Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 07-04-2007, 10.30.13   #21
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: stare con un divorziato...

Citazione:
Originalmente inviato da Jade_de_Montaigne
Hey Rudy,

carina la storia dell'amico tedesco! Cmq, per tornare all'argomento del topic, credo che anche io mi farei mille scrupoli ma, come accennato, non di matrice religiosa.
Ad esempio mi darebbe fastidio, credo, che questa persona abbia alle spalle già un matrimonio, non so, forse per gelosia, forse perchè sono dell'idea che le esperienze più belle in una coppia vadano fatte assieme.
Non ti dico poi se quest'uomo avesse già un figlio (o più) nati dalla relazione precedente! Ah!

Jade

Vero. E qui concordo con un parere ricorrente. Ogni caso è diverso da un altro.

Da credente vedo la cosa sotto un profilo leggermente diverso. Il problema non è certo di Dio, né delle regole da lui ispirate. Anche Gesù di Nazareth lo ricordò con le parole "il sabato è stato fatto per l'uomo, non l'uomo per il sabato..." significando che il fine è una più ordinata e migliore vita per l'uomo e non l'esaltazione di un momento (o di un luogo).

Poi come giustamente dici tu, ci sono i problemi, gli scrupoli, le difficoltà aggiuntive, il più duro impegno... Cose che l'uomo nella sua libertà può farsene carico, se crede, ma assumendosi ogni responsabilità che la libera scelta comporta.
Inutile nascondere il capo sotto la sabbia e dire poi "ma io pensavo fosse diverso e sono stato sfortunato, non è come volevo io!"... perché non si può scegliere "quello che si vorrebbe" e pretendere che il mondo poi si adegui al proprio desiderio. Si sceglie fra quello che c'è, a "pacchetto intero".

Solo per contorno aggiungo che nel mio credo di cattolico, nemmeno fondamentale è quello che sceglierai, giusto o sbagliato che sia, e nemmeno quello che "dovesse capitarti fra capo e collo". Non sarà quello elemento fondamentale di giudizio. Ma piuttosto come ti sarai comportato nella tua realtà.
L'uomo (nel mio credo) è chiamato a testimoniare se stesso, la sua natura, la sua essenza migliore. In termine "parrocchiale", l'Amore di Dio che è in lui.
Lucio Musto is offline  
Vecchio 07-04-2007, 15.58.43   #22
Jade_de_Montaigne
Ospite abituale
 
Data registrazione: 21-02-2007
Messaggi: 131
Riferimento: stare con un divorziato...

Si, è vero. Ogni caso è diverso dall'altro, così come io sono diversa dalla ragazza che ha postato questo thread. 'E normale che i miei scrupoli non saranno i suoi, e magari anche i tuoi sarebbero diversi dai nostri.
Nel tuo caso parliamo di una persona credente e per quanto mi sforzi proprio non riesco a vedere le cose nella tua ottica; così tutti i mie condizionamenti sin dalla nascita sono sempre stati di natura antropologica; come ti accennavo, non accetterei mai l'idea di stare con un uomo che ha già provato ciò che io sto sperimentando per la prima volta...
Jade_de_Montaigne is offline  
Vecchio 10-04-2007, 08.41.38   #23
Frasesia
Ospite abituale
 
L'avatar di Frasesia
 
Data registrazione: 07-02-2006
Messaggi: 140
Riferimento: stare con un divorziato...

Citazione:
Originalmente inviato da Jade_de_Montaigne
Hai detto tu stessa che questa donna è la sua EX moglie, quindi non vedo dove sia il problema

Per il resto, mi accodo ai commenti che mi hanno preceduta: è stata lei a rinnegarlo, quindi il divorzio non è avvenuto a causa tua, non hai colpa. Il problema (se esiste un problema, religiosamente parlando) sorgerebbe nel momento in cui tu fossi l'uomo con cui questa donna ha tradito il tuo attuale fidanzato.

ricordiamoci che esistono Pentimento e Perdono!
Frasesia is offline  
Vecchio 10-04-2007, 14.25.19   #24
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: stare con un divorziato...

Citazione:
Originalmente inviato da Jade_de_Montaigne
Si, è vero. Ogni caso è diverso dall'altro, così come io sono diversa dalla ragazza che ha postato questo thread. 'E normale che i miei scrupoli non saranno i suoi, e magari anche i tuoi sarebbero diversi dai nostri.
Nel tuo caso parliamo di una persona credente e per quanto mi sforzi proprio non riesco a vedere le cose nella tua ottica; così tutti i mie condizionamenti sin dalla nascita sono sempre stati di natura antropologica; come ti accennavo, non accetterei mai l'idea di stare con un uomo che ha già provato ciò che io sto sperimentando per la prima volta...


Naturalmente io non ti chiedevo di valutare le cose dalla mia ottica, diversa dalla tua, ma magari esattamente il contrario!.

Nel senso che "ogni caso è diverso da un altro" non va inteso dall'aspetto di un'ottica obiettiva, assoluta od imparziale, che non abbiamo né io, ne tu né nessun altro, ma dal punto di vista del soggetto in esame, (oggi l'autrice del thread)!
Ognuno ha una sua propria concezione intima del bene e del male, del giusto e dello sbagliato del bianco e del nero ecc... ed è lo schema suo personale, l'archetipo cui deve rispondere con la coerenza fra quello che ritiene giusto fare e quello che fa realmente.
In una parola, ognuno ha una sua coscienza che qualche volta gli rimorde!... e ciò è indipendente da l'essere di questa o quella parrocchia o atteggiarsi a non averne nessuna.
Questo "rimordere" della coscienza avviene a chiunque, anche a chi nega a priori di averla, una coscienza.

