Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 27-04-2008, 11.08.56   #11
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: Perchè i DONNAIOLI hanno generalmente molto successo con le donne.....

Citazione:
Originalmente inviato da marcoriccardi1980
il fatto che una persona durante l'infanzia o l'adolescenza abbia avuto delle brutte esperienze o dei traumi affettivi, oppure abbia dovuto sempre lottare e sgomitare per avere la considerazione altrui, non lo autorizza da adulto a seminare dolore, rabbia e distruzione al fine di soddisfare il suo ego deviato.

Queste persone andrebbero presi a calci nel sedere ogni volta che aprono bocca per i loro loschi scopi, e non idolatrate.



Non vorrei sembrare la santa protettrice dei donnaioli.... però - per amor di cronaca - mi sembra che esistano moltissimi "donnaioli" che non hanno accumulato e non sentono di dover "vendicare" nessunissimo trauma infantile.... (tanto quanto esistono donne "mangiatrici di uomini" che ugualmente non hanno assolutamente nulla da "giustiziare").

Quanti "donnaioli" si ritrovano (fornito dalla natura) un kit di prerogative che "piace a tutte" ?
A volte lo scoprono già nell'adolescenza, e anche questo può contribuire a formare un "donnaiolo" : la facilità di approccio, la matemacità del riscontro, possono tranquillamente e senza alcuna particolare malvagità indurre a "godersi" un caleidoscopico turn-over di partners (pressochè esclusivamente sessuali) perchè il facile successo neanche permette di far maturare in loro un qualche sentito bisogno di "unione profonda con l'altro".
E magari, semplicemente compiaciuti della loro buona sorte e da questa invogliati a moltiplicare la piacevole esprienza dell'esser desiderati... proprio nel moltiplicarla s'allonatanano ancor più dal sentire "desiderabile" un'unione profonda! Ossia: vedere che le solite quattro mosse strategiche (buttate là con molta superficialità) producono invariabilmente gli stessi deliri passionali ... effettivamente deve far sembrare parecchio ridicolo ogni coinvolgimento ulteriore. E, infatti, c'è per ogni "donnaiolo" la donna che "lo cambia".... ma normalmente è quella che gli scombussola vari secoli di certezze ormai anche noiose e gli rinnova la visione di tutto cominciando da se stesso (con di lui profonda gratitudine , di solito!).

Onestamente : non è che io abbia incondizionata simpatia per i donnaioli; piuttosto mi riconosco una certa sentita antipatia per le "vittime" che si piangono tali. Vale per le vittime dei donnaioli, ed ugualmente vale per le vittime delle "mangiatrici di uomini" : loro (donnaioli e mangiatrici) non fanno mistero d'essser seduti ad un tavolo da gioco la cui posta è ambiziosa e non "per tutti" (anzi, tanto poco è un mistero.... che "tirano" per questo!) .... e.... allora? Ammirevole lo spregio del pericolo di sedersi a giocare allo stesso tavolo e magari senza il necessario per coprire la posta. Ma quando ci si rialza spennati e con debiti.... di chi è l'errore di valutazione? E' proprio giustificato il vittimismo?
donella is offline  
Vecchio 27-04-2008, 14.16.29   #12
senzanome
Ospite abituale
 
L'avatar di senzanome
 
Data registrazione: 17-04-2006
Messaggi: 163
Riferimento: Perchè i DONNAIOLI hanno generalmente molto successo con le donne.....

Citazione:
Originalmente inviato da senzanome
Non so rispondere ma aggiungo qualche altra domanda.

