Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 24-01-2007, 21.49.58   #11
aurora
.
 
L'avatar di aurora
 
Data registrazione: 03-07-2006
Messaggi: 250
Riferimento: scontri generazionali

Citazione:
Originalmente inviato da Delirio
, e infatti non so mai cosa dire quando mia madre mi inizia a fare dei discorsi del genere.


dille che le vuoi bene e che ti dispiace che non si senta bene, dalle un bacio o un abbraccio e si sentira' meglio.
aurora is offline  
Vecchio 24-01-2007, 22.01.37   #12
Patri15
Frequentatrice abituale
 
L'avatar di Patri15
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 822
Riferimento: scontri generazionali

A me sembra che gli scontri generazionali ci siano in tutte le generazioni, cioè presenti, ma anche passate. Con colori e realtà ovviamente diverse per via del tipo di società in cui si vive o si è vissuto tale scontro.

"Eccola, mia madre, al centro della vasta cattedrale che era l'infanzia: era lì fin dall'inizio .... " scriveva Virginia Wolf.

Parlo come mamma e come figlia.

Ci rendiamo conto presto di quanto sia importante la famiglia nella nostra vita. E' il primo gruppo in cui entriamo ed il nucleo di affetti e di regole, implicite ed esplicite, entro cui impariamo a vivere.

La famiglia è un luogo in cui si fa, si subisce e si trasmette la storia. Una storia che coinvolge tutti i membri, snodandosi attraverso le generazioni, fino ad arrivare ai nostri giorni e continuare dopo di noi.

Siamo semplici anelli in una catena di generazioni, e spesso non abbiamo scelta e diventiamo vittime di eventi , carenze affettive, traumi già vissuti dai nostri antenati.

Quello che mi ero proposta, diventando mamma, era di non ripercorrere la strada di mia madre, una bravissima persona, ma troppo assente e per assurdo, troppo invadente, attraverso la quale ho conosciuto da bambina lo struggimento dell'attesa.

Ora ho una figlia di venti anni, della quale non sto ad elencare le doti, sono tante. Da anni si è insinuata tra noi due una sottile ostilità che ha cancellato i tempi in cui eravamo non solo madre e figlia, ma amiche.

Certo, come scrive Delirio, è anche una questione di ritmo - di modus vivendi diversi .. credo anche che negli anziani possa esistere un risentimento verso i giovani, una rabbia impotente contro chi gode ancora della gioventù per loro perduta.

Essenzialmente però, trovo che questo scontro possa essere, ad un certo punto, positivo - almeno nel senso che ci permette di rivedere spesso le nostre posizioni, senza darle troppo per scontate.

Ciao a tutti!
Patri15 is offline  
Vecchio 26-01-2007, 21.27.22   #13
Delirio
W LE DONNE
 
L'avatar di Delirio
 
Data registrazione: 22-01-2007
Messaggi: 34
Riferimento: scontri generazionali

Citazione:
Originalmente inviato da aurora
dille che le vuoi bene e che ti dispiace che non si senta bene, dalle un bacio o un abbraccio e si sentira' meglio.

sai, non è sempre facile saper gestire la rabbia e l'arrendevolezza degli altri... specialemnte se si tratta della propria madre.. e che nessuno ti ha mai aiutato a farlo... e se si vede che ogni giorno di più invecchia...
credo che purtroppo ci sono fin troppi genitori che non sono ancora cresciuti , e che hanno bisogno di affidarsi nelle capacità dei figli che non sono altro che giovani con pochi e labili ideali... questo è ciò che vedo...
Delirio is offline  
Vecchio 29-01-2007, 23.48.52   #14
feng qi
Ospite abituale
 
