Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 08-02-2008, 17.34.36   #1
pensatore libero
Il viaggiatore
 
Data registrazione: 13-01-2008
Messaggi: 6
Agnosticismo e Apolitictà possono essere facce della stessa medaglia?

Allora, se io mi reputo un agnostico, e anche apolitico in fatto di politica, perchè quando dico a qualcuno che ne pensa dell'apoliticità dice che è un male perchè vuol dire che non ti schieri da nessuna parte per il popolo, nemmeno per te stesso quindi, ma allora l'agnosticismo non è la stessa cosa? è un pò essere apolitico religiosamente. Non credi in dio ma nemmeno escludi l'idea che esista, quindi sarebbe un male anche questo perchè non ti sai schierare da nessuna parte? O ti schieri per te stesso? Eppure un certo Socrate anche riguardo all'agnosticismo diceva "Sò di non sapere", il che è frutto di massima saggezza,
Ora non dico che agnosticismo e apoliticità centrino qualcosa tra loro ma quello che intendevo è lo schierarsi solo a sè stessi.
Quindi perchè l'apoliticità sarebbe un male mentre l'angnosticismo sarebbe un bene?
pensatore libero is offline  
Vecchio 08-02-2008, 21.09.52   #2
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: Agnosticismo e Apolitictà possono essere facce della stessa medaglia?

Citazione:
Originalmente inviato da pensatore libero
Allora, se io mi reputo un agnostico, e anche apolitico in fatto di politica, perchè quando dico a qualcuno che ne pensa dell'apoliticità dice che è un male perchè vuol dire che non ti schieri da nessuna parte per il popolo, nemmeno per te stesso quindi, ma allora l'agnosticismo non è la stessa cosa? è un pò essere apolitico religiosamente. Non credi in dio ma nemmeno escludi l'idea che esista, quindi sarebbe un male anche questo perchè non ti sai schierare da nessuna parte? O ti schieri per te stesso? Eppure un certo Socrate anche riguardo all'agnosticismo diceva "Sò di non sapere", il che è frutto di massima saggezza,
Ora non dico che agnosticismo e apoliticità centrino qualcosa tra loro ma quello che intendevo è lo schierarsi solo a sè stessi.
Quindi perchè l'apoliticità sarebbe un male mentre l'angnosticismo sarebbe un bene?

E' troppo comodo stare in mezzo...

Stare in mezzo con la mente vuol dire paralizzarla e stare in mezzo in politica significa che accetti qualunque cosa.

Ognuno è libero di stare dove vuole....grazie a coloro che non sono stati in mezzo

Però dalla vita comoda non viene gran che
Giorgiosan is offline  
Vecchio 09-02-2008, 11.11.09   #3
Koli
Moderatore
 
Data registrazione: 17-11-2007
Messaggi: 405
Riferimento: Agnosticismo e Apolitictà possono essere facce della stessa medaglia?

Citazione:
Originalmente inviato da Giorgiosan
E' troppo comodo stare in mezzo...

Stare in mezzo con la mente vuol dire paralizzarla e stare in mezzo in politica significa che accetti qualunque cosa.

Ognuno è libero di stare dove vuole....grazie a coloro che non sono stati in mezzo

Però dalla vita comoda non viene gran che


Essere agnostico in materia di fede, non vuol dire paralizzare la mente ed accettare qualsiasi cosa. Credo che tu confonda i due piani. Significa semplicemente una sospensione di giuduzio su argomenti che spesso trascendono la comprensione. Lo stesso vale se si intende l'agnosticismo riferito all'ambito politico. Una persona può benissimo decidere di non schierarsi con un partito in particolare, anche se avrà comunque le sue idee visto che non vive in un eremo, ed essere, considerata un buon cittadino.
Koli is offline  
Vecchio 09-02-2008, 12.58.27   #4
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: Agnosticismo e Apolitictà possono essere facce della stessa medaglia?

Citazione:
Originalmente inviato da Koli
Essere agnostico in materia di fede, non vuol dire paralizzare la mente ed accettare qualsiasi cosa. Credo che tu confonda i due piani. Significa semplicemente una sospensione di giuduzio su argomenti che spesso trascendono la comprensione. Lo stesso vale se si intende l'agnosticismo riferito all'ambito politico. Una persona può benissimo decidere di non schierarsi con un partito in particolare, anche se avrà comunque le sue idee visto che non vive in un eremo, ed essere, considerata un buon cittadino.

La sospensione di giudizio quando è permanente come nell'agnosticismo è una posizione assolutamente sterile....nella vita intellettuale e sentimentale chi non va avanti va indietro.

Se uno ha delle idee politiche non è in quella posizione che ha descritto pensatore libero.

Un buon cittadino non può non prendere posizione sui temi che sono determinanti per la compagine sociale.