Perché esistono (sempre che esistano) i "delinquenti dei sentimenti" e soprattutto come ci sono diventati?
Come diventa una persona egoista e ambigua?
Come si fa a diventare una persona che semina solo dolore e rabbia?
E, soprattutto, esistono persone che sono solo questo?

io credo che solo nella comprensione delle cause, delle motivazioni, del contesto, di tutto, si possa comprendere qualcosa dei fenomeni che ci circondano. E questo riguarda sia gli uomini sia le donne.
Perché un uomo diventa così? Perché una donna diventa così?
Comprendere non significa giustificare.
Altrimenti è inutile parlare di niente. Altrimenti ci si sfoga e basta per qualcosa che non ci piace. E sotto sotto ci vedrei pure un po' di invidia.
Chi ha successo con le donne chi no. E poi bisognerebbe parlare di che tipo di successo.
Comprendere, invece, aiuta a comprendere anche se stessi, la propria diversità ed ad esserne contenti.
Era questo il senso del mio intervento.
senzanome is offline  
Vecchio 27-04-2008, 15.26.49   #13
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
Riferimento: Perchè i DONNAIOLI hanno generalmente molto successo con le donne.....

Citazione:
Originalmente inviato da marcoriccardi1980
........nonostante siano così inaffidabili?

Perchè moltissime donne hanno simpatia per questi "delinquenti dei sentimenti"?

Perchè moltissime donne cascano nella rete di questi soggetti nonostante siano famosi per il loro egoismo e la loro ambiguità?

Perchè moltissime donne anzichè isolarli gli corrono dietro?

perchè moltissime donne diventano complici di questi soggetti che sanno solo seminare dolore e rabbia?



qualcuna sa rispondere?






probabilmente sara' il motivo fondante per cui la specie umana (di cui la donna e' appunto selettrice) rimanga ai livelli piu infimi di sempre e da sempre..
acquario69 is offline  
Vecchio 28-04-2008, 09.14.53   #14
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: Perchè i DONNAIOLI hanno generalmente molto successo con le donne.....

Citazione:
Originalmente inviato da marcoriccardi1980


Perchè moltissime donne anzichè isolarli gli corrono dietro?


Perchè le donne nutrono fra loro una invidia, una perfidia ed una gelosia di origine ancestrale.
Spesse volte quindi non interessa l’uomo e le sue qualità ma il numero di donne da eliminare che gli ronzano attorno.

Se le guerre fossero combattute solo da soldatesse ed in palio ci fosse l’uomo di cui sopra, esse avrebbero già provveduto ad estinguere la razza umana.

maxim is offline  
Vecchio 28-04-2008, 14.13.11   #15
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: Perchè i DONNAIOLI hanno generalmente molto successo con le donne.....

E' simpatica questa discussione... soprattutto se si leggono anche le altre compresenti!

Sono attive non si sa più quante discussioni che vedono la frangia attivista della "questione maschile" ... menarla giù alla "ndo cojo cojo" contro l'unico nemico "donna".

Per il momento sembrava averne fatto le spese un solo tipo di uomo: quello che - sfoggiando di voler dialogare alla pari con il gentil sesso riconscendone alcuni valori - veniva tacciao di lecchinaggio/piaggeria/vassallaggio... quando non di effeminatezza.

Poi si arriva qui.... e si scopre che .... mentre le ritenute potenziali vittime (le donne) del "donnaiolo" sono tutt'altro che acide e assolutamente disponibili a considerare la non malvagità di costui...... il 3d è aperto da un uomo che non fa mistero di odiare il donnaiolo.... e pronti gli si accodano (con argomentazioni suppletive) ... particamente tutti gli altri uomini intevenuti!!!!

Sembrerebbe (spero di aver capito male) che molti uomini lapiderebbero il donnaiolo (cioè l'UOMO che con le donne ha SUCCESSO! immeritato quanto vi può parere, ma indiscutibilmente SUCCESSO) ... ben più duramente ed esizialmente di quanto lo farebbero molte donne (quanto meno interessate a comprendere più che ad afferrare sassi da potergli scagliare contro).

So che la sintesi è su materiale più che esiguo.... però (leggere per credere) è praticamente tutto quello disponibile QUI e ORA.

Se dovessi riassumerlo con parole mie.... finora sarei arrivata a questa conclusione: gli uomini (qui e ora) sembrano molto compatti fin quando si tratta di scrivere gli striscioni per la "curva uomini".... a patto che nessuno ceda a lusinghe della curva donne (quella che non c'è, ma che per disputare il derby bisogna pur sognarsela).
La curva - PERò - si scompatta miseramente , e la sassasiola prevista per la "curva donne" prontamente è dirotatta verso componenti della stessa "curva uomini".... OGNI volta che un uomo riscuote un qualche successo presso donne: Insomma: se riscuote successo perchè è gentile... si dirà che è paggio effeminato; se riscuote successo perchè è sprezzante.... si dirà che è un "delinquente".....

