Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 20-10-2006, 00.51.58   #1
Vito tuning
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 13-12-2005
Messaggi: 71
Cannibalismo

Durante una lezione in università, io ed un mio amico, casualmente, siamo finiti a parlare di cannibalismo. Il discorso era più o meno questo:
- certo che.., chissà come dev'essere mangiare carne umana?
- mh..., in effetti forse è come quella di pollo..., oppure ha un suo sapore particolare..., certo che non ho mai sentito qualcuno dire com'è la carne di umano.
- beh, la cosa migliore sarebbe provare, sennò non lo si sparà mai! Ah, ma aspetta..., ricordi il film, alive "sopravissuti"?, lì la storia era che dopo una catastrofe aerea i superstiti si sono mangiati i compagni morti...

Poi mi venne in mente una visione "matrixiana"...
Un giorno l'uomo potrebbe produrre persone senza darle vita, per il scopo di mangiarle. La scienza, fa nascere e sviluppare corpi dentro a dei bacelli (più o meno come in matrix) i quali, raggiunti l'età adeguata, vengono tagliati per poi essere offerti sui banchi frigo. "Coscia di uomo" 3€ al chilo...

Pensandoci poi successivamente, mi è balzato in mente la morale, che ci asterrebbe dal compiere un gesto tanto "strano"...

Vorrei avere qualche consiglio in merito...
Vito tuning is offline  
Vecchio 20-10-2006, 09.19.05   #2
Patri15
Frequentatrice abituale
 
L'avatar di Patri15
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 822
Riferimento: Cannibalismo

Citazione:
Originalmente inviato da Vito tuning
Durante una lezione in università, io ed un mio amico, casualmente, siamo finiti a parlare di cannibalismo. Il discorso era più o meno questo:
- certo che.., chissà come dev'essere mangiare carne umana?
- mh..., in effetti forse è come quella di pollo..., oppure ha un suo sapore particolare..., certo che non ho mai sentito qualcuno dire com'è la carne di umano.
- beh, la cosa migliore sarebbe provare, sennò non lo si sparà mai! Ah, ma aspetta..., ricordi il film, alive "sopravissuti"?, lì la storia era che dopo una catastrofe aerea i superstiti si sono mangiati i compagni morti...

Poi mi venne in mente una visione "matrixiana"...
Un giorno l'uomo potrebbe produrre persone senza darle vita, per il scopo di mangiarle. La scienza, fa nascere e sviluppare corpi dentro a dei bacelli (più o meno come in matrix) i quali, raggiunti l'età adeguata, vengono tagliati per poi essere offerti sui banchi frigo. "Coscia di uomo" 3€ al chilo...

Pensandoci poi successivamente, mi è balzato in mente la morale, che ci asterrebbe dal compiere un gesto tanto "strano"...

Vorrei avere qualche consiglio in merito...

Un consiglio potrebbe essere quello di farvi un viaggio in Russia: sembra che nell'ultimo decennio ci siano stati più casi di cannibalismo.

Da Repubblicaonline2005:

[B]"MOSCA - In una remota regione della Siberia meridionale un ubriacone ha ucciso e smembrato un amico e ne ha utilizzato il corpo per preparare dei ravioli. Per l'omicidio è stato condannato a 14 anni di carcere a regime duro.

Il nuovo caso di cannibalismo è accaduto in Buriazia, dove nella città di Gusinoosiorsk - riferisce il sito russo di notizie Newsru.com - è appena finito il processo contro Cinghiz Bubeiev, finito alla sbarra perché il 22 febbraio scorso uccise l'amico durante una violenta rissa scoppiata dopo una bevuta. Con l'aiuto di un altro amico (Serghei Cupishev, condannato a 2 anni di reclusione per complicità) Bubeiev ha fatto a pezzi il morto. Durante il processo è emerso un altro particolare agghiacciante: l'assassino riuscì a vendere una consistente quantità del cadavere ai vicini, spacciandola per carne di cavallo. Ha poi tritato le parti più tenere e le ha usate per la preparazione dei pelmeni (la versione siberiana dei ravioli, in genere con ripieno di carne, cipolla e pepe). Dopo il pasto ha venduto quelli avanzati.

