Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 06-04-2007, 00.34.51   #21
cannella
Ospite abituale
 
L'avatar di cannella
 
Data registrazione: 21-09-2003
Messaggi: 611
Riferimento: certi condizionamenti dall'infanzia

Citazione:
Originalmente inviato da neman1
Secondo me può potenzialmente affievolire la mancanza dell'altro genitore, partner che sia. Dico così, guardandomi intorno. Vedo i single (anche over 40) rimasti in casa di uno dei genitori o comunque conduttori di una vita solitaria. Ciao

Intendi dire che il figlio di un genitore solo si sente in dovere di accudirlo a sua volta a causa dei sacrifici che questo ha fatto per lui?

Effettivamente credo che ci sia questo rischio; personalmente ho ben presente che i figli debbano lasciare il nido una volta raggiunta la totale indipendenza (che però si inizia a costruire gradualmente nel tempo fin dalla prima infanzia): spero prorpio di non cadere in quella egoistica e assurda trappola nel momento cruciale.

D'altronde la sindrome da nido vuoto temo colpisca anche le coppie di genitori affiatate
cannella is offline  
Vecchio 06-04-2007, 03.50.14   #22
neman1
Ospite abituale
 
L'avatar di neman1
 
Data registrazione: 24-04-2004
Messaggi: 839
Per Cannella

Si, l'ho inteso anche così, riferendomi alle figlie che rimangono con la madre sola. Ho riscontrato sempre tale risposta anche se non escludo ci sia ben altro dietro. Diverso invece per i maschi che sono rimasti da soli con le madri. Li vedo più incapaci di separarsene che grati. Proprio questo caso è di nuovo attuale da me: uno dei miei migliori amici d'infanzia, con il padre morto due, tre anni fà, da una parte ha subito per troppo tempo il "potere della madre" possessiva e aggressiva come si presenta, dall'altra continua a reagire solo con chiusure in sé. Non si lascia proprio avvicinare più. Ed ora che la vecchia madre si è pure ammalata gravemente, quindi operazioni su operazioni non ne esce più fuori. Instaurare un rapporto con le donne era da sempre un problema per lui.

Di maschi o femmine rimaste dal padre non ne conosco. Uno! Un ragazzo giovane dal padre, ma lo conosco vagamente. Sarei curioso di sentire di casi del genere.

Citazione:
D'altronde la sindrome da nido vuoto temo colpisca anche le coppie di genitori affiatate

Si, sindrome del nido vuoto..(??)..eheh! Rimango del parere che i genitori devono stare attenti ai esempi pratici che danno ai figli e non riempire solo la testa con regole e risposte incomprensibili. Ma i figli che piombano inopportuni in camera da letto nei momenti d'intimità vengono ancora sgridati senza dare ulteriori spiegazioni sull'accaduto. Così il sesso permane sicuramente qualcosa da cui avere paura...anche a parlarne. Ciao
neman1 is offline  
Vecchio 07-04-2007, 12.17.59   #23
pallina
...il rumore del mare...
 
Data registrazione: 15-01-2007
Messaggi: 279
Riferimento: Per Cannella

Citazione:
Originalmente inviato da neman1

.............................. ......

Di maschi o femmine rimaste dal padre non ne conosco. Uno! Un ragazzo giovane dal padre, ma lo conosco vagamente. Sarei curioso di sentire di casi del genere.
..............................



Io non vivo "con" mio padre ma mio padre è una costante ormai della mia vita. Da quando è morta mia madre passo con lui tutti i fine settimana, praticamente tutte le vacanze estive e non, lo porto in giro per visite, lui mi chiama quando non gli funziona la TV come se io fossi un tecnico, mi chiama appena starnutisce una volta di troppo. Non sono figlia unica ma sono l'unica che lo ha assistito dopo alcuni interventi, quella che l'ha tirato fuori dalle depressioni...Io dicevo che ero "quella che lui ha scelto" ma in effetti sono io che gli ho permesso tutto questo e credimi quando ti rendi conto sei già intossicata e rimettere paletti non è facile. Mio padre, oltrettutto, per sua scelta a deciso di vivere da solo in aperta campagna, a 60 km. dalla città dove abito...insomma non è proprio dietro l'angolo...

E ha ottanta anni e per quanto stia bene, certamente non potrà stare da solo ancora a lungo....

Ci sono momenti in cui non so davvero che fare...Mi sento come se mi fossi chiusa in gabbia da sola ma la mia disponibilità iniziale era dovuta al fatto di non lasciarlo solo al principio, quando mia madre era appena morta, poi lui si è appoggiato sempre più e io non sono più riuscita a tirarmi indietro..... ...
pallina is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it