Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 29-05-2007, 16.41.30   #1
esteta_edonista
Ospite abituale
 
L'avatar di esteta_edonista
 
Data registrazione: 26-05-2007
Messaggi: 57
1 frase per definire un vero edonista!!!

il vero edonista è chi non rinuncia a nessun piacere, vizio e capriccio, libero da ogni forma di dipendenza.
esteta_edonista is offline  
Vecchio 30-05-2007, 10.02.40   #2
MIMMO
Ospite abituale
 
L'avatar di MIMMO
 
Data registrazione: 21-11-2006
Messaggi: 349
Riferimento: 1 frase per definire un vero edonista!!!

Citazione:
Originalmente inviato da esteta_edonista
il vero edonista è chi non rinuncia a nessun piacere, vizio e capriccio, libero da ogni forma di dipendenza.


POVERINO, cos'è una punizione per qualcosa fatto di malvagio!
MIMMO is offline  
Vecchio 30-05-2007, 16.20.08   #3
voluttà
Ospite abituale
 
L'avatar di voluttà
 
Data registrazione: 14-12-2005
Messaggi: 124
Riferimento: 1 frase per definire un vero edonista!!!

chi fa del piacere il suo scopo di vita.

o melgio... che trova ragione d'essere nel piacere.

voluttà is offline  
Vecchio 30-05-2007, 16.59.32   #4
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: 1 frase per definire un vero edonista!!!

Citazione:
Originalmente inviato da esteta_edonista
il vero edonista è chi non rinuncia a nessun piacere, vizio e capriccio, libero da ogni forma di dipendenza.

Mi dispiace per MIMMO ma non credo sia sufficiente una sola frase

Vizio e libertà dalla dipendenza sono antitetici. Ovverosia, è necessario prima avvicinarsi alla libertà da ogni forma di dipendenza e poi scendere nel “peccato” del vizio. Affrontare dapprima quest’ultimo, buttandosi a capofitto o trovandocisi dentro fino al collo, crea l’idea di una falsa libertà a giustificazione di quel vizio dal quale poi è difficilissimo liberarsene. Questo è il vero problema dell’edonismo.
Se Dio ci volesse veramente bene, non dovrebbe non indurci in tentazione ma dovrebbe guidarci ed aiutarci a scegliere e a ponderare i giusti vizi affinchè ci si liberi un pò dal male!

C’è un filosofo francese, tal Michel Onfray, che va predicando una pura filosofia edonista, basata sul piacere e sui sensi anche se uno dei miei preferiti, capaci di un’analisi più approfondita e meno “trasandata”, rimane sempre H. Marcuse.
Del resto non faccio distinzione di termini tra colui che viene definito edonista in quanto impronta la sua vita sul piacere e colui che invece la orienta al bene o alla felicità. In tutti i casi, fosse pure la condotta di vita di madre Teresa di Calcutta, l’esistenza di ognuno di noi e orientata al piacere che riesce a trarne dalle proprie azioni. Lo spirituale “convinto”, che secondo regole morali conduce apparentemente vita impeccabile, sta solo traendo dalla sua scelta un piacere personale.
Qual è il problema della filosofia edonista (intesa come piacere dei sensi) che parrebbe sottovalutato dai filosofi sopraccitati? Il fatto che essa dovrebbe essere riservata agli adulti in quanto provoca danni deleteri qualora la nostra condotta di vita edonista sia ancora priva di determinate ed essenziali esperienze e non guidata dalla ragione e dall’autocritica che mai deve mancare.
Ad un certo punto della vita di ognuno di noi credo sia saggio fare il punto della situazione ed assumere quella visione globale che ci permetta di analizzare i vari fenomeni in maniera distaccata, non prevenuta e con la presunzione di usare sempre logica e ragione.
Concepito ad esempio che forse non vale la pena condurre questa vita in sofferenza in virtù di quella vita post mortem, è possibile scardinare, sempre nel rispetto del prossimo e delle buone e corrette regole sociali (uso di logica e ragione?), tutte quelle fandonie che tengono incatenata la nostra libertà di pensiero e di azione.

L’uomo, dopo un po’ di pratica nella vita comune, dovrebbe saper discernere cio’ che lo tiene saldamento ancorato al pensiero altrui ed agli inutili conformismi (siano essi religiosi), ed optare allo sviluppo di un proprio personalissimo pensiero. Abbandonarsi senza eccessi ai piaceri dei sensi è un diritto di tutti noi ed è un attentato al benessere altrui qualsiasi forma atta all’impedimento del piacere che fa paura solo perché non esiste ancora la coscienza comune e la volontà per saperlo controllare.

maxim is offline  
Vecchio 30-05-2007, 18.24.09   #5
esteta_edonista
Ospite abituale
 
L'avatar di esteta_edonista
 
Data registrazione: 26-05-2007
Messaggi: 57
Riferimento: 1 frase per definire un vero edonista!!!

Citazione:
Originalmente inviato da MIMMO
POVERINO, cos'è una punizione per qualcosa fatto di malvagio!


forse... ma sei uno psicologo?

Comunque si... ricerco il piacere, ma non voglio essere schiavo della mia vita.