In Russia purtroppo non sono rari i casi di cannibalismo. Solo un mese fa, in un villaggio vicino a Rostov, due fratelli appena maggiorenni ma già dediti all'alcol, hanno soffocato un amico e ne hanno mangiato il cuore e il fegato per cena. La regione di Rostov, bagnata dal Don, vanta il più terribile cannibale russo di tutto i tempi: il maestro elementare Andrei Shikatilo, giustiziato nel 1994 per aver torturato, sbranato e divorato 52 vittime tra il 1978 e il 1991.
[/b]


http://www.repubblica.it/2005/l/sezioni/esteri/
Patri15 is offline  
Vecchio 20-10-2006, 10.14.15   #3
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: Cannibalismo

Citazione:
Originalmente inviato da Vito tuning
Durante una lezione in università, io ed un mio amico, casualmente, siamo finiti a parlare di cannibalismo. Il discorso era più o meno questo:
- certo che.., chissà come dev'essere mangiare carne umana?
- mh..., in effetti forse è come quella di pollo..., oppure ha un suo sapore particolare..., certo che non ho mai sentito qualcuno dire com'è la carne di umano.
- beh, la cosa migliore sarebbe provare, sennò non lo si sparà mai! Ah, ma aspetta..., ricordi il film, alive "sopravissuti"?, lì la storia era che dopo una catastrofe aerea i superstiti si sono mangiati i compagni morti...

Poi mi venne in mente una visione "matrixiana"...
Un giorno l'uomo potrebbe produrre persone senza darle vita, per il scopo di mangiarle. La scienza, fa nascere e sviluppare corpi dentro a dei bacelli (più o meno come in matrix) i quali, raggiunti l'età adeguata, vengono tagliati per poi essere offerti sui banchi frigo. "Coscia di uomo" 3€ al chilo...

Pensandoci poi successivamente, mi è balzato in mente la morale, che ci asterrebbe dal compiere un gesto tanto "strano"...

Vorrei avere qualche consiglio in merito...

La carne umana non è saporita. E' bianca più o meno come quella del coniglio ma è molto dura e quindi dovrebbe andar ben cotta. Più la persona è anziana e più la sua carne sarà dura...quella dei bambini è molto ma molto più tenera.
Dovesse capitare è preferibile scegliere la preda tra i vegetariani in quanto il consumo di carne rende la carne della preda (umana) più selvatica e ancor più dura.
Consiglierei una buona dose di spezie e l'immancabile ginepro per aumentare il sapore ed ovviamente il metodo di cottura allo spiedo (una decina d'ore).

Tenuto però conto che:
- non siamo saporiti;
- il nostro regime alimentare è onnivoro;
- il cibo non ci manca;
- prevale l'istinto di conservazione della propria specie.
Possiamo concludere che "Uomo non mangerà uomo".

In natura sono frequentissimi i casi di cannibalismo...ma è questione di vita o di morte.

Il tuo scritto però mi ha fatto pensare ad una fantafilosofia. E se fossimo tutti animali in un grande allevamento a beneficio di qualche entità spaziale che si ciba del nostro pensiero. Siamo in questo recinto che è il mondo perchè qualcuno ci vuole qui e si ciba di noi. Ci fanno riprodurre (ora stanno provando incroci di razze diverse) e poi quando siamo pronti lasciano il corpo/carcassa dentro il recinto e si cibano del nostro pensiero...
...non è molto differente da ciò che succede con i polli di allevamento...

Siamo polli umani in un allevamento.
maxim is offline  
Vecchio 20-10-2006, 10.36.13   #4
Patri15
Frequentatrice abituale
 
L'avatar di Patri15
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 822
Riferimento: Cannibalismo

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
La carne umana non è saporita. E' bianca più o meno come quella del coniglio ma è molto dura e quindi dovrebbe andar ben cotta. Più la persona è anziana e più la sua carne sarà dura...quella dei bambini è molto ma molto più tenera.
Dovesse capitare è preferibile scegliere la preda tra i vegetariani in quanto il consumo di carne rende la carne della preda (umana) più selvatica e ancor più dura.
Consiglierei una buona dose di spezie e l'immancabile ginepro per aumentare il sapore ed ovviamente il metodo di cottura allo spiedo (una decina d'ore).

Tenuto però conto che:
- non siamo saporiti;
- il nostro regime alimentare è onnivoro;
- il cibo non ci manca;
- prevale l'istinto di conservazione della propria specie.
Possiamo concludere che "Uomo non mangerà uomo".

In natura sono frequentissimi i casi di cannibalismo...ma è questione di vita o di morte.

