Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 03-07-2005, 13.45.21   #31
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
esattamente come il battesimo cristiano di oggi fedele alle origini
La_viandante is offline  
Vecchio 03-07-2005, 13.56.40   #32
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Ancora a parlare di omosessualità? Quella che è sbagliata non è tanto l'omosessualità quanto l'ossessione gay! Gli etero hanno paura della loro parte appartenente all'altro sesso e diventano isterici, i gay si sentono etichettati e allora a loro volta iniziano a sparare a zero su tutto e su tutti. Facciamoci male...
Iniziamo a vedere gli uomini come veramente tutti uguali!

Per quanto riguarda lo scoglio pedofilia, è giusto allontanarli dalla società ma non castrarli! Un bel lavaggio del cervello dallo psicoanalista sarebbe la cosa migliore...e dopo se è il caso, li si reintegra...(senza riferimenti alla mia vita privata, io vado dall'analista perchè in questo mondo ingarbugliato non ci capisco più niente...non per modificare aspetti della mia personalità, ci tenevo a dirlo neh..)

Per quanto riguarda la morale...io sono amorale (non immorale, prego..)...meno schemi c'ho nel cervello più sono contento...anche se poi mi sembra di diventare monotono...però...

Ultima modifica di sisrahtac : 03-07-2005 alle ore 14.15.57.
sisrahtac is offline  
Vecchio 03-07-2005, 14.19.16   #33
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Anzi, dirò di più. E' proprio la morale che mette gli uomini in tante caselline colorate, impedendo loro di evolvere e imprigionandoli e impacchettandoli. Se poi si sklera di testa ci sarà pure un motivo...se si rimane fermi...Io voglio tornare a scorrere ed a fluire..
sisrahtac is offline  
Vecchio 03-07-2005, 14.20.28   #34
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
in efetti credo di essere andata troppo o.t., il thread era sulla possibilita' dell'uomo di avere una moralita' intrinseca, indipendente da dettami esterni, e nn ne vengo a capo, come te cat nn riesco a capire piu' che verso ha preso la ns societa', la vedo brutta, arrogante, intollerante, razzista.. bo'
nn c capisco piu' nulla.. ci piace fare teoremi ma poi ai fattipratici nn stiamo capendo che ci stanno rivedendo tutti i diritti,... o rivendendo al miglior offerente.. mi viene voglia di sprofondare nell'oblio della totalita' della gente, diventare una zombie come tutti gli altri.. e lasciare che sia.. che importa se militarizzano le strade? che importa se in tv nn si sente altro che l'informazione di regime?
se riscrivono la storia? alla fine io figli nn ne voglio, quello che conta per me e' arrivare alla fine dei miei giorni .. posso anche arrivarci strafregandomene della vita che vivranno i figli degli altri no'?
in fondo e' giusto cosi', cavoli loro, ohhhhh.. mi sono illuminata.. il menefreghismo e' in altro che gli ideali!!!!!!
La_viandante is offline  
Vecchio 03-07-2005, 14.27.33   #35
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Il menefreghismo poi sembra equivalere una resa. E forse effettivamente è una resa. Se in fondo gli uomini hanno voluta una matrice (leggasi morale) rigida in cui inserirsi forse è perchè per loro è la cosa migliore. Peccato però, potevano essere liberi. Cmq ***** loro. D'altro canto paradossalmente smettere di lottare vuol dire diventare veramente liberi e non sentirsi vincolati. Paradossalmente strano.
sisrahtac is offline  
Vecchio 03-07-2005, 14.45.24   #36
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Poi comunque il menefreghismo equivale anche ad una trovata sicurezza. Perchè chi parla di certe cose in maniera ossessiva (ed anche compulsiva) non può che essere un insicuro. Il problema è più la psicolabilità della gente che il sesso in sè. E' l'ossessione non l'inversione, appunto, il problema. E con questo chiudo.
sisrahtac is offline  
Vecchio 03-07-2005, 19.28.26   #37
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
tornando in tema, dove trovare la certezza della morale?
di una morale oggettivamente umana, direi innata, all'umanità?

