Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 28-02-2008, 16.54.34   #11
hava
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2005
Messaggi: 542
Riferimento: ci credete voi nella paura di impegnarsi ?

Citazione:
Originalmente inviato da dafne du
certo, ma lui nella vita sociale e' assolutamente normale, ha ritmi un po sballati ma una cerchia di amici ampia che frequenta da una vita a cui non ha mai fatto ciocchi simili...ha amici ke vede tutti i giorni ,soprattutto maschi con cui ha un rapporto splendido...per questo sono perplessa a dire ke possa avere disturbi a livello relazionale


I disturbi si scoprono quando nei rapporti ci sono reciprochi impegni e doveri, ma non sempre in quelli basati su incontri non impegnativi.
hava is offline  
Vecchio 28-02-2008, 17.00.55   #12
Cravo&Canela
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-04-2007
Messaggi: 73
Riferimento: ci credete voi nella paura di impegnarsi ?

Citazione:
Originalmente inviato da dafne du
certo, ma lui nella vita sociale e' assolutamente normale, ha ritmi un po sballati ma una cerchia di amici ampia che frequenta da una vita a cui non ha mai fatto ciocchi simili...ha amici ke vede tutti i giorni ,soprattutto maschi con cui ha un rapporto splendido...per questo sono perplessa a dire ke possa avere disturbi a livello relazionale

In che senso ha ritmi sballati? Magari saranno tutti amici un po' di basso livello intellettivo...scusa mi accanisco particolarmente perchè della gente che si comporta così ne farei piazza pulita.
Cravo&Canela is offline  
Vecchio 28-02-2008, 17.07.31   #13
Virginia
Ospite abituale
 
L'avatar di Virginia
 
Data registrazione: 18-08-2007
Messaggi: 54
Riferimento: ci credete voi nella paura di impegnarsi ?

Citazione:
Originalmente inviato da dafne du
certo, ma lui nella vita sociale e' assolutamente normale, ha ritmi un po sballati ma una cerchia di amici ampia che frequenta da una vita a cui non ha mai fatto ciocchi simili...ha amici ke vede tutti i giorni ,soprattutto maschi con cui ha un rapporto splendido...per questo sono perplessa a dire ke possa avere disturbi a livello relazionale

Ciao
Io conosco moltissime storie come la tua potrei scrivere dei libri...anche a me è capitata una situazione quasi simile soltanto che la persona in questione mi ha detto subito come stavano le cose e cioè che non mi avrebbe mai amata...che sentiva una vocina che non poteva avere una storia seria ecc...ecc...Nel mio caso voleva fare dipendere da me l'approccio sessuale e l'accettazione della situazione per non sentirsi in colpa (le cose si fanno in due e discorsetti simili)...inutile dire che a me non andava un simile compromesso e ho lasciato perdere. Posso solo dirti scappa a gambe levate...lascia stare il discorso che ha una sua vita "normale", non giustifichiamo sempre tutto con i titoli di studio o come si comporta con gli altri. Ad esempio il ragazzo che è capitato a me era anche uno che frequentava la chiesa e di sani principi,laureato e con amici, ma era tutto apparenza...una finzione. Credimi questa è gente che deve essere scartata perchè sentimentalmente non sarà mai in grado di dare nulla...il loro principio ispiratore è solo "prendere" e basta.
Lui si comporta così perchè sa benissimo di averti in pugno e appena vede che gli stai sfuggendo ricomincia a chiamarti e cercarti...Non avere paura di perderlo...chiudi tutto cellulare in primis...sparisci diventa irreperibile un giorno capirà cosa ha perso e a quel punto tu sarai libera e magari felice col ragazzo giusto
Auguri di cuore
Virginia is offline  
Vecchio 28-02-2008, 18.42.04   #14
confucio
Ospite
 
Data registrazione: 28-02-2008
Messaggi: 10
Riferimento: ci credete voi nella paura di impegnarsi ?

Cara Dafne,

A leggere la tua storia a me è veramente venuta la pelle d'oca!!
Mi è successa la stessa cosa, solo che sono maschietto e la femminuccia in questione si sta ancora comportando così con me...
3 mesi bellissimi poi.....crisi, il rapporto stava diventando troppo profondo, pensa ancora un pò all'ex, ecc.....Poi quando mi sono stufato di questo tira e molla l'ho lasciata, lei disperata.....1000 telefonate (a cui non rispondevo), messaggi.......quando sono tornato, lei ha ripreso......
Insomma inaffidabilità fatta donna, certe persone ce l'hanno nel sangue!!!
Ora mi sono messon in testa di nona spettarmi più nulla da lei, magari ci vediamo ma non devo cadere ancora nella fase dell'innmoramento, altrimenti....tronco subito, si soffre troppo....
Cmq nel tuo caso penso anch'io devi lasciar perdere quel ragazzo.....se si è innamorati meglio così.....