Ovviamente,secondo me.
Giorgiosan is offline  
Vecchio 09-02-2008, 16.54.34   #5
Heraclitus
Panta rei...
 
L'avatar di Heraclitus
 
Data registrazione: 28-01-2006
Messaggi: 181
Riferimento: Agnosticismo e Apolitictà possono essere facce della stessa medaglia?

Citazione:
Originalmente inviato da pensatore libero
Allora, se io mi reputo un agnostico, e anche apolitico in fatto di politica, perchè quando dico a qualcuno che ne pensa dell'apoliticità dice che è un male perchè vuol dire che non ti schieri da nessuna parte per il popolo, nemmeno per te stesso quindi, ma allora l'agnosticismo non è la stessa cosa?

Essere agnostici (ovvero non sapere nè se ci sono divinità superiori all'uomo che influenzano il mondo nè se ci sono universi al di là della nostra esperienza di vita dalla nascita alla morte) ed essere apolitici (ovvero come dici tu, non prendere posizione riguardo ai problemi che accomunano la società nello stato in cui viviamo) sono due cose totalmente diverse e del tutto scollegate!

Tra parentesi, è da notare che si può essere agnostici dal punto di vista teorico-conoscitivo ma non si può essere agnostici dal punto di vista pratico perchè o sei credente pratico ovvero ritieni che le azioni buone sono tali perchè rivelate dalla religione o sei ateo pratico ovvero scegli qualsiasi altro criterio per definire "buone" alcune azioni.

Citazione:
Originalmente inviato da pensatore libero
è un pò essere apolitico religiosamente. Non credi in dio ma nemmeno escludi l'idea che esista, quindi sarebbe un male anche questo perchè non ti sai schierare da nessuna parte? O ti schieri per te stesso? Eppure un certo Socrate anche riguardo all'agnosticismo diceva "Sò di non sapere", il che è frutto di massima saggezza,
Ora non dico che agnosticismo e apoliticità centrino qualcosa tra loro ma quello che intendevo è lo schierarsi solo a sè stessi.
Quindi perchè l'apoliticità sarebbe un male mentre l'angnosticismo sarebbe un bene?

Schierarsi con sè stessi mi ricorda un po' troppo la parola anarchia... Io sono dell'opinione che in molte situazioni alla lunga cooperare convenga per ognuno molto più di una competizione "tutti contro tutti"... puoi farmi qualche esempio in cui "schierarsi solo a sè stessi" conviene?

Forse ciò che intendevi è che il capire ciò che è giusto per la società è qualcosa di molto lungo e difficile. Sono d'accordo, ma difficile non vuol dire impossibile! Basta avere il tempo per informarsi...

Poi avere idee sulla politica non vuol dire per forza identificarsi in un partito o in un uomo politico... Anche se devo ammettere che l'attuale sistema politico italiano impedisce che gli elettori abbiano piena capacità di scegliere una personalità che li rappresenti, anzi sarebbe meglio che gli elettori prima che scegliere una personalità politica la ascoltassero ben bene quando dichiara il suo programma di partito, e che più che i nomi ci si ricordi dei programmi che spesso vengono scordati in un lampo...
Heraclitus is offline  
Vecchio 09-02-2008, 20.52.47   #6
Koli
Moderatore
 
Data registrazione: 17-11-2007
Messaggi: 405
Riferimento: Agnosticismo e Apolitictà possono essere facce della stessa medaglia?

Citazione:
Originalmente inviato da Giorgiosan
La sospensione di giudizio quando è permanente come nell'agnosticismo è una posizione assolutamente sterile....nella vita intellettuale e sentimentale chi non va avanti va indietro.

Se uno ha delle idee politiche non è in quella posizione che ha descritto pensatore libero.

Un buon cittadino non può non prendere posizione sui temi che sono determinanti per la compagine sociale.

Ovviamente,secondo me.

Non credo che uno possa essere, a parte casi gravi, "agnostico" in campo sentimentale e intellettuale.
Pensatore libero, pur essendo apolitico, dovrebbe almeno avere qualche idea sulla situazione italiana o internazionale. Anche chi è apolitico lo è diventato perchè ha avuto alcune idee che gli hanno fatto maturare questa posizione.
Forse sarebbe utile che Pensatore libero ci spieghi cosa egli intende con apoliticità.
Koli is offline  
Vecchio 11-02-2008, 10.25.32   #7
spirito!libero
Ospite abituale
 
L'avatar di spirito!libero
 
Data registrazione: 08-11-2006
Messaggi: 1,334
Riferimento: Agnosticismo e Apolitictà possono essere facce della stessa medaglia?

Mi riferisco all'agnosticismo e non all'apoliticità.

Citazione:
“E' troppo comodo stare in mezzo”

a. perchè stare comodo dovrebbe essere un difetto ?

b. l'agnosticismo è l'unica posizione perfettamente razionale quando un enunciato è indecidibile

Saluti
Andrea
spirito!libero is offline  
Vecchio 11-02-2008, 14.14.07   #8
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Riferimento: Agnosticismo e Apolitictà possono essere facce della stessa medaglia?

