Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 03-04-2006, 18.12.57   #1
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Naturalismo: il mondo è fatto solo di particelle?

Una tesi filosofica che attraversa obliquamente ogni settore filosofico (filosofia della mente, filosofia del linguaggio, etica, filosofia matematica, etc.) è quella del naturalismo: ciò che esiste è ciò che è studiato dalle scienze naturali, e nient'altro esiste.

tra le conseguenze del naturalismo se ne hanno due:

a. di ordine epistemologico: solo la conoscenza fornitaci dalle scienze naturali è vera conoscenza (e solamente le spiegazioni delle scienze naturali sono vere spiegazioni); quindi l'unico vero metodo da usare è il metodo delle scienze naturali.

b. di ordine semantico: solamente ciò che è esprimibile (anche tramite riduzioni) con un linguaggio (cioè con concetti) delle scienze naturali, è degno di esser preso sul serio, tutto il resto rappresenta una mera finzione linguistica.

in genere, tra le scienze naturali, i filosofi naturalisti hanno incluso la fisica, la chimica e la biologia. per la maggior parte di questi, ciò è una situazione solamente momentanea, infatti in futuro una fisica avanzata inglobarrà sia la chimica sia la biologia (cioè la biologia e la chimica saranno ridotte alla fisica, proprio come l'ottica è stata ridotta alla fisica). quindi questo naturalismo porterebbe al monismo fisicalista: nel mondo ci sono solo particelle subatomiche (oppure campi, oppure superstringhe, oppure vettori in spazi astratti, oppure regioni spazio-temporali, etc.).


io non sono per niente d'accordo con questa posizione, e voi che ne pensate?


epicurus

P.S. per un consiglio di lettura: https://www.riflessioni.it/forum/show...hreadid=80 90
epicurus is offline  
Vecchio 03-04-2006, 19.49.18   #2
Leonardo Monopoli
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-04-2006
Messaggi: 94
Secondo me la Realtà non è riducibile allo statuto scientifico. Ci sono molti modi di vedere la Realtà e questa pluralità di visioni del mondo è la novità da accettare nell'epoca del post-moderno in cui viviamo, quando nulla è definitivo e tutto è interpetazione e conflitto di interpretazioni. Allora può anche essere che Cristo ha trasformato l'acqua in vino, ha moltiplicato i pani e i pesci e poi è risorto dai morti: tutto è possibile, perché la Realtà in fondo ha infiniti attributi, come già voleva Spinoza, e nessuno può con un'operazione che sa di riduttivismo, comprenderla in un'unica formula, sia essa scientifico-naturalistica o altro.
Leonardo Monopoli is offline  
Vecchio 03-04-2006, 23.10.37   #3
z4nz4r0
weird dreams
 
L'avatar di z4nz4r0
 
Data registrazione: 22-05-2005
Messaggi: 483
sciemze

curiosus
..com'è che ti tieni sempre alla larga dalla matematica?

dunque suggerisco una domanda forse meno ingenua:
generalizzand'ogni "cosa" non può forse a lei tutto ridursi?
z4nz4r0 is offline  
Vecchio 04-04-2006, 13.21.46   #4
Jack Sparrow
Pirate of the Caribbean
 
L'avatar di Jack Sparrow
 
Data registrazione: 23-05-2005
Messaggi: 363
Re: Naturalismo: il mondo è fatto solo di particelle?

Citazione:
Messaggio originale inviato da epicurus
io non sono per niente d'accordo con questa posizione, e voi che ne pensate?
io invece mi ci ritrovo abbastanza.

una critica che spesso mi sento rivolgere consiste nel seguente sillogismo:
"la realtà non può esser fatta solo di materia (ad es. esistono i sentimenti); la scienza spiega solo la materia; ergo la scienza non spiega tutta la realtà".

ma la Scienza (con la S maiuscola) è qualcosa di più.
ciò che la gente non capisce è che la scienza studia tutto ciò che si manifesta!
è un metodo con cui conosciamo in maniera rigorosa tutto ciò in cui ci imbattiamo, di qualsiasi natura essa sia;

l'unica cosa che la scienza non può studiare è ciò che esiste ma non si manifesta in alcun modo.
quindi tutto ciò che la scienza non studia è il non-conoscibile.

- se si dovesse manifestare l'anima, la si studierebbe.

- se si dovesse manifestare un miracolo, il principio di conservazione dell'energia verrebbe abbandonato (o ritenuto valido solo in taluni casi).

- se si dovesse sperimentare che i sentimenti non sono riconducibili alla neurofisiologia, verrebbe a crearsi la "sentimentologia".

semmai la critica che potrei fare al naturalismo è che oltre a fisica, chimica e biologia dovremmo inserire anche la psicologia e la sociologia.

Citazione:
Messaggio originale inviato da Leonardo Monopoli
[...] la Realtà in fondo ha infiniti attributi, come già voleva Spinoza, e nessuno può con un'operazione che sa di riduttivismo, comprenderla in un'unica formula, sia essa scientifico-naturalistica o altro.
almeno non tirare in ballo proprio Spinoza.

lui, che negava il libero arbitrio e riduceva il Reale ad una sola Sostanza (Deus sive Natura), è molto lontano, mi pare, dalle tua posizione.

saluti

Ultima modifica di Jack Sparrow : 04-04-2006 alle ore 13.23.05.
Jack Sparrow is offline  
Vecchio 04-04-2006, 13.30.50   #5
Leonardo Monopoli
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-04-2006
Messaggi: 94
io mica ho detto che accetto tutto Spinoza... mi piace la sua idea di infinità di attributi della Realtà e probabilmente non accetto quella del determinismo... come non accetto alcun dogma...

