (quindi piuttosto antica), non sia corretta, quindi mi faccio apostolo di una visione a mio modo di vedere più corretta.
r.rubin is offline  
Vecchio 03-01-2005, 12.08.02   #12
AM3
Ospite abituale
 
Data registrazione: 28-12-2004
Messaggi: 75
Rubin non te la prendere , era solo per distinguere le emozioni dalla ragione , il cervello dal cuore .
Anche se francamente penso che non vi sia nessuna persona al mondo che non abbia una buona parte del cervello allineata alla massa .
Il conformismo dopo tutto fà parte del nostro vivere e se non ci fosse non sapremo veramente con chi prendercela alle volte e soprattutto non sapremmo contro chi combattere .

Saluti
AM3 is offline  
Vecchio 03-01-2005, 13.20.24   #13
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Citazione:
Messaggio originale inviato da Ygramul
Sinceramente, che si faccia questa montagna per il fatto che il giovane muratore è stato scarcerato mi pare vergognoso. E' agli arresti domiciliari, intanto, ed ha fatto un gesto di rabbia, non ha commesso un tentativo premeditato di omicidio.

A causa del mio lavoro ho visto e toccato con mano l'immenso impoverimento della gente già provata dalla sfortuna, impoverimento causato dalla politica governativa in modo assolutamente inequivocabile. Il lento e inesorabile smantellamento dello stato sociale colpisce chi ha già poche armi per difendersi, e non trovo così strano che vaste fasce di popolazione comincino a provare profondi sentimenti di rabbia dal sentirsi traditi nella fiducia riposta.

Non sarebbe cambiato molto se ad essere colpito fosse stato uno della sinistra. La delusione per il comportamento della classe politica è assolutamente ubiquitario in entrambe le direzioni. Nessuno ha fatto il proprio dovere.

In fondo le rivoluzioni nascono da questo...

"Sinceramente, che si faccia questa montagna per il fatto che il giovane muratore è stato scarcerato mi pare vergognoso. E' agli arresti domiciliari, intanto, ed ha fatto un gesto di rabbia, non ha commesso un tentativo premeditato di omicidio."



Bene. Allora tutti siamo autorizzati a lanciare oggetti contro chi non ci piace, politici compresi, poi, se lo prende di striscio o gli fa male, si vedrà dopo, giusto?



"A causa del mio lavoro ho visto e toccato con mano l'immenso impoverimento della gente già provata dalla sfortuna, impoverimento causato dalla politica governativa in modo assolutamente inequivocabile."



Certo, invece quelli che cerano prima hanno arricchito il paese, e hanno fatto tante cose belle! Adesso, l'impoverimento è avvenuto così, all'improvviso, da un governo ad un altro, vero?



"Il lento e inesorabile smantellamento dello stato sociale colpisce chi ha già poche armi per difendersi, e non trovo così strano che vaste fasce di popolazione comincino a provare profondi sentimenti di rabbia dal sentirsi traditi nella fiducia riposta."



Ma che si mettessero a lavorare queste persone, e a guadagnarsi i soldi come fanno tutti, e poi possono parlare, semmai! E non ha distruggere in continuazione beni che sono di tutti, come hanno fatto a Genova, qualche tempo fa. Perchè quelle cose, poi, le dobbiamo ripagare noi, tutti!



"Non sarebbe cambiato molto se ad essere colpito fosse stato uno della sinistra."



Questo, è tutto da vedere, invece!



"In fondo le rivoluzioni nascono da questo..."



Che? Da cosa?







Kannon

Ultima modifica di Kannon : 03-01-2005 alle ore 13.23.29.
Kannon is offline  
Vecchio 03-01-2005, 21.02.57   #14
iStantaNea
...?
 
 
Data registrazione: 07-12-2004
Messaggi: 117
Citazione:
Messaggio originale inviato da Kannon

Certo, invece quelli che cerano prima hanno arricchito il paese, e hanno fatto tante cose belle! Adesso, l'impoverimento è avvenuto così, all'improvviso, da un governo ad un altro, vero?

Quelli che c'erano prima non hanno fatto niente di buono ma berlusconi non è un santo.. Anzi..

Citazione:
Ma che si mettessero a lavorare queste persone, e a guadagnarsi i soldi come fanno tutti, e poi possono parlare, semmai! E non ha distruggere in continuazione beni che sono di tutti, come hanno fatto a Genova, qualche tempo fa. Perchè quelle cose, poi, le dobbiamo ripagare noi, tutti!