L'avatar di feng qi
 
Data registrazione: 15-10-2005
Messaggi: 560
Riferimento: scontri generazionali

Citazione:
Originalmente inviato da Delirio
sai, non è sempre facile saper gestire la rabbia e l'arrendevolezza degli altri... specialemnte se si tratta della propria madre.. e che nessuno ti ha mai aiutato a farlo... e se si vede che ogni giorno di più invecchia...
credo che purtroppo ci sono fin troppi genitori che non sono ancora cresciuti , e che hanno bisogno di affidarsi nelle capacità dei figli che non sono altro che giovani con pochi e labili ideali... questo è ciò che vedo...
------------------------

fino a qualche mese fa ero in guerra fredda con mia madre. Non so..lei era sempre arrabbiata, io sempre a rinfacciarle qualcosa, lei sempre indaffarata a mostrarsi impegnata socialmente, informata su tutto, ancora attiva, ed io mi arrabbiavo perchè invece di darsi finalmente una calmata dopo quaranta e rotti anni di insegnamento, era sempre più "addannata", non so se rendo con questa parola il concetto.

Qualche tempo fa io mi sono ammalata. Il corpo ha ceduto per il peso troppo grande di uno stress mentale. Ho perso la capacità di interaragire con gli altri, di uscire di casa, di digerire anche l'acqua, di controllare i miei visceri e i dolori lancinanti che mi prendevano.

Ho cominciato a cercare mia madre. La pregavo di dormire con me, di stare il pomeriggio con me, di chiamarmi al telefono anche due, tre volte al giorno. E lei non mi ha mai detto no. Mia madre ha settantadue anni. E' riuscita a sanare un vuoto enorme che si era creato in me, semplicemente essendoci e dicendomi sì.

Mio marito e mio figlio di 8 anni, isono stati vicini,ma hanno fallito perché avevano i loro bisogni, le loro necessità..ma mia madre mi ha tirata fuori dal pozzo dove ero caduta. Da allora mia madre é un'altra persona. Ha smesso di essere sempre agitata, ride molto di più e nei suoi occhi é tornato quel sorriso fiducioso che aveva quando io ero bambina e lei si sentiva importante per qualcuno.

Tutto questo per dirti che esiste sempre una chiave che apre la porta della comunicazione tra le generazioni, e che non esistono mondi separati se non per le separazioni che stabiliamo e costruiamo noi.

buon lavoro
feng qi
feng qi is offline  
Vecchio 30-01-2007, 08.13.37   #15
Patri15
Frequentatrice abituale
 
L'avatar di Patri15
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 822
Riferimento: scontri generazionali

Citazione:
...Ho cominciato a cercare mia madre. La pregavo di dormire con me, di stare il pomeriggio con me, di chiamarmi al telefono anche due, tre volte al giorno. E lei non mi ha mai detto no. Mia madre ha settantadue anni. E' riuscita a sanare un vuoto enorme che si era creato in me, semplicemente essendoci e dicendomi sì.
......
..... Da allora mia madre é un'altra persona. Ha smesso di essere sempre agitata, ride molto di più e nei suoi occhi é tornato quel sorriso fiducioso che aveva quando io ero bambina e lei si sentiva importante per qualcuno.

Cara Feng qi, mi ha commosso il tuo post.

E lì, deve essere lì, il ruolo della madre: farti sentire coccolata, protetta, darti la possibilità di tornare la piccola bimba che eri e che forse continuiamo ad essere nella parte più fragile di noi - dietro la maschera di persone adulte.

La madre, a cui non si perdona di invecchiare, ritorna, nel bisogno, ad essere la figura che avevamo accanto da bambini.

E non voglio continuare, perchè quanto c'era da dire, l'hai detto tu, nel migliore dei modi.

Un abbraccio
Patri15 is offline  
Vecchio 30-01-2007, 12.26.59   #16
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: scontri generazionali

Citazione:
Originalmente inviato da feng qi
------------------------

...

