Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 09-08-2006, 21.58.03   #21
Patri15
Frequentatrice abituale
 
L'avatar di Patri15
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 822
Riferimento: la prima presa per il... (legge sull'indulto)

Citazione:
Originalmente inviato da bomber
è bello vedere come sono tutti uniti per fare una legge che .....

Su questo indulto, tutti d'accordo.

Oltre a tutto, ne escono anche per errore:

INDULTO: SCARCERATI PER ERRORE, A BRESCIA 4 TORNANO IN CELLA

Milano, 5 ago. (Adnkronos) - Sono gia' state riarrestate quattro delle sei persone che nei giorni scorsi erano state scarcerate a Brescia per un'errata applicazione del provvedimento di indulto. A finire in manette, anche due stranieri. I sei detenuti che hanno usufruito di uno sconto di pena non corretta si trovavano in carcere per motivi diversi. In particolare, quattro hanno commesso reati sessuali, uno era in carcere per spaccio di stupefacenti e un altro per sequestro di persona.

Auguriamoci di non morire assassinati!
Patri15 is offline  
Vecchio 14-08-2006, 02.14.54   #22
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: Re: la prima presa per il.....

Citazione:
Originalmente inviato da Patri15
Sì, è una vergogna.

Ho letto da qualche parte che siamo ancora nel berlusconismo, senza Berlusconi.

Siamo davvero in basso e dovremmo tutti indignarci!
Ma che fare? O così o peggio.

Ciao


Anche a me sembra che lo schiaffo maggiore agli italiani non sia stata la legge vera e propria, ma la sua semplicistica motivazione:
"Le carceri sono piene, dobbiamo svuotarle un po'".

La cosa invece che mi turba di più, è contenuta nelle sue ultime due frasi, che sono sue, ma ahimè condivise da troppi concittadini.

il "dovremmo indignarci" al posto di un "ci indignamo", che già palesa una posizione di acquiescenza, di sottomissione, di sconfitta.

Ed il "o così o peggio" che indica una giustificazione al sopruso in atto e quasi un viatico per i prossimi futuri indegni mercati...
Giustficare un sconcio con l'immaginazione di un possibile (ma indimostrato) sconcio peggiore è veramente grave... molto grave!

Si pensi, ma solo come esempio, a come fu perniciosa l'acquiescenza degli stati europei ai primi soprusi nazisti. Si chiusero nei loro giardinetti dorati lasciando che il cancro crescesse a dismisura, prima di scuotersi...
Lucio Musto is offline  
Vecchio 14-08-2006, 12.05.07   #23
Patri15
Frequentatrice abituale
 
L'avatar di Patri15
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 822
Riferimento: Re: la prima presa per il.....

Citazione:
Originalmente inviato da Rudello
Anche a me sembra che lo schiaffo maggiore agli italiani non sia stata la legge vera e propria, ma la sua semplicistica motivazione:
"Le carceri sono piene, dobbiamo svuotarle un po'".

La cosa invece che mi turba di più, è contenuta nelle sue ultime due frasi, che sono sue, ma ahimè condivise da troppi concittadini.

il "dovremmo indignarci" al posto di un "ci indignamo", che già palesa una posizione di acquiescenza, di sottomissione, di sconfitta.

Ed il "o così o peggio" che indica una giustificazione al sopruso in atto e quasi un viatico per i prossimi futuri indegni mercati...
Giustficare un sconcio con l'immaginazione di un possibile (ma indimostrato) sconcio peggiore è veramente grave... molto grave!

Si pensi, ma solo come esempio, a come fu perniciosa l'acquiescenza degli stati europei ai primi soprusi nazisti. Si chiusero nei loro giardinetti dorati lasciando che il cancro crescesse a dismisura, prima di scuotersi...

Un attimo, Rudello: condivido quando scrivi: il "dovremmo indignarci" al posto di un "ci indignamo", che già palesa una posizione di acquiescenza, di sottomissione, di sconfitta. ma dopo 5 anni di Berlusconi (nn oso neppure definirlo governo), 5 anni di menzogne, di personalismi, di poveri sempre più poveri ...ho considerato votare Sinistra come necessario.
Quale altra possibilità?

Ora con l'indulto e con le patetiche giustificazioni date dal governo in carica, la delusione è forte, così come il senso di sconfitta che NON mi fa tuttavia rimpiangere (almeno per ora) di avere votato come ho votato: il meno peggio.

Ciao
Patri15 is offline  
Vecchio 14-08-2006, 15.26.06   #24
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: Re: la prima presa per il.....

Citazione:
Originalmente inviato da Patri15
Un attimo, Rudello: condivido quando scrivi: il "dovremmo indignarci" al posto di un "ci indignamo", che già palesa una posizione di acquiescenza, di sottomissione, di sconfitta. ma dopo 5 anni di Berlusconi (nn oso neppure definirlo governo), 5 anni di menzogne, di personalismi, di poveri sempre più poveri ...ho considerato votare Sinistra come necessario.
Quale altra possibilità?

