Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum Ŕ in modalitÓ solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 10-02-2007, 10.50.59   #11
stellanera
Ospite abituale
 
L'avatar di stellanera
 
Data registrazione: 25-01-2007
Messaggi: 45
Thumbs up Riferimento: CuriositÓ [cosa ne pensate dei figli unici?]

Citazione:
Originalmente inviato da Fantasy
stellanera, su questo esempio in particolare....

ribadisco quanto scritto in precedenza..
i fgli unici, hanno maggiori attenzioni da parte dei genitori,
perchŔ ovviamente, gli stessi focalizzano creando quasi un fulcro,
le loro attenzioni/preoccupazioni..etc..
su quell'unico/a figlio/a...

ma nel caso da te riportato come esempio,
mi pare il classico ragazzo immaturo,
peter-pan, che non
ha voglia di staccare il cordone ombelicale dalla mamma...
a 28anni Ŕ ora di crescere e pensare ad una realizzazione di un progetto comune con la ragazza (se crede in essa, e suppone, possa esser la sua "compagna-di-vita"..)
poi fino a quando Ŕ in casa, siamo d'accordo che pu˛ collaborare nelle faccende domestiche..
ma una vita sociale ritengo che a tale etÓ dovrebbe pure costruirla....
ma Ŕ solo una mia visione..
stellanera is offline  
Vecchio 10-02-2007, 13.38.40   #12
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: CuriositÓ [cosa ne pensate dei figli unici?]

Citazione:
Originalmente inviato da elair85
non so non mi piace generalizzare, ognuno Ŕ a sŔ, io penso che se fossi stata figlia unica semplicemente sarei stata pi¨ triste e pi¨ sola (da bambina/adolescente)...


Io sono figlio unico,ma avendo avuto tantissimi amici sia da piccolo che nel periodo dell'adolescenza non mi sono mai sentito solo...aggiungo anche che dei miei amici che avevano fratelli venivano sempre a casa mia perchŔ a casa litigavano sempre tra di loro...
dany83 is offline  
Vecchio 10-02-2007, 13.44.18   #13
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: CuriositÓ [cosa ne pensate dei figli unici?]

Citazione:
Originalmente inviato da stellanera

ribadisco quanto scritto in precedenza..
i fgli unici, hanno maggiori attenzioni da parte dei genitori,
perchŔ ovviamente, gli stessi focalizzano creando quasi un fulcro,
le loro attenzioni/preoccupazioni..etc..
su quell'unico/a figlio/a...

ma nel caso da te riportato come esempio,
mi pare il classico ragazzo immaturo,
peter-pan, che non
ha voglia di staccare il cordone ombelicale dalla mamma...
a 28anni Ŕ ora di crescere e pensare ad una realizzazione di un progetto comune con la ragazza (se crede in essa, e suppone, possa esser la sua "compagna-di-vita"..)
poi fino a quando Ŕ in casa, siamo d'accordo che pu˛ collaborare nelle faccende domestiche..
ma una vita sociale ritengo che a tale etÓ dovrebbe pure costruirla....
ma Ŕ solo una mia visione..


ognuno fa cosa gli pare della propria vita...e poi io ho una visione diversa,credo che non esistano figli unici e non,io credo che siamo tutti uguali,in teoria siamo tutti fratelli...o sbaglio?Ŕ sbagliato fare una divisione tra figli unici e non,perchŔ allora dovremmo farla anche tra figli di etÓ molto diverse e figli di etÓ simili...oppure figli di sesso diverso e figli di sesso uguale...
dany83 is offline  
Vecchio 10-02-2007, 18.40.47   #14
Melany
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-10-2005
Messaggi: 422
Riferimento: CuriositÓ [cosa ne pensate dei figli unici?]

Citazione:
Originalmente inviato da Fantasy
cosa ne pensate dei figli unici? vi faccio un esempio: un ragazzo, figlio unico, 28 anni, lavoro stabile, genitori che lavorano, Ŕ felice se a casa sono felici, Ŕ triste se a casa sono tristi, fa le faccende domestiche insieme alla mamma (non tutte, alcune), lascia la ragazza a casa x diversi giorni per aiutare la mamma ecc ecc.