Ciao!!
confucio is offline  
Vecchio 28-02-2008, 19.28.12   #15
Archer
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-05-2004
Messaggi: 50
Riferimento: ci credete voi nella paura di impegnarsi ?

la paura di impegnarsi esiste davvero, ma il comportamento di questo tipo esula un po' dalla semplice paura... come che sia sembra uno spostato

hai detto che ha rapporti di amicizia stabili e duraturi (tralascio la laurea che a mio parere è poco indicativa, anche i netturbini, hanno amicizie stabili) ma non dimenticherei che con gli amici normalmente non dividi il letto e altre zone della vita (come con gli amici cose che invece non condividi con i fidanzati), e quindi considerando la profonda differenza che c'è nella natura dei due rapporti mi pare inutile cercare un confronto su quel versante...

però mi chiedo, perchè hai sottolineato il fatto che ha amici soprattutto maschi? non voglio mettere pulci nell'orecchio ma non è che, considerato il comportamento ambiguo, ce l'hai già? perchè se è pazzo sotto questo punto di vista ci potrebbe essere un motivo preciso...
Archer is offline  
Vecchio 29-02-2008, 12.42.57   #16
dafne du
Ospite
 
Data registrazione: 09-02-2008
Messaggi: 12
Riferimento: ci credete voi nella paura di impegnarsi ?

Citazione:
Originalmente inviato da Archer
però mi chiedo, perchè hai sottolineato il fatto che ha amici soprattutto maschi? non voglio mettere pulci nell'orecchio ma non è che, considerato il comportamento ambiguo, ce l'hai già? perchè se è pazzo sotto questo punto di vista ci potrebbe essere un motivo preciso...


dunque,io onestamente non credo ke sia omosessuale, non crederti ke non ci abbia pensato ,e forse ho sottolineato inconsciamente ke ha amici maski perke' qualke volta ci ho anke pensato,ma non puo' essere,anke perke' e' molto interessato alle donne, e sessualmente parlando e' normalissimo,anzi fin troppo,ha avuto tante storie di sesso nella sua vita ,pero' mai storie serie ...e quindi credo ke il problema non risieda nella sua presunta omosessualita' ma in un'immaturita' e instabilita' assurda.
il fatto ke abbia sottolineato degli amici e' soprattutto perke' nelle risposte precedenti parlavamo del fatto ke ki ha disturbi mentali puo' averli pur essendo laureato e pur avendo una vita sociale attiva anke se fondamentalmente poco profonda,perke' con gli amici non hai i vincoli ke hai con una fidanzata,e forse e' questo a spaventarlo...
per quanto lo conosco posso dirvi ke ha tanti amici e anke amiche , ke frequenta una volta alla settimana o due,il venerdi e il sabato sera escono tutti insieme in compagnia,e per quanto ne so ha anke 2 o 3 amici con cui c'e' un'amicizia ke dura da quando sono nati,amici di infanzia con un rapporto stretto ...
effettivamente,comunque, un amico,per quanto stretto sia non ti vincola come un fidanzamento...e quindi dei problemi di tipo affettivo ,dei blocchi psicologici in questo senso potrebbero venire fuori appunto con un relazione di questo tipo ...questo e' vero
che abbia dei problemi tra l'altro e' confermato anke dal fatto che lui abbia avuto in passato la fobia da contatto, fobia di toccare e di sporcarsi, e tuttora a distanza di anni in alcuni momento dovevo tranquillizzarlo come un bambino e coccolarlo perke' gli venivano i suoi attacchi...per aiutarlo io ci sono sempre stata,ho ricevuto telefonate anke alle 2 di notte perke' magari lui aveva toccato qualcosa nell'andare in bagno ke l'aveva messo nel panico totale e mi chiamava per sentire qualke parola di rassicurazione..io ero felice di aiutarlo...eppure guardate come sono stata ripagata.
ma a prescindere da cio' , ha dei problemi di tipo ansioso e ossessivo...ma possono ripercuotersi anke in un rapporto di coppia?
dafne du is offline  
Vecchio 29-02-2008, 13.57.55   #17
dafne du
Ospite
 
Data registrazione: 09-02-2008
Messaggi: 12
Riferimento: ci credete voi nella paura di impegnarsi ?

