Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 22-03-2005, 15.43.59   #1
Aristippo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 06-10-2004
Messaggi: 365
L'INFINITO...LA VITA.....possono avere qualche relazione in comune?

Spesso guardando il cielo stellato ho come la sensazione ( e nn credo solo io) che il cielo sia infinito. Ma se il cielo è infinito, o meglio, se lo spazio è infinito, come si fa ad immaginarselo ??
Cioè, sembra una domanda stupida e probabilmente lo è, ma mi domando come si possa avere la percezione di qualche cosa di infinito.
Voi credete che lo spazio sia infinito ? E se lo fosse davvero, può anche darsi che la vita sia infinita ?

Mi domando: Se lo spazio è infinito, il tempo è infinito e la vita cresce nello spazio-tempo....non può essere che anche la vita sia infinita ?

Bo, se vi va ditemi la vostra.

Saluti
Aristippo is offline  
Vecchio 23-03-2005, 17.30.30   #2
odos
Ospite abituale
 
L'avatar di odos
 
Data registrazione: 26-06-2004
Messaggi: 367
io credo

che nel momento in cui SO che esiste la possibilità di qualcosa che sia non finito - possibilità che si ricava innanzitutto in negativo rispetto a qualcosa di finito - la mia visione non può che essere orientata da questo concetto.

Ma io non vedo l'infinito, vedo il cielo. Si vede il cielo come infinito perchè vi subentra un concetto che ha un'origine ben determinata.

Certo è una curiosità teoretica questa, ma io personalmente non mi farei troppi problemi. Poco si può sapere.

E la vita può anche essere infinita, credo; ma sul fatto che io debba morire, non ho molti dubbi.

Saluti
odos is offline  
Vecchio 23-03-2005, 18.24.28   #3
MasterOfReality
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 18-03-2005
Messaggi: 2
Re: L'INFINITO...LA VITA.....possono avere qualche relazione in comune?

Citazione:
L'INFINITO...LA VITA.....possono avere qualche relazione in comune?
il pensiero di entrambe
MasterOfReality is offline  
Vecchio 02-04-2005, 00.16.52   #4
oizirbaf
Ospite abituale
 
 
Data registrazione: 11-01-2005
Messaggi: 168
Ogni confine tra orizzonte e piu' lontani spazi ha sue proprie vibrazioni, odori, colori, dischiusi dalla nostra immaginazione. Ogni terra di confine e' uno spartiacque che circoscrive ma anche un ponte verso altri mondi. Ogni confine e' anche un fine, ogni siepe invita a valicare il finito, ogni finis-terrae e' l'inizio di un'altra dimensione oltre le nostre colonne d'Ercole.
Ogni strada ha un'anima che ti avvolge nel suo abbraccio, ogni sentiero che percorri conduce a te stesso, ogni curva, ogni scorcio, ogni alito di vento, ogni goccia di pioggia e ogni raggio di sole e' una meta. Ogni attimo della tua vita e' l'attimo unico e irripetibile in cui vivi, un eterno presente di liberta', gioia, dolore, necessita', il cui passato sei tu stesso, qui' ed ora, il cui futuro e' gia' in te. Consapevolezza e' vivere in profondita', e' cogliere l'infinito in ogni finitudine del quotidiano, e' gratitudine cosmica per ogni essere vitale che incroci nel tuo, non piu' solitario cammino: l'io diviene noi, diviene tutto. Ogni momento e' uguale solo a se stesso e va vissuto, assaporato con mente "vuota", pronta a colmarsi, libera da fantasmi del passato. Con-dividere un silenzio, uno sguardo un'emozione, cogliere ogni frutto dell'albero della vita: e' un viaggio, la vita, un'altalena di immersioni nella folla e di passeggiate solitarie, di citta' e di sperduti villaggi, di remote lagune e di vicine piazze, di fosche aurore e tramonti infuocati, di nebbie e di chiare visioni montane, di tempeste interiori e di mai sopite speranze.
L'immensita' degli spazi , le sfumature di ogni sensazione, i volti sempre diversi come specchi dell'anima. Tutto scorre, in un crescendo brulicante di vita ed alla fine l'ultimo(?!) orizzonte, l'abisso che inorridisce i piu': solo un ponte verso nuovi interminati spazi.
oizirbaf is offline  
Vecchio 02-04-2005, 05.49.43   #5
Filippo Bruno
in diaspora....
 
