Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 31-05-2002, 18.38.23   #1
Armonia
 
Data registrazione: 30-03-2002
Messaggi: 250
Talking Realta'?

Quello che l'uomo conosce, scopre, è la Realtà oppure ciò che appare di essa?



Credo che nessuno abbia difficoltà a ammettere, anche senza fare un atto di fede, che dati i mezzi i quali l'uomo conosce, dato il meccanismo umano del "conoscere", che si fonda sulla percezione, sicuramente ciò che l'uomo perviene a conoscere è solo un'apparenza della Realtà. D'altra parte, la conoscenza basata sulla percezione non può che dare questo risultato.

?!?!
Armonia is offline  
Vecchio 31-05-2002, 19.35.50   #2
Morfeo
 
Messaggi: n/a
Hmmmm Armo... confessa dai... tu ti fai!

Se ce lo dici possiamo darti una mano tutti quanti ad uscire dal tunnel...



Vabbeh ti faccio contenta ti rispondo...

Quello che l'uomo conosce è la realtà dell'uomo...

Un uomo daltonico vede la sua realtà, un pipistrello idem, un essere monocellulare tambien...

Quindi... la realtà è lì indipendentemente da noi ( e sbattendosene grandemente le alte sfere), e noi prediamo solo ciò che riusciamo a prendere, e purtoppo ci ammazziamo di seghe mentali su questo poco...

Contenta?

Ora dai... dacci una mano a darti una mano...

Confessa cosa usi e ti staremo vicini...

bacio!!
 
Vecchio 31-05-2002, 19.56.44   #3
ely
Ospite abituale
 
L'avatar di ely
 
Data registrazione: 05-04-2002
Messaggi: 134
morfeo ha detto tutto!sono daccordo con lui. Ma poi siamo sicuri che esista una realtà all'origine delle nostre realtà?
ely is offline  
Vecchio 31-05-2002, 20.18.54   #4
Armonia
 
Data registrazione: 30-03-2002
Messaggi: 250
Citazione:
Originally posted by Morfeo
Hmmmm Armo... confessa dai... tu ti fai!
Ora dai... dacci una mano a darti una mano...
Confessa cosa usi e ti staremo vicini...bacio!!

Si....confesso caro il mio Morfeo, confesso che le tue "accuse" mi hanno cadere le braccine. Mi pongo tanti perchè, mi piace conoscere le opinioni altrui anche se soggettive; e non mi risulta in tutta la mia esperienza che chi si "fà" si faccia tante domande, anzi lo scopo di "farsi" è proprio quello di non chiedere più nulla, di non pensare più a nulla, quindi credo che tu abbia toppato . A meno che tu non ti riferisca a quella overdose di stres lavorativo a cui ultimamente io ed alcuni miei colleghi siamo sottoposti


Citazione:
Originally posted by ely
morfeo ha detto tutto!sono daccordo con lui.


A cosa ti riferisci al al percorso dentro il tunnel dove Morfeo mi ha collocata?

OK dai Morfeo tendi quella mano x farmi uscire dal tunnel............. si ma prima lavala, illumina il mio cammino, fammi vedere la porta che mi permetterà di venirne fuori.

PS
spero tu abbia un divano dove puoi anche psicoanallizzarmi.
Il divano mi piace bianco morbido e con cuscino anatomico
Armonia is offline  
Vecchio 31-05-2002, 20.40.13   #5
ely
Ospite abituale
 
L'avatar di ely
 
Data registrazione: 05-04-2002
Messaggi: 134
nooooo lascia perdere il tunnel anzi sinceramente credo che sia una bella domanda la tua anche se mi sembra che in parte sia gia stata posta.
Mi riferivo al fatto che la realtà è soggettiva, che ogni persona vede la sua realtà
ely is offline  
Vecchio 31-05-2002, 23.09.43   #6
Attilio
 
Messaggi: n/a
Realtà, che parola grossa

Che bello trovare qualcuno che "si fà" di domande strane, non sono solo al mondo...

Sono convinto che siamo coscienti solo di una realtà parziale e soggettiva, la Realtà con la R maiuscola non ci è praticamente accessibile.
Un sistema per ovviare ed aprire le nostre conoscenze è di comunicare: che ognuno comunichi la propria "realtà" sforzandosi di farla capire a chi lo ascolta, un tassello di conoscenza si aggiungerà alle nostre limitate esperienze.
Purtroppo c'è sempre il filtro della comunicazione, che rompimento di cosidetti!!! Perchè non si può comunicare in maniera trasparente? Lì mortacci della torre di Babele...--

Anche questa discussione è un tassello in più alla nostra conoscenza.
 