Il fatto poi che non bigotti questo "rimordere" lo chiamiamo "peccato" è del tutto secondario. La sostanza non cambia di un'acca!
Lucio Musto is offline  
Vecchio 11-04-2007, 01.01.30   #25
Jade_de_Montaigne
Ospite abituale
 
Data registrazione: 21-02-2007
Messaggi: 131
Riferimento: stare con un divorziato...

Bhè la coscienza è una costituente ontologica dell'essere e non un dono dato da Dio a chi ci crede. Nella mia ottica direi che "peccato" è quel pensiero che ti fa rivoltare nel letto; a me capita spesso e ciò che mi fa stare male non è il timore che un ipotetico Dio possa annichilirmi, quanto piuttosto il dispiacere per aver fatto qualcosa di riprovevole.

Come diceva qualcuno, Perdono e Pentimento esistono, ma qui stiamo parlando di una questione un pò delicata... un tradimento, un diverzio e l'innamoramento di questa ragazza per un uomo che ha un matrimonio fallito alle spalle.

Il perdono, per me, JADE, non esiste. Intendiamoci, parlo del caso del TRADIMENTO. Se il mio ragazzo dovesse tradirmi, non lo perdonerei mai, mi distruggerebbe il pensiero che lui sia andato con un'altra dopo tutto l'amore che gli ho offerto (in maniera assolutamente disinteressata, si intende) e mi procurerebbe un dolore così grande da non lasciare spazio al perdono, ma solo al dolore, alla rabbia e forse anche all'odio.
Jade_de_Montaigne is offline  
Vecchio 11-04-2007, 08.48.01   #26
Frasesia
Ospite abituale
 
L'avatar di Frasesia
 
Data registrazione: 07-02-2006
Messaggi: 140
Riferimento: stare con un divorziato...

Citazione:
Originalmente inviato da Raffa
Mi permetto di scriverVi con profondo sentimento di stima e rispetto perchè ormai da tre anni sto insieme ad un ragazzo di 32 che,ahimè,è divorziato.
All'inizio ho tentato di "evitare" un coinvolgimento d'Amore fra noi, per la mia religione Cristiana e per la mia famiglia....
A volte pero' non si riesce ad andare contro ai sentimenti e così....ci siamo messi insieme,il nostro sentimento cresce ancora oggi, ma insieme al sentimento d'amore cresce anche quello di timore....temo il Signore, temo la Sua punizione....e mi chiedo se sia possibile soffrire così tanto....so che sono peccatrice e so anche che avrei dovuto evitare,ma penso anche a lui, al mio ragazzo e mi domando se sia giusto che debba stare solo e soffrire per tutta la sua vita perchè appartiene, agli occhi di Dio, ad un'altra (che,tra l'altro, lo ha tradito ed umiliato).

Vi chiedo di scusarmi se ho offeso qualcuno, ho solo bisogno di capire,di fare chiarezza nella mia mente.....

Grazie di cuore


Io trovo (SCUSATEMI) questo post completamente sbagliato....l'essere cattolici non è seguire delle leggi e regole, è a mio avviso AMARE....in primis....
qui si fa distinzioni di AMORE !
Amare un compagno si può per mezzo dell'Amore grande che si ha per DIO!

Poi se amiamo la vita in comune con un compagno, bhè.....è un amore che trascende alle cose......non è solo Amore con la A maiuscola!!!

Il potere Vivere con l'uomo che si ama ti porta alla condivisione, per Amore !!!

il volere Vivere con un uomo, anche se per la tua fede non è la tua metà, è perchè desideri la condivisione e tutto ciò che ne fa parte!!!

In breve io non lo definirei Amore, ma desiderio.....
Frasesia is offline  
Vecchio 11-04-2007, 10.23.39   #27
kashma
Ospite
 
Data registrazione: 02-02-2007
Messaggi: 17
Riferimento: stare con un divorziato...

Carissima,
trovo il tuo topic e le tue parole d'un amore e di una dolcezza tale che se Dio dovesse punirti per questo candore che porti dentro, allora è meglio non credere in nulla.

Vorrei solo farti riflettere su una cosa: rifletti sulla frase" Che l'uomo non divida ciò che Dio ha unito".
Ti chiedo, visto che il Crstianesimo è religione (o dovrebbe esserlo) d'Amore, rispetto e ancora Amore, con cosa unisce Dio due persone? Con un pezzo di carta o con l'Amore? E se l'Amore finisce, tra due persone, non vorrà forse dire qualcosa?

Un forte abbraccio,
Kashma
kashma is offline  
Vecchio 12-04-2007, 00.45.35   #28
Frasesia
Ospite abituale
 
L'avatar di Frasesia
 
Data registrazione: 07-02-2006
Messaggi: 140
Riferimento: stare con un divorziato...

e perchè mai l'Amore tra due persone dovrebbe finire?.....Può mutare non finire.....quello che può finire (in vecchiaia) è il desiderio di accoppiarsi.....
Frasesia is offline  
Vecchio 12-04-2007, 01.26.25   #29
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: stare con un divorziato...

Citazione:
Originalmente inviato da Frasesia
e perchè mai l'Amore tra due persone dovrebbe finire?.....Può mutare non finire.....quello che può finire (in vecchiaia) è il desiderio di accoppiarsi.....

Mah!... per finire, potrebbe anche finire, come tutte le cose. Mutare, muta sicuramente, ma mica bisogna diventar vecchi!... muta ogni giorno, un poco alla volta.

Ma l'amore è come il vino rosso. Se è buono e forte, invecchiando migliora, se è sciacquo e finto, incerconisce e puzza.

(Riguardo all'accoppiarsi... finisce prima la forza che il desiderio )
Lucio Musto is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it