Citazione:
Originalmente inviato da pensatore libero
Allora, se io mi reputo un agnostico, e anche apolitico in fatto di politica, perchè quando dico a qualcuno che ne pensa dell'apoliticità dice che è un male perchè vuol dire che non ti schieri da nessuna parte per il popolo, nemmeno per te stesso quindi, ma allora l'agnosticismo non è la stessa cosa? è un pò essere apolitico religiosamente.

L'agnosticismo è una posizione intellettuale: io non so se dio esista oppure no, non ho elementi che mi facciano propende da una parte o dall'altra. Poi, nella vita concreta, una persona dovrà comportarsi in un certo modo... Io per esempio sono agnostico, ma praticamente ateo.

Mentre l'apoliticità riguarda una posizione intellettuale ma anche (e sopratutto) pratica. Nella realtà non c'è possibilità di astenersi, infatti anche l'astenersi è una scelta.
E' un bene essere un libero pensatore in politica, ma comunque devi ugualmente interessartene e votare quanto serve. Ripeto: l'idea che si possa essere assolutamente neutrali, nella realtà concreta, è solo un'illusione.

epicurus is offline  
Vecchio 11-02-2008, 22.03.32   #9
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: Agnosticismo e Apolitictà possono essere facce della stessa medaglia?

Citazione:
Originalmente inviato da spirito!libero
Mi riferisco all'agnosticismo e non all'apoliticità.



a. perchè stare comodo dovrebbe essere un difetto ?

b. l'agnosticismo è l'unica posizione perfettamente razionale quando un enunciato è indecidibile

Saluti
Andrea

Non ho detto che stare nel mezzo è un difetto ma ho detto che dalla "comodità" non viene mai niente di positivo...aumenta la pigrizia, il disimpegno.
La comodità spegne.
Questa è la mia esperienza e la mia constatazione...sempre che per comodità intendiamo la stessa cosa.

Non trovo che la posizione dell'agnostico abbia a che fare con la ragione, ma piuttosto con una riduzione della ragione che ignora completamente la realtà spirituale o con una ragione che pretende di affrontare tutta la realtà dell'essere con la razionalità scientifica, ossia pretenderebbe di misurare, quantificare e osservare col microscopio elettronico o col telescopio...prima di credere alla realtà del mondo spirituale. In mancanza di queste prove si astiene....mah.

Credo invece che la posizione dell'ateo abbia a che fare con la ragione... l'ateo riesco a comprenderlo e in certo qual modo a giustificarlo...per quello che conta la mia giustificazione.

Sempre che per agnostico intendiamo la stessa cosa.
Giorgiosan is offline  
Vecchio 12-02-2008, 10.16.05   #10
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Riferimento: Agnosticismo e Apolitictà possono essere facce della stessa medaglia?

Citazione:
Originalmente inviato da Giorgiosan
Non ho detto che stare nel mezzo è un difetto ma ho detto che dalla "comodità" non viene mai niente di positivo...aumenta la pigrizia, il disimpegno.
La comodità spegne.
Questa è la mia esperienza e la mia constatazione...sempre che per comodità intendiamo la stessa cosa.

Non credo che se uno sia agnostico sia necessariamente anche un "comodone". D'altro canto mi sembra riconosciuto che l'uomo, per vivere bene e "comodo", abbia bisogno di certezze. Comunque io sono agnostico e non mi interessa minimamente la comodità, anche perché intellettualmente non vedo, per quanto mi riguarda, nessuna posizione comoda o scomoda, bensì solo posizioni più o meno ragionevoli.

Citazione:
Originalmente inviato da Giorgiosan
Non trovo che la posizione dell'agnostico abbia a che fare con la ragione, ma piuttosto con una riduzione della ragione che ignora completamente la realtà spirituale o con una ragione che pretende di affrontare tutta la realtà dell'essere con la razionalità scientifica, ossia pretenderebbe di misurare, quantificare e osservare col microscopio elettronico o col telescopio...prima di credere alla realtà del mondo spirituale. In mancanza di queste prove si astiene....mah.

Non sono d'accordo neppure qui. Più volte qui nel forum (forse prevalentemente quando non c'eri ancora) mi sono battuto perché la razionalità non sia associata alla sola razionalità scientifica, ho argomentato molte volte contro gli scientismi e chi metafisicizzava la scienza. E io, come già detto, sono agnostico

Citazione:
Originalmente inviato da Giorgiosan
Sempre che per agnostico intendiamo la stessa cosa.

Non c'è "ciò che io intendo" e "ciò che tu intendi" in ogni parola. Guardiamo, almeno per parole come queste, il vocabolario e conformiamoci ad esso.

epicurus is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it