Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 03-07-2007, 09.17.23   #21
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: Sessuofobia e cause della verginità in età adulta

Citazione:
Originalmente inviato da luca468
Tempo fa avevo aperto la discussione Uomo vergine a 24 anni, in questi 8-9 mesi ho compiuto 25 anni, sono ancora vergine e ho sperimentato psicofarmaci, psicologi, psichiatri e rassegnazione.

Ma questo non è importante ormai, non voglio un consulto su di me, per quello ho la psicologa, vorrei vedere se si riesce a discutere delle possibili cause che possono far si che un uomo diventi vergine in età adulta senza che la discussione si alteri troppo.

Si può considerare una malattia, CAUSE DEL BASSO DESIDERIO SESSUALE, o un ritardo mentale: Ritardo Mentale :: Ecomind :: Salute mentale e crescita personale.

In particolare se mi considero un sessuofobico, do a me la colpa di quello che sono è riesco a riappacificarmi col mondo, ci ho pensato molto, credo che sia la spiegazione più giusta, sono malato!

Se gli altri sono riusciti dove io ho fallito è perchè sono menomato in quel campo, sessuofobico, ritardato, se così non fosse troverei gente che da colpa al ambiente che mi stà intorno al posto di puntare senza nemmeno pensarci e conoscermi il dito du di me! Invece tranne in poche occasioni la mia psicologa, che quando mi autoaccusavo diceva che non era solo colpa mia per alcuni aspetti, sostanzialmente tutti attribuiscono a me la colpa della mia verginità!

Mi rendo conto di essere sessuofobico, peccato che la sessuofobia non è curabile, ma non è colpa di nessuno di voi, sono io che mi sono ammalato da solo!


sai quanti adulti sono ancora vergine e non vogliono ammetterlo??ce ne sono tantissimi,stanne certo.Non ti buttare giu in questa maniera,nella vita ci sono tante cose peggiori di questa.
dany83 is offline  
Vecchio 05-07-2007, 13.36.47   #22
Isaia
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 17
Riferimento: Sessuofobia e cause della verginità in età adulta

ok ok marco gallione buona giornata anche a te secondo l'Isaia pensiero che vedo ti ha turbato parecchio;
secondo non l'Isaia pensiero ma il Dio degli ebrei e cristiani pensiero è peccato prima dell'amore consacrato ad Esso (matrimonio) e in essere anche in esso (matrimonio) perchè non mero desiderio dei sensi umani ma atto alla procreazione. Il problema di Luca dicevo era proprio in quell'ingiustizia che lui vede come tale, per cui una volta assaporato il frutto del peccato se dovesse capitarne un altro(a) stando il nostro assieme alla sua concubina , forse che non vi sia il pensiero e l'atto di tradire quest'ultima? e così via finquando l'ingiustizia passata non sarà lavata, ma così non se ne esce a scapito dell'amore, del rispetto, di una giustizia che è solo nella propria testa;
e allora mi dirai, che c'è di male? già marco gallione, visto che lo fanno tutti fin dai 16 anni se non di meno e passano da un esperienza ad un altra prima che sopraggiunta la stanchezza per troppe delusioni, lasciti e amoruzzi vari ci si sposa perchè sopravviene la paura di rimaner zitelli/e, che c'è di male a donare la cosa più preziosa che il corpo possiede? oggi non c'è più nulla di talmente di male che gli scambi delle coppie vengono visti come qualcosa di talmente ardito da essere lodato; i bambini che muoiono di fame non saranno ripagati del torto subito dall'Isaia pensiero, ma era per far notare che c'è ingiustizia e ingiustizia, e per dire secondo l'Isaia pensiero al nostro amico Luca, di vedere oltre quel poco che è stato abituato a fare , e ancor più oltre per scoprire nuovi cieli e nuova terra, perchè limitare l'io pensiero ai soli sensi della carne non può che ridurre l'uomo ad essere schiavo di essa e ad una vita ben misera, dove la conquista viene vista come atto dovuto, e la delusione come ingiustizia a cui dover chiedere conto chiunque passi per la nostra strada! oggi poi chi è puro (di pensiero anche , soprattutto) e non ha donato quel rubino prezioso è deriso e visto come uno sfuigato/a ma non sa che è proprio costui che è amato infinitamente di più da Gesù e Maria (ma cosa centra la religione adesso mi dirai?) che amano la purezza e la castità, essenziali ai fini della salvezza ma questo è un discorso che vale per chi crede! secondo poi ci vengono a dire gli psicologi delle frustrazioni sessuali che provengono da un educazione cattolica, mentre in realtà sono pieni proprio i loro studi da persone che fanno sesso regolarmente, perchè chi dura poco, chi ce l'ha corto, chi non gli si erge, chi non fa arrivare ad estasi la propria donna, chi non è sicuro se la partner abbia un altro, malattie veneree, malattie di ogni tipo, di sicurezza di sè e via via!
molti dunque marco gallione a differenza tua non dormono affatto, perchè vivere secondo la carne procura molto meno sonno di chi magari facendo volontariato lo fa perchè felice di donarsi( non in quel senso) per gli altri e il sonno (dei sensi anche) procura molta più serenità, felicità e al risveglio siamo tutti più ben riposati (non so dove occorre l'accento, se occorre).
Isaia is offline  
Vecchio 06-07-2007, 00.31.46   #23
marco gallione
Utente bannato
 
