Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 14-06-2007, 14.52.07   #31
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: ma le donne hanno tutte tendenze lesbiche?

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
Non hai fatto altro che avvalorare la mia tesi scomodando pure l’incarnazione. Bene…allora che scompiglio dovrebbe provocare l’affermazione, supportata da dati, questa volta reali che nulla c’entrano con la metafisica, che tutte le donne hanno tendenze bsex?...
…tutte a correre ai ripari cercando di dimostrare (il che è vero) che tutti in fondo, in fondo lo siamo!Era proprio necessario tirare in ballo le violenze pedofile, gli istinti sado-maso e quant’altro possa servire all’ipocrita perbenismo ad erigere a “normalità” il puro rapporto uomo-donna per il quale neppure Freud sarebbe arrivato a vederne cotanto disagio psicologico in un rapporto "diverso"?

Tutto centra con la metafisica.. o meglio dire con la scienza iniziatica..
che tu lo voglia banalizzare o meno..
ecco perchè trovo necessario sporcare il tuo 3d portando in campo anche le violenze e gli istinti terra terra.. istinti liberi e vittime stesse degne della propria ignoranza (non ho parlato di sado maso però, ma di violenza in generale)..
una buona espressione sessuale ed un buon equilibrio interiore protendono ad un destino dell'uomo in linea con le leggi della natura..
Che tu lo voglia continuamente ridicolizzare o meno, uno spirito e un'anima si legano ad un corpo.. s'incarnano..


Citazione:
Fondamentalmente abbiamo scoperto di essere tutti attratti anche dallo stesso sesso… ma come mai, dati alla mano, la donna lo esprime sempre mentre l’uomo no?

l'attrazione c'è.. e si chiama anche imitazione.. non necessariamente deve essere manifesta nella sola radice sessuale.. fa attenzione!
altra cosuccia.. lascia perdere i dati alla mano, potrebbe essere un dato fasullo..
una chiacchiera maggiore dell'ego femminile, mentre l'ego del macho tende a mascherare di più questa naturale attrazione (anche cerebrale) per lo stesso sesso..
attrazione che ha radice (come ripeto) nella sessualità, ma molte espressioni in merito.. anche se ci definiamo tutti bisessuali nel termine più comune.. più blando..
Tu sai che è difficile per l'uomo ri-conoscere questa propria ambivalenza, meglio dire predisposizione.. per cui i dati alla mano li lascerei ai rotocalchi o ai giornaletti di psicologia spicciola...




Citazione:
A fronte della celestiale e divina visione sopraquotata che ne pensano i tuoi astri sui seguenti termini?
Eterosessualità, omosessuali, bisessualità.

mi spieghi perchè sfoggi sempre questo modo sottilmente aggressivo nel confrontarti con me e con gli altri "spiritualisti" (cioè quelli che si confrontano sul forum di spiritualità) ?
non è necessario guardare gli astri per sapere cosa dicono.. e neanche fare i tarocchi per sapere.. un Iniziato vede e basta, ha dati a sufficienza, sia come esperinza sul piano fisico, che sul piano psichico e spirituale.. perchè Vive attraverso quei due principi.. quelle leggi che tu sotterri molto scioccamente..


Citazione:
…ed ancora…se fossi felicissimo di esprimere la mia bisessualità o la mia omosessualità per la quale si presuppone un relazionarmi anche con gli altri e questi altri in generale ne intravedessero in simile espressione un disagio subito in giovane età, un vizio, un “difetto”…gli astri sarebbero sufficienti a farmi vivere ugualmente vita armoniosa in quanto io basto a me stesso o per forza di cose, per essere felice veramente, dovrei trovare una reazione meno “aggressiva” anche nelle altre persone?

Gli Astri sono sempre felici.. perchè impersonali.. non hanno ego
impara da loro e vivrai sereno, anche nella tua bisessualità. omosessualità.. o eterosessualità conclamata.. non è più lì la preoccupazione degli Astri..
Mi fermo qui.. ti lascio sguazzare nella tua sezione dove brilli di Luce propria..

ad ognuno il proprio posto!

namastè.. come sempre è stato un piacere..
un saluto a tutti i forumisti

Ultima modifica di atisha : 14-06-2007 alle ore 18.43.13.
atisha is offline  
Vecchio 14-06-2007, 15.59.43   #32
pallina
...il rumore del mare...
 
