Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 21-11-2003, 07.27.02   #21
alessandro
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 176
Stiamo rischiando di ridurre "il mondo delle idee" ad un serbatoio della progettualità. Platone, introducendo il concetto di archetipo, tentava di spiegare la derivazione delle "forme tradizionali"o meglio si chiedeva donde derivano certi imprint. L'esempio citato sopra della casa, non è esaustivo per dipanare la matassa in quanto,, è un passaggio dalla potenza all' atto più consono a spiegare la filosofia aristotelica. Il" mondo delle ideee" è il patrimonio delle verità dell'intelletto puro, coglibile solo, come sosteneva il Guenon, metafisicamente. Pur concordando con Osho circa la spiritualizzazione della materia, mi richiamerei a qualche testo più accessibile della "cosmogonia dei rosacroce". Personalmente comunque temo di più l'esaltazione delle idee e la sua enfatizzazione, essendo partito il dibattito dal concetto del "preventivo" la devianza umana di nuovo parla da se.
alessandro
alessandro is offline  
Vecchio 22-11-2003, 21.41.29   #22
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
per tutti un po'......

Quello che sembra sfuggire a tutti è che dopo migliaia di anni di pensatori di illuminati e di messia, di avatr e via dicendo il problema umano è tutt’altro che risolto, sia il problema esistenziale, sia il problema della funzionalità delle società.

Una risposta ad una domanda significa la fine della domanda.

Questa evidenza di non avere dato una risposta adeguata inchioda a responsabilità oggettive tutto il pensiero umano.
Potette tutti citare liste di soloni e le loro parole altisonanti ma io chiedo: Dove sono quelle risposte? Dov’è il trionfo del pensiero umano?
VanLag is offline  
Vecchio 23-11-2003, 13.09.03   #23
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Sono daccordo con te e con la frase di U.G. , quando dici che la vera risposta è quella che soddifla la domanda e la elimina, ma il fatto è che una domanda può essere soddisfatta solo in un dato momento, in quanto tutto e motevole, e anche la stessa domanda in funzione al tempo muta, e pretende nuove risposte, rielaborazione delle stesse nella cosrostanza.............pret endere che ci sia una risposta che soddisfi una domanda in assoluto è possibile solo in un ambiente statico, ma dal momento che tutto è dinamico, è questa visione è utopica.

Ciao .
Marco_532 is offline  
Vecchio 23-11-2003, 20.29.12   #24
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Citazione:
Messaggio originale inviato da Marco_532
..... ma il fatto è che una domanda può essere soddisfatta solo in un dato momento, in quanto tutto e motevole, e anche la stessa domanda in funzione al tempo muta, e pretende nuove risposte, rielaborazione delle stesse nella cosrostanza.......
Da un bel po’ di tempo a questa parte….. 1 + 1 continua a fare 2….. Sarebbe bello se anche in campo esistenziale si vedesse un barlume di risposta.
Secondo mè, la risposta non ci è accessibile non perché domanda e risposta siano contestuali bensì benché nessuno vuole veramente quella risposta.

Hai ragione c’è molto U.G. in quanto ho espresso ...... ma c’è anche molto Pirsig…… (la stoccata a Platone è di Pirsig) …… comunque, seguiamo U.G. (lo metto in corsivo).

- cosa succede se quella domanda finisce?-
- Succede che tu come ti conosci e ti sperimenti finisci assieme alla domanda. Tu non sei nientaltro che quell’eterna domanda
e questo nessuno lo vuole veramente nonostante l’auto imbroglio di pensarsi cercatori spirituali, o cercatori di verità. Più comodo eleggere soloni e seguire l’illusione di una verità domani ……. Quel domani ve o siete inventato per mettere in pace le vostre coscienze

ciau
VanLag is offline  
Vecchio 23-11-2003, 21.18.02   #25
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Citazione:
...nessuno vuole veramente quella risposta...

U.G.
Nello stesso tempo dimenticate che tutte le cose attorno a voi sono create dal pensiero. Voi stessi siete nati dal pensiero, altrimenti non sareste qui. In quel senso il pensiero ha un valore tremendo, e nello stesso tempo è ciò che vi distruggerà. Questo è il paradosso. Tutto ciò che avete creato in questo mondo è stato fatto grazie al pensiero, ma sfortunatamente il pensiero è diventato il nemico dell'uomo; perché l'uomo sta cercando di usare il pensiero per scopi per i quali non è adatto. Può essere usato per risolvere problemi tecnici, molto bene ed efficacemente, ma non potete usarlo per risolvere i problemi della vita.

....bisogna accettare certi limiti imposti dalla natura....

Ciao.
Marco_532 is offline  
Vecchio 23-11-2003, 21.44.56   #26
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Citazione:
Messaggio originale inviato da Marco_532

....bisogna accettare certi limiti imposti dalla natura....
Secondo mè, in questo caso non si tratta di limiti imposti dalla natura. La natura mi impone molti limiti ma non mi impone di usare male il pensiero.

Quelle parole espresse così bene da U.G., quella condanna del mondo del pensiero che altri hanno espresso o stanno esprimendo, pur essendo ancora pensiero, indicano una via di uscita dal dedalo del pensiero stesso. Una via molto precisa che sgrava l’uomo dai mondi onirici, di pura fantasia, e lo carica nel contempo di grandi responsabilità.

Il pensiero che nega se stesso e sentenzia la sua condanna a morte, o quanto meno il suo contenimento è un paradosso lo so, ma è un paradosso apparente. L’intelligenza nell’uomo deve saper riconoscere la realtà dalla fantasia, anche perché delle due una non esiste......
VanLag is offline  
Vecchio 24-11-2003, 01.18.00   #27
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Forse mi sono spiegato male, ma sono perfettamente daccordo con il tuo pensiero, il mio limite naturale infatti, è lo sperimentabile; quella che tu chiami "fantasia" appartiene solo al mondo delle idee e non a quello reale materiale e la sua utilità nella nostra condizione è nulla, è pura illusione.

P.S. Questo non siglifica che l'illusione è circoscritta nella fantasia, credo sia intuibile...

Ciao.
Marco_532 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it