Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 12-06-2007, 09.47.16   #11
aschilio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-06-2007
Messaggi: 60
Riferimento: Voglio spezzare questa catena

Citazione:
Originalmente inviato da Cravo&Canela
Mi innamoro sempre di uomini difficili, che non si vogliono legare, che scappano o che mi prendono in giro...sono una bella ragazza, e tutti lo riconoscono...ma dopo un po' vengo sempre lasciata, oppure mi imbatto sempre in storie difficili senza futuro...mi innamoro sempre di gente che inesorabilmente mi farà soffrire.mentre quelli che mi cercano o che vogliono veramente stare con me e prendersi cura di me, li rifiuto oppure anche se mi impegno non ce la faccio ad innamorarmi di loro...tutto ciò sta rovinando la mia vita, sto continuamente soffrendo senza interruzione...come faccio a spezzare questa catena?
Da cosa dipende tutto ciò?
Cogli l'attimo. Vivi con tutta te stessa... l'attimo che stai vivendo. Trova prima l'amore in te stessa e poi si vedrà. Scopri la differenza che c'è tra gioia e piacere....tra gioia di vivere e il piacere di... avere. Impara a essere umile. Se prima non svuoti il tuo ego non c'è possibilità di riempirlo d'amore...ma solo di un (falso) piacere che alla lunga ti fa...soffrire perchè l'altro non ti ama.....ti vuole e basta; e anche tu non lo ami: lo vuoi e basta. C'è un libro: - Innamoramento e Amore di Alberoni - che a me, a suo tempo, in qualche modo è servito per uscire da una situazione di sofferenza e, sopratutto, di insoddisfazione: l'innamoramento non ha senso se non sfocia nell'amore; e l'amore esige la reciprocità...non può essere a senso unico.
aschilio is offline  
Vecchio 12-06-2007, 11.33.34   #12
vagabondo del dharma
a sud di nessun nord
 
Data registrazione: 28-08-2006
Messaggi: 245
Riferimento: Voglio spezzare questa catena

Citazione:
Originalmente inviato da aschilio
Cogli l'attimo. Vivi con tutta te stessa... l'attimo che stai vivendo. Trova prima l'amore in te stessa e poi si vedrà. Scopri la differenza che c'è tra gioia e piacere....tra gioia di vivere e il piacere di... avere. Impara a essere umile. Se prima non svuoti il tuo ego non c'è possibilità di riempirlo d'amore...ma solo di un (falso) piacere che alla lunga ti fa...soffrire perchè l'altro non ti ama.....ti vuole e basta; e anche tu non lo ami: lo vuoi e basta. C'è un libro: - Innamoramento e Amore di Alberoni - che a me, a suo tempo, in qualche modo è servito per uscire da una situazione di sofferenza e, sopratutto, di insoddisfazione: l'innamoramento non ha senso se non sfocia nell'amore; e l'amore esige la reciprocità...non può essere a senso unico.

D'accordo su tutta la prima parte, meno sul finale.

L'amore non esige affatto la reciprocità. L'Amore (con la A) se ne frega di quello che l'altro ti possa dare o meno, quindi può essere a senso unico.

Come dice Osho, che cito a spanne: In amore devi essere un imperatore, non un mendicante: dai e sta a vedere cosa accade senza aspettarti nulla in cambio...
vagabondo del dharma is offline  
Vecchio 12-06-2007, 11.59.45   #13
visir
autobannato per protesta
 
L'avatar di visir
 
Data registrazione: 02-05-2002
Messaggi: 436
Amiamo le nostre catene.

La tua domanda me la sono posta in prima persona.

Non che ne abbia cavato molto, ma un paio di considerazioni possono aiutare.

Noi vogliamo sempre quello che non possiamo avere, questo paradosso quasi comico della nostra vita deve essere sempre tenuto presente.

Noi amiamo le nostre catene a patto che possiamo lamentercene.

Noi abbiamo sempre delle maschere, che sono direttamente proporzionali al nostro interesse.
Più una persona ti interessa, più fingi.
Meno ti interesse più sei te stesso (ammesso filosoficamente che ci sia un te che possa essere qualche cosa).

