Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 11-02-2005, 10.15.38   #21
bluemax
Ospite abituale
 
L'avatar di bluemax
 
Data registrazione: 04-09-2003
Messaggi: 766
Citazione:
Messaggio originale inviato da Kim
Scusa ma se pensi che la felicità sia li ....perchè non vai anche tu a fare il pescatore...?...altrimenti è terribile perchè la tua è un volontaria rinuncia alla felicità...non trovi...

se non sbaglio (non so dico davvero, mi sta a fatica rileggere) ti avevo risposto in precedenza.

IO, personalmente, sono CONSAPEVOLE della gabbia in cui vivo.
Mi hanno fatto credere che la felicità (sentimento dentro di noi) è legata ad un oggetto (insieme di atomi fuori da noi).

Il problema è che ci vuole IMMENSO coraggio nell'uscir dalla gabbia.


Hai mai provato ad aprire la gabbia di un uccellino cresciuto e dietro le sbarre ?

Se apri la gabbia, questo, difficilmente esce... e se esce si sente in dovere di TORNARE.


Forse, invece di FELICITA' dovremmo cominciare a parlare di COMODITA'.

gli oggetti ci regalano un effimera comodità, ma ci rendono schiavi di loro stessi e necessitano di altri oggetti, che puoi procurarti solo regalando il tuo tempo, la tua anima al sistema.


Concetto difficile da spiegare, ma ti faccio un piccolo esempio:
Se compri una macchina ecco che immediatamente necessiti (te lo fanno credere) di una miriade di inutilità quali: Autoradio, tappetini, satellitare e bla bla bla... cose tutto sommato STUPIDE ed INUTILI che non danno felicità. E come ti procuri questi oggetti ? Da notare che quando ti procuri questi oggetti, subitamente ne necessiti di altri che a loro volta ne richiedono altri sino a che non avrai donato TUTTO TE STESSO al sistema.

L'esempio lo si puo' fare con qualsiasi oggetto che si distacchi da quelli primari quali MANGIARE, BERE, ABBIGLIARSI (non vestire).



Il problema è che se esci dal SISTEMA, questo ti scollega. In altre parole sei libero ma morto (i barboni, un classico esempio)
bluemax is offline  
Vecchio 11-02-2005, 10.22.44   #22
bluemax
Ospite abituale
 
L'avatar di bluemax
 
Data registrazione: 04-09-2003
Messaggi: 766
Citazione:
Messaggio originale inviato da Kim
Scusa ma se pensi che la felicità sia li ....perchè non vai anche tu a fare il pescatore...?...altrimenti è terribile perchè la tua è un volontaria rinuncia alla felicità...non trovi...

al limite vorrei fare a te una domanda. E spero che prima di rispondere, tu abbia ben chiaro quello che ti sto chiedendo.

secondo te, se consideri l'essere umano, per un momento, come una macchina BIOLOGICA (che ha delle funzioni e necessità biologiche ), credi che questo essere umano è stato progettato (non dico da chi perchè altrimenti andiamo fuori tema) per vivere in una società MECCANICA ?
bluemax is offline  
Vecchio 11-02-2005, 10.44.57   #23
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
Scusami...non ti seguo secondo te il pescatore è uno scollegato...?

Il problema è un'altro tu non sei affatto sicuro che la felicità sia li ...con il pescatore ed i pesci...tu non hai paura della gabbia tu hai paura di prendere una cantonata....e non sei pronto a rischiare nulla per scoprirlo
-----------------------------------------------------------------
Io credo che l'essere umano sia stato progettato per vivere...in qualsiasi stato o situazione...e tutto ciò si chiama "esperienza"
possedere una macchina non vuole dire essere la macchina, possedere un telefonino non vule dire essere il telefonino...le cose materiali sono utili esattemanti come quelle dello spirito se aiutano l'uomo a capire...noi siamo spirito e ci incaniamo proprio con lo scopo di sperimentare la materia...ed anche haimè per alcuni il suo possesso....e non ci trovo nulla di male...trovo molto piu' deleterio vivere sempre come orfani alla ricerca della felicità mai consci che non è di questo mondo e se lo è, lo è solo a tratti ed in maniera effimera....
Kim is offline  
Vecchio 11-02-2005, 10.50.15   #24
bluemax
Ospite abituale
 
L'avatar di bluemax
 
Data registrazione: 04-09-2003
Messaggi: 766
Citazione:
Messaggio originale inviato da Kim
Scusami...non ti seguo secondo te il pescatore è uno scollegato...?