Il tuo scritto però mi ha fatto pensare ad una fantafilosofia. E se fossimo tutti animali in un grande allevamento a beneficio di qualche entità spaziale che si ciba del nostro pensiero. Siamo in questo recinto che è il mondo perchè qualcuno ci vuole qui e si ciba di noi. Ci fanno riprodurre (ora stanno provando incroci di razze diverse) e poi quando siamo pronti lasciano il corpo/carcassa dentro il recinto e si cibano del nostro pensiero...
...non è molto differente da ciò che succede con i polli di allevamento...

Siamo polli umani in un allevamento.

ehmm ... cosa ti spinge a credere che la carne umana non sia saporita?
Patri15 is offline  
Vecchio 20-10-2006, 11.16.29   #5
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: Cannibalismo

Citazione:
Originalmente inviato da Patri15
ehmm ... cosa ti spinge a credere che la carne umana non sia saporita?

Tutti gli animali che hanno il nostro regime alimentare non sono saporiti da mangiare...in particolare poi i carnivori fanno schifo!
Inoltre una animale è buono da mangiare se non vive a lungo...anche il pollo se supera l'anno di età diventa immangiabile!

Prova a dare un morso...che ne so...al tuo fidanzato...sentirai che impressione di carne troppo dura e compatta ti darà.
maxim is offline  
Vecchio 20-10-2006, 12.42.27   #6
Vito tuning
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 13-12-2005
Messaggi: 71
Riferimento: Cannibalismo

Adesso, non è che voglia mangiarmi una persona, però il pensiero di sapere com'è mi attrae. L'idea del recinto e che ci mangiano non è male..., siamo tutti polli umani questa è davvero carina come riuscita. A proposito, sta sera c'è "Red dragon"...
Vito tuning is offline  
Vecchio 20-10-2006, 14.57.56   #7
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Riferimento: Cannibalismo

Citazione:
Originalmente inviato da Vito tuning
Adesso, non è che voglia mangiarmi una persona, però il pensiero di sapere com'è mi attrae. L'idea del recinto e che ci mangiano non è male..., siamo tutti polli umani questa è davvero carina come riuscita. A proposito, sta sera c'è "Red dragon"...
Ma come ti attrae????

come fa ad attrarre......non ti disgusta?

Scusa ma poi che parte del corpo vorresti assaggiare ?
odissea is offline  
Vecchio 20-10-2006, 15.32.37   #8
Vito tuning
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 13-12-2005
Messaggi: 71
Riferimento: Cannibalismo

No, non mi disgusta!!! Quale parte del corpo???..., boh, non saprei..., forse la coscia...
Vito tuning is offline  
Vecchio 24-10-2006, 08.49.50   #9
cielosereno52
Ospite abituale
 
L'avatar di cielosereno52
 
Data registrazione: 21-05-2006
Messaggi: 211
Riferimento: Cannibalismo

Citazione:
Originalmente inviato da Vito tuning
No, non mi disgusta!!! Quale parte del corpo???..., boh, non saprei..., forse la coscia...


Bhe... se tu ami una persona...idealmente la vorresti mangiare...cioè possedere totalmente...

Di certo il cannibalismo reale ha origini ben precise...dettate cioè dal
bisogno di assumere le forze della persona uccisa... un rituale magico..
tipico di popolazioni in guerra fra loro...dove al nemico sconfitto non si riservava odio ma rispetto e se ne voleva assumere le qualità mangiando
ritualmente parti di esso.

Il cannibalismo dei giorni nostri rappresenta invece il massimo disprezzo...
tipico di persone alienate, senza freni morali.

Solo quando vi è la necessità di mantenersi in vita... cibandosi di persone
oramai decedute... vi può essere una comprensione...
cielosereno52 is offline  
Vecchio 24-10-2006, 11.44.59   #10
Patri15
Frequentatrice abituale
 
L'avatar di Patri15
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 822
Riferimento: Cannibalismo

Strano che nessuno abbia fin qui ricordato HANNIBAL

"Il Silenzio degli Innocenti" ricevette ben 5 Oscar.

Anthony Hopkins ricevette il premio come Miglior Attore per la sua interpretazione del Dottor Hannibal Lecter, psichiatra antropofago condannato per aver divorato i suoi pazienti.
Come la maggior parte dei mostri della letteratura, dal sanguinario Nosferatu al Frankenstein di Mary Shelley, il Dr Lecter è affascinante tanto quanto terrificante, ma ciò che lo rende più spaventoso è il fatto che non nasce dalla fantasia di leggende popolari: anzi Hannibal è un uomo "qualunque" che potremmo incontrare per strada.

Esiste anche il libro eventualmente, Vito!

Ciao
Patri15 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it