Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 05-12-2007, 16.32.19   #21
Martino Giusti
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-10-2007
Messaggi: 98
Riferimento: "che nel pensier rinnova la paura"

Citazione:
Originalmente inviato da Celavano Ganneviz
Probabilmente la vita non ha altro senso se non quello evidente che hai specificato tu, ma ti è passato per la mente questo che implicazioni possa avere sull'umanità in generale ? Se il nostro scopo è di nascere e infine morire a che pro cercare la conoscenza ? A che pro creare tante comodità o cercare di arrivare sulla luna o su marte ? Perchè porsi il problema dell'uso degli embrioni umani per la ricerca sulle cellule staminali ? Tanto sono solo degli ammassi di cellule che "forse" si svilupperanno diventando essere umani che in "ogni caso" non serviranno ad altro che a svilupparsi riprodursi e morire... ce ne sono tanti di esseri umani, a che pro dare valore alla vita umana ? Ce ne sono tante di persone, di alcune si può fare a meno, si giustifica la pena di morte... L'intero mondo umano si basa sulla convinzione che ci sia uno scopo. Prova ad immaginare l'effetto che provocheresti se andassi per le strade a predicare (intendo a diffondere) le tue idee... nei casi migliori ti ignorerebbero o ti deriderebbero, in quelli peggiori ti darebbero dell'infedele.
Questo non per sminuire il possibile valore della tua tesi (che è valida come qualunque altra), ma non hai considerato, come già detto, l'effetto sulle masse, e il fatto che non puoi giurare sul fatto che quanto dici è assolutamente vero.

Se il nostro scopo è di nascere e infine morire a che pro cercare la conoscenza ? A che pro creare tante comodità o cercare di arrivare sulla luna o su marte ? Perchè porsi il problema dell'uso degli embrioni umani per la ricerca sulle cellule staminali ?

Per la grande curiosità che ci spinge a cercare di capire come “funzionano” le cose. Per migliorare la nostra vita, per faticare meno, per vivere più a lungo. Del resto anche gli animali, che dicono dotati di semplice istinto, imparano ad “usare” le nostre discariche per cercare e trovare cibo, sprecando meno energie per procacciarsi il cibo.

Tanto sono solo degli ammassi di cellule che "forse" si svilupperanno diventando essere umani che in "ogni caso" non serviranno ad altro che a svilupparsi riprodursi e morire...

E’ assolutamente vero, sono ammassi di cellule non differenziate che potrebbero/potranno curare gravi malattie e che, se daranno origine ad un “essere umano”, avrà gli stessi diritti e doveri di tutti gli altri e , se lo vorrà, si riprodurrà e sì porrà domande che non avranno risposte eccetera.

...ce ne sono tanti di esseri umani, a che pro dare valore alla vita umana ? Ce ne sono tante di persone, di alcune si può fare a meno, si giustifica la pena di morte...

Attenzione: la pena di morte l’ha inventata e messa in pratica solo la società umana, giustificandola, di volta in volta, con l’appartenenza alla razza, ad una fede religiosa, ad una ideologia, ad una patria. Nessun altra creatura ha inteso “punire” con la morte un suo simile. Fino a non molto tempo fa era una pratica che tutti gli stati mondiali consideravano legittima, ed ancora oggi in alcuni è considerata un “giusto” pagamento per un crimine commesso. Persino nei “civilissimi Stati Uniti d’America. E’ stato il progresso del pensiero, della filosofia che ha reso tale pena MAI giustificabile. Ma in tempo di guerra tutto cambia!

Prova ad immaginare l'effetto che provocheresti se andassi per le strade a predicare (intendo a diffondere) le tue idee... nei casi migliori ti ignorerebbero o ti deriderebbero, in quelli peggiori ti darebbero dell'infedele. Questo non per sminuire il possibile valore della tua tesi (che è valida come qualunque altra), ma non hai considerato, come già detto, l'effetto sulle masse, e il fatto che non puoi giurare sul fatto che quanto dici è assolutamente vero.

Per carità, lungi l’idea di di diffondere o predicare. Questa è una speculazione bella e buona sullo scopo che “potrebbe” avere la vita umana sulla Terra. Sicuramente non ho prove che quanto affermi sia verità, né più né meno di tutte le altre speculazioni sul tema.
Per quanto riguarda l’effetto sulle masse, ti pongo io una domanda, se per ipotesi una tesi come la mia fosse “vera”: E’ giustificabile (e giusto soprattutto), che gli stati, le confessioni religiose, chiunque abbia i mezzi e le conoscenze debba spacciare per verità delle falsità, delle favole, ed il motivo di tale comportamento quale sarebbe?

Saluti
Martino Giusti is offline  
Vecchio 06-12-2007, 14.58.21   #22
Celavano Ganneviz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-11-2007
Messaggi: 65
Riferimento: "che nel pensier rinnova la paura"

Citazione:
Originalmente inviato da Martino Giusti
Per carità, lungi l’idea di di diffondere o predicare. Questa è una speculazione bella e buona sullo scopo che “potrebbe” avere la vita umana sulla Terra. Sicuramente non ho prove che quanto affermi sia verità, né più né meno di tutte le altre speculazioni sul tema.
Per quanto riguarda l’effetto sulle masse, ti pongo io una domanda, se per ipotesi una tesi come la mia fosse “vera”: E’ giustificabile (e giusto soprattutto), che gli stati, le confessioni religiose, chiunque abbia i mezzi e le conoscenze debba spacciare per verità delle falsità, delle favole, ed il motivo di tale comportamento quale sarebbe?

Saluti

Quanto quotato mi sembra più che ragionevole.

In risposta alla tua domanda ti rispondo che è stata, è e sarà una questione di potere. Normalmente le persone non si pongono il problema dell'esistenza, esistono e pensano solo a migliorare la propria condizione; le religioni hanno sulla logica il vantaggio di essere affascinanti e di proporre una rapida e comoda soluzione al problema "morte" (con questo non sto dicendo che gli stessi religiosi non credano in quello che predicano, dico solo che all'atto pratico la religione si intreccia col potere).

Celavano Ganneviz is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it