Il piacere deve essere in funzione di me stesso. Lui dev'essere il mio servo. E non io il servo di lui!
esteta_edonista is offline  
Vecchio 30-05-2007, 19.20.19   #6
trismegistus
Ospite abituale
 
L'avatar di trismegistus
 
Data registrazione: 21-05-2007
Messaggi: 268
Riferimento: 1 frase per definire un vero edonista!!!

In maniera dannunziana una realizzazione è quella di trasformare la propria vita ed esistenza in un'opera d'arte.
trismegistus is offline  
Vecchio 30-05-2007, 19.50.10   #7
esteta_edonista
Ospite abituale
 
L'avatar di esteta_edonista
 
Data registrazione: 26-05-2007
Messaggi: 57
Riferimento: 1 frase per definire un vero edonista!!!

Citazione:
Originalmente inviato da trismegistus
In maniera dannunziana una realizzazione è quella di trasformare la propria vita ed esistenza in un'opera d'arte.


si peccato poi che d'Annunzio fallì: la vera arte è perfetta e non può divenire lo stile di vita di un uomo. L'uomo è imperfetto, non esiste il super uomo.


L'arte può essere presa in considerazione come modello, ma di fatto è impossibile fare della propria vita un'opera d'arte. Il suo fallimento si riscontra nlla poetica dei suoi ultimi anni(la fase nichilista)

D'Annunzio è vuoto, ed è solo un eccentrico. Infatti non lo considero come modello da seguire.

Molto meglio Oscar Wilde, che nella sua figura di "Dandy", non ha bisogno di dimostrare niente a nessuno.
esteta_edonista is offline  
Vecchio 31-05-2007, 09.01.10   #8
MIMMO
Ospite abituale
 
L'avatar di MIMMO
 
Data registrazione: 21-11-2006
Messaggi: 349
Riferimento: 1 frase per definire un vero edonista!!!

Citazione:
Originalmente inviato da esteta_edonista
forse... ma sei uno psicologo?

Comunque si... ricerco il piacere, ma non voglio essere schiavo della mia vita.

Il piacere deve essere in funzione di me stesso. Lui dev'essere il mio servo. E non io il servo di lui!

La ricerca di piacere è la galera peggiore in cui si possa stare. Lui essere il piacere..? Caro ragazzo tu sei cio che pensi, dunque saresti desiderio di piacere, ed essendo il piacere un'idea e non un fatto, tu girerai intondo una vita credendo di essere ad un passo dalla meta senza poterci arrivare mai.....
questo è quello che cerchi?
Parli di libertà, ma cos'è la liberta? La liberta è non avere scopi! Non avere fini!
Il piacere ,la ricercerca conzionera la tua vita che mai sarà libera......
Comunque l'importante è essere convinti di non esserne schiavo, tanto non essendo altro che pensiero, non lo saresti domineresti in questa bella illusione, nella realtà saresti un rifiuto come uomo....
ma questo è cio che penso io......tu fa come vuoi!
MIMMO is offline  
Vecchio 31-05-2007, 09.33.32   #9
trismegistus
Ospite abituale
 
L'avatar di trismegistus
 
Data registrazione: 21-05-2007
Messaggi: 268
Riferimento: 1 frase per definire un vero edonista!!!

Prova allora con il più proustiano conte Robert de Montesquiou-Fezensac, ispiritore del personaggio della Recherche Charlus (ovviamente col fattore omosessualità a scelta, onde evitare spiaceli equivoci).

Ultima modifica di trismegistus : 31-05-2007 alle ore 10.37.19.
trismegistus is offline  
Vecchio 31-05-2007, 16.56.51   #10
esteta_edonista
Ospite abituale
 
L'avatar di esteta_edonista
 
Data registrazione: 26-05-2007
Messaggi: 57
Riferimento: 1 frase per definire un vero edonista!!!

Citazione:
Originalmente inviato da MIMMO
La ricerca di piacere è la galera peggiore in cui si possa stare. Lui essere il piacere..? Caro ragazzo tu sei cio che pensi, dunque saresti desiderio di piacere, ed essendo il piacere un'idea e non un fatto, tu girerai intondo una vita credendo di essere ad un passo dalla meta senza poterci arrivare mai.....
questo è quello che cerchi?
Parli di libertà, ma cos'è la liberta? La liberta è non avere scopi! Non avere fini!
Il piacere ,la ricercerca conzionera la tua vita che mai sarà libera......
Comunque l'importante è essere convinti di non esserne schiavo, tanto non essendo altro che pensiero, non lo saresti domineresti in questa bella illusione, nella realtà saresti un rifiuto come uomo....
ma questo è cio che penso io......tu fa come vuoi!

se permetti non avere fini, significa essere inetti, e se secondo te essere inetti significa essere liberi....bel significato che attribuisci alla libertà!!!

Essere liberi significa ottenere ciò che si vuole...avere dei fini, e portarli a termine. La libertà si ottiene solo con la fatica, così come il piacere di vedere riflesso allo specchio un corpo che mai sarà perfetto come un'opera d'arte per sua natura, ma che sempre di più si avvicinerà alla somma perfezione!!!
esteta_edonista is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it