Mio marito e mio figlio di 8 anni, isono stati vicini,ma hanno fallito perché avevano i loro bisogni, le loro necessità..ma mia madre mi ha tirata fuori dal pozzo dove ero caduta. Da allora mia madre é un'altra persona. Ha smesso di essere sempre agitata, ride molto di più e nei suoi occhi é tornato quel sorriso fiducioso che aveva quando io ero bambina e lei si sentiva importante per qualcuno.

Tutto questo per dirti che esiste sempre una chiave che apre la porta della comunicazione tra le generazioni, e che non esistono mondi separati se non per le separazioni che stabiliamo e costruiamo noi.

buon lavoro
feng qi

Io vengo a prendere lezioni di nonnità, da tua madre... anzi cerco di farmi adottare.

Ma saremo in parecchi, una scolaresca intera!... io, mia moglie, un po' di consuoceri... ed anche i figli, è meglio che comincino ad imparare qualcosa!... e ci sarà anche qualcun altro.
Com'è difficile il mestiere di genitore di figli adulti!...

Congratulazioni alla professoressa, e si mantenesse ben in forma!


... E tu non lamentarti Mamma mia morì a 96 anni ed una delle ultime sue frasi intellegibili fu: "E adesso che sto male... ai miei alunni, chi ci pensa?"
Lucio Musto is offline  
Vecchio 04-02-2007, 11.35.31   #17
Delirio
W LE DONNE
 
L'avatar di Delirio
 
Data registrazione: 22-01-2007
Messaggi: 34
Riferimento: scontri generazionali

Citazione:
Originalmente inviato da feng qi
------------------------

fino a qualche mese fa ero in guerra fredda con mia madre. Non so..lei era sempre arrabbiata, io sempre a rinfacciarle qualcosa, lei sempre indaffarata a mostrarsi impegnata socialmente, informata su tutto, ancora attiva, ed io mi arrabbiavo perchè invece di darsi finalmente una calmata dopo quaranta e rotti anni di insegnamento, era sempre più "addannata", non so se rendo con questa parola il concetto.

Qualche tempo fa io mi sono ammalata. Il corpo ha ceduto per il peso troppo grande di uno stress mentale. Ho perso la capacità di interaragire con gli altri, di uscire di casa, di digerire anche l'acqua, di controllare i miei visceri e i dolori lancinanti che mi prendevano.

Ho cominciato a cercare mia madre. La pregavo di dormire con me, di stare il pomeriggio con me, di chiamarmi al telefono anche due, tre volte al giorno. E lei non mi ha mai detto no. Mia madre ha settantadue anni. E' riuscita a sanare un vuoto enorme che si era creato in me, semplicemente essendoci e dicendomi sì.

Mio marito e mio figlio di 8 anni, isono stati vicini,ma hanno fallito perché avevano i loro bisogni, le loro necessità..ma mia madre mi ha tirata fuori dal pozzo dove ero caduta. Da allora mia madre é un'altra persona. Ha smesso di essere sempre agitata, ride molto di più e nei suoi occhi é tornato quel sorriso fiducioso che aveva quando io ero bambina e lei si sentiva importante per qualcuno.

Tutto questo per dirti che esiste sempre una chiave che apre la porta della comunicazione tra le generazioni, e che non esistono mondi separati se non per le separazioni che stabiliamo e costruiamo noi.

buon lavoro
feng qi

sono molto felice per il risvolto positivo della tua storia... proverò a parlarle, senza fretta, e chissà cosa succederà.
Delirio is offline  
Vecchio 08-02-2007, 23.45.47   #18
feng qi
Ospite abituale
 
L'avatar di feng qi
 
Data registrazione: 15-10-2005
Messaggi: 560
Riferimento: scontri generazionali

Citazione:
Originalmente inviato da Delirio
sono molto felice per il risvolto positivo della tua storia... proverò a parlarle, senza fretta, e chissà cosa succederà.
---------------------

assolutamente senza fretta.
Io continuo a lavorarci su, sai, con lei.
Ogni volta che la vedo in me sorge per prima cosa la paura di essere respinta o dominata (retaggio di situazioni passate con lei); e allora mi ricordo di sorriderle in modo che veda il mio cuore attraverso gli occhi..perché certamente tu sai che in genere sorridiamo senza emozione ma solo tanto per.