Ma fosse che il problema (per gli uomini di qui ed ora) ... più che essere quello della donna.... è proprio quello degli uomini che hanno successo (NON IMPORTA COME)????

Mi sembra pertinente, visto che si diceva che l'invidia è donna....
donella is offline  
Vecchio 28-04-2008, 14.42.35   #16
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
Riferimento: Perchè i DONNAIOLI hanno generalmente molto successo con le donne.....

Citazione:
Originalmente inviato da donella
E' simpatica questa discussione... soprattutto se si leggono anche le altre compresenti!

Sono attive non si sa più quante discussioni che vedono la frangia attivista della "questione maschile" ... menarla giù alla "ndo cojo cojo" contro l'unico nemico "donna".

Per il momento sembrava averne fatto le spese un solo tipo di uomo: quello che - sfoggiando di voler dialogare alla pari con il gentil sesso riconscendone alcuni valori - veniva tacciao di lecchinaggio/piaggeria/vassallaggio... quando non di effeminatezza.

Poi si arriva qui.... e si scopre che .... mentre le ritenute potenziali vittime (le donne) del "donnaiolo" sono tutt'altro che acide e assolutamente disponibili a considerare la non malvagità di costui...... il 3d è aperto da un uomo che non fa mistero di odiare il donnaiolo.... e pronti gli si accodano (con argomentazioni suppletive) ... particamente tutti gli altri uomini intevenuti!!!!

Sembrerebbe (spero di aver capito male) che molti uomini lapiderebbero il donnaiolo (cioè l'UOMO che con le donne ha SUCCESSO! immeritato quanto vi può parere, ma indiscutibilmente SUCCESSO) ... ben più duramente ed esizialmente di quanto lo farebbero molte donne (quanto meno interessate a comprendere più che ad afferrare sassi da potergli scagliare contro).

So che la sintesi è su materiale più che esiguo.... però (leggere per credere) è praticamente tutto quello disponibile QUI e ORA.

Se dovessi riassumerlo con parole mie.... finora sarei arrivata a questa conclusione: gli uomini (qui e ora) sembrano molto compatti fin quando si tratta di scrivere gli striscioni per la "curva uomini".... a patto che nessuno ceda a lusinghe della curva donne (quella che non c'è, ma che per disputare il derby bisogna pur sognarsela).
La curva - PERò - si scompatta miseramente , e la sassasiola prevista per la "curva donne" prontamente è dirotatta verso componenti della stessa "curva uomini".... OGNI volta che un uomo riscuote un qualche successo presso donne: Insomma: se riscuote successo perchè è gentile... si dirà che è paggio effeminato; se riscuote successo perchè è sprezzante.... si dirà che è un "delinquente".....

Ma fosse che il problema (per gli uomini di qui ed ora) ... più che essere quello della donna.... è proprio quello degli uomini che hanno successo (NON IMPORTA COME)????

Mi sembra pertinente, visto che si diceva che l'invidia è donna....

..perche tutti questi giri di parole per arrivare a un semplice concetto da te pensato,quale l'invidia che sempre tu presumi attraverso gli interventi maschili su questo post?...ma allora secondo il tuo ragionamento la donna sarebbe un trofeo?!..e' cosi che vi considerate?...se e' cosi nessuna invidia,piuttosto pena,sia da una parte,che dall'altra...io allo stadio preferisco vedermi la partita in tribuna!
acquario69 is offline  
Vecchio 28-04-2008, 17.04.54   #17
vagabondo del dharma
a sud di nessun nord
 
Data registrazione: 28-08-2006
Messaggi: 245
Riferimento: Perchè i DONNAIOLI hanno generalmente molto successo con le donne.....