Data registrazione: 22-05-2007
Messaggi: 363
Turbato

Citazione:
Originalmente inviato da Isaia
ok ok marco gallione buona giornata anche a te secondo l'Isaia pensiero che vedo ti ha turbato parecchio;
secondo non l'Isaia pensiero ma il Dio degli ebrei e cristiani pensiero è peccato prima dell'amore consacrato ad Esso ...

Sì, in effetti l'Isaia pensiero mi ha turbato parecchio.
L’ho letto d’un fiato. Mi ha davvero turbato, che dire di più.
Sono turbato.
marco gallione is offline  
Vecchio 13-07-2007, 16.52.17   #24
luca468
Ospite abituale
 
Data registrazione: 04-09-2006
Messaggi: 46
Riferimento: Sessuofobia e cause della verginità in età adulta

Vorrei solo una donna che oltre ad amarmi e fare sesso con me mi COMPATISCA per il mio passato! Non mi deve dare nessun aiuto fisico o materiale, dovrebbe solo dirmi che le dispiace per come ho vissuto e per come gli altri mi hanno trattato nel mio passato! Un aiuto morale insomma, un sentirsi compreso e un essere certi che la donna in questione è diversa da quelle che ho incontrato fin ora e ci tiene a me!

Questo stò cercando, con la speranza che riuscendo ad ottenerlo mi basti, perchè se non dovesse bastarmi io, per rispetto a quelli che verranno e saranno nella mia condizione, DEVO farla pagare in qualche modo alla società che permette il verificarsi di casi come il mio quando sarebbero EVITABILI per volontà umana, cosa non valida per problemi ben peggiori come i bambini malati che però non sono EVITABILI per volontà umana e quindi nessuno ne ha colpa!

Ogni volta che sento qualcuno che sminuisce il peso del mio problema, lo nega, dice che tutto sommato è meglio così, la mia rabbia cresce, divento un pò meno sensibile nei confronti della società con la speranza che il mio diventar più "cattivo" generi senso di colpa questa volta alla società e non a me per come mi stà facendo diventare!

Alla fine voglio vedere se a forza di battere la testa la società, nella fattispecie le persone insensibili che sono indifferenti al fatto che qualcuno diventi insensibile quanto loro, si renderà conto che forse è meglio avere una mentalità diversa, beno bigotta, meno ancorata a disvalori religiosi fatti passare come valori e non volta solo a considerare la repressione di chi pensa troppo al sesso e ai piaceri, ma anche volta ad aiutare chi non ha la forza morale e l'egoismo per evitare di farsi calpestare e prendersi i piaceri che gli altri invece ottengono!

Ho DECISO di farmi guidare da adesso in poi dalla rabbia e dal intransigenza , sono certo che alla lunga darà frutti ben migliori del metodo di non reazione che ho adottato fin ora! Non provo nessun rimorso nel farlo, avevano solo da non trattarmi in modo tale da farmi credere più conveniente il comportarmi così!