Questa frase la vedo come un offesa scusa.
Ma tu che ne sai che la gente non si fa rompa le palle dalla mattina alla sera a lavorare come un cane? E che poi magari i suoi sforzi non vengono mai ripagati?
E per i fatti Genova non vorrei neanche commentare, qui quelli che distruggono il paese realmente non sono i giovani che sono andati lì a far valere le proprie idee e che sono stati picchiati A SANGUE da poliziotti con tenuta anzi sommossa, quelli che rovinano il paese sono i ricconi, i signori della guerra, i politici che governano...



Citazione:
"In fondo le rivoluzioni nascono da questo..."

Che? Da cosa?

Da qualcuno che si ribella..
iStantaNea is offline  
Vecchio 03-01-2005, 21.14.24   #15
nicola185
al di là della Porta
 
 
Data registrazione: 15-02-2004
Messaggi: 0
Giulio Giulio,

Ultima modifica di nicola185 : 03-01-2005 alle ore 21.24.50.
nicola185 is offline  
Vecchio 03-01-2005, 21.19.52   #16
pimpleailaria
Ospite
 
Data registrazione: 21-12-2004
Messaggi: 5
"E per i fatti Genova non vorrei neanche commentare, qui quelli che distruggono il paese realmente non sono i giovani che sono andati lì a far valere le proprie idee e che sono stati picchiati A SANGUE da poliziotti con tenuta anzi sommossa, quelli che rovinano il paese sono i ricconi, i signori della guerra, i politici che governano..."

nn credo ke quei giovani abbiano idea d come s faccia a far valere le proprie idee.
altrimenti a roma nn avremmo dovuto assistere a quel triste spettacolo che s è verificato alla feltrinelli o al centro commerciale panorama...





pimpleailaria is offline  
Vecchio 04-01-2005, 01.12.12   #17
leibnicht
Ospite abituale
 
L'avatar di leibnicht
 
Data registrazione: 06-09-2003
Messaggi: 486
Una premessa e due considerazioni.

(A parte il fatto che l'attuale presidente del consiglio possiede ben altri mezzi che non la magistratura, per rivalersi del gesto).

Premessa. L'autore del gesto surrealista di cui si parla, se possiede un po' di sale in zucca, sa che, a questo punto, sta a lui di far valere per sè le conseguenze delle sue azioni. Se è sciocco e in buona fede, non farà nulla e, molto probabilmente, verrà ingoiato, a tempo debito, dalle conseguenze dei fatti.
Naturalmente, non subito: occorre che il clamore si plachi.
Se è intelligente e in malafede, si avvarrà in fretta della sua notorietà, chiedendo asilo presso forze politiche compiacenti, tenendo conto che, per lui, un minimo di luce rappresenterà sempre una sicurezza ed una possibilità di facile carriera e affermazione. Mal che vada, una protezione.

Prima considerazione. In nessun paese normale l'aggressore di un premier viaggerebbe a piede libero il giorno dopo aver attentato, in qualsiasi modo, alla persona di una simile carica dello stato.
Purtroppo, il fatto che ciò accada getta ombre profonde ed inquietanti sull'efficienza, oppure sull'equanimità del potere giudiziario di quel paese.
Purtroppo, piaccia o non piaccia, sono proprio le mancate conseguenze del gesto a rappresentare un tragico e terrificante autogoal verso la credibilità delle istituzioni.
Nessuna persona di buon senso, neutrale e osservatrice, rimarrebbe priva di dubbi sull'andamento della vicenda.
Lo ripeto: in qualsiasi paese "normale" l'aggressore del premier, avesse anche solo fatto scoppiare una miccetta verso di lui, viaggerebbe a piede libero a ventiquattr'ore dal fatto...
Viene seriamente il dubbio che, nella fattispecie, il magistrato che ha giudicato "non reiterabile" il gesto, abbia temuto le conseguenze di una decisione diversa da quella assunta.
E questo dubbio, perdonatemi ma è così, ancorchè dubbio nei suoi fondamenti, è sufficiente a suffragare le ipotesi perverse che indicano un potere dello stato (quello giudiziario) in urto frontale contro un altro (quello esecutivo).