Scavare dietro quella che sembra una tautologia per trovare una risposta non è facile. Riempirò il mio intervento di punti interrogativi, per lasciare al donnaiolo il beneficio del dubbio su tanti passaggi controversi che si possono ravvisare nella sua condotta.

Mi hanno sempre incuriosito questi soggetti, che non ho mai guardato con invidia ma sempre con molta curiosità e interesse, perchè trattavano con estrema padronanza e savoir faire una materia difficile come quella della relazione "amorosa". Curiosità ed interesse che mi deriva dal fatto che io ho sempre vissuto in maniera più complicata le mie relazioni con l'altro sesso pagandone e facendone pagare le conseguenze.

Conoscendoli e parlando con loro, emerge una delle qualità fondamentali del donnaiolo: il porre un limite al coinvolgimento emotivo nelle relazioni in cui entra. Questo potrebbe far sembrare quest'uomo un cinico e un manipolatore, un uomo della peggior specie, ma a guardar dietro il suo successo emerge una realtà incontrovertibile: il donnaiolo capisce a meraviglia la donna.

Sarà quel distacco che riesce ad acquisre rispetto alla vicenda che lo riguarda, sarà la fredda (o realmente appassionata e coinvolta?) applicazione di una tecnica collaudata (la migliore possibile, quella che è stata testata e reiterata positivamente nella realtà), ma il donnaiolo è sempre pronto a venire incontro ai bisogni della persona con cui si relaziona. E' perfetto: quel distacco e quel coinvolgimento controllati (ma sono realmente tali?) ne fanno un amante adorabile, sempre pronto a soddisfare i desideri e le aspettative della donna che sta disponendo della sua momentanea presenza.

Può farlo così bene perchè, non essendo pienamente in ballo dal punto di vista sentimentale e affettivo, riesce ad anteporre (apparentemente?) i bisogni della sua compagna ai suoi. Sembra davvero innamorato e coinvolto: ho assistito a decine di telefonate melense fatte dal donnaiolo e, se mi metto nei panni di una donna, è quanto di meglio ci possa essere dal punto di vista romantico e della galanteria.

Il problema del donnaiolo è il tempo. Mi spiego: tutto quello che fa è momentaneo ed è destinato a finire (e spesso manifestato anticipatamente alla compagna di turno) e quella caducità rende tutto più apprezzabile, vibrante e qualitativo. La donna che sa capire chi ha di fronte se lo gode a pieno ben sapendo quello che potrà succedere. Ed è la cosa migliore.

Il problema è per la donna che non se ne accorge. Io credo non si possa incolpare per questo. Spesso per lei è davvero una tragedia, ma una tragedia sempre a posteriori, quando il "trucco" è svelato. Ma lei, basandosi su quello che ha vissuto, non può rimporverarsi nulla, spesso quell'uomo le ha dato tutto. Solo che poi è arrivata la bastonata.

E' falso, sì, forse lo è, l'unico suo scopo potrebbe sembrare quello di arrivare all' "io-scopo", ma secondo me c'è dell'altro. La cosa eccezionale del donnaiolo è che lui riesce ad essere credibile perchè mentre vive la sua storia sa di non essere falso, sa che è autentico quello che sta vivendo, perchè quello è il metro della sua autenticità. Lui regala ad una donna veramente il massimo nel periodo in cui sta insieme a lei. Ho visto donnaioli mostrarsi gelosi (paraddosale) in un modo adorabile. Noi maschi normali, quando diventiamo gelosi, siamo intrattabili. Lei crede in quello che vede e non potrebbe fare altrimenti. La colpa, se di colpa si può parlare, è del gioco perverso del donnaiolo che non può far altro che seguire una sua inclinazione naturale e un'esigenza contabile che gli impone di non doversi fermare. Spesso si fermano con una, ma continuano a coltivare il molteplice.


Dal punto di vista della donna:

Lei non vede differenza tra il maschio normale e il donnaiolo, lei si innamora veramente (almeno crede di innamorarsi) credendo all'Uno che ha di fronte.