Mi prenderò quello che VOGLIO pensando solo a me!
luca468 is offline  
Vecchio 13-07-2007, 23.24.06   #25
marco gallione
Utente bannato
 
Data registrazione: 22-05-2007
Messaggi: 363
Ragionato cinismo

Luca

se una persona ti dice che le dispiace per come hai vissuto, non ci guadagni un gran che. La persona che ti dovesse dare solidarietà è (forse) apprezzabile umanamente, ma a te darebbe vero sollievo? e quanto sarebbe davvero sincera? Nessun interesse davvero da parte sua? Pura filantropia?
Non ci credo.

Quella che chiami la "società" non c'entra nulla con le tue vicende, e non puoi pretendere di colpevolizzarla, la società (che è poi 'sta società che dici?! boh).
La società non c'entra un acca, anche perchè - se vuoi - io stesso faccio parte della società, e delle vicende tue proprio non ne so nulla.
Quandi se vuoi colpevolizzre anche me, pussa via!

Non drammatizzare la tua condizione, anche se ti sembra sfavorevole.
La condizione sfavorevole è una condizione diffusa.
Io vivo una condizione sfavorevole, al momento. E non posso mica certo prendermela con la società, o con te in quanto facente parte della società.

Se senti qualcuno che sminuisce il peso del tuo problema, non farci troppo caso; il mondo è pieno di persone a cui non frega proprio niente del tuo problema, perchè tu stesso non hai tutto sto gran interesse per il "loro" di problema.

Per cui, per chiudere il cerchio, alla società non gliene frega molto del tuo problema. E viceversa.
Sarà pure per te odioso, ma sei tu stesso parte del meccanismo.
Per cui, come puoi pretendere un trattamento di favore?

La chiosa del tuo post è la miglior sintesi del mio ragionamento, e dimostra che ho ragione: "Mi prenderò quello che VOGLIO pensando solo a me!"
Non sarà mica la prima volta che lo pensi, dai... si sincero

Di riffa o di raffa, Tu sei la società.
marco gallione is offline  
Vecchio 14-07-2007, 17.17.55   #26
luca468
Ospite abituale
 
Data registrazione: 04-09-2006
Messaggi: 46
Riferimento: Ragionato cinismo

Citazione:
Originalmente inviato da marco gallione
Non sarà mica la prima volta che lo pensi, dai... si sincero

Di riffa o di raffa, Tu sei la società.

Si è la prima volta, nel senso che in questi mesi di crisi l'ho pensato molto spesso, ma durante la mia adolescenza mai!

Sai che ti dico? Che avrei dovuto farlo molto prima! E' comunque si, io sono colpevole anche dei tuoi problemi, se ogni volta che avessi visto un'ingiustizia in giro che non mi riguardava, mi fossi impuntato, non sarei colpevole, siccome non ho avuto la forza di farlo, lo sono!
luca468 is offline  
Vecchio 14-07-2007, 21.59.19   #27
marco gallione
Utente bannato
 
Data registrazione: 22-05-2007
Messaggi: 363
Sei colpevole TU dei miei problemi?

Citazione:
Originalmente inviato da luca468
... comunque si, io sono colpevole anche dei tuoi problemi, se ogni volta che avessi visto un'ingiustizia in giro che non mi riguardava, mi fossi impuntato, non sarei colpevole, siccome non ho avuto la forza di farlo, lo sono!

Ti ho trovato, finalmente.
Sei tu il colpevole dei miei problemi, luca468!
E io che pensavo che si chiamasse Sara, che fosse una gran f...ga, e che avesse 37 anni!

E' evidente che scherzo, perchè è evidente che non puoi prendertela con nessuna società.
Comunque ti assolvo, caro Luca.
Non sei tu la causa dei miei problemi, ti assicuro.
Un abbraccio sincero.
marco gallione is offline  
Vecchio 15-07-2007, 00.18.19   #28
Aleksandr
Ospite abituale
 
Data registrazione: 15-05-2005
Messaggi: 575
Riferimento: Sessuofobia e cause della verginità in età adulta

Citazione:
Ma questo non è importante ormai, non voglio un consulto su di me, per quello ho la psicologa, vorrei vedere se si riesce a discutere delle possibili cause che possono far si che un uomo diventi vergine in età adulta senza che la discussione si alteri troppo.
Non esiste una causa per la quale si diventa vergini. Semplicemente perchè vergini non si diventa. Ma vergini si nasce. Ma purtroppo la società materialista in cui viviamo presenta questa condizione come sbagliata e impone l'attività sessuale come un dovere, mentre invece la verginità è perfettamente naturale e giusta..
Aleksandr is offline  
Vecchio 16-07-2007, 12.58.32   #29
cassiopea
Ospite abituale
 
