Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 18-07-2005, 22.27.23   #21
Angel of the night
Angelo al contrario
 
L'avatar di Angel of the night
 
Data registrazione: 18-04-2004
Messaggi: 115
E se invece l'Anima fosse in ogni creatura di dio animata e inanimata in forme diverse, avremmo tanti tipi di anima e non sorgerebbe il problema di dire quale tassello di dna fa la differenza.
Angel of the night is offline  
Vecchio 23-07-2005, 10.36.32   #22
SebastianoTV83
Utente bannato
 
Data registrazione: 11-05-2005
Messaggi: 639
Non capisco perché si debba identificare con un tassello di dna.. dipende se intediamo l'anima come principio vitale (bioenergia) o come facoltà intellettiva (razionale, emotiva), come condizione psichica (animus, anima), psiche (Io, Es bla bla bla freudiani) o altro.. l'anima può essere tante cose! Definiamola.
SebastianoTV83 is offline  
Vecchio 31-07-2005, 00.08.19   #23
Christian
Ospite
 
Data registrazione: 04-06-2005
Messaggi: 21
E' proprio questo il punto secondo me, definire l'anima.
Per un laico l'anima sará l'io che non é altro che una parte del nostro cervello ed allora la nostra anima in senso materialista non ha alcun motivo di essere superiore a quella degli altri animali. Se noi pensiamo, proviamo sentimenti come gioia, rabbia, paura perché non dovrebbero farlo gli altri animali ? sicuramente il loro pensiero sará piú semplice, ma i loro sentimenti possono essere come i nostri.

Se invece come anima intendiamo qualcosa di ulteriore beh, credo che questo sia comunque una parte dell'io ma che non abbia una origine materiale (il cervello), ma divina e che il cervello non sia altro che la casa in cui abita. Io credo alla tendenziale eternitá dell'anima, di ció che siamo (scollegato dai ricordi che sono un'altra fondamentale parte del nostro io). Ma credo anche nella tendenziale immortalitá dell'anima di tutti gli esseri viventi.

Ma a dire la veritá ho dimenticato l'oggetto della discussione...
Christian is offline  
Vecchio 31-07-2005, 00.34.52   #24
Christian
Ospite
 
Data registrazione: 04-06-2005
Messaggi: 21
Ah ecco adesso ho visto...

Dunque il vero cristiano (che credo sia anche il buon cristiano) dovrebbe ritenere che solo il signore sa chi é degno di anima e chi no. La questione non c'entra con il Dna, ma con il dono dato dal Signore.

Io non so se solo gli esseri umani hanno un'anima, ma allo stesso modo sono assolutamente sicuro che nessun essere umano l'abbia mai saputo veramente.

Se un domani dovessimo incontrare una razza aliena intelligente dovremmo accettare l'idea che non siamo gli unici esseri nell'universo a cui il Signore ha donato l'anima. E se ritenessimo anche allora di essere preferiti rispetto a loro da Dio, beh allora saremmo degli enormi arroganti e fondamentalisti, perché il Padre ama allo stesso modo tutti quelli che seguono i suoi insegnamenti.

Se un domani attraverso qualche tecnologia fossimo in grado di far diventare piú intelligente un animale, dovremmo ritenerlo senza anima ?

Sono domande che sembrano lontane, ma che potrebbero diventare realtá in meno di un secolo.

Io penso che il discorso dell'anima data solo a noi sia un facile strumento per giustificare la carneficina di poveri animali indifesi fatta da migliaia di anni e mettersi l'anima (questa sí) in pace.

Certi problemi in passato non si ponevano nemmeno, gli animali servivano per l'alimentazione e quindi era giusto usarli fino a nutrircene. E probabilmente il Signore sapeva che nessun profeta avrebbe mai potuto andare in giro a dire "adesso basta mangiare carne" sarebbe stato un folle, avrebbe predicato di morire di fame e di malnutrizione (e giá ce ne era abbastanza con la carne) e nessuno lo avrebbe seguito, ma proprio nessuno (le proteine sono fondamentali al nostro organismo). Ma in futuro forse saremo in grado di creare composti proteici capaci di sostituire la carne in tutto e per tutto e allora non saremo piú costretti ad uccidere gli animali. A quel punto forse Dio ci fará sapere attraverso dei profeti che quella é la strada giusta.

I veri fanatici sono quelli che credono che il messaggio divino sia finito 2000 o 1400 anni fa, il messaggio va avanti continuamente ed andrá avanti anche in futuro e molti uomini saranno portatori delle correzioni di rotta necessarie per raggiungerlo.