Data registrazione: 15-01-2007
Messaggi: 279
Riferimento: ma le donne hanno tutte tendenze lesbiche?

Citazione:
Originalmente inviato da maxim

.............................. ................
Mi concedi ora di pensare che almeno una volta nella vita anche per il rimanente 80% di coppie stabili, alla Lei sia venuta in mente una fantasia omosex (traendone giovamento) pur essendo etero al “100%”?...


Liberissimo di pensare tutto quello che vuoi.....
pallina is offline  
Vecchio 14-06-2007, 23.55.59   #33
cannella
Ospite abituale
 
L'avatar di cannella
 
Data registrazione: 21-09-2003
Messaggi: 611
Riferimento: ma le donne hanno tutte tendenze lesbiche?

_Prendi del sushi.
_No, grazie, il pesce crudo non mi piace.
_ Ma non hai mai provato, vedrai che se lo assaggi poi non ne potrai più fare a meno.
_No, preferisco gli spaghetti.
_Non è possibile! A tutti piace il sushi, non lo sai che i ristoranti giapponesi sono di moda? Tutti oggi conoscono il sushi, tutti in fondo in fondo, lo cercano.
_Ma a me il pesce crudo fa schifo...
_Oh ma come sei moralista! Tutta colpa della tua educazione... sei una repressa!

Che sia anche una questione di gusti, stile, disinteresse?
Che magari una alla fine, pur di uscire a cena con uno che ama le tendenze gastronomiche, si tappi il naso o si convinca suo malgrado che il pesce crudo sia il massimo?
Personalmente diffido della trasgressione, senza offesa ma mi sembra un po' l'ultima spiaggia e mi sa anche di viscidume, la qual cosa non si abbina al desiderio.

Sarà anche vero che siamo repressi su molte cose, ma a se a uno/a non interessa "lo famo strano" si deve anche sentire ipocrita?
cannella is offline  
Vecchio 15-06-2007, 10.42.34   #34
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: ma le donne hanno tutte tendenze lesbiche?

Veramente rimango allibito da alcuni vostri termini…
Sesso estremo? Disequilibrio? Violenze?
Il vostro standard contempla esclusivamente il rapporto sessuale procreativo…tutto ciò che esula dal normale rapporto uomo-donna, leggendovi, parrebbe originato da eventi negativi ed anche qualora tali “estremizzazioni” fossero praticate da una coppia saldamente stabile, oltre a celare come causa scatenate un’insofferenza nel rapporto, sono da evitare a tutti i costi in quanto potrebbero alterare quei delicati equilibri che tengono legata la coppia.

Ovvio quindi che con simili premesse non solo il sushi si evita ma anche qualsiasi altra pietanza che potrebbe si, essere appetibile, ma che potrebbe anche causare tremendi mal di pancia…meglio non correre rischi e mangiare sempre la solita minestra precotta.

Queste paure nell’affrontare il “diverso” nella sessualità oltre a farci tenere ben segregate esperienze che sarebbero l’espressione del nostro essere (Atisha anche questa è conoscenza…forse la massima espressione dell’essere) devono venire combattute per allontanarne il fantasma.
Tutto fila liscio?...benissimo…non alteriamone i delicatissimi equilibri quindi liberi di fantasticare confidandolo solo ed esclusivamente alla nostra mente. Fin qui tutto bene…è nel rapportarci con gli altri su certi argomenti che la nostra vigliaccheria esplode a difesa della nostra piccola roccaforte sessuale…tutto ciò che si trova all’esterno di quelle mura deve essere combattuto ma non tanto a difesa del nostro ego quanto piuttosto come forma di auto-convincimento sulla normalità e sulla correttezza del nostro comportamento sessuale. Giocare con altre coppie diventa quindi sintomo di insofferenza matrimoniale, esprimere la nostra bisessualità è disequilibrio, volgarità, oscenità. A difesa dei nostri fantasmi subentrano le nostre filosofie che ci giustificano perfettamente i nostri limiti…vuoi donandole parvenza di istinto primordiale che per un iniziato consapevole dev’essere trasceso, vuoi attribuendo al gesto danni psicologici.

Gli attacchi ai quali è sottoposto il “diverso” (ivi comprendendo tutto ciò che esula dai nostri comportamenti sessuali) non sono mai obiettivi, razionali o generalizzati escludendone quindi la nostra personalissima situazione, ma derivano esclusivamente a salvaguardia dei nostri fantasmi, delle nostre paure e delle nostre fobie.

