Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 12-04-2007, 17.42.13   #1
Cravo&Canela
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-04-2007
Messaggi: 73
cuore spezzatissimo

Ciao a tutti!
Non so nemmeno come intitolare il thread...perchè più che altro ho voglia di sfogarmi...vabbè ci penserò, alla fine darò un titolo!
Non riesco a togliermi di dosso un peso, un dolore profondo, una frustrazione, un peso che ho qui localizzato tra il cuore e lo stomaco....una rabbia profonda e una voglia di vendetta perchè mi sento una "carne da macello sentimentale"
Dopo varie storie tutte finite male, con persone bruttissime che adesso non prendo nemmeno più in considerazione e ignoro totalmente, ho conosciuto un ragazzo che mi sembrava molto bravo, credente, sempre casa e Chiesa, cresciuto con i miei stessi principi nonostante fosse straniero...lui si è fatto avanti con me, ci siamo messi insieme e mi faceva sognare tantissimo, mi parlava di una famiglia e di figli...ecc...dopo 4 mesi mi ha lasciata senza un motivo, e ogni volta che ho tentato di chiederglielo, mi rispondeva "ci sono cose che non vanno spiegate" e si rifiutava di incontrarmi! Adesso mi sono rassegnata come sempre, ho ingoiato la frustrazione, sopporto, non lo cerco più, ma ho un peso enorme nel cuore...non ho voglia di andare avanti, ci sono dei giorni di tristezza infinita in cui mi chiedo perchè la mia vita è così e se sarà sempre destinata ad essere così...
finita la storia con lui ho incontrato un altro ragazzo più grande di me, ci siamo baciati, siamo usciti insieme, ma lui diceva di essere impegnato con un'altra, a me piaceva moltissimo e ancora mi piace... lui mi cerca per telefono, mi chiama e ci sta le mezz'ore a parlare ma mai mi chiede di uscire o di vedersi. Gli ho chiesto cosa rappresento io per lui e dove andrà a finire questa storia...lui mi ha risposto che "NON LO SA...e che io sono libera di fare ciò che voglio, non devo aspettare lui!"...adesso sto cercando di dimenticare pure lui

Ci sono anche altri ragazzi che mi vorrebbero, ma io non li voglio in ugual maniera, in me non è nato niente quando li ho conosciuti, perchè la mia mente era occupata da altre persone.

Ho molta paura ad aprirmi a nuove storie, non mi fido più di nessuno, ho molta paura di soffrire di nuovo ma nel frattempo mi dispiace di dover stare qui senza nessuno bloccata da questo dolore e da questa maledetta paura che non mi lascia aprire. Ho sofferto troppo per amore, soprattutto perchè sono stata abbandonata proprio nel momento in cui ero maggiormente innamorata.
Ho paura che lasciandomi andare ad un altro ragazzo tutto questo si ripeta, che io venga ripetutamente abbandonata in un circolo vizioso di dolore che non finirà mai. Il mio cuore è diventato come un tiro a segno su cui sembra che ogni volta si divertano a conficcare freccette.
Ho paura che la mia vita non cambierà mai che avrò sempre questo peso e questa rabbia che mi morde dentro, questa voglia di vendicarmi e di restituire il male che ho subito e che non riuscirò mai ad essere veramente felice...
Cravo&Canela is offline  
Vecchio 15-04-2007, 21.13.24   #2
devid72
Ospite
 
Data registrazione: 25-02-2007
Messaggi: 3
Riferimento: cuore spezzatissimo

Ciao anche se no conosco il tuo nome,mi dispiace molto per quello che stai passando,anch'io + o - ho vissuto come la tua storia e per di più avevo una storia con una ragazza sposata che mi ha riempito di frottole e mi ha lasciato con un pugno di mosche, mi sono messo con una ragazza che diceva di amarmi e invece relazionava con un altro,lo so fa male,ci si alza alla mattina con il dolore allo stomaco e si va dormire con il dolore nel cuore,ma la vita va avanti nel mondo le persone non sono tutte cosi meschine,vedrai che prima o poi arrivera la persona che ti farà felice e dimenticherai tutte queste brutte storie.