Citazione:
Originalmente inviato da donella
Ciao Dafne.
Non sono psicologa ma il tuo racconto mi ha ricordato una mia brutta esperienza con inversione dei ruoli, che forse e sottolineo mille volte il forse, potrebbe aiutare a trovare un qualche indizio.
Quando io mi sono comportata più o meno come il tuo ragazzo (creando effettivamente danni gravi, ma gravi sul serio al malcapitato) è successo, oggi lo so, perchè lui incarnava esattamente il meglio del meglio che una brava ragazza potesse desiderare.
Il risultato è stato questo:
- il bravo ragazzo.... credo di averlo veramente odiato ... in proporzione diretta alla sua "perfezione" : perchè in se stessa mi sarebbe piaciuta.... ma non era da un tipo come lui che la volevo
- il bravo ragazzo è rimasto gravemente segnato dalla mia illegibilità (e questo, oggi, mi dispiace, ma - ancora oggi - lo dico con la mente e non lo sento con il cuore!)
- ancora oggi, a distanza di anni e dopo tanta altra vita non di rado felice, nei "momenti-no" il mio incubo ricorrente è che tra le felicitazioni e l'entusiasmo generale... io mi accinga a sposarmi col ragazzo "perbene" con la MORTE nel cuore e tra la più totale incomprensione generale.


guarda, e' successo anke a me,stavo per impazzire...mia madre e' una un po cosi,vuole sempre e soltanto bravi ragazzi,un lavoro di un certo tipo,amicizie di un certo tipo,mi ossessiona con il suo perbenismo e mi soffoca tanto che i ragazzzi di cui mi sono innamorata e gli amici ke ho frequentato sono stati raramente gente "a posto"
questo perke' mia mamma mi ha voluta far diventare a sua immagine e somiglianza,mi ha voluto dare il meglio senza capire ke io non volevo il meglio ,o meglio, quello ke lei per me considerava il meglio non lo era per me...aldila' dei giri di parole ,io credo ke bisogna lasciare libere le persone...la vita e' nostra e le amicizie ce le scegliamo noi...magari io non sono migliore..,mia mamma dice sempre ke io sono migliore e non mi devo abbassare a certa gente perke' secondo lei mi attrae il fatto ke siano ragazzacci e io ke sia una suora e che cerchi l'emozione nella loro vita spericolata.
invece non e' cosi...io non sono affatto suora.e' sempre mia mamma ke si e' fatta un'idea di me,sbagliata perke' evidentemente lei mi ha sempre visto come un angelo e invece non lo sono...forse lei mi vede come mi vuole vedere, e pensa ke le mie scelte siano dettate dal fatto ke voglia fare un dispetto a lei..non ha mai capito ke a me piace un certo tipo di vita,un certo tipo di persone e ke non significa ke sono cattiva o ke sono una figlia degenere,significa semplicemente ke anke se sono cresciuta in un ambiente borghese ho preferito un altro tipo di vita.
fatemene una colpa.
a prescindere da cio volevo solamente dire ke non credo ke si tratti dello stesso problema...
anzi io credo ke al mio ex piacesse la mia cosa di essere un po diversa dalle altre, me lo ripeteva in continuazione, "MI PIACI PERKE' SEI DIVERSA..." diversa da tutte quelle prostitute di lusso ke gli giravano intorno e con cui lui ha avuto a che fare fino all'eta di 27 anni prima di incontrare me.
se posso abbozzare delle ipotesi,ritengo ke lui si sia abituato a trattare con un certo tipo di ragazze e si sia convinto ke un mondo migliore non esista...e ke con me si sia sentito in qualke modo spiazzato...non ha mai amato nessuna proprio perke' non poteva amare nessuna,e forse in cuor suo ha paura di lasciarsi andare e di scoprire ke magari poi anke io sono come loro,ma piu furba...secondo me e' questo ke lo tormenta...oppure essendosi abutuato a un certo tipo di vita libertina non riesce del tutto a staccarsene ma sa ke se vuole me dovra' kiudere con quel tipo di routine...e anke questo sicuramente lo tormenta,lo tormenta anke la pressione sociale perke' tutti i suoi amici sono come lui,come lui era prima di incontrarmi,e non lo incentiveranno di certo a corrermi dietro
dafne du is offline  
Vecchio 29-02-2008, 14.01.09   #18
dafne du
Ospite
 
Data registrazione: 09-02-2008
Messaggi: 12
Riferimento: ci credete voi nella paura di impegnarsi ?