alllora il miracolo si ripresenta:anche lei si tranquilliza.

e mi piace ricordarti un solo momentino una frase che conosci benissimo. In gener é conosciuta come "ama il prossimo tuo come te stesso", ma io la sento più mia e più vera come una volta me l'ha spiegata un monaco francescano: "ama il prossimo tuo perché sei tu stesso".

buona notte
feng qi is offline  
Vecchio 18-02-2007, 06.58.38   #19
uranio
Ospite abituale
 
L'avatar di uranio
 
Data registrazione: 22-10-2004
Messaggi: 470
Riferimento: scontri generazionali

Citazione:
Originalmente inviato da Delirio
Buonavita a tutti, e complienti per questo forum dove regna la "lentezza", e non la frenesia come in chat, o in siti pieni di pubblicità e schifezze di vario genere...

volevo porvi un quesito.

secondo voi, cos'è che rende così lontani i genitori dai figli, i nonni dai nipoti e viceversa?

sono molto giovane, e troppo spesso trovo persone anziane che ripetono, a volte senza neanche uno straccio di motivo :"ah, i giovani d'oggi..."

ma cosa e poi cambiato, quindi, oltre al Tempo?
Ho letto velocemente le altre risposte, ci sono comuni verità.
L'età non c'entra io non sono piccola ho 46 anni eppure mi scontro ancora con mio padre di 84. Siamo lontani dai nostri genitori o figli perchè è normale abbiamo vissuto esperienze diverse in periodi diversi e siamo diversi. Non bisogna avere 10,20,30,50 anni di più per essere diversi e lontani è sufficiente anche 1 anno, la vertà sta nel come abbiamo vissuto sin dall'inizio, comunque gli scontri ci saranno sempre, ma non colpevolizziamoci, perchè anche i ns genitori hanno fatto come noi con i loro, da qui deduco che vivere realtà diverse ci porta ad essere diversi e comportarci in modo diverso. Anch'io a volte mi colpevolizzo perchè non accudisco come dovrei mio padre, però mi chiedo lui la sua vita l'ha fatta, oggi tocca a me e non sempre è semplice rinuciare a quel poco di spazio che abbiamo per noi. NOI PURE ESISTIAMO CON DIFFICOLTA' MA ESISTIAMO ED è GIUSTO CHE SIA COSI'
uranio is offline  
Vecchio 03-05-2007, 15.03.17   #20
pips
Ospite
 
Data registrazione: 03-05-2007
Messaggi: 6
Riferimento: scontri generazionali

Ciao..sono nuova qui..
Cercavo un post che trattasse del mio "problema", giusto per non aprirne uno di nuovo..
In un certo senso questo fa per me..
Io vivo un grosso scontro generazionale ma anche famigliare..
Ho 26 anni, vivo con mia mamma di 62, un fratello sposato, mio papà mancato 20 anni fa.. Sono fidanzata da 8 anni e per noi è giunto il momento di pensare al futuro..
Il problema: mia mamma vorrebbe, preferirebbe che abitassi in una porzione di casa che vorrebbe ricavare dalla nostra attuale, per avermi vicina, per non spendere molti soldi di mutuo, per essere tranquilla nel suo sostegno quando avremo bambini..
Noi abbiamo deciso di no, per il semplice fatto che sono sempre stata schiava del giudizio di mia mamma, e non vorrei esserlo mai +..tanto meno da sposata..
Non ho il coraggio di dirglielo..
So che la prenderà male, perchè dirà che siamo avventati, che non diamo valore ai soldi, che invece di risparmiarne ne spenderemo in mutui.. Eppure noi siamo convinti..
Come fare?
pips is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it