Citazione:
Originalmente inviato da atisha
altra cosuccia.. lascia perdere i dati alla mano, potrebbe essere un dato fasullo..

Difficilmente mi fido di dati presentati da altri.
Li ho sottoposti alla vostra attenzione…se hai dati diversi che non riguardino esclusivamente il tuo giardino, discutiamone!

maxim is offline  
Vecchio 15-06-2007, 17.29.21   #35
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: ma le donne hanno tutte tendenze lesbiche?

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
Queste paure nell’affrontare il “diverso” nella sessualità oltre a farci tenere ben segregate esperienze che sarebbero l’espressione del nostro essere (Atisha anche questa è conoscenza…forse la massima espressione dell’essere) devono venire combattute per allontanarne il fantasma.

paure? diverso? lascia che sia..
trovo però tu non abbia rispetto per il pensiero altrui, che sia esso più o meno condizionato.. ma accusare di certo non ti offrirà la possibilità di aiutare gli altri a far crescere in loro un pensiero più espanso..
per ciò che mi riguarda non vedo diversi, specie da un punto di visuale più elevato.. mentre da un punto di vista condizionato, sì.. vedo distorsioni, quindi diversità di comprensioni, anche dove le vuoi fai apparire semplici espressioni evolute dell' essere..
in effetti sono espressioni sì.. ma evolute non ne parliamo neanche!.. le chiamerei liberismi.. o scarsa conoscenza del magma che interiormente ci appartiene..
Conoscere quel magma non significa renderci perfetti eterosessuali ove non lo fossimo, (anche un etero ha i suoi problemi, sia ben inteso) ma soprattuto significa saper usare la propria natura (o espressione della tale) in fare consapevole, non togliendo nulla alla nostalgia (cammino) del ritorno al Luogo di Origine e verso un mutamento dello svolgimento del proprio "destino"..
Mutare il proprio destino significa evolverci.. evolverci non significa divenire etero da bisex o da omosex o viceversa.. significa organizzare al meglio la nostra armonia e vera Libertà di individui consci.. dove il sesso non ha più presa su noi.. e viene vissuto in modo totalmente responsabile ed in maniera molto diversa, senza attaccamento e perversione..
significa sfruttar la tale energia e dirigerla in modo più espanso.. innovativo e creativo..

Citazione:
è nel rapportarci con gli altri su certi argomenti che la nostra vigliaccheria esplode a difesa della nostra piccola roccaforte sessuale…tutto ciò che si trova all’esterno di quelle mura deve essere combattuto ma non tanto a difesa del nostro ego quanto piuttosto come forma di auto-convincimento sulla normalità e sulla correttezza del nostro comportamento sessuale. Giocare con altre coppie diventa quindi sintomo di insofferenza matrimoniale, esprimere la nostra bisessualità è disequilibrio, volgarità, oscenità. A difesa dei nostri fantasmi subentrano le nostre filosofie che ci giustificano perfettamente i nostri limiti…vuoi donandole parvenza di istinto primordiale che per un iniziato consapevole dev’essere trasceso, vuoi attribuendo al gesto danni psicologici.

sinceramente sento più bacchettone te che un cristiano in buona fede.. dipende sempre da dove si guarda.. ma la reattività è la stessa: la consapevolezza non guarda nè a destra nè a sinistra.. resta ben centrata ed accoglie tutti gli schemi.. anche i tuoi, sì, perchè anche iltuo se ben osservi è uno shema.. un quadretto con giudizio..
parli di fantasmi degli altri e non riesci ancora a vedere i tuoi..
Chi vede bene i propri fantasmi (o li ha visti realmente) comprenderà.. comprenderà senza giudizio la posizione di un suo fratello.. anche quello chiuso nella sua roccaforte.. nella sua inconsapevolezza, ma mai lo potrà aggredire o ridicolizzare solo per dimostrare la propria visione che io chiamo liberistica...