Il buon cristiano sa infatti che Mosé disse che un uomo poteva divorziare da una donna dandole una dichiarazione scritta e che Gesú invece dice che cosí non é e che Mosé l'ha detto perché gli ebrei sono un popolo duro.
Ogni profeta parla infatti prima di tutto con gli uomini del suo tempo, cercando di applicare i principi universali scritti nel cuore di ogni uomo al momento in cui vive.
Usare quindi le norme date da profeti vissuti millenni or sono significa vivere con le regole fatte per altri uomini e non per noi. Quegli stessi valori che ispirarono loro a dire quelle cose potrebbero spingere noi oggi a dirne di diverse. Ad es. che il divorzio é una cosa giusta, oppure che tutti gli esseri viventi hanno un'anima e sono amati da Dio.
Christian is offline  
Vecchio 31-07-2005, 13.41.29   #25
SebastianoTV83
Utente bannato
 
Data registrazione: 11-05-2005
Messaggi: 639
Calma Chri.. per un ateo l'anima sarà solo parte del cervello.. un laico non è necessariamente ateo per quanto quelle persone tentino di farsene i portatori unici. L'ateismo è un credo tanto quanto il buddhismo o il cristianesimo.
SebastianoTV83 is offline  
Vecchio 31-07-2005, 13.43.33   #26
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Bella questa discussione me l'ero persa.

Citazione:
Se un domani dovessimo incontrare una razza aliena intelligente dovremmo accettare l'idea che non siamo gli unici esseri nell'universo a cui il Signore ha donato l'anima.


E se gli alieni fossero un popolo senza'anima fuori dalle grazie di Dio?
sisrahtac is offline  
Vecchio 31-07-2005, 21.58.53   #27
Christian
Ospite
 
Data registrazione: 04-06-2005
Messaggi: 21
Certo, volevo dire ateo non laico... sono cose diverse... di solito non faccio errori cosí banali :-)
Christian is offline  
Vecchio 01-08-2005, 10.14.50   #28
SebastianoTV83
Utente bannato
 
Data registrazione: 11-05-2005
Messaggi: 639
Comunque dissento sulla questione "alieni con anima" l'intelletto non è necessariamente il principio divino presente in un ente. Anche gli animali hanno intelletto. Per me anche le scimmie potrebbero un giorno a costruire un caccia bombardiere.. la componente divina però non ci sarà nella loro creazione: non metteranno mai la decalcomania di una pin-up scimmiesca in posa sexy sulla fusoliera. Crederci o meno è quello che ci distingue: senso dello humour, creatività, attribuzione di senso, motivazioni etc. abbiamo il potere di investire della nostra energia psichica gli oggetti che ci circondano, cosa che gli animali non fanno.
SebastianoTV83 is offline  
Vecchio 01-08-2005, 11.29.03   #29
Christian
Ospite
 
Data registrazione: 04-06-2005
Messaggi: 21
Secondo me diciamo che non lo possono fare solo perché attualmente non lo fanno. E riteniamo di essere gli unici a poter fare certe cose solo perché per ora siamo gli unici a farlo.

é un po' come quelli che dicono che il mondo é un sogno che stanno facendo loro, perché loro esistono (ovvio loro sono loro) e gli altri sono solo immaginazione.

Il pensiero é: io valgo piú degli altri (ognuno ha un suo parametro, intelligenza cultura, fino all'anima o all'esistere), quindi devo giustificare perché valgo di piú, si cerca una comunitá a cui appartenere per valere di piú (ad esempio i bianchi, i laureati, i belli, o gli esseri umani), perché nel gruppo si trova un fondamento piú forte per giustificare la propria superioritá.

Ed il gioco é fatto io sono membro del gruppo, il gruppo vale, quindi valgo anche io, tu non sei membro del gruppo quindi tu non vali, perció posso usarti come voglio senza sentirmi in colpa.

É un ragionamento vecchio come il mondo, é il tipico ragionamento del razzismo, dell'antisemitismo, del classismo ecc ecc. Sicuramente é meglio ritenere che gli esseri umani siano meglio degli animali piuttosto che i bianchi migliori dei neri, ma se un domani incontrassimo degli alieni, o se riuscissimo a comunicare con alcuni animali che si dice siano molto intelligenti (come le balene o i delfini, magari aumentando questa loro intelligenza) allora diventerebbe un ragionamento stupido come lo era allora la discriminazione fra bianchi e neri.

E magari scopriremmo di assomigliare molto di piú a loro di quanto non pensavamo...

Si sta infatti scoprendo di recente come gli animali siano molto piú intelligenti e dotati di sentimenti di quanto non pensassimo. L'altro giorno guardavo un documentario di una mamma orso che coccolava il suo piccolo, e non mi si venga dire che quello non era amore, intendo proprio l'amore divino...

Il buon cristiano dovrebbe uscire da questa logica, riconoscere umilmente l'incapacitá di comprendere a pieno la natura umana e delle altre creature e amare gli altri (che non necessariamente devono essere umani). La chiave del buon cristiano é l'umiltá e non la vedo in chi dice di essere superiore a tutte le altre creature perché noi abbiamo un'anima e loro no.
Christian is offline  
Vecchio 01-08-2005, 12.16.00   #30
z4nz4r0
weird dreams
 
L'avatar di z4nz4r0
 
Data registrazione: 22-05-2005
Messaggi: 483
sebastian!

cosa vai blaterando sugli anima-li? E tu, uomo, cosa credi di essere?
z4nz4r0 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it