L'uomo/donna si innamora di ciò che è autentico o che appare tale (almeno sino a che non se ne accorge).

Molto semplice.
Quando siamo in compagnia di una persona che non ci fa stare "a culo stretto" (come diceva la mia nonna), siamo un po' più luminosi un pò più veri e il nostro naturale fascino può fiorire di pari passo con le nostre debolezze.
Di contro con la gnocca mozzafiato (parlo così da uomo di animale discendenza) ci sudano le mani...e chi mai vorrebbe innamorarsi di uno con le mani sudate?

Io adotto la tecnica tantrica di sbattermene altamente di quelli che mi interessano e dedicarmi con conpunta serietà a ciò ed a chi non mi frulla per niente, ma questo è solo una parte della misteriosa alchimia dell'uomo....

Di contro bisogna essere spietati con se stessi nel considerarci con onestà e grandemente pazienti con il nostro prossimo che ci fornisce infiniti spunti per mettere in ridicolo le nostre meschinità.
Non cucchi? sei sola? duri quatro mesi come il latte in frigo? vuoi l'amore?

Domandati prima di ogni cosa se lo meriti, io mi sono domandato e ho udito la risposta...ma seriamente, mica alla cacchio di cane (come diceva quella santa donna di mia nonna).
Ciò che ho udito non posso riferirlo, a meno che presentiate al webmaster l'eletrtrocardiogramma sotto sforzo che attesta che avete un cuore d'acciaio...

Ricorda infine che quando un dio ti vuole punire esaudisce i tuoi desideri.
visir is offline  
Vecchio 12-06-2007, 14.00.21   #14
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: Voglio spezzare questa catena

Citazione:
Originalmente inviato da visir

Io adotto la tecnica tantrica di sbattermene altamente di quelli che mi interessano e dedicarmi con conpunta serietà a ciò ed a chi non mi frulla per niente, ma questo è solo una parte della misteriosa alchimia dell'uomo....


E questo giova?

…cioè…dedicare anima e forse corpo a chi non interessa per nulla e con la coda dell’occhio tenere sempre sotto tiro chi in realtà c’attira, sortisce l’effetto sperato anche nell’uomo visto che è una tecnica prettamente femminile e pertanto ben visibile alle donne?

maxim is offline  
Vecchio 12-06-2007, 14.52.21   #15
visir
autobannato per protesta
 
L'avatar di visir
 
Data registrazione: 02-05-2002
Messaggi: 436
tecniche tantriche

Certamente no...ecco perchè lo faccio.

Se sortisse un effetto sarei di nuovo a bomba rientrando nella ruota del criceto che corre sempre e non arriva mai.
visir is offline  
Vecchio 12-06-2007, 15.31.35   #16
querelle
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 18-04-2007
Messaggi: 48
Riferimento: tecniche tantriche

Citazione:
Originalmente inviato da visir
Certamente no...ecco perchè lo faccio.

Se sortisse un effetto sarei di nuovo a bomba rientrando nella ruota del criceto che corre sempre e non arriva mai.

Ma a far stare nella ruota è il fare qualcosa per uno scopo, quale esso sia e anche "fare qualcosa che non sosrtisce nessun effetto" è sempre "fare"...un modo + sottile di autoinganno secondo muà.
Diceva Bene Carmelo:- io non parlo, sono parlato.

Bella presa di coscienza.
querelle is offline  
Vecchio 12-06-2007, 16.51.49   #17
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: tecniche tantriche

Citazione:
Originalmente inviato da visir
Certamente no...ecco perchè lo faccio.

Se sortisse un effetto sarei di nuovo a bomba rientrando nella ruota del criceto che corre sempre e non arriva mai.

