Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 01-11-2015, 14.23.31   #31
Sariputra
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 22-03-2015
Messaggi: 257
Riferimento: Tutto ciò che è profondo ama la maschera

Citazione:
Originalmente inviato da acquario69
una cosa che odio profondamente e' passeggiare in quelle vie piene di vetrine e negozi,o peggio ancora entrare in un centro commerciale,che poi e' la stessa cosa con la differenza che in questi ci si rinchiude pure dentro.
questi sono luoghi (non-luoghi) dove le persone sono (non-persone) ma credo appunto maschere tutte uguali a se stesse ma forse si e' pure andati oltre,forse non esiste nemmeno più la maschera,perché nei non-luoghi non si puo esserci se non appunto come non-persone..indubbiamente uno strano modo di esserci,nel non-esserci
ora potrebbe sembrare che basterebbe solo non frequentare questi non luoghi e il fenomeno darebbe l'impressione di essere circoscritto e ben visibile,così da poterlo evitare ma non e' così perché si e' esteso a tutto,sia in larghezza che in profondità,in larghezza coinvolgendo tutti gli spazi,quelli ad esempio che prima erano deputati ad una aggregazione spontanea,come poteva essere una piazzetta o un semplice Bar,anch'essi infatti trasformati (ma anche il tempo diventato un non-tempo) dove valgono gli stessi criteri dei non-luoghi descritti prima e in profondità nella visione mentale degli individui,ridotti ad essere delle non-persone…personalmente ritengo pure che l'ambiente non può non modificare le persone e viceversa…ritieni che l'episodio che hai descritto poteva andare diversamente se ti ritrovavi in un altro ambiente dove magari le stesse persone che lo frequentavano,avevano tutt'altra mentalità,magari più intimamente solidale (tipo questo: https://www.youtube.com/watch?v=yzqk7zxvKY8)
e non così pesantemente condizionata,al contrario,come credo lo sia oggi?!

Poteva andare diversamente? E' una domanda che sembra semplice, ma non lo è affatto.
Indubbiamente siamo condizionati dall'ambiente che ci circonda e che ci rende maschere. Se, per es., incontravo lo stesso vecchio musicista e il suo cane in un parco solitario sarei andato oltre o mi sarei fermato a scambiare quattro chiacchere e magari accarezzare il cane ?
Penso che, realisticamente, mi sarei fermato per valutare la "pericolosità" della situazione (l'istinto è ancora attivo in noi) e poi, quando magari il vecchio mi avesse guardato con occhi tranquilli e il cane avesse cominciato a scodinzolare, mi sarei avvicinato a loro per "comprendere"...
Sariputra is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it