Ora con l'indulto e con le patetiche giustificazioni date dal governo in carica, la delusione è forte, così come il senso di sconfitta che NON mi fa tuttavia rimpiangere (almeno per ora) di avere votato come ho votato: il meno peggio.

Ciao

Non fraintendermi, non parlo di politica, perché non mi intriga e perché non mi sento sufficientemente preparato per farlo. D'altronde penso che gli italiani di fronte alla politica siano come di fronte al pallone: 57 milioni di commissari tecnici.

No, mi riferisco all'atteggiamento spirituale interlocutorio che vedo così drammaticamente diffuso per ogni evento. Ci scandalizziamo, ci indignamo... e ci rassegnamo. Al massimo, un corteo, una manifestazione, un sit-in.
Ma non solo ora, anche negli anni passati, quando, come dici, le cose andavano tremendamente peggio. Ci siamo sdegnati di più (forse) ed abbiamo ingoiato (forse), un rospo più grosso.

Perché non abbiamo nemmeno il tempo di andare a controllare.
Più urgente di quello, più importante dei "valori" che stiamo abolendo perché troppo impegnativi e "frustranti" per la nostra libertà è l'acquisto del nuovo cellulare uscito ieri, che di suonerie ne ha mille più del vecchio, ed uno schermo più chiaro.
Questo, l'orientamento che vedo assai diffuso e che mi preocupa.
Molto.
I governi poi sono comunque espressione dei popoli, e se quello era peggio, questo ci delude soltanto, il prossimo forse sarà meglio... meno male..., quando sarà!... (e se ci sarà)
Cordialità, ed auguri a tutti quelli in speranzosa attesa.
Lucio Musto is offline  
Vecchio 16-08-2006, 16.34.40   #25
Alessandro D'Angelo
dnamercurio
 
L'avatar di Alessandro D'Angelo
 
Data registrazione: 14-11-2004
Messaggi: 563
Riferimento: la prima presa per il... (legge sull'indulto)

Citazione:
Originalmente inviato da Mary
Una società civile è quella che offre ad ogni cittadino la libertà.
Libertà dai bisogni primari e tra questi è compresa una buona percentuale di sicurezza.
35.000 possibili delinquenti che ritornano in libertà dopo essere stati, spesse volte, faticosamente imprigionati non mi sembra un segno di serenità per la parte più debole del paese ovvero.... le persone oneste.

Oggi l'onestà non paga, anzi viene selvaggiamente punita come il peggiore dei reati.

La scusa puerile che le carceri sono piene, e che occorrono gesti umanitari non stanno in piedi. Questo vuol dire che a causa del sovraffollamento carcerario non vi sono pene da scontare. Già ai processi hanno una visione di grande e immenso perdono per la peggior specie di delinquenti ivi compresi i ladri in guanti bianchi. E quel poco che gli danno da scontare fra permessi, arresti domiciliari, condoni e indulti se ne va in fumo.

A striscia hanno fatto vedere tante volte palazzi immensi costruiti ed abbandonati, ivi compresi, carceri super moderni e super attrezzati, meglio di un grande albergo.

Ma in che razza di paese ci troviamo?

La disonestà, l'inosservanza delle leggi, spesso le più elementari, vengono premiati.
I carnefici vincono sempre il primo premio, le vittime scivolano inesorabilmente sempre agli ultimi posti.

Ed io metto fra i carnefici oltre ai condannati per "omicidio volontario" che sono stati compresi nel "grande perdono" politico, i ladri di risparmi, coloro che come i peggiori parassiti si sono impossessati dei guadagni, del gruzzoletto accumulato con il sudore della fronte e tante rinunce di cittadini onesti lavoratori.

Coloro che sono oggi al potere non sono veri rappresentanti della sinistra ma berlusconiani camuffati.

ciao
mary
############
E' Vero,
Oggi l'onestà non paga, anzi viene selvaggiamente punita come il peggiore dei reati..
E' per questo motivo che riporto una mia riflessione:
"il Governo ha stanziato 13 milioni di Euro per alcuni ex-carcerati. I ministeri del Lavoro e della Giustizia lanciano un programma per il reinserimento di 2.000 detenuti appena rilasciati. Sostegno economico al reddito garantito pare solo ai delinguenti. Si sente ripetere: "Attraverso la "grazia" il Governo ha creduto di economizzare e rendere più vivibile le carceri". Risparmio originale ed assurdo: i "bravi scolaretti" premiati dall'indulto avranno una paga mensile di oltre 450 Euro più una dote di 1000 Euro da destinare come una tantum ai datori di lavoro. Carcerati immacolati ben pagati per aver avuto il coraggio di infrangere le leggi.
Sono giuste queste spese superiori a quelle elargite per gli onesti disoccupati? Quanti lavoratori precari guadagnano di più?
Semplice superficialità, ottusità politica, o credere in un futuro aiuto da parte di persone non molto oneste?"
Alessandro D'Angelo is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it