Un bacio affettuoso Michele
devid72 is offline  
Vecchio 18-04-2007, 20.59.29   #3
cielosereno52
Ospite abituale
 
L'avatar di cielosereno52
 
Data registrazione: 21-05-2006
Messaggi: 211
Riferimento: cuore spezzatissimo

Citazione:
Originalmente inviato da Cravo&Canela
Ciao a tutti!
Non so nemmeno come intitolare il thread...perchè più che altro ho voglia di sfogarmi...vabbè ci penserò, alla fine darò un titolo!
Non riesco a togliermi di dosso un peso, un dolore profondo, una frustrazione, un peso che ho qui localizzato tra il cuore e lo stomaco....una rabbia profonda e una voglia di vendetta perchè mi sento una "carne da macello sentimentale"
Dopo varie storie tutte finite male, con persone bruttissime che adesso non prendo nemmeno più in considerazione e ignoro totalmente, ho conosciuto un ragazzo che mi sembrava molto bravo, credente, sempre casa e Chiesa, cresciuto con i miei stessi principi nonostante fosse straniero...lui si è fatto avanti con me, ci siamo messi insieme e mi faceva sognare tantissimo, mi parlava di una famiglia e di figli...ecc...dopo 4 mesi mi ha lasciata senza un motivo, e ogni volta che ho tentato di chiederglielo, mi rispondeva "ci sono cose che non vanno spiegate" e si rifiutava di incontrarmi! Adesso mi sono rassegnata come sempre, ho ingoiato la frustrazione, sopporto, non lo cerco più, ma ho un peso enorme nel cuore...non ho voglia di andare avanti, ci sono dei giorni di tristezza infinita in cui mi chiedo perchè la mia vita è così e se sarà sempre destinata ad essere così...
finita la storia con lui ho incontrato un altro ragazzo più grande di me, ci siamo baciati, siamo usciti insieme, ma lui diceva di essere impegnato con un'altra, a me piaceva moltissimo e ancora mi piace... lui mi cerca per telefono, mi chiama e ci sta le mezz'ore a parlare ma mai mi chiede di uscire o di vedersi. Gli ho chiesto cosa rappresento io per lui e dove andrà a finire questa storia...lui mi ha risposto che "NON LO SA...e che io sono libera di fare ciò che voglio, non devo aspettare lui!"...adesso sto cercando di dimenticare pure lui

Ci sono anche altri ragazzi che mi vorrebbero, ma io non li voglio in ugual maniera, in me non è nato niente quando li ho conosciuti, perchè la mia mente era occupata da altre persone.

Ho molta paura ad aprirmi a nuove storie, non mi fido più di nessuno, ho molta paura di soffrire di nuovo ma nel frattempo mi dispiace di dover stare qui senza nessuno bloccata da questo dolore e da questa maledetta paura che non mi lascia aprire. Ho sofferto troppo per amore, soprattutto perchè sono stata abbandonata proprio nel momento in cui ero maggiormente innamorata.
Ho paura che lasciandomi andare ad un altro ragazzo tutto questo si ripeta, che io venga ripetutamente abbandonata in un circolo vizioso di dolore che non finirà mai. Il mio cuore è diventato come un tiro a segno su cui sembra che ogni volta si divertano a conficcare freccette.
Ho paura che la mia vita non cambierà mai che avrò sempre questo peso e questa rabbia che mi morde dentro, questa voglia di vendicarmi e di restituire il male che ho subito e che non riuscirò mai ad essere veramente felice...


Hai Hai..
Latiti di una tua buona autostima... riflettici... ti sembra così importante una persona indecisa nei suoi sentimenti..
Pensa a quante persone migliori esistono,che hanno una visione matura della vita, che soridono anche se la giornata non è poi delle migliori.. e non accusano nessuno di un momento nero..ma si rimboccano le mani e vanno avanti.
Ci sono, ci sono state persone così...come credi che noi siamo arrivati quì.. chi ci ha preceduto non
era certo in preda ad ansie sul futuro..ma vivevano il presente..per quanto difficile era..fra guerre, epidemie, a volte fame.
Tutto adesso è maledettamente più facile...e il piatto del benessere sempre più ricco... ma è un benessere ineficace se ci limita nel nostro provare a vivere veramente, a liberamente scegliere un compagno/a che sia
capace di essere se stesso, e non una marionetta guidata dalle mode del momento.

