Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 23-01-2007, 16.48.02   #1
Delirio
W LE DONNE
 
L'avatar di Delirio
 
Data registrazione: 22-01-2007
Messaggi: 34
scontri generazionali

Buonavita a tutti, e complienti per questo forum dove regna la "lentezza", e non la frenesia come in chat, o in siti pieni di pubblicità e schifezze di vario genere...

volevo porvi un quesito.

secondo voi, cos'è che rende così lontani i genitori dai figli, i nonni dai nipoti e viceversa?

sono molto giovane, e troppo spesso trovo persone anziane che ripetono, a volte senza neanche uno straccio di motivo :"ah, i giovani d'oggi..."

ma cosa e poi cambiato, quindi, oltre al Tempo?
Delirio is offline  
Vecchio 23-01-2007, 19.33.21   #2
Grandemur
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 23-01-2007
Messaggi: 1
Riferimento: scontri generazionali

Tante cose cambiano e non solo il tempo...soprattutto al giorno d'oggi con l'avvento delle nuove tecnologie, e dove tutto sembra andare così maledettamente veloce...Io credo che noi giovani ci siamo allontani da molte cose che impedivano alle generazioni precedenti di vedere il mondo in maniera obbiettiva, come ad esempio ideologie politiche e religione!!!!!
Grandemur is offline  
Vecchio 23-01-2007, 22.11.50   #3
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: scontri generazionali

Citazione:
Originalmente inviato da Delirio
Buonavita a tutti, e complienti per questo forum dove regna la "lentezza", e non la frenesia come in chat, o in siti pieni di pubblicità e schifezze di vario genere...

volevo porvi un quesito.

secondo voi, cos'è che rende così lontani i genitori dai figli, i nonni dai nipoti e viceversa?

sono molto giovane, e troppo spesso trovo persone anziane che ripetono, a volte senza neanche uno straccio di motivo :"ah, i giovani d'oggi..."

ma cosa e poi cambiato, quindi, oltre al Tempo?

Non lo so cosa sia davvero cambiato. Se lo sapessi, o se avessi saputo adeguarmi, avrei costruito una famiglia migliore, aiutato meglio le famiglie dei miei figli e, (forse) anche i miei nipoti.

Comunque non è vero che i giovani di oggi sono peggiori di quelli di ieri. Sono molto migliori.

Solo sono diversi, ed il cambiamento è stato troppo veloce per noi che non abbiamo saputo ben adattarci, a causa della sclerosi, non solo fisica, ma soprattutto mentale. La colpa loro (dei giovani) è invece nel non riuscire a capire che noi cerchiamo di mettercela tutta, per stare al loro passo, ma che proprio non ce la facciamo. E non siamo lavativi per principio... o almeno non sempre!
Lucio Musto is offline  
Vecchio 24-01-2007, 05.35.21   #4
hava
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2005
Messaggi: 542
Riferimento: scontri generazionali

Sono d'accordo con Rudello che si tratta di adattarsi ai cambiamenti. Tutto cambia con grande velocita' specialmente nel periodo che viviamo, e sta a noi delle precedenti generazioni di comprendere ed adattarci ai cambiamenti di mentalita' e comportamento.
Ma non tutti ci riescono perche' credono di sapere e di fare molto meglio. E' quello che secondo me crea la lontananza fra le generazioni : l'incapacita' di comprendere e rispettare i cambiamenti.
Con cio' non parlo di rinunce, ma d'essere disposti ad accettare una mentalita' differente alla nostra.
hava is offline  
Vecchio 24-01-2007, 10.49.24   #5
angelo della luce
l.'amore è vita...
 
L'avatar di angelo della luce
 
Data registrazione: 30-06-2004
Messaggi: 99
Riferimento: scontri generazionali

Nello scontro ...ognuno non va incontro all'altro perciò si crea lo scontro.i giovani tecnologicamente veloci non danno tempo ai meno giovani di adattarsi ai loro tempi.i meno giovani si incavolano di ciò e criticano ma ....senza cattiveria.almeno questa è la mia umile esperienza di ..meno giovane
angelo della luce is offline  
Vecchio 24-01-2007, 15.29.20   #6
aurora
.
 
L'avatar di aurora
 
Data registrazione: 03-07-2006
Messaggi: 250
Riferimento: scontri generazionali

Citazione:
Originalmente inviato da Delirio
troppo spesso trovo persone anziane che ripetono, a volte senza neanche uno straccio di motivo :"ah, i giovani d'oggi..."

ma cosa e poi cambiato, quindi, oltre al Tempo?

i giovani hanno sempre ragione, loro vivone nel futuro, i vecchi nel passato per cui e' difficile un incontro nel presente

ps. bellissima firma
aurora is offline  
Vecchio 24-01-2007, 16.11.06   #7
pallina
...il rumore del mare...
 
Data registrazione: 15-01-2007
Messaggi: 279
Riferimento: scontri generazionali

La crisi adolescenziale di mia figlia, durata almeno cinque terribili anni, mi ha costretto ad un profondo e doloroso esame di coscienza....