Citazione:
Originalmente inviato da Cravo&Canela
In che senso ha ritmi sballati? Magari saranno tutti amici un po' di basso livello intellettivo...
si forse si...pero' insomma,ha un gruppo con cui fa musica con cui si frequenta da anni...ora che ci penso pero' i suoi amici non sono granke' colti tantomeno intelligenti...penso ke in qualke modo lui debba sempre tenere il controllo sugli altri ,sentirsi sopra,non per vantarsi,ma sentirsi sicuro
dafne du is offline  
Vecchio 01-03-2008, 10.59.59   #19
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: ci credete voi nella paura di impegnarsi ?

Citazione:
Originalmente inviato da dafne du
a prescindere da cio volevo solamente dire ke non credo ke si tratti dello stesso problema...
anzi io credo ke al mio ex piacesse la mia cosa di essere un po diversa dalle altre, me lo ripeteva in continuazione, "MI PIACI PERKE' SEI DIVERSA..." diversa da tutte quelle prostitute di lusso ke gli giravano intorno e con cui lui ha avuto a che fare fino all'eta di 27 anni prima di incontrare me.
se posso abbozzare delle ipotesi,ritengo ke lui si sia abituato a trattare con un certo tipo di ragazze e si sia convinto ke un mondo migliore non esista...e ke con me si sia sentito in qualke modo spiazzato...non ha mai amato nessuna proprio perke' non poteva amare nessuna,e forse in cuor suo ha paura di lasciarsi andare e di scoprire ke magari poi anke io sono come loro,ma piu furba...secondo me e' questo ke lo tormenta...oppure essendosi abutuato a un certo tipo di vita libertina non riesce del tutto a staccarsene ma sa ke se vuole me dovra' kiudere con quel tipo di routine...e anke questo sicuramente lo tormenta,lo tormenta anke la pressione sociale perke' tutti i suoi amici sono come lui,come lui era prima di incontrarmi,e non lo incentiveranno di certo a corrermi dietro

Mi sembra sia il primo intervento in cui accenni al tipo di frequentazioni femminili di lui.
Io non posso sapere cosa tu esattamente intenda per "prostitute di lusso".
Mi vengono in mente figure femminili particolarmente curate-patinate-spregiudicate.
Per le quali è assolutamente possibile "perdere la testa" (e perderla davvero)... restando a non poter annoverare alcuna relazione "impegnativa" sul piano formale-sociale.... semplicemente perchè una donna così può non desiderare di averla.... pur continuando a giocare piacevolemente con il ragazzo che, invece, ci sta buttando tutto se stesso.
Insomma: se cerco di mettere a frutto tutti gli elementi che hai fornito... (penso soprattutto alla sua "rabbia" e al suo "sudare")... io continuo a vedere (anzi immagino con sempre più elementi autorizzanti) un ragazzo che capisce con la ragione quel che vali e che vorrebbe, ragionando, quel che tu sai offrire.... solo che qualche fascinazione troppo interiorizzata e per nulla decantata lo porta a respingere con rabbia (verso te, verso sè, forse verso tutti) quel che tu sei ...non essendo chi lo affascina , continuando ad esser schiavo di qualcosa che non sei tu e da cui agognerebbe avere quel che tu puoi dare.
Come dire che potrebbe essere uno che sta cercando di organizzare razionalmente un "chiodo scaccia chiodo" che non gli riesce per nulla perchè il chiodo che vuole scacciare è sull'asse dell'emotività e quello che va a piantare è, invece, sull'asse della razionalità.
E, se così fosse, credo che ne uscirà soltanto il giorno in cui avrà dalla sorte il dono di una fascinazione più forte e più gratificante dell'attuale, ma non "ragionando" e autocostringendosi ad alcunchè.

donella is offline  
Vecchio 01-03-2008, 13.58.46   #20
dafne du
Ospite
 
Data registrazione: 09-02-2008
Messaggi: 12
Riferimento: ci credete voi nella paura di impegnarsi ?