Allora potrei comprendere che anziché dedicare il proprio tempo nei confronti dei “poco attraenti” (ivi comprendendo non solo l’aspetto fisico), il criceto se ne stia tranquillamente giù dalla ruota ad ingrassare perché così facendo sembra quasi che quel criceto sia salito ugualmente su quella ruota ma stia girando in senso antiorario

…quasi a voler attirare l’attenzione.

maxim is offline  
Vecchio 13-06-2007, 16.31.55   #18
Cravo&Canela
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-04-2007
Messaggi: 73
Riferimento: Voglio spezzare questa catena

Citazione:
Originalmente inviato da gnotis auton
Scusa la domanda ma in che modo iniziano le tue storie? il primo approccio è attrazione fisica e poi conoscenza della persona o viceversa?
Dipende...mi sono innamorata di persone solo per il loro aspetto fisico...e altre volte mi sono innamorata perchè apprezzavo qualcosa di quella persona che non era l'aspetto fisico...ma è andata male comunque
Cravo&Canela is offline  
Vecchio 14-06-2007, 14.20.57   #19
visir
autobannato per protesta
 
L'avatar di visir
 
Data registrazione: 02-05-2002
Messaggi: 436
Il criceto fannullone e altre perversioni.

Il problema (sorrido) secondo me non è se siam criceti corridori, o criceti pigroni, o criceti controcorrente (fenomenale parafrasi di maxim in cui credo lui si identifichi).
Il fatto importante non è nemmeno se siam criceti o se esiste la ruota (sui cui il criceto corre o non corre o si chianta a seconda dei casi) e neppure se in qualche modo poi alla fine ci sia la gabbia che contiene tuttte ste stupidate che ho appena nominato.

Il problema è l'identificazione, annoso problema già evidenziato da uomini mille volte migliori di me.

Appena scatta l'identificazione tutto il circo parte in quarta e ce l'hai in quel posto.

Infine tutto si riduce alla domanda: Può il criceto acricetitamente emanciparsi dalla sua cricetitudine?

E lo chiedete a me? chiedetelo al criceto!
visir is offline  
Vecchio 14-06-2007, 19.39.57   #20
individuo
Ospite abituale
 
L'avatar di individuo
 
Data registrazione: 09-09-2006
Messaggi: 184
Riferimento: Il criceto fannullone e altre perversioni.

Citazione:
Originalmente inviato da visir
Il problema (sorrido) secondo me non è se siam criceti corridori, o criceti pigroni, o criceti controcorrente (fenomenale parafrasi di maxim in cui credo lui si identifichi).
Il fatto importante non è nemmeno se siam criceti o se esiste la ruota (sui cui il criceto corre o non corre o si chianta a seconda dei casi) e neppure se in qualche modo poi alla fine ci sia la gabbia che contiene tuttte ste stupidate che ho appena nominato.

Il problema è l'identificazione, annoso problema già evidenziato da uomini mille volte migliori di me.


Infine tutto si riduce alla domanda: Può il criceto acricetitamente emanciparsi dalla sua cricetitudine?

E lo chiedete a me? chiedetelo al criceto!

Visir potresti essere meno criceptico?

Cosa intendi con " Appena scatta l'identificazione tutto il circo parte in quarta e ce l'hai in quel posto. "

E poi secondo me spesso si confonde....diciamo mi sono innamorata di..., quando se si va in fondo srebbe più giusto dire: desideravo quella persona...

Ecco perchè poi quando le cose vanno male si dice: " mi innamoro sempre della persona sbagliata "

...in realtà secondo me finisce male e anche alla svelta proprio perchè dell'amore non c'è neppure l'ombra.

Secondo me si può imparare ad essere meno egoisti in un rapporto, ma per amare bisogna essere pronti prima...nel senso che le rinunce, vissute in quanto tali, non sono secondo me vero e proprio amore ma solo ingannare se stessi facendo finta che si stà facendo qualcosa per l'altro.

Secondo me un metro di misura per capire quanto amore c'è è che tanto più è forte il desiderio verso una persona e tanto più sarà grande la dipendenza da questa, e dipendenza e amore non vanno sicuramente d'accordo e anzi, aggiungo di più, paradossalmente si arriva a credere che più si stà male e più si è innamorati di questa persona.

Ultima modifica di individuo : 14-06-2007 alle ore 20.01.34.
individuo is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it