Lei ne è venuta fuori alla grande, io ho imparato tanto......
pallina is offline  
Vecchio 24-01-2007, 16.16.06   #8
Delirio
W LE DONNE
 
L'avatar di Delirio
 
Data registrazione: 22-01-2007
Messaggi: 34
Riferimento: scontri generazionali

credo che sia vero tutto ciò che dite...

però vi dico brevemente questo pezzo di vita di una mia amica e di un'amica della madre, che potrebbe avere l'età di sua nonna:
la mia amica (anna) va a casa di questa signora e così, parlando parlando, spunta fuori l'argomento salute.
la signora inizia a piangere in silenzio, e ad "arrabbiarsi" per quante medicine deve prendere, e per quanto sia difficile la vita, e di quante cose si scorda.
dopo ciò, stringe con forza il bracciolo del divano guardando verso anna, e se ne va.
anna non ha saputo che dire, e infatti non so mai cosa dire quando mia madre mi inizia a fare dei discorsi del genere.

dopo ciò, non vi sembra che ci sia anche un pò di risentimento da parte degli anziani?
e di impotenza e - come avete più o meno già detto - impazienza da parte dei giovani di fronte al problema Morte e Malattia?
Delirio is offline  
Vecchio 24-01-2007, 17.30.26   #9
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: scontri generazionali

Citazione:
Originalmente inviato da Delirio
...

dopo ciò, non vi sembra che ci sia anche un pò di risentimento da parte degli anziani?
e di impotenza e - come avete più o meno già detto - impazienza da parte dei giovani di fronte al problema Morte e Malattia?


Tradizionalmente, "Giovane" è uno che non si cura di morte e malattia convinto che non siano argomenti che lo toccano.
"Anziano" è uno che invece comincia a preoccuparsene sentendosi nel mirino della Nera.
"Vecchio" è uno che teme di essere stato dimenticato dalla morte e lasciato indietro.

"Giovane", "Anziano", "Vecchio", sono fasi della vita marginalmente collegate anche all'età fisica della persona.
Lucio Musto is offline  
Vecchio 24-01-2007, 21.41.11   #10
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Riferimento: scontri generazionali

Citazione:
Originalmente inviato da Delirio
Buonavita a tutti, e complienti per questo forum dove regna la "lentezza", e non la frenesia come in chat, o in siti pieni di pubblicità e schifezze di vario genere...

volevo porvi un quesito.

secondo voi, cos'è che rende così lontani i genitori dai figli, i nonni dai nipoti e viceversa?

sono molto giovane, e troppo spesso trovo persone anziane che ripetono, a volte senza neanche uno straccio di motivo :"ah, i giovani d'oggi..."

ma cosa e poi cambiato, quindi, oltre al Tempo?
Il problema è l’incredibile accelerazione dell’evoluzione nella società occidentale. Tempo fa ho scritto un post in cui c’erano alcune considerazioni tra cui questa che ti riporto:

Per millenni il lavoro è stata la fatica ed il sudore che cadeva dalla fronte del contadino a fecondare la nuda terra, o le mani spellate nelle botteghe artigiane in una realtà dove, se una mattina avevi voglia di fare l’amore, potevi ritardare ad aprire bottega. Oggi il lavoro sono routine e ruote, chiusi in capannoni o in uffici, legati dai vincoli di un orologio che ti misura i tempi, supervisionato da responsabili ed in continua competizione con chi lavora con te.
Per millenni la nostra istruzione sono state le informazioni dei “maestri” ed i pochi scambi con amici e conoscenti. Oggi la nostra istruzione è un bombardamento mediatico senza precedenti, dove gli schermi delle TV e dei computer ci riversano addosso, a getto interrotto, ogni tipo di informazioni.
Per millenni la guerra è stata lo scontro faccia a faccia di eserciti più o meno cavallereschi.
Oggi la guerra arriva senza volto, con gli aerei ed i missili, che superano ogni sbarramento e lanciano bombe “intelligenti” ed il terrorismo è andato persino oltre questa concezione avveniristica della guerra. Il terrorismo il nemico lo costruisce in casa.


La storia dell’uomo è stata una storia di pochissimi cambiamenti per millenni e poi all’improvviso tutto è accelerato vorticosamente. L’industrializzazione e la tecnologia hanno prodotto un’accelerazione vorticosa nell’evoluzione. Oggi compri un p.c. arrivi a casa l’installi ed è già vecchio…. È già fuori produzione… c’è n’è uno nuovo che ha altri linguaggi, un altro set di comandi un’altra filosofia.

Il gap che prima era riscontrabile in cinquanta cento anni oggi lo si vede amplificato dopo 5 massimo 10 anni, in tendente accelerazione.

L’incomprensione generazionale è il minimo in questo contesto. In realtà a me sembra che c’è in atto uno sfaldamento di tutto il tessuto sociale, forse per via dei valori in caduta libera.

Le società evolvono il valore no…. E questo è il vero problema.

VanLag is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it