Scusa, ma a te piacciono quelle persone che riescono a divertirsi in tutti i modi mentre a casa c'Ŕ il caos pi¨ totale e tutti i problemi di questo mondo?
Per me Ŕ una cosa ovvia che si Ŕ felici se c'Ŕ serenitÓ a casa e perlomeno turbati in caso contrario e ritengo superficiale chi non Ŕ cosý.

Riguardo al fatto che aiuta la mamma....
Mi sembra una cosa da apprezzare. Dove sarebbe scritto che la mamma deve fare la servetta a lui?
Melany is offline  
Vecchio 11-02-2007, 00.30.20   #15
tammy
Nuovo iscritto
 
L'avatar di tammy
 
Data registrazione: 03-04-2002
Messaggi: 1,287
Riferimento: CuriositÓ [cosa ne pensate dei figli unici?]

Citazione:
Originalmente inviato da Fantasy
cosa ne pensate dei figli unici? vi faccio un esempio: un ragazzo, figlio unico, 28 anni, lavoro stabile, genitori che lavorano, Ŕ felice se a casa sono felici, Ŕ triste se a casa sono tristi, fa le faccende domestiche insieme alla mamma (non tutte, alcune), lascia la ragazza a casa x diversi giorni per aiutare la mamma ecc ecc.
ritengo che ognifiglio sia un figlio unico per ci˛ che Ŕ, e non potrebbe essere altrimenti.
Per l'esempio da te riportato: Ŕ solo un ragazzo che sente la responsabilitÓ della propria famiglia e il lasciare a casa la propria ragazza per aiutare mammÓ.........vuol dire che la ragazza in questione non rappresenta, al momento, una figura responsabile.
bye
tammy is offline  
Vecchio 11-02-2007, 06.24.28   #16
uranio
Ospite abituale
 
L'avatar di uranio
 
Data registrazione: 22-10-2004
Messaggi: 470
Riferimento: CuriositÓ [cosa ne pensate dei figli unici?]

ognuno fa cosa gli pare della propria vita...e poi io ho una visione diversa,credo che non esistano figli unici e non,io credo che siamo tutti uguali,in teoria siamo tutti fratelli...o sbaglio?Ŕ sbagliato fare una divisione tra figli unici e non,perchŔ allora dovremmo farla anche tra figli di etÓ molto diverse e figli di etÓ simili...oppure figli di sesso diverso e figli di sesso uguale...

Spiace contradditi, innanzi tutto non siamo tutti uguali infatti prova ad osservare un figlio che nasce dopo il primo Ŕ giÓ diverso, si comporta diversamente, cammina magari prima o dopo ecc le diversitÓ ci sono. Forse sottovalutiamo che a volte il comportamento nostro o dei figli Ŕ condizionato dal mondo in cui si trovano, dalla famiglia stessa quindi no sempre una persona agisce per suo spontanea volontÓ magari si sente obbligata interiomente, con questo non voglio accusare un figlio che bada con amore la propria madre anzi lo ammiro.
uranio is offline  
Vecchio 11-02-2007, 10.19.05   #17
stellanera
Ospite abituale
 
L'avatar di stellanera
 
Data registrazione: 25-01-2007
Messaggi: 45
Riferimento: CuriositÓ [cosa ne pensate dei figli unici?]

Citazione:
Originalmente inviato da Dany83
ognuno fa cosa gli pare della propria vita...e poi io ho una visione diversa,credo che non esistano figli unici e non,io credo che siamo tutti uguali,in teoria siamo tutti fratelli...o sbaglio?Ŕ sbagliato fare una divisione tra figli unici e non,perchŔ allora dovremmo farla anche tra figli di etÓ molto diverse e figli di etÓ simili...oppure figli di sesso diverso e figli di sesso uguale...

Citazione:
Originalmente inviato da uranio
ciao ciao Spiace contradditi, innanzi tutto non siamo tutti uguali infatti prova ad osservare un figlio che nasce dopo il primo Ŕ giÓ diverso, si comporta diversamente, cammina magari prima o dopo ecc le diversitÓ ci sono. Forse sottovalutiamo che a volte il comportamento nostro o dei figli Ŕ condizionato dal mondo in cui si trovano, dalla famiglia stessa quindi no sempre una persona agisce per suo spontanea volontÓ magari si sente obbligata interiomente, con questo non voglio accusare un figlio che bada con amore la propria madre anzi lo ammiro.ciao ciao