Trova chei veramente risponde ai tuoi bisogni di affettività, non chi sembra saziare le tue paure del futuro.
Ciao
cielosereno52 is offline  
Vecchio 12-06-2007, 03.20.33   #4
gnotis auton
Ospite
 
Data registrazione: 08-06-2007
Messaggi: 8
Riferimento: cuore spezzatissimo

E' la seconda volta che leggo i tuoi messaggi nel forum e capisco la tua situazione di dolore quotidiano .. di rabbia nei confronti della vita ..ma ti dico una cosa a volte sembra che tutto ciò che ci accade intorno non vada bene mentre il vero punto su cui porre attenzione siamo poprio noi stesse... prova ad "ingoiare la torcia" e fare luce sui tuoi bisogni .. sui perchè scegli sempre un tipo di persona troverai il filo conduttore e acquisita la consapevolezza potrai sbrogliar ela tua matassa e magicamente incontrare la persona che desideri.
gnotis auton is offline  
Vecchio 12-06-2007, 17.17.37   #5
mariag
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 11-06-2007
Messaggi: 1
Question Riferimento: cuore spezzatissimo

Mi associo al cuore spezzatissimo come cuore spezzatissimo2 anche se io sto ercando di reagire e sono anche daccordo con gnotis, io sto facendo la mia analisi interiore, ma perchè scegliamo sempre persone indecise o con problemi (psicologici loro direi io) ? Abbiamo anche noi di questi problemi?
mariag is offline  
Vecchio 12-06-2007, 17.36.13   #6
cassiopea
Ospite abituale
 
Data registrazione: 10-06-2007
Messaggi: 50
Riferimento: cuore spezzatissimo

accettate un cuore spezzatissimo 3?
..Si dice "errare humanum est"..Però sbagliare e illudersi nuovamente sulla stessa persona una seconda volta..è un errore magistrale...Quindi, in riferimento all'ultimo post, sì direi che forse il problema è anche nostro..
l'altro, o per i maschietti l'altra, potrà avere mille difetti..però a volte a causa delle nostre insicurezze personali tendiamo così tanto a giustificarne i comportamenti..pensando "se lo capisco e comprendo le sue esigenze magari tutto andrà bene"..putroppo non è così...
Ciò non toglie che nonostante tutta la razionalità possibile, si possa restare delusi e amareggiati..Soprattutto quando, nonostante tutta la razionalità possibile si vede che l'altro si è comportato in un modo poco corretto (bugie, frottole, atteggiamenti egoistici..)
..e se una prima volta si può giustificare, la seconda..direi proprio di no..perchè allora è quasi (se non del tutto) intenzionale..
cosa resta? amarezza...e un gran mal di testa!!
..e l'altro? tranquillamente esce e pensa alla prossima, di cui chissà magari s'innamorerà
cassiopea is offline  
Vecchio 12-06-2007, 17.40.01   #7
karlem
Ospite abituale
 
L'avatar di karlem
 
Data registrazione: 28-05-2007
Messaggi: 61
Riferimento: cuore spezzatissimo

Mi associo al messaggio gnosis e mariag.
Se queste esperienze negative si ripetono regolarmente,è evidente che sei tu stessa a creartele,con le tue scelte e il tuo comportamento.
Credo che invece di prendertela con gli altri,o con il destino cinico e baro,dovresti,per risolvere il problema,fare un'onesta e spietata analisi introspettiva,e comprendere che cosa in te desidera e crea queste spiacevoli situazioni.
Coraggio,non ti rassegnare,non ti abbattere,non ti crogiolare in autodistruttivi sentimenti di rivalsa e vendetta: piuttosto,impara ad amare te stessa,e vedrai che gli altri faranno altrettanto!

Ultima modifica di karlem : 12-06-2007 alle ore 18.20.56.
karlem is offline  
Vecchio 12-06-2007, 17.45.41   #8
vagabondo del dharma
a sud di nessun nord
 
Data registrazione: 28-08-2006
Messaggi: 245
Riferimento: cuore spezzatissimo

Citazione:
Originalmente inviato da gnotis auton
E' la seconda volta che leggo i tuoi messaggi nel forum e capisco la tua situazione di dolore quotidiano .. di rabbia nei confronti della vita ..ma ti dico una cosa a volte sembra che tutto ciò che ci accade intorno non vada bene mentre il vero punto su cui porre attenzione siamo poprio noi stesse... prova ad "ingoiare la torcia" e fare luce sui tuoi bisogni .. sui perchè scegli sempre un tipo di persona troverai il filo conduttore e acquisita la consapevolezza potrai sbrogliar ela tua matassa e magicamente incontrare la persona che desideri.


"Ogni rifiuto è un'opportunità".