Vecchio 01-06-2002, 00.08.38   #7
Luca
Ospite abituale
 
L'avatar di Luca
 
Data registrazione: 24-05-2002
Messaggi: 71
La realta' e' soggettiva ma esiste una realta' oggettiva che e' in parte svelata dalla scienza ma che fa parte di ognuno di noi. Il problema e' leggerla. Esistono forze la cui comprensione necessita un'alto grado di concentrazione e percezione, ma ci si puo' arrivare. Altrimenti non ci sarebbe scopo nella vita, non credete?
No non mi faccio anch'io Morfeo, lo so che te lo stai chiedendo, ma l'uso di stupefacenti va contro i miei ideali mi spiace. Scommetto che a me invece non mi salvava nessuno pero' anche se mi stavo facendo! Che tristezza!
Luca is offline  
Vecchio 01-06-2002, 00.36.05   #8
visechi
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-04-2002
Messaggi: 1,150
Oh! Io invece mi faccio... Eccome
L'uso di stupefacenti è conforme ai miei principi!!!!


La discussione sulla realtà oggettiva e soggettiva, se non ricordo male, è stata già affrontata


Ciao
visechi is offline  
Vecchio 02-06-2002, 18.27.20   #9
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
C’è una Realtà oggettiva a fondamenta delle nostre interpretazioni. Lo so perché la vedo, lo so perché ne sono parte….

Più ci avviciniamo a quella Realtà rinunciando alle nostre elaborazioni mentali più la nostra compressione si fa chiara e cristallina ed arriviamo al punto che le domande cessano e tutto diviene incredibilmente vivido e reale e pieno di sigificato.

Volevo scriverlo in risposta all’”origine del male”: - l’universo è immerso un una pace tremenda...... Pur se in esso si può sentire il rombo assordante della vita, la “sostanza” è in profonda pace ed armonia, ed è completa in se stessa...... Non c’è posto per il male come lo conosciamo noi. Il male che conosciamo è tutto dalla parte dell’uomo -

La Realtà in pratica è formata da: “io che percepisco, la percezione e l’universo percepito”, ma, davvero, per vivere quell’attimo si deve abdicare al proprio senso di identità....... (concetto, quest'ultimo, denso di implicazioni..... ......)

La Realtà non è un conoscere ma un Essere. Purtroppo le parole la sfiorano solamente perché non è un’esperienza tra le altre ma la base di tutte le esperienze e fintanto che il filtro ingombrante della mente individuale continuerà a mandare immagini distorte essa, (la Realtà), ci sarà aliena.
Però ritengo sia sbagliato negarne l’esistenza solo per nostra limitatezza. Un serpente costretto a strisciare nella polvere non ha il diritto di negare l’esistenza del cielo…..

Non so se vi è chiaro? Se non vi è chiaro potete pensare anche di me che mi sono fatto d’acido…
Comunque e sempre e per fortuna la Realtà continua a rimanere la fuori eterna inalterabile e fissa e nonostante i nostri pensieri e prima o poi ci sbatteremo il muso contro.


Comunque per rispondere alla domanda fatta da Armonia…..

Quello che l'uomo conosce, scopre, è la Realtà oppure ciò che appare di essa?

A fronte di ciò che ho detto sopra ciò che conosciamo, scopriamo o sperimentiamo non la chiamerei apparenza ma piuttosto direi che è la nostra interpretazione della Realtà. La precisazione sopra è anche per dire che comunque la Realtà ci è accessibile in quanto siamo parte di essa.
VanLag is offline  
Vecchio 24-06-2002, 08.28.38   #10
Falco Antonio
Ospite
 
Data registrazione: 16-06-2002
Messaggi: 28
ARMONIA, ARMONIA,

chiudi il gas e vieni via

Anche qui qualcuno si fà?..
Di sicuro non sei tu, mi pare (e spero) poi che chi lo ha espresso sottointendeva uno spirito scherzoso.

Ricordi, forse, che in altro forum affrontammo qualche argomento analogo?
Recentissimamente ci sono tornato su, sempre nello stesso forum: ho sentito il bisogno di ripetere questa quasi banale considerazione, proprio per ridimensionare il valore che molti intendono attribuire a "certe verità metafisiche".

Detto con estrema banalità e semplicità:
"ma se non possiamo essere sicuri neanche di quella parte di realtà che a noi pare evidente?...
Falco Antonio is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it