Il sesso tira sempre.. è spesso dibattuto ma sempre mal compreso..
...ma una volta che lo comprendi realmente.. non fa più presa!.. e nè più danni

Citazione:
Gli attacchi ai quali è sottoposto il “diverso” (ivi comprendendo tutto ciò che esula dai nostri comportamenti sessuali) non sono mai obiettivi, razionali o generalizzati escludendone quindi la nostra personalissima situazione, ma derivano esclusivamente a salvaguardia dei nostri fantasmi, delle nostre paure e delle nostre fobie.

vedi max.. anche tu sei un diverso.. ed anche tu (il tuo comportamento ovvio) non è mai obiettivo ma razionalizzato anch'esso al solo tuo conoscere, alla tua mente ed alla tua personalissima situazione che, guardacaso, va anch'essa a difendere i propri fantasmi... quelli "spirituali", per esempio..
E' lo stesso gioco che si perpetua..
Riesci a vedere consapevolmente tutto ciò ??


un saluto!!

Ultima modifica di atisha : 15-06-2007 alle ore 21.50.34.
atisha is offline  
Vecchio 15-06-2007, 19.00.44   #36
cannella
Ospite abituale
 
L'avatar di cannella
 
Data registrazione: 21-09-2003
Messaggi: 611
Riferimento: ma le donne hanno tutte tendenze lesbiche?

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
Veramente rimango allibito da alcuni vostri termini…
Sesso estremo? Disequilibrio? Violenze?
Il vostro standard contempla esclusivamente il rapporto sessuale procreativo…tutto ciò che esula dal normale rapporto uomo-donna, leggendovi, parrebbe originato da eventi negativi ed anche qualora tali “estremizzazioni” fossero praticate da una coppia saldamente stabile, oltre a celare come causa scatenate un’insofferenza nel rapporto, sono da evitare a tutti i costi in quanto potrebbero alterare quei delicati equilibri che tengono legata la coppia.

Ovvio quindi che con simili premesse non solo il sushi si evita ma anche qualsiasi altra pietanza che potrebbe si, essere appetibile, ma che potrebbe anche causare tremendi mal di pancia…meglio non correre rischi e mangiare sempre la solita minestra precotta.

Queste paure nell’affrontare il “diverso” nella sessualità oltre a farci tenere ben segregate esperienze che sarebbero l’espressione del nostro essere (Atisha anche questa è conoscenza…forse la massima espressione dell’essere) devono venire combattute per allontanarne il fantasma.
Tutto fila liscio?...benissimo…non alteriamone i delicatissimi equilibri quindi liberi di fantasticare confidandolo solo ed esclusivamente alla nostra mente. Fin qui tutto bene…è nel rapportarci con gli altri su certi argomenti che la nostra vigliaccheria esplode a difesa della nostra piccola roccaforte sessuale…tutto ciò che si trova all’esterno di quelle mura deve essere combattuto ma non tanto a difesa del nostro ego quanto piuttosto come forma di auto-convincimento sulla normalità e sulla correttezza del nostro comportamento sessuale. Giocare con altre coppie diventa quindi sintomo di insofferenza matrimoniale, esprimere la nostra bisessualità è disequilibrio, volgarità, oscenità. A difesa dei nostri fantasmi subentrano le nostre filosofie che ci giustificano perfettamente i nostri limiti…vuoi donandole parvenza di istinto primordiale che per un iniziato consapevole dev’essere trasceso, vuoi attribuendo al gesto danni psicologici.

Gli attacchi ai quali è sottoposto il “diverso” (ivi comprendendo tutto ciò che esula dai nostri comportamenti sessuali) non sono mai obiettivi, razionali o generalizzati escludendone quindi la nostra personalissima situazione, ma derivano esclusivamente a salvaguardia dei nostri fantasmi, delle nostre paure e delle nostre fobie.



Difficilmente mi fido di dati presentati da altri.
Li ho sottoposti alla vostra attenzione…se hai dati diversi che non riguardino esclusivamente il tuo giardino, discutiamone!


E se il represso fosse invece proprio colui o colei che cerca in tutti i modi di ovviarne il limite?
Proprio perchè lo sente dentro sè?
Un po' come chi soffre di vertigini e sfida sè stesso lanciandosi col paracadute.
Magari quello che non soffre di vertigini manco ci pensa, non per paura, ma perchè preferisce il giardinaggio?

Poi un'altra cosa: ma quante vite abbiamo a disposizione? Quanti ruoli, pensieri, interessi dobbiamo e possiamo interpretare?