L'avatar di Filippo Bruno
 
Data registrazione: 24-03-2005
Messaggi: 8
Aristippo, la tua e' una domanda alla quale si puo' rispondere in mille modi.....
Io CREDO nello spirito come entita' infinita ed ecco perche' credo in uno spazio infinito...Ma la mia e' solo Fede....e neanche religiosa dal momento che sono tendenzialmente agnostica...Tuttavia cerco le mie risposte nella scienza e l'esoterismo.
Filippo Bruno is offline  
Vecchio 07-04-2005, 19.12.58   #6
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Re: L'INFINITO...LA VITA.....possono avere qualche relazione in comune?

Citazione:
mi domando come si possa avere la percezione di qualche cosa di infinito.

se vuoi dire che sia difficile avere una figura mentale - un'immagine mentale - ben precisa di 'infinito', questo e` sicuro, dato che non abbiamo mai sperimentato qualcosa di infinito. ma possedere il concetto di 'infinito' e` alquando facile, come fa notare odos. in piu` la matematica ci ha mostrato molte proprieta` dell'infinito, rendendolo molto piu` chiaro.

Citazione:
(1)Voi credete che lo spazio sia infinito ?
[...]
(2)Mi domando: Se lo spazio è infinito, il tempo è infinito e la vita cresce nello spazio-tempo....non può essere che anche la vita sia infinita ?

1)Non ci e` dato sapere, per ora, se lo spazio sia infinito. Quindi forse sarebbe meglio non pronunciarsi, dato che non avrebbe conseguenze pratiche, almeno attualmente.

2)Il fatto e` che se anche fosse infinito, l'universo, non si potrebbe dire nulla sulla vita umana. Perche` anche la torta e` nello spazio tempo, pero` non vi rimane per tempo infinito. Postulare una relazione tra queste cose mi sembra pura fantasia, come se io dicessi: "oggi si e`rotta la macchina, quindi anche l'aereo che ha preso la mia ragazza si e` rotto."


epicurus

Ultima modifica di epicurus : 07-04-2005 alle ore 19.16.06.
epicurus is offline  
Vecchio 07-04-2005, 20.07.17   #7
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
Citazione:
Spesso guardando il cielo stellato ho come la sensazione ( e nn credo solo io) che il cielo sia infinito. Ma se il cielo è infinito, o meglio, se lo spazio è infinito, come si fa ad immaginarselo ??
Cioè, sembra una domanda stupida e probabilmente lo è, ma mi domando come si possa avere la percezione di qualche cosa di infinito.
Voi credete che lo spazio sia infinito ? E se lo fosse davvero, può anche darsi che la vita sia infinita ?

Mi domando: Se lo spazio è infinito, il tempo è infinito e la vita cresce nello spazio-tempo....non può essere che anche la vita sia infinita ?
Bo, se vi va ditemi la vostra.
Ciao Aristippo,
Veramente non è una domanda stupida, anzi è molto bella. E la tua intuizione è giusta. L'universo o lo spazio deve infatti inevitabilmente essere infinito, semplicemente perché se non lo fosse avrebbe dovuto non solo confinare col "nulla" ma anche "dimorare" nel nulla.

Però siccome un vero "nulla" non può assolutamente esistere l'universo non può confinare con nulla ma deve quindi estendersi infinitamente.

E siccome l'universo non ha neanche potuto nascere da "nulla", ha ovviamente esistito eternamente. Con ciò è anche ovvio che l'universo non può neanche mai smettere d'esistere, siccome ciò avrebbe significato che potesse diventare "nulla".

Lo spazio ed il tempo sono quindi eterni e conseguentemente è anche logico pensare che la vita, cioè anche la vita dell'uomo, è eterna visto che essa costituisce una parte centrale dell'universo materiale.
Ciao
Rolando is offline  
Vecchio 07-04-2005, 20.20.09   #8
nicola185
al di là della Porta
 
L'avatar di nicola185
 
Data registrazione: 15-02-2004
Messaggi: 0
Re: Re: L'INFINITO...LA VITA.....possono avere qualche relazione in comune?