Alejandro Jodorowski
vagabondo del dharma is offline  
Vecchio 12-06-2007, 19.36.39   #9
demaservice
Ospite
 
Data registrazione: 10-06-2007
Messaggi: 12
Riferimento: cuore spezzatissimo

Citazione:
Originalmente inviato da Cravo&Canela
Ciao a tutti!
Non so nemmeno come intitolare il thread...perchè più che altro ho voglia di sfogarmi...vabbè ci penserò, alla fine darò un titolo!
Non riesco a togliermi di dosso un peso, un dolore profondo, una frustrazione, un peso che ho qui localizzato tra il cuore e lo stomaco....una rabbia profonda e una voglia di vendetta perchè mi sento una "carne da macello sentimentale"
Dopo varie storie tutte finite male, con persone bruttissime che adesso non prendo nemmeno più in considerazione e ignoro totalmente, ho conosciuto un ragazzo che mi sembrava molto bravo, credente, sempre casa e Chiesa, cresciuto con i miei stessi principi nonostante fosse straniero...lui si è fatto avanti con me, ci siamo messi insieme e mi faceva sognare tantissimo, mi parlava di una famiglia e di figli...ecc...dopo 4 mesi mi ha lasciata senza un motivo, e ogni volta che ho tentato di chiederglielo, mi rispondeva "ci sono cose che non vanno spiegate" e si rifiutava di incontrarmi! Adesso mi sono rassegnata come sempre, ho ingoiato la frustrazione, sopporto, non lo cerco più, ma ho un peso enorme nel cuore...non ho voglia di andare avanti, ci sono dei giorni di tristezza infinita in cui mi chiedo perchè la mia vita è così e se sarà sempre destinata ad essere così...
finita la storia con lui ho incontrato un altro ragazzo più grande di me, ci siamo baciati, siamo usciti insieme, ma lui diceva di essere impegnato con un'altra, a me piaceva moltissimo e ancora mi piace... lui mi cerca per telefono, mi chiama e ci sta le mezz'ore a parlare ma mai mi chiede di uscire o di vedersi. Gli ho chiesto cosa rappresento io per lui e dove andrà a finire questa storia...lui mi ha risposto che "NON LO SA...e che io sono libera di fare ciò che voglio, non devo aspettare lui!"...adesso sto cercando di dimenticare pure lui

Ci sono anche altri ragazzi che mi vorrebbero, ma io non li voglio in ugual maniera, in me non è nato niente quando li ho conosciuti, perchè la mia mente era occupata da altre persone.

Ho molta paura ad aprirmi a nuove storie, non mi fido più di nessuno, ho molta paura di soffrire di nuovo ma nel frattempo mi dispiace di dover stare qui senza nessuno bloccata da questo dolore e da questa maledetta paura che non mi lascia aprire. Ho sofferto troppo per amore, soprattutto perchè sono stata abbandonata proprio nel momento in cui ero maggiormente innamorata.
Ho paura che lasciandomi andare ad un altro ragazzo tutto questo si ripeta, che io venga ripetutamente abbandonata in un circolo vizioso di dolore che non finirà mai. Il mio cuore è diventato come un tiro a segno su cui sembra che ogni volta si divertano a conficcare freccette.
Ho paura che la mia vita non cambierà mai che avrò sempre questo peso e questa rabbia che mi morde dentro, questa voglia di vendicarmi e di restituire il male che ho subito e che non riuscirò mai ad essere veramente felice...

Carissima,
Soffrire per amore.........è tremendo, ma ci fa crescere. Non si può incontrare subito la persona ideale, purtroppo ci passiamo tutti..........tutti sono passati attraverso le pene d'amore prima di incontrare la persona giusta..............per ora pensa a te stessa........concentrati su altre cose. Sono sicura che per una ragazza sensibile come te ci sarà un ragazzo che apprezzerà queste tue qualità.............Un bacione
demaservice is offline  
Vecchio 12-06-2007, 20.46.56   #10
marco gallione
Utente bannato
 
Data registrazione: 22-05-2007
Messaggi: 363
La Fiaba della Storia i) e della Storia ii) - Riferimento: cuore spezzatissimo

Sono dispiaciuto della vicenda capitata alla nostra amica.
Ma sono anche dispiaciuto di dover dissentire delle risposte che ho visto nei vari post, sebbene anche io giorno per giorno pratichi esattamente quanto in quei post viene predicato, per carità... .
Per cui, lo dico subito, il mio è un dissenso astratto, che lascia il tempo che trova, e vuol solo provare a stimolare il nostro caro dibattito.