Non so la tua Max, ma la mia giornata è di 24 ore, lavoro e sono una mamma; inoltre ho interessi che per me sono prioritari e obiettivi a lunga scadenza ai quali dedico tempo e pensieri.
Non ultimo, il ruolo di educatrice dei miei figli mi indica strade che prescindono dalla mera soddisfazione ghiandolare.
Non per questo sono ibernata per quanto riguarda i gusti gastronomici, ma non ne ho la fissa, ovvero non condivido la tua firma: non mi ritengo nè anoressica nè bulimica insomma, invece forse scusa ma tu qualche problema ce l'hai.

Comunque non mi permetterei mai di pretendere che un mio particolare modo di vedere la sessualità fosse condiviso da tutti, e non capisco cosa ci si possa guadagnare, se non quello di avere più mercato.

Vuoi sapere se le donne tutte sono tutte omosessuali?
Se ti serve un numero statistico aggiungi pure anche il mio no.
Motivazione?
Preferisco gli uomini, e anche fra quelli non tutti, anzi veramente pochi.
cannella is offline  
Vecchio 16-06-2007, 21.17.22   #37
ciclico
Ospite
 
L'avatar di ciclico
 
Data registrazione: 28-02-2007
Messaggi: 13
Riferimento: ma le donne hanno tutte tendenze lesbiche?

Spesso, quando si tenta di affrontare una tematica come l' erotismo, i rapporti sessuali, l' identità di genere, gli orientamenti sessuali e affini, si corre il rischio di esporsi già con un retroterra culturale - sociale non voluto.
Dialogare su un tema non è detto sia la stessa cosa farlo su un altro, e questo perchè la società plasma, modella, gestisce e reindirizza i nostri saperi. La sua azione è importante, e non va sottovalutata.
E' inevitabile ( per fortuna direi ) che qualcuno, pur sforzandosi, non riesca a non caricare moralmente ciò che afferma; perchè retaggi culturali, di matrice ecclesiastica, famigliari... inquinano la pura osservazione critica. Ma un vero incontro - scontro - scambio avviene laddove vi è diversità di doxa scevra da ogni contaminazione.
Credo che sia inopportuno allineare un concetto come " elementi bisex " con un' affermazione come " io scelgo di non essere bisex " perchè ogni essere umano possiede elementi bisex che non totalizzano la propria condizione d' essere, ma la caratterizzano; inoltre l' eventuale scelta che qualcuno ipotizza possibile semmai andrebbe nella direzione di una consapevolezza della propria totalità; questa composta da elementi di natura opposta e complementari, nella propria identità.
Non è possibile porsi verso sè stessi, in relazione alla propria identità, partendo da un valore positivo; ma è possibile farlo da uno negativo. Non metto in atto un azione nei miei confronti in merito alla mia identità poichè subisco ciò che sono. Da questo agisco afinchè prendo coscienza del " tutto me ".
Certo l' azione del negare è sempre efficacie nel brevissimo periodo, ma poi...
...tutto ritorna, perchè il tutto è ciclico.
Scusate il possibile gioco concettuale, ma è inevitabile, seppur non voluto.
ciclico is offline  
Vecchio 18-06-2007, 11.00.35   #38
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: ma le donne hanno tutte tendenze lesbiche?

Citazione:
Originalmente inviato da ciclico
Spesso, quando si tenta di affrontare una tematica come l' erotismo, i rapporti sessuali, l' identità di genere, gli orientamenti sessuali e affini, si corre il rischio di esporsi già con un retroterra culturale - sociale non voluto.
Dialogare su un tema non è detto sia la stessa cosa farlo su un altro, e questo perchè la società plasma, modella, gestisce e reindirizza i nostri saperi. La sua azione è importante, e non va sottovalutata.

Avrei molte cose da dire partendo dal Freudiano concetto del principio di realtà a risposta delle 24 ore di Cannella, fino alla repressione sessuale di Atisha a fronte del principio del Nirvana ma ciò che mi ha più colpito di questa discussione, come peraltro evidenziato anche in quella sulla verginità, è il modo di porsi di fronte ad una “provocazione” sessuale che tanto provocazione non è…o perlomeno non è vista tale dall’autore!

Prima di chiedersi se il proponente simile ingiuriosa istigazione sia affetto da gravi disturbi (il che potrebbe essere vero ) o ricercare direttamente le possibile cause del “problema” evidenziato, additando fenomeni socio-culturali che fra l’altro ben supportano quel principio di realtà sopraevidenziato, ergo contrari ad una libera sessualità, ho la sensazione che nessuno si sia preso la briga di una ragionata e spassionata valutazione sul tema proposto.