Il problema è un'altro tu non sei affatto sicuro che la felicità sia li ...con il pescatore ed i pesci...tu non hai paura della gabbia tu hai paura di prendere una cantonata....e non sei pronto a rischiare nulla per scoprirlo

io credo che il pescatore sia felice e sereno (in fondo ogni essere vivente, dal lombrico all'essere umano, come unico scopo ha quello di raggiungere una certa tranquillità). Il pescatore, secondo me, non fa parte di quel sistema, ormai impazzito, che ti fa credere di essere felice se hai. Volevo ricordare che AVERE ed ESSERE sono i piatti opposti di una ipotetica bilancia. O SEI O HAI. Il giusto sarebbe ottenere un equilibrio. Guarda il presidente del consiglio, per esempio, che brutta fine ha fatto... Chi puo' invidiare una persona del genere ? Credo, nessuno.

Citazione:
Messaggio originale inviato da Kim

Io credo che l'essere umano sia stato progettato per vivere...in qualsiasi stato o situazione...e tutto ciò si chiama "esperienza"
possedere una macchina non vuole dire essere la macchina, possedere un telefonino non vule dire essere il telefonino...le cose materiali sono utili esattemanti come quelle dello spirito se aiutano l'uomo a capire...noi siamo spirito e ci incaniamo proprio con lo scopo di sperimentare la materia...ed anche haimè per alcuni il suo possesso....e non ci trovo nulla di male...trovo molto piu' deleterio vivere sempre come orfani alla ricerca della felicità mai consci che non è di questo mondo e se lo è, lo è solo a tratti ed in maniera effimera....

Vedi, io credo che le cose materiali cessano di essere utili dal momento che ti rendono schiavo.
Dipende sempre da quello che vuoi... ESSERE od AVERE
bluemax is offline  
Vecchio 11-02-2005, 11.04.21   #25
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
Per quello non mi preoccupo io non ho nulla...quindi non è un mio problema, ma mi piace molto provare ad osservare le cose anche dai punti di vista altrui... trovo che sia un modo anche se indiretto di fare esperienza...

Kim is offline  
Vecchio 11-02-2005, 11.08.42   #26
Naima
Ospite abituale
 
L'avatar di Naima
 
Data registrazione: 06-10-2003
Messaggi: 672
Forse a molti sfuggono le sfumature, è facile incorrere in questa impasse. Non c'è solo o barbone o milionario. C'è anche chi sarebbe felice con relativamente poco, ma il problema è che anche per il relativamente poco ti devi fare un gran mazzo. Se non lavorassi a tempo pieno, se non avessi un compagno che lavora a tempo strapieno, col piffero che compravo il miniappartamento (mini!) e con lo strapiffero che pagavo anche solo un affitto da bilocale che oramai si aggira intorno ai minimi 650 euro in città e qualcosa meno fuori città (ma poi ti serve l'auto per fare quei 35 Km senza mezzi pubblici efficienti). Se sei vincolato da genitori bisognosi poi devi stare loro vicino e aiutarli. Se disgraziatamente hai figli, prova te a non lavorare e vedi se riesci a mettere insieme il pranzo con la cena. Però.. però.. tu magari saresti contento con lo stretto necessario e al massimo qualche spicciolo in tasca per una gitarella fuori porta ogni tanto, ma questo non lo puoi fare con un part time creativo che ti appaghi nello spirito e non castri le tue aspirazioni. Quindi te ne stai nove ore chiuso in qualche ufficio / officina o altro per prendere 1000euro al mese e tirare a campare. Io la penso come Blue e come lui non so come cambiare questa situazione per me alienante. Non posso eliminare la casa, l'auto, il computer, il telefono perchè mi servono per lavorare, ma vi garantisco che ho fatto senza e continuo a fare senza di molte altre " ciosterie" che per molti sono essenziali... ma oltre a ciò Sono nata qui, non partirei per l'isoletta a pescare lasciando le persone che amo, vorrei poter vivere QUI ma senza passare quasi tutto il mio tempo dietro le sbarre. E' questo che forse volevi dire Blue?
Naima is offline  
Vecchio 11-02-2005, 11.08.52   #27
bluemax
Ospite abituale
 