Citazione:
Originalmente inviato da donella
Come dire che potrebbe essere uno che sta cercando di organizzare razionalmente un "chiodo scaccia chiodo" che non gli riesce per nulla perchè il chiodo che vuole scacciare è sull'asse dell'emotività e quello che va a piantare è, invece, sull'asse della razionalità.
E, se così fosse, credo che ne uscirà soltanto il giorno in cui avrà dalla sorte il dono di una fascinazione più forte e più gratificante dell'attuale, ma non "ragionando" e autocostringendosi ad alcunchè.

si,quello ke tu dici e' molto possibile anzi,...forse e' questo ke lui cercava di dirmi ..che aveva troppi dubbi,che lui stava cercando di amarmi e di far funzionare la storia ma in qualke modo sentiva una vocina ke gli diceva ke c'era qualcosa ke non andava,e credo ke in qualke modo le sue ansie e i suoi sudori fossero anke frutto del fatto ke magari lui stesso non capisse ke cosa gli stesse accadendo,ke cosa dovesse fare,e tra la paura di fare la scelta sbagliata e la paura di ferirmi "usciva dal seminato" scappando,dicendo cose cattive per allontanarmi e in qualke modo prendere tempo e capire cosa stesse succedendo in lui...perke la nostra storia funzionava,e insieme avevamo un rapporto splendido sotto tutti i punti di vista,un rapporto ke lui improvvisamente sentiva il bisogno di distruggere,di limitare con dei paletti e anke di riaccenderlo dopo averlo ucciso,dicendomi ke aveva capito ke ero la donna della sua vita e ke non voleva farsi mai piu domande a riguardo...ma poi per forza,se le rifaceva.
io ho pensato anke a un'altra possibilita', e' una cosa ke mi aveva detto lui un giorno ,un giorno in cui dopo esserci mollati lui aveva fatto i salti mortali per riuscire a parlarmi...mi disse ke lui subito voleva prendermi in giro,piu ke prendermi in giro pensava e voleva trattarmi come le sue abituali "donne" (kiamate da me prostitute di lusso perke' si vedevano solo per sesso ,senza alcun rapporto di amicizia ne' di conoscenza, ke consumavano l'atto e poi se ne andavano,magari ragazze conosciute la sera prima nella sua cerchia di amici tutti buffoni ) e invece non ci e' riuscito...inizialmente infatti mi disse ke tra noi c'era un rapporto di sesso e ci sarebbe stato solo e soltanto quello..io come ho gia detto ero gia presa di lui,e ho accettato sperando ke col tempo le cose cambiassero,e non gli ho mai detto questa cosa...lui pero' aveva capito ke avevo intenzioni serie e aveva capito da subito il fatto ke io fossi diversa ...e subito voleva mollarmi,perke' non gli sembrava giusto continuare ad "usare" una persona ke provava dei sentimenti...infatti mi ha lasciata tante volte,ma poi tornava sempre perke sentiva il bisogno di vedermi e rivedermi ancora,gli mancavo, gli mancavo e non capiva perke,ci stava bene con me e non si spiegava perke' profondamente volesse lasciarmi.
il giorno ke e' tornato in lacrime mi disse ke in qualke modo aveva paura ke con me la sua vita libertina sarebbe finita, ke se si fosse lasciato andare avrebbe capito di essere innamorato e non poter piu fare a meno di me, ke non voleva essere dipendente da me, ke non voleva provare niente per nessuna....ke voleva solo sfruttarle le ragazze,sfruttarle come loro han sempre sfruttato lui ...ma con me non ci riusciva e non sapeva cosa lo frenasse dallo sfruttarmi...che aveva paura di quello ke provava,ma ke voleva affrontare la cosa insieme a me,e capire insieme ke cosa stesse succedendo....peccato ke una settimana dopo a questo discorso ha di nuovo avuto ansia ed e' scappato...adesso dopo un mese da questo fatto si e' fatto risentire ma io non gli ho risposto...
ho fatto bene forse a distruggere questa catena,perke' solo cosi potra' rendersi conto di quello ke ha perso...in qualke modo se io fossi sempre stata li, pronta ogni volta a riaccoglierlo a braccia aperte lui in qualke modo si sarebbe sempre e per sempre sentito autorizzato a mollarmi al minimo problema e poi riprendermi quando si sentiva pronto.
non va bene,lui deve capire ke le persone non sono dei giocattoli e ke anke se ha dei problemi ha ferito profondamente la mia autostima e la mia felicita', mi ha trattato come una pezza da piedi e certe cose non si possono dimenticare...
per questo questa volta ho deciso di non rispondergli piu...io spero con tutto il cuore ke combatta per riprendermi, che mi dimostri davvero se prova qualcosa per me,,se invece mollera' la presa in qualke modo sara' meglio cosi, perke' almeno per una volta ne saro' uscita a testa alta e voleva comunque dire ke tanto lui non aveva intenzioni serie...io lho perdonato fin troppo e lui lo sa...se davvero mi rivuole,non si fermera' alla mia non risposta ai suoi messaggi.
dafne du is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it