Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 02-10-2002, 14.38.41   #1
Ombra
Ospite abituale
 
L'avatar di Ombra
 
Data registrazione: 09-09-2002
Messaggi: 78
Prostitute....

Secondo voi.... perché tanti uomini vanno con le prostitute?
Depravazione? Solitudine?
La sera ci sono dei caroselli interminabili di automobili...
E' giusto? E' sbagliato?
Ci si sente meno soli oppure non si fa altro che aggiungere solitudine alla solitudine?
Uomini sposati, uomini troppo timidi per allacciare un vero rapporto con una donna, altri che godono all'idea di pagare e di avere... c'è di tutto.... non so cosa pensare del "mestiere più antico del mondo" e dei suoi "clienti"...
Ombra is offline  
Vecchio 02-10-2002, 15.20.41   #2
neverforever
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-04-2002
Messaggi: 70
Ciao Ombra. Hai toccato un argomento molto difficile. Giusto... sbagliato... Credo che la risposta alle tue domande meriti un minimo di riflessione da parte mia prima di essere data. Ci penserò...


Intanto buon pomeriggio, oggi ho davvero sonno!





neverforever is offline  
Vecchio 02-10-2002, 16.16.24   #3
Horla
Ospite abituale
 
L'avatar di Horla
 
Data registrazione: 18-08-2002
Messaggi: 41
Io ci vado perché mi considero troppo limitato, sotto diversi punti di vista, per permettermi una ragazza.
Inoltre tutto al mondo si paga, ed ho l'impressione che costino di più le fidanzate delle prostitute.
Qualcuno potrebbe rispondermi: ma la ragazza ti da l'amore che una prostituta non può darti...
Ma ne siamo sicuri? Esiste l'amore vero, senza meschinità e senza secondi fini, che faccia preferire una fidanzata ad una prostituta?
Io ho i miei dubbi.
Ciao.
Horla is offline  
Vecchio 02-10-2002, 16.50.57   #4
schieppwaters
 
Messaggi: n/a
horla posso capire il tuo punto di vista, o meglio, fatico a capirlo ma penso che dei motivi ci devono essere se le statali della citta' in cui vivo sono piene di prostutute e di clienti, soprattutto.....non entro in discorsi relativi all'amore, perche' credo che esista anche il sesso senza amore, e che sia sicuramente diverso da quello tra 2 innamorati, ma comunque appagante lo stesso....quello che non riesco a capire e' che soddisfazione si trovi a fare sesso con una che si deve pagare e che gia' si sa che dira' di si....non so ,trovo molto piu' appagante conquistarsele le cose, indipendentemente dai motivi che spingono a conquistarsele....le cose facili facili le ho sempre trovate riduttive e poco affascinanti


e comunque fare sesso con una perfetta sconosciuta per cui non si prova nulla a parte l'attrazione mi sembra una cosa molto squallida

 
Vecchio 02-10-2002, 18.00.25   #5
virtù
Ospite
 
Data registrazione: 03-09-2002
Messaggi: 7
HORLA

Sai horla, la tua risposta mi ha colpita per la sincerita' estrema.
Non credo che sia facile dirla cosi...in maniera schietta.
Pero' riflettendo, penso questo.
Non sarebbe meglio trovarsi una donna con cui fare "ginnastica"...senza mescolarci del sentimento?
Quelle che si chiamano "amicizie amorose".
L'unica cosa che mi crea delle perplessita'.....e' che mi farebbe un senso andare con una che "tocca" tutti, forse perche' sono un poco schizzinosa di natura!
Sai, se hai voglia di leggere c'e' un libro che pochi conoscono, si chiama: "Le amicizie amorose" di Susanna Schimperna ed. Oscar mondadori. Io l'ho letto. E' molto spigoloso...schietto, ma da' una lettura delle relazioni personali che molti non pensano, ma esistono!
Prova a guardarti intorno, magari trovi qualcosa di piu' intrigante delle prostitute.
Pero', da donna, ripeto: pochi uomini lo avrebbero detto quello che fanno. Meriti grande rispetto.
virtù is offline  
Vecchio 02-10-2002, 18.53.09   #6
Kya
Ospite abituale
 