L'avatar di bluemax
 
Data registrazione: 04-09-2003
Messaggi: 766
Citazione:
Messaggio originale inviato da Kim
Per quello non mi preoccupo io non ho nulla...quindi non è un mio problema, ma mi piace molto provare ad osservare le cose anche dai punti di vista altrui... trovo che sia un modo anche se indiretto di fare esperienza...


vedi, non credo che il problema sia poi AVERE. Ma desiderare... o meglio bramare...

il sistema in fondo non ti da. Ti promette soltanto e genera bramosia
bluemax is offline  
Vecchio 11-02-2005, 11.24.32   #28
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
vedi, non credo che il problema sia poi AVERE. Ma desiderare... o meglio bramare...

il sistema in fondo non ti da. Ti promette soltanto e genera bramosia


Non esageriamo adesso non siamo mica tutti una manica di deficenti..mi auguro
Si puo' benissimo rimanere in un sistema senza comunque essere assoggettati ad esso...stare qui e non assoggettarsi per chi ne è capace e come "pescare i pesci con la barca" senza per altro doverci andare veramente sulla barca, altrimenti è solo paura di desiderare...e sapere di non potere ottenere...quindi frustrazione...se io inversamente non vedo non conosco non desidero, ma questo non è capire cosa serve veramente è solo sfuggire da cio' che potremmo scoprire di essere....

Kim is offline  
Vecchio 11-02-2005, 11.28.48   #29
bluemax
Ospite abituale
 
L'avatar di bluemax
 
Data registrazione: 04-09-2003
Messaggi: 766
Citazione:
Messaggio originale inviato da Kim
vedi, non credo che il problema sia poi AVERE. Ma desiderare... o meglio bramare...

il sistema in fondo non ti da. Ti promette soltanto e genera bramosia


Non esageriamo adesso non siamo mica tutti una manica di deficenti..mi auguro
Si puo' benissimo rimanere in un sistema senza comunque essere assoggettati ad esso...stare qui e non assoggettarsi per chi ne è capace e come "pescare i pesci con la barca" senza per altro doverci andare veramente sulla barca, altrimenti è solo paura di desiderare...e sapere di non potere ottenere...quindi frustrazione...se io inversamente non vedo non conosco non desidero, ma questo non è capire cosa serve veramente è solo sfuggire da cio' che potremmo scoprire di essere....



e qui di potrebbe ampliare l'argomento, chiedendoci.
Ma siamo veramente in grado di decidere ? O, piu' semplicemente le nostre decisioni sono INDOTTE ?

in altre parole... i nostri desideri sono decisi da altri ?

Personalmente credo di si
bluemax is offline  
Vecchio 11-02-2005, 11.47.20   #30
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
e qui di potrebbe ampliare l'argomento, chiedendoci.
Ma siamo veramente in grado di decidere ? O, piu' semplicemente le nostre decisioni sono INDOTTE ?

in altre parole... i nostri desideri sono decisi da altri ?

Personalmente credo di


Mi pare ovvio che chi ti induce....ti fa anche un bell'elenco di desideri piu' o meno raggiungibili senza l'opzione "desidera di non desiderare" ma arriviamo sempre alla natura dell'individuo che non in tutti i casi è plasmabile, altrimenti dovrei pensare che siamo tutti assoggettati al lavaggio del cervello...ma non è cosi'

e poi scusa da quel che hai detto tu sei in una gabbia l'abitudine di impedisce di uscire, conosci il certo, oltre tutto i tuoi desideri sono indotti e decisi da altri...ma che vita vivi tu...intendo dire proprio "tu"...

Kim is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it