Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 27-07-2006, 16.46.41   #21
Heraclitus
Panta rei...
 
L'avatar di Heraclitus
 
Data registrazione: 28-01-2006
Messaggi: 181
Eterna dannazione? Che cos'è? Soffrire per sempre e senza sosta intensamente? Tutte le sofferenze che ho subito, quando erano lunghe, dopo un po' ci abituavo perchè trovavo un briciolo di gioia anche in esse. La sofferenza non dipende dalle situazioni esterne a noi ma solo dalla reazione della nostra mente a tali situazioni.

In realtà se ci pensi bene sei ogni giorno diventato di continuo un non-essere. Guarda una tua foto di quando avevi 5 anni. Cosa hai in comune con quella persona? Le cellule del corpo? No, ogni 10 anni esse si rinnovano tutte! I ricordi? Quali ricordi? No, quella persona è solo la causa lontana di quello che sei ora. Sei morto migliaia di volte in questi ultimi anni.

E un giorno futuro il più lontano possibile, non tu, ma la tua conseguenza (gli atomi che compongono il tuo corpo ora infatti tra 10 anni saranno già smaltiti tutti e sostituiti) smetterà di respirare. Ma quel corpo decomponendosi sarà anche lui un anello di una catena di cause e conseguenze. Tutto diventerà polvere e quella polvere ...più non penserà? O forse sarà come addormentata e, come per il cervello che ha bisogno di un energia in input, anche la polvere, quando il vento la muove percepisce seè stessa e qualcosa? Sarà come un fiume che termina in un mare con altri fiumi?

E se nulla percepirà nessuno però può dire se tale "sentire nulla e nemmeno sè stessi" sarà davvero senza fine. Non è stato senza fine il nulla prima della nascita, non è stato senza inizio nè senza fine nessuna cosa che ho visto in vita mia! Forse fra decenni, secoli o milioni d'anni, quella sensazione di esser coscienti di sè stessi, quel pensare "io sono qui e ora" si ripeterà in una nuova vita senza ricordi, in una reincarnazione senza anima da reincarnare, ma sempre causata da quella polvere che dopo aver fatto muovere altre particelle, ha come teso un filo invisibile di coscienza tra particella e particella, lo stesso che ora attraversa i neuroni del mio cervello?

Ma queste congetture chiaramente anche se fossero vere, nessuno per ora sa se tali saranno.
Heraclitus is offline  
Vecchio 29-07-2006, 00.53.40   #22
diogenerasta
Ospite
 
Data registrazione: 25-07-2006
Messaggi: 14
Riferimento: Una riflessione sull'ateismo

bè con la mia affermazione volevo solo rendere l'idea del brivido che mi passa per tutto il corpo quando pensa al nulla assoluto dopo la morte.
diogenerasta is offline  
Vecchio 29-07-2006, 10.42.55   #23
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: Una riflessione sull'ateismo

Citazione:
Originalmente inviato da diogenerasta
è diverso tempo che mi chiedo se dio possa esistere o meno, ma non riesco ad arrivare ad una risposta concreta. Questo non riuscire a comprendere mi sta facendo diventare matto....avete consigli?

sì. non pensare, non razionalizzare,lasciati andare all'esperienza..
Dio si può soltanto esperire,
tutto il resto è argomentare su un assoluto in cui siamo immersi!!!
Può una goccia del mare comprendere l'oceano? eppure essa è goccia delo stesso oceano, è importante come tutte le altre gocce, è unica e irripetibile come lo sei tu...con la tua piccola vita che è scintilla di un'unica Luce...
cerchi l'uomo, cerca nell'uomo poichè qualunque cosa farete anche al più piccolo sarà come fatta a Dio.
Il nulla, il nichilismo è uno strumento ma non vuol dire che questo sarà dopo la morte...
faresti bene a leggere il libro di Terzani.La morte è il mio inizio
o altri testi che parlano di questa ultim a avventura......
intanto viviti la vita con tutta l'intensità della tua giovane età
vedrai che le risposte ti si presenteranno appena sarai pronto
a recepirle.... Buona vita!!!
paperapersa is offline  
Vecchio 29-07-2006, 12.14.59   #24
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Riferimento: Una riflessione sull'ateismo

diogenerasta interessante la frase di epicuro. La conoscevo (anche perchè mio padre si definisce un epicureo)

Ed è estremamente autentica. Se ci rifletti sopra (cosa che probabilmente hai già fatto) capirai molto.

Continuo ad avvertire la tua enorme paura del nulla, e ti dico: io l'ho superata dopo aver capito una cosa fondamentale: Ho già sperimentato la morte, tante volte, e ho visto che non fa paura.
Ogni notte, quando ti addormenti muori, e la mattina sei un altro, un clone con gli stessi ricodri dell'essere che viveva prima, ma l'essere di prima è morto e ora ve ne è uno nuovo, che morirà a breve.

La morte non fa paura. E la vita che invece potrebbe farlo.
alessiob is offline  
Vecchio 30-07-2006, 10.39.02   #25
diogenerasta
Ospite
 
Data registrazione: 25-07-2006
Messaggi: 14
Riferimento: Una riflessione sull'ateismo

capisco quello che vuoi dire Alessiob, però noi ogni volta che andiamo a dormire in linea di principio siamo quasi certi di svegliarci la mattina, poiché se pensassimo il contrario, saremmo dei profondi negativisti. Sei sicuro tu di risvegliarti dalla morte, come se fosse stata una lunga dormita?
per quanto riguarda Epicuro è un filosofo che merita moltissimo perché fu il primo a cercare, come dice Tiziano Terzani, una medicina alla mortalità. più che una medicina che ci potesse curare, una che ci potesse far star meglio e vivere con più serenità questo enorme mistero della morte.
La frase che ho scritto in basso è di Diogene di Sinope il più importante dei Cininci. La bellissima frase di Epicuro è: "quando non c'è la morte ci siamo noi, quando c'è la morte non ci siamo più". Come per dire...non vi fate tanti problemi su questo argomento, perché non sarete capaci di provare il nulla dopo la morte.
diogenerasta is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it