anche io concordo con Uranio,
non centra nulla la diversitÓ...
i figli unici (&parlo per esperienza personale)
i figli unici crescono in modo disuguale rispetto alle famiglie numerose...
ma non perchŔ i genitori sono rei di qualcosa,
ma Ŕ solo dato dal fatto che ovviamente hanno da pensare esclusivamente ad un'unica persona..
ci˛ non toglie che un ragazzo di 28 anni, dovrebbe iniziare ad assummersi delle responsabilitÓ,
e quindi maturare.
fermo restando che il rapporto con la madre resterÓ, muterÓ, ma non pu˛ toglierglielo nessuno...
per˛ bisogna anche imparare a crescere a quell'etÓ.

Ultima modifica di stellanera : 11-02-2007 alle ore 15.12.06.
stellanera is offline  
Vecchio 12-02-2007, 09.11.15   #18
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: CuriositÓ [cosa ne pensate dei figli unici?]

Citazione:
Originalmente inviato da stellanera

anche io concordo con Uranio,
non centra nulla la diversitÓ...
i figli unici (&parlo per esperienza personale)
i figli unici crescono in modo disuguale rispetto alle famiglie numerose...
ma non perchŔ i genitori sono rei di qualcosa,
ma Ŕ solo dato dal fatto che ovviamente hanno da pensare esclusivamente ad un'unica persona..
ci˛ non toglie che un ragazzo di 28 anni, dovrebbe iniziare ad assummersi delle responsabilitÓ,
e quindi maturare.
fermo restando che il rapporto con la madre resterÓ, muterÓ, ma non pu˛ toglierglielo nessuno...
per˛ bisogna anche imparare a crescere a quell'etÓ.


state continuando a dire cosa dovrebbe fare una persona della propria vita e questo non Ŕ giusto...perchŔ non vivete e lasciate vivere?
dany83 is offline  
Vecchio 12-02-2007, 09.14.40   #19
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: CuriositÓ [cosa ne pensate dei figli unici?]

Citazione:
Originalmente inviato da uranio
ognuno fa cosa gli pare della propria vita...e poi io ho una visione diversa,credo che non esistano figli unici e non,io credo che siamo tutti uguali,in teoria siamo tutti fratelli...o sbaglio?Ŕ sbagliato fare una divisione tra figli unici e non,perchŔ allora dovremmo farla anche tra figli di etÓ molto diverse e figli di etÓ simili...oppure figli di sesso diverso e figli di sesso uguale...

Spiace contradditi, innanzi tutto non siamo tutti uguali infatti prova ad osservare un figlio che nasce dopo il primo Ŕ giÓ diverso, si comporta diversamente, cammina magari prima o dopo ecc le diversitÓ ci sono. Forse sottovalutiamo che a volte il comportamento nostro o dei figli Ŕ condizionato dal mondo in cui si trovano, dalla famiglia stessa quindi no sempre una persona agisce per suo spontanea volontÓ magari si sente obbligata interiomente, con questo non voglio accusare un figlio che bada con amore la propria madre anzi lo ammiro.


secondo te allora un maschio che ha cinque sorelle Ŕ uguale a uno che ha cinque fratelli?per me uno che ha cinque sorelle caratterialmete crescerÓ in modo diverso da uno che ha cinque fratelli maschi!
dany83 is offline  
Vecchio 12-02-2007, 09.17.10   #20
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: CuriositÓ [cosa ne pensate dei figli unici?]

Citazione:
Originalmente inviato da stellanera

anche io concordo con Uranio,
non centra nulla la diversitÓ...
i figli unici (&parlo per esperienza personale)
i figli unici crescono in modo disuguale rispetto alle famiglie numerose...
ma non perchŔ i genitori sono rei di qualcosa,
ma Ŕ solo dato dal fatto che ovviamente hanno da pensare esclusivamente ad un'unica persona..
ci˛ non toglie che un ragazzo di 28 anni, dovrebbe iniziare ad assummersi delle responsabilitÓ,
e quindi maturare.
fermo restando che il rapporto con la madre resterÓ, muterÓ, ma non pu˛ toglierglielo nessuno...
per˛ bisogna anche imparare a crescere a quell'etÓ.


conosco ragazzi che hanno fratelli che sono molto pi¨ viziati di quelli che sono figli unici...dipende dall'ambiente dove cresci!
dany83 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright ę Riflessioni.it