Ultima modifica di Leonardo Monopoli : 04-04-2006 alle ore 13.32.07.
Leonardo Monopoli is offline  
Vecchio 04-04-2006, 13.48.56   #6
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Re: Re: Naturalismo: il mondo è fatto solo di particelle?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Jack Sparrow
io invece mi ci ritrovo abbastanza.
una critica che spesso mi sento rivolgere consiste nel seguente sillogismo:
"la realtà non può esser fatta solo di materia (ad es. esistono i sentimenti); la scienza spiega solo la materia; ergo la scienza non spiega tutta la realtà".

ma la Scienza (con la S maiuscola) è qualcosa di più.
ciò che la gente non capisce è che la scienza studia tutto ciò che si manifesta!
è un metodo con cui conosciamo in maniera rigorosa tutto ciò in cui ci imbattiamo, di qualsiasi natura essa sia;

l'unica cosa che la scienza non può studiare è ciò che esiste ma non si manifesta in alcun modo.
quindi tutto ciò che la scienza non studia è il non-conoscibile.

- se si dovesse manifestare l'anima, la si studierebbe.

- se si dovesse manifestare un miracolo, il principio di conservazione dell'energia verrebbe abbandonato (o ritenuto valido solo in taluni casi).

- se si dovesse sperimentare che i sentimenti non sono riconducibili alla neurofisiologia, verrebbe a crearsi la "sentimentologia".

semmai la critica che potrei fare al naturalismo è che oltre a fisica, chimica e biologia dovremmo inserire anche la psicologia e la sociologia.

in effetti il naturalismo puro e semplice (diciamo il 'naturalismo ingenuo', nell'accezione positiva del termine) dice solamente che esistono solamente cose e fatti naturali, e non soprannaturali. naturalmente non è questo naturalismo ingenuo che io voglio combattere, ma il naturalismo che molta parte della filosofia angoamericana approva (detto anche 'naturalismo scientifico' o 'naturalismo scientista').

infatti è controverso proprio ciò che è 'naturale': i naturalisti (quelli scientifici: d'ora in puoi eviterò di precisarlo quando NON parlo dei naturalisti ingenui) insistono nel dire che esistono solamente i fatti e gli oggetti sudiabili (almeno per principio) dalla fisica, chimica e biologia. e la maggior parte di questi assume che un giorno la fisica ingloberà le altre due.

d'altro canto se si è disposti (come me) ad usare 'scienze' in modo più elastico e flessibile, riconoscendo questo appellativo a tutte le pratiche razionali (compreso: sociologia, psicologia, antropologia, geologia, economia, linguistica, storia, etc.), allora il problema non c'è più.

quindi io qui non voglio combattere il naturalismo ingenuo (che porta dritto dritto al mio pluralismo ontologico), bensì il naturalismo (scientifico).


epicurus
epicurus is offline  
Vecchio 04-04-2006, 13.50.57   #7
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Re: sciemze

Citazione:
Messaggio originale inviato da z4nz4r0
curiosus
..com'è che ti tieni sempre alla larga dalla matematica?

dunque suggerisco una domanda forse meno ingenua:
generalizzand'ogni "cosa" non può forse a lei tutto ridursi?

ti riferisci a me, zanzaro? se sì non ho capito cosa intendi...


epicurus

P.S. comunque la fisica non è affatto riducibile alla matematica, tando meno la sociologia.
epicurus is offline  
Vecchio 04-04-2006, 14.18.26   #8
z4nz4r0
weird dreams
 
L'avatar di z4nz4r0
 
Data registrazione: 22-05-2005
Messaggi: 483
Re: Re: sciemze

Citazione:
Messaggio originale inviato da epicurus


P.S. comunque la fisica non è affatto riducibile alla matematica, tando meno la sociologia.


ah, ma debbo fidarmi sulla parola
oppure c'è un motivo?
z4nz4r0 is offline  
Vecchio 04-04-2006, 14.32.38   #9
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
zanzaro, non capisco perchè dici che io mi tengo lontano dalla matematica...

comunque la conoscenza matematica non è fondata sulla relazione causale, mentre la fisica sì. e io devo fidarmi della tua parola?
epicurus is offline  
Vecchio 04-04-2006, 15.06.05   #10
z4nz4r0
weird dreams
 
L'avatar di z4nz4r0
 
Data registrazione: 22-05-2005
Messaggi: 483
Citazione:
Messaggio originale inviato da epicurus


comunque la conoscenza matematica non è fondata sulla relazione causale, mentre la fisica sì.

perdona la mia cocciutaggine:

ma debbo fidarmi sulla parola
oppure c'è un perchè?


{[(
Citazione:
e io devo fidarmi della tua parola,
(...)anche se in realtà, per essere onesti, non ricordo affermazioni da te giuntemi?
)]}
z4nz4r0 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it