Sei io affermo che tutti gli uomini, almeno una volta nella vita, hanno tratto piacere da una esperienza omosex molto probabilmente scatenerei l’ira dei masculi del forum…ma avrei forse detto una falsità? No…sappiamo benissimo che tra le esperienze giovanili di scoperta del corpo umano è difficilissimo non sia contemplata una esperienza del genere. Del resto il carcere è la dimostrazione che l’uomo, in mancanza della sua preferita attenzione sessuale, non ha grossi problemi ad “arrangiarsi” con altri uomini.
Che significa ciò?...che tutti gli uomini sono gay? No…significa che quegli elementi di bisessualità evidenziati da qualcuno anche in forma spirituale, sono presenti eccome!

Possiamo ora affermare con un certa tranquillità che da un punto di vista biologico, non esiste mai una sfrenata repulsione nei confronti del proprio sesso?
Si!…e l’espressione di essa è in virtù della “situazione” e dei freni sociali che, a differenza di come ha scritto qualcuno, a mio avviso fungono sempre da deterrente al materializzarsi di quella situazione proprio perché la nostra civiltà è stata costruita seguendo il principio di realtà e non quello del piacere.
Nel caso della bisessualità questi freni sono molto più tolleranti nei confronti dell’omosessualità femminile, permettendo alle donne l’espressione della loro parte maschile, senza incorrere nel rischio di un retaggio sociale fonte di deleteri sensi di colpa.

Nessuno pertanto deve sentirsi offeso se lo si fa rientrare nel “libertino” concetto Freudiano di sessualità. La discussione tratta di uomini e donne, socialmente etero al 100%, che al verificarsi di quella determinata “situazione” materializzano in tutta serenità la loro parte omosex...ebbene, nel caso della donna, quella situazione è facilmente raggiungibile a differenza di ciò che avviene nell’uomo.

maxim is offline  
Vecchio 21-06-2007, 11.52.06   #39
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Riferimento: ma le donne hanno tutte tendenze lesbiche?

Io preferirei astenermi dal disquisire sul fatto che questo "mondo sotterraneo" fatto di incontri e di coppie all'arrembaggio, sia lecito o meno. Non è che mi importi molto che lo sia o non lo sia, solo mi viene un po' da ridere perchè penso che già è difficile trovare la persona giusta...dopo salta fuori che una volta che l'hai torvata arriverà la routine e si ripiomberà nella ricerca di nuovi incontri: insomma non si finisce mai, ma che fregatura

Il titolo della discussione secondo me è tema interessante.
Non conosco il mondo virtuale che maxim ha riportato, però direi che ciò che dice di averne estrapolato potrebbe essere realistico: la pornografia stessa ne dà una conferma, dal momento che i rapporti saffici vendono e fanno business nel settore, mentre i rapporti fra uomini non fanno breccia nel mercato etero.
Ovviamente non si può mai dire "tutte le donne sono" o "tutti gli uomini sono"; si può tutt'al più parlare di tendenze generali e generiche.

La faccio corta e, almeno per come la penso io, abbastanza semplice.
I rapporti sessuli fra più di due persone fanno parte del nostro bagaglio e delle nostre fantasie: suvvia, per lo più è così, poi ci sarà una parte di persone che non se lo sogna nemmeno, ma adesso si parla di quell'altra parte che lo fa.

All'interno di queste fantasie, portate all'agito o meno,il rapporto saffico non comporta una percezione di perdita della propria femminilità, nè in chi lo compie, nè in chi ne è spettatore; tale rapporto non mina la propria identità sessuale: l'eventuale spettatore uomo non ha la sensazione che le donne in simili atteggiamenti siano "meno donne". Il rapporto fra uomini invece (per ragioni sociali, e forse anche più propriamente psicologhe) mina l'immagine di mascolinità, sia per chi lo pratica, come per chi lo osserva.Ecco perchè quest'ultimo non vende, ecco perchè non lo si cerca (o lo si cerca molto meno) nelle fantasie di chi tendenzialmente è etero.

saluti a tutti
odissea is offline  
Vecchio 21-06-2007, 16.39.23   #40
catoblepa
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2006
Messaggi: 282
Riferimento: ma le donne hanno tutte tendenze lesbiche?

Pongo alla vostra attenzione un link appropriato al tema...

http://www.menshealth.it/MH/sessuolo...001992_p01.jsp
catoblepa is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it