Citazione:
Messaggio originale inviato da epicurus


2)Il fatto e` che se anche fosse infinito, l'universo, non si potrebbe dire nulla sulla vita umana. Perche` anche la torta e` nello spazio tempo, pero` non vi rimane per tempo infinito. Postulare una relazione tra queste cose mi sembra pura fantasia, come se io dicessi: "oggi si e`rotta la macchina, quindi anche l'aereo che ha preso la mia ragazza si e` rotto."


epicurus

Non trovo così fuori posto l'accostamento tra spazio tempo infinito e vita infinita. Soprattutto da un punto di vista matematico. E' un concetto quello che riporterò, che gia avevo espresso ancora molto tempo fa in un altro topic e sul quale l'amico Leibnicht mi aveva detto che non avevo tenuto conto delle leggi quantistiche (che non conosco quasi per nulla) sulle quali però non mi fece più chiarezza. Sostanzialmente, riprendendo il concetto, penso che di fronte ad uno spazio tempo infinito, sul quale però, come giustamente affermi, non ci si può pronunciare con nessuna certezza scientifica, anche la vita avrebbe, secondo il calcolo combinatorio, la probabilità di rigenerarsi pari a 1, ossia certa, in quanto gli eventi che l'hanno generata, (parlo sempre da un punto di vista matematico) in tempo infinito si ripetono infinite volte. Tieni presente però che non conosco le leggi quantistiche e ti sarei grato se mi risolvessi quel dubbio che il vecchio amico Leibnicht non mi ha mai chiarito. Nicola
nicola185 is offline  
Vecchio 08-04-2005, 14.16.54   #9
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
nicola, anch'io ho avuto un discorso simile con leibnicht in https://www.riflessioni.it/forum/...

Li io sostenevo che se sono vere tutte e tre le condizioni 1)le leggi fisiche non mutano e 2)l'universo e` finito nello spazio e 3)l'universo e` infinito nel tempo, allora prima o poi ritorneremo in uno stato del sistema gia` trascorso, e da li in poi, essendo il sistema uguale a quello gia` passato, l'universo si evolvera` nello stesso modo, e lo fara` infinite volte.

Leibnicht mi obbietto` in 2 modi:
1) il rasoio d'Ockam ci fa considerare solo un unico universo, senza considerare gli altri infiniti universi uguali.
2) cio` contrastava in qualche modo con la termodinamica. ma qui leibnicht non affermo` che questo punto era veramente forte per confutare la mia idea, affermando che era il punto (1) ad essere quello valido.

Non voglio qui difendere o attaccare la mia vecchia idea, comunque il fatto e` che se lo spazio-tempo sono infiniti allora e` sicuro che non si verifichera`un "ritorno". Eventualmente e` possibile se il tempo e` infinito e lo spazio no. Ma Aristippo partiva da diverse premesse.

Comunque anche se avessimo infiniti ritorni identici, comunque non parlerei in questo caso di vita eterna. anche perche` in ognuno opereremmo le stesse identiche azioni e comunque non sapremo di aver gia` vissuto infinite volte.

che dici nicola?
epicurus is offline  
Vecchio 08-04-2005, 21.06.39   #10
nicola185
al di là della Porta
 
L'avatar di nicola185
 
Data registrazione: 15-02-2004
Messaggi: 0
Citazione:
Messaggio originale inviato da epicurus
Comunque anche se avessimo infiniti ritorni identici, comunque non parlerei in questo caso di vita eterna. anche perche` in ognuno opereremmo le stesse identiche azioni e comunque non sapremo di aver gia` vissuto infinite volte.

che dici nicola?

Condivido pienamente questa tua considerazione perchè implica, oltrettutto un legame tra il concetto di eternità e la consapevolezza di viverla. Sostanzialmente se fossero vere le ipotesi che ho azzardato, saremmo condannati a vivere eternamente la morte. Ma mi fermo qui perchè sto degenerando
nicola185 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it