oltre all'approccio neurologico, ne propongo un altro.
l'approccio antropologico: indagare le differenti morali delle diverse società per vedere se non ci siano alcuni precetti comuni a tutte..

ad esempio prima citavo la pedofilia nell'antica grecia, ma poi mi sono un pò documentato, e ho letto che quella greca era pederastia ma non pedofilia: l'ultima riguarda i fanciulli non puberi ed era condannata, la prima, quella non condannata (ma con eccezzioni) riguarda puberi dai 12 ai 17 anni
r.rubin is offline  
Vecchio 03-07-2005, 21.33.36   #38
T-Dragon
Ospite abituale
 
Data registrazione: 17-06-2005
Messaggi: 130
Citazione:
Per quanto riguarda la morale...io sono amorale (non immorale, prego..)...meno schemi c'ho nel cervello più sono contento...
Giusto. Ma allora come mi spieghi questa:
Citazione:
Iniziamo a vedere gli uomini come veramente tutti uguali!

r.rubin: Concordo con quanto da te sostenuto. E proprio qua sta il problema. I miei studi antropologici sono molto limitati, ma a quanto ne so l'unico che è riuscito a trovare un denominatore comune è Girard, identificandolo nella paura per la mimesi(che in effetti potrebbe anche trovare riscontri a livello neurologico). Tuttavia questi si riferisce a una dimensione "primitiva" dell'uomo e considera aspetti che al giorno d'oggi(all'interno della nostra società) non avrebbero un gran senso.
Citazione:
ad esempio prima citavo la pedofilia nell'antica grecia, ma poi mi sono un pò documentato, e ho letto che quella greca era pederastia ma non pedofilia: l'ultima riguarda i fanciulli non puberi ed era condannata, la prima, quella non condannata (ma con eccezzioni) riguarda puberi dai 12 ai 17 anni
Inoltre era importante la non-penetrazione, in quanto poteva causare danni. Fatto sta che al giorno d'oggi pure l'aspetto considerato normale tra i greci è condannato.
T-Dragon is offline  
Vecchio 23-07-2005, 10.52.48   #39
SebastianoTV83
Utente bannato
 
Data registrazione: 11-05-2005
Messaggi: 639
Forse la morale nasce dalle relazioni tra gli uomini, le società e l'ambiente.. è interiore all'essere Uomo come collettività, comunità etc.
SebastianoTV83 is offline  
Vecchio 23-07-2005, 11.48.25   #40
SebastianoTV83
Utente bannato
 
Data registrazione: 11-05-2005
Messaggi: 639
Riferimento:

Ancora a parlare di omosessualità? Quella che è sbagliata non è tanto l'omosessualità quanto l'ossessione gay! Gli etero hanno paura della loro parte appartenente all'altro sesso e diventano isterici, i gay si sentono etichettati e allora a loro volta iniziano a sparare a zero su tutto e su tutti. Facciamoci male...
Iniziamo a vedere gli uomini come veramente tutti uguali!

Risposta:

Uffa, passa te 2000 anni a nasconderti, sottometterti, dover diventare maestro di menzogne per non farti lapidare, tagliare, bruciare etc. accusato automaticamente di pederastia, sottomesso, additato etc. ogni omosessuale si rivive quel periodo nella fanciullezza.

E non sparo a zero su tutti, non su quel tema.

Io adoro la morale, mi infastidisce vedere l'omossessuale spudorato senza motivo. Lo fa per apparire e non per far valere la propria identità, andando vestito D&G o con improbabili abbinamenti di colori e accessori. Certi uomini in giacca, cravatta, normalissimi e omosex, insospettabili, dignitosi e che non si vergognano di quel che sono sono ammirevoli e rimangono nei confini della morale pur dimostrandosi shockanti, fuori dalle righe, traumatici: il cliché gay è quello della checca modaiola..
SebastianoTV83 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it