Nelle diverse sfumature, l'elemento che unifica i post famigerati - se posso sintetizzare, con qualche citazione quasi testuale -, è che:

(a) fare esperienze negative ripetitive e regolari è la prova che uno se le cerca (cfr. karlem, molto incisivo). E quindi fare l'errore di scegliere sempre un tipo di persona (sbagliata) rappresenta il quid da comprendere; acquisita la consapevolezza di ciò, potrai sbrogliare la tua matassa e magicamente incontrare la persona che desideri (cfr. gnotis e mariag).

(b) occorre trovare chi veramente risponde ai tuoi bisogni di affettività, non chi sembra saziare le tue paure (cfr. cielosereno); perciò prima o poi arrivera' la persona che ti farà felice e dimenticherai tutte queste brutte storie (cfr. devid72);

E' consolante tutto ciò, in effetti. Chiarifica e suona anche bene: (a) lascia perdere tutti/e i pirla/le stronze che vai sempre a cercare; e (b) trovati che la persona va bene per te!
Mi sa però che, alzando il tiro (o forse abbassandolo), si potrebbe giungere a più amare conclusioni.

Secondo la mia e altrui discutibilissima esperienza, le storie d'amore che vengono costruite con maggiore frequenza possono forse suddividersi (magari riduttivamente) in due macro-categorie:

i) la storia emotivo-passionale;
ii) la storia affettivo-stabile.

Le definizioni le ho coniate io, a vanvera.

La storia i) tipicamente è più breve, tormentata, effetto montagne russe, coinvolgente solo su di un piano poco razionale, soprattutto passionale. E di solito la si ha con persone test di c...zo (o che con noi si dimostrano tali..).

La storia ii) è più lunga, è di solito quella che può portare a un matrimonio, razionalmente convince di più, tende ad essere noiosa sul lungo termine. E di solito la si ha con persone diciamo perbene (o che con noi si dimostrano tali..).

La storia emotiva è più figa, ed è meno diffusa e gestibile (perchè va a ramengo alla svelta, ovviamente). La storia affettiva è più moscia, ed è più diffusa e gestibile. Questo in sintesi.

Anche se è possibile confondersi, non confonderei la storia i) come la storia d'amore ai suoi inizi (o inizii), e la storia ii) come la storia d'amore nel suo sviluppo maturo. Secondo me - se ci si vuol parlare francamente - bisogna ammettere che si tratta di due storie diverse, o perlomeno che queste ben possono differentemente esistere.
Fermo restando che, ma lo sappiamo tutti, che una storia di tipo i) può evolversi, mutare, in una storia di tipo ii). Tant'è, ma questo è un alatro discorso. Restiamo su di un piano astratto.

L'esistenza dell'uno o dell'altro tipo di storia dipende dalla persona che incontri, dalle sue qualità (o sfighe) intrisenche prevalentemente. Ma anche dal fatto che questa si conceda senza riserve, e affidabilmente (storia ii) ), oppure adotti un atteggiamento instabile (storia i) ), trattandosi di testa di ca..zo.

Questa secondo me è la realtà, ripulita dagli idealismi.
Mi diceva una amica che uno deve giusto scegliere: o una vuole una storia montagna russa (storia i) ), e allora si deve prendere una testa di c...zo, e tenersela con tutto quel che ne consegue. Oppure, se uno vuole stare tranquillo, poi non si deve permettere di sentirsi scoglionato dopo due o tre anni di storia ii).

Ma dopo tutta sta messa cantata di i) e ii) e (a) e (b), si può sapere perchè non sono d'accordo con i post degli amici del Forum?
Perchè i post anzidetti commettono - secondo me - l'errore logico di qualificare la storia montagna russa (storia i) ) come una storia sbagliata per definizione.
E chi lo ha detto?

Sono disposto a dare ragione agli amici - tutti apprezzati - che hanno postato nella maniera anzidetta. Se però mi promettono che - una volta sposati (o fidanzati pluriennali) - non vengano a lamentarsi che si sono rotti i maroni del partner e di una storia tanto piatta.
La morale della Fiaba della Storia i) e della Storia ii) è che l'amore è una coperta corta. E ci dobbiamo convivere, in qualche modo.
Detto così, a vanvera naturalmente.

Ciao
marco gallione is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it