L'avatar di Kya
 
Data registrazione: 18-09-2002
Messaggi: 63
io penso questo: ognuno nel mondo è libero di far della prorpia vita quello che meglio crede; se una donna, un uomo, si vogliono prosituire che lo facciao pure, e viceversa se un uomo o una donna vuole andare con queste persone per avere dei rapporti sessuali lo faccia pure.
quello che non sopporto è sapere che sui marciapiedi del mondo ci sono tantissime donne obbligate a prostutiursi, sfruttate, magari anche picchiate, illuse di poter avere una vita migliore e poi portate a fare una vita spiacevole a dir poco.
e non sopporto chi va con queste donne, alcune ragazzine alle quali hanno rubato una bellissima eta', persone che non vendono il loro corpo per scelta, soldi o per puro piacere, ma perchè sono obbligate, perchè altrimenti vengono gonfiate di botte da chi si approfitta di loro e ci si arricchisce.
e poi mi chiedo: oggi come oggi è facile trovare una ragazza che te la da', scusate la schiettezza con cui lo dico, se esci, se vai a ballare.
che bisogno c'è di andare a prostitute?
capisco che per alcuni è difficile avere un approccio, per un motivo o per un altro, ma ripeto, se una persona decide di avere rapporti ocn le prostitute, che vada da chi lo fa per scelta, e non perchè è obbligato.
Kya is offline  
Vecchio 03-10-2002, 11.55.12   #7
Ombra
Ospite abituale
 
L'avatar di Ombra
 
Data registrazione: 09-09-2002
Messaggi: 78
Carissima Kya... hai detto una cosa verissima, a volte bisogna vedere dietro le apparenza ed infatti il mondo della prostituzione non è fatto solo di persone adulte e consapevoli che decidono di vendere il corpo, secondo me sono la minoranza...
perlopiù esistono prostitute per costrizione, ad esempio le donne giunte in italia piene di speranze, con l'illusione di un lavoro e poi imprigionate in loschi giri... tu dici di andare da chi lo fa per scelta, certo, nel caso si decida di andare a pagamento sarebbe la cosa migliore, ma come si fa a distinguere?

Carissimo Horla, apprezzo molto la tua sincerità... se ci fai caso quando si parla di prostitute nessuno c'è mai stato... si vede che la sera in strada i caroselli di automobili sono fatti da fantasmi...
Non considerarti però limitato, i nostri limiti sono sempre mentali, spesso il nostro peggior nemico siamo noi stessi... abbi più considerazione di te stesso e prova a guardare la vita con un pizzico di ottimismo... hai visto mai che cambi qualcosa?
Ombra is offline  
Vecchio 03-10-2002, 13.33.24   #8
Kya
Ospite abituale
 
L'avatar di Kya
 
Data registrazione: 18-09-2002
Messaggi: 63
quelle che lo fanno per scelta non vanno a battere sui marciapiedi, al freddo d'inverno vestite di pochi stracci, forse qualcuna si', ma non penso siani in molte....
e quello che lo fano per scelta costano molto di piu'..........................
Kya is offline  
Vecchio 03-10-2002, 13.45.22   #9
Ombra
Ospite abituale
 
L'avatar di Ombra
 
Data registrazione: 09-09-2002
Messaggi: 78
Dici che basta questo per capire se una donna è costretta?
Dici che quelle che mettono gli annunci tipo "AAAAAA altrui offresi" e ti accolgono in casa lo fanno per libera scelta?
E' un'ipotesi interessante, ma nessuno potrà mai assicurarti che sia così... è una cosa troppo intricata e complessa.
Ombra is offline  
Vecchio 05-10-2002, 00.15.30   #10
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
non posso negare di averci pensato.
Sono partito un pò da considerazioni simili a quelle di Horla, limiti in un senso o nell'altro che a volte mi pesano con annessi e connessi. Compreso il fatto che, pur potendone trovare molte che "la danno" anche piuttosto facilmente, sono un pò troppo poco spigliato per poterne approfittare.
D'altra parte trovo che Shiepp abbia detto una cosa semplice ma giusta.
In ogni caso mi sono posto il problema.
Prima non trovavo piacevole l'idea di comprare corpi venduti nemmeno dalla legittima propietaria, anzi, la trovavo una cosa triste, certo la sofferenza non dev'essere poca (figuaratevi se con stì pensieri posso andare a donne! )
Poi mi son detto..mah, probabilmente nemmeno gliena frega niente, sicuramente non sono io il cliente in meno che le cambierà la vita. Ma è stato un fallito tentativo di autoinganno, me ne sono accorto fin troppo presto, giusto il tempo per ripetermi e ripensare al pensiero che avevo fatto.
Quindi ora sono senza donna, con poche probabilità di averne una, ma non ho aggiunto solitudine alla solitudine.
Credo che molti caschino nell'autoinganno che con me è fallito, o con qualcuno simile.
Io non ho aggiunto solitudine alla solitudine..
ma la loro, di solitudine, resta
e io proprio non saprei cosa fare

Non sono esseri meno umani di noi, e loro, così come troppi altri in tutto il mondo, di certo non possono permettersi di perdersi nelle stronzate in cui mi perdo io. Ma valgono meno di me? No di certo, probabilmente anche di più, molto di più. Allora perchè io qui?
Se ci penso mi faccio abbastanza schifo, così come mi fa schifo pensare al cibo che buttiamo via con indifferenza, e come con indifferenza usiamo e buttiamo via persone
r.rubin is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it