Seconda considerazione. Possibile che questo paese continui ad essere il sudamerica d'Europa?
Afflitto da una sorta di tifo calcistico nei confronti delle diverse parti politiche, anzichè aperto ad una razionale discussione sui meriti, sui valori e sulle colpe di un'alternante maggioranza?
La demenzialità di questa situazione sta tutta nel modo in cui si è condotta la vicenda. Ma come? Uno lancia il treppiede della sua videocamera, così... giusto perchè il premier gli capita a tiro...!
Non premedita nulla, non organizza nulla, no. Gli capita...
Ma queste sono cose pazzesche, oltre che strapaesane, roba da don Camillo e Peppone.
Ma non pensate che tutto ciò sia spaventosamente idiota?

Ultima modifica di leibnicht : 04-01-2005 alle ore 01.17.32.
leibnicht is offline  
Vecchio 04-01-2005, 10.37.34   #18
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Citazione:
Messaggio originale inviato da iStantaNea
Quelli che c'erano prima non hanno fatto niente di buono ma berlusconi non è un santo.. Anzi..



Questa frase la vedo come un offesa scusa.
Ma tu che ne sai che la gente non si fa rompa le palle dalla mattina alla sera a lavorare come un cane? E che poi magari i suoi sforzi non vengono mai ripagati?
E per i fatti Genova non vorrei neanche commentare, qui quelli che distruggono il paese realmente non sono i giovani che sono andati lì a far valere le proprie idee e che sono stati picchiati A SANGUE da poliziotti con tenuta anzi sommossa, quelli che rovinano il paese sono i ricconi, i signori della guerra, i politici che governano...





Da qualcuno che si ribella..

“Quelli che c'erano prima non hanno fatto niente di buono ma berlusconi non è un santo.. Anzi..”


Nessuno dice che è un santo, a me o santi, poi, non sono mai piaciuti. La mia risposta era solo la conseguenza dell’affermazione:

"A causa del mio lavoro ho visto e toccato con mano l'immenso impoverimento della gente già provata dalla sfortuna, impoverimento causato dalla politica governativa in modo assolutamente inequivocabile."

Che, se noti bene, è un po’ “assurda”, direi, in quanto sembra scariare di colpo la responsabilità di tutte le cose che non vanno in Italia, all’attuale governo, dimenticando un principio ragionamento logico fondamentale: ciò che ci troviamo adesso, viene comunque da tutto ciò che si è fatto prima. E prima, non mi sembra che si sia fatto molto, anzi!


“Questa frase la vedo come un offesa scusa.
Ma tu che ne sai che la gente non si fa rompa le palle dalla mattina alla sera a lavorare come un cane? E che poi magari i suoi sforzi non vengono mai ripagati?”


Chi? Dimmi, chi? La maggioranza dei teppistelli che vanno in giro solo per sfasciare non fanno nulla, o sono mantenuti. Ne ho vista e stravista a centinai di questa gente, che ama solo fare casino, distruggere, e odiare. Vorrei vedere se fossero loro ad avere i soldi o il potere, cosa farebbero, e se poi accetterebbero che altri distruggessero le cose loro (o quelle comuni). Non sto parlando di tutti, capito? Ma solo di quelli che si divertono a rompere, distruggere, fare casino, e odiare.


“E per i fatti Genova non vorrei neanche commentare, qui quelli che distruggono il paese realmente non sono i giovani che sono andati lì a far valere le proprie idee e che sono stati picchiati A SANGUE da poliziotti con tenuta anzi sommossa, quelli che rovinano il paese sono i ricconi, i signori della guerra, i politici che governano...”


Quindi, quelli che hanno distrutto un intera città non hanno fatto nulla, vero? E tutti quei danni chi li paga, dopo? E poi, basta con questo odio insensato con i ricchi o ricconi vari, che non ha alcun senso, e per questi semplici motivi:

1) Se lo fossi tu, o altri che tanto parlano, vorrei vedere cosa fareste, nella realtà;

2) Le cose non si cambiano con questi atteggiamenti primitivi di odio e distruzione delle cose pubbliche.

Ciao.


Kannon
Kannon is offline  
Vecchio 04-01-2005, 10.39.08   #19
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Citazione:
Messaggio originale inviato da nicola185
Giulio Giulio,

Cerca di entrare nei contenuti di una discussione, e non soffermarti ad inutili rappresentazioni dell'esteriore.

La difficoltà, è proprio in questo.

Ciao.

Kannon
Kannon is offline  
Vecchio 04-01-2005, 11.45.20   #20
pimpleailaria
Ospite
 
Data registrazione: 21-12-2004
Messaggi: 5
Citazione:
Messaggio originale inviato da nicola185
Giulio Giulio,


non capisco...
pimpleailaria is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it