Data registrazione: 10-06-2007
Messaggi: 50
Riferimento: Sessuofobia e cause della verginità in età adulta

Citazione:
Originalmente inviato da luca468
Uomo vergine a 24 anni

--------------------------------------------------------------------------------

Vorrei esporre la mia situazione, sono uno studente di 24 anni (probabilmente ancora per poco, sto per finire.....), conduco una vita normale e non ho gravi problemi in famiglia, tuttavia credo che abbia dei problemi personali, anche se apparentemente nessuno lo immagina, infatti, in vita mia, non solo non ho mai avuto una ragazza, ma non mi è mai capitato nemmeno di avere una conversazione con qualcuna che andasse oltre il "ciao" o "buona giornata". Voglio premettere che in famiglia non ho mai avuto nessuna forzatura, i miei genitori sono aperti a riguardo e mi hanno sempre lasciato molto libero, per molto del mio tempo infatti sono stato solo a casa dal età di 13 anni, inoltre non sono assolutamente mai stato in ambienti molto religiosi o similari, non ho mai fatto catechismo e se importa non sono un credente. Per una serie di coincidenze però, non mi è mai capitata l'occasione di avere a che fare con una ragazza da quando o cominciato le medie, (alle medie ero in una classe di soli maschi, alle superiori pure, ero in uno istituto tecnico dove l'ambiente era estremamente maschilista, ho fatto dello sport ma anche in piscina il caso ha voluto che non ci fossero delle ragazze, in seguito all'università oltre al fatto che l'ambiente è molto più freddo e distaccato, facendo ingegneria meccanica potete immaginare che nemmeno qui si abbiano grosse occasioni di incontri con l'altro sesso e il tempo libero a disposizione è molto ridotto).

Negli anni ho attraversato vari periodi in cui mi sono sentito molto attratto dalle ragazze, per un periodo mi sono anche masturbato regolarmente (avevo notato che diminuiva il desiderio), adesso però è da anni che non lo faccio più e anche se ogni tanto mi capita di vedere qualche ragazza in giro che mi piace, non so perchè, probamilmente è l'abitudine ormai, ma mi giro dal altra parte e mi dico "non fa per me!!!".
Voglio dire ormai credo che se le relazioni, il sesso e quanto ne segue avessero fatto per me in un modo o nel altro avrei fatto qualcosa di più per procurarmi l'occasione, invece non lo mai fatto, non solo ma non ho mai parlato della mia sessualità con nessuno fino ad oggi, mi ha fatto riflettere il fatto che ho visto il fratello di un mio amico che non vedevo da tanto tempo che a 13 anni ha già la ragazza, per questo ho voluto aprire questa discussione sul forum, mi sto rendendo conto sempre di più che sono molto singolare da questo punto di vista, se non unico e dalle vostre risposte mi piacerebbe capire se davverò è così.

..questo era un tuo messaggio del 2006...perché ora incolpi la società?

[/quote] Vorrei solo una donna che oltre ad amarmi e fare sesso con me mi COMPATISCA per il mio passato! Non mi deve dare nessun aiuto fisico o materiale, dovrebbe solo dirmi che le dispiace per come ho vissuto e per come gli altri mi hanno trattato nel mio passato! Un aiuto morale insomma, un sentirsi compreso e un essere certi che la donna in questione è diversa da quelle che ho incontrato fin ora e ci tiene a me![/quote]


...una donna che ti compatisce non è una donna che necessariamente ci tiene a te..il modello che descrivi corrisponde a un misto tra una mamma e una donna-concubina...Insomma..qualcuno che ti conforti ma allo stesso tempo sia passiva (deve amarti, fare sesso con te e accettare la tua rabbia..)..oserei dire come tu ti senti verso il sesso femminile..
..beh che tu provi questi sentimenti negativi è accettabile..è il "tuo" sentire..ma "scaricare" su un'altra persona tali sentimenti non fa che mettere in moto una spirale di disagi..
fossi in te..inizierei a cercare qualcuno che mi "comprenda"..prima ancora del resto
cassiopea is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it