E' il tempo (il dopo), o una prospettiva esterna ed inaccessibile che dicono che lei è Una delle tante per l'Uno. E quanto ti senti Unica (come spesso ti fa sentire il donnaiolo) è difficile accorgersi del trucco.


Il meccanismo, come giustamente diceva Karenina, potrebbe riguardare allo stesso modo anche la donna "maschiaiola". Anche se la donna che ha successo (avvertito dai più - forse anche da lei stessa? - come un insuccesso) con gli uomini a livello relazionale (e non meramente sessuale visto che non ci vuole poi molto) è assai meno consapevole di "fare danni" ai malcapitati: essa appare sempre molto coinvolta. La dinamica sembra più sbilanciata sul tipo (quasi sempre lo stesso) di maschi che attira nella sua "rete" e con cui sembra rievocare proprie ferite. La differenza sostanziale è che la donna sembra più sofferente e meno conscia della "catena di delitti" (si noti la caratterizzazione negativa dei misfatti femminili, chiedo venia: sono di parte) che si lascia alle spalle. Il donnaiolo appare più consapevolmente propenso a contabilizzare le sue vittime.
vagabondo del dharma is offline  
Vecchio 28-04-2008, 19.13.05   #18
marcoriccardi1980
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-12-2004
Messaggi: 199
Riferimento: Perchè i DONNAIOLI hanno generalmente molto successo con le donne.....

Non ha senso questa cosa, mi riferisco alle giustificazioni femminili sul soggetto: un donnaiolo è un delinquente, una locusta, non crea niente, semina solo dolore e distruzione, se ne sbatte dei sentimenti, lui tratta le donne come delle toilette, anche se a voi fa credere diversamente.

Lo volete capire che ci sa fare e vi fa sentire delle Dee perchè vuole solo sk0parvi al fine innalzare il suo EGO DEVIATO?

lo volete capire che per lui siete solo degli oggetti, siete solo il mezzo attraverso il quale lui innalza la sua autostima?

lo volete capire che è un essere spregevole che se sbatte altamente di voi, per lui siete solo delle povere polle?

lo volete capire che lui fa leva sulla vostra vanità e sulle vostre insicurezze per indurvi a pensare a lui come un benefattore quando invece è solo uno spregevole parassita?

lo volete capire che le favole che lui vi racconta saprebbero raccontarvele tutti gli uomini, tutti! buona parte di noi uomini inorridisce a fregare una donna attraverso i sentimenti...e' una vigliaccata, che voi vi ostinate a giustificare.

lo volete capire che una volta ottenuto quello che cercava vi darà un bel calcio nel didietro, magari sparlando di voi ai suoi amici?

lo volete capire che un soggetto del genere e' la feccia da cui stare alla larga, un truffatore, un sadico, un falso amico, e' un mostro!

ma lo volete capire si o no?

ma come si fa a dare corda ad un soggetto del genere!

non mi fa invidia, mi fate rabbia voi donne che oltre a cascarci lo giustificate pure, e magari qualcuno lo innalza pure ad eroe nazionale!

siete schiave di questi mercanti di emozioni, ed alla fine ci andate sempre a perdere......

ve lo meritate, non c'è che dire.........


marcoriccardi1980 is offline  
Vecchio 28-04-2008, 20.06.17   #19
misterxy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 15-01-2008
Messaggi: 200
Riferimento: Perchè i DONNAIOLI hanno generalmente molto successo con le donne.....

Citazione:
Originalmente inviato da marcoriccardi1980
Non ha senso questa cosa, mi riferisco alle giustificazioni femminili sul soggetto: un donnaiolo è un delinquente, una locusta, non crea niente, semina solo dolore e distruzione, se ne sbatte dei sentimenti, lui tratta le donne come delle toilette, anche se a voi fa credere diversamente.

Lo volete capire che ci sa fare e vi fa sentire delle Dee perchè vuole solo sk0parvi al fine innalzare il suo EGO DEVIATO?

lo volete capire che per lui siete solo degli oggetti, siete solo il mezzo attraverso il quale lui innalza la sua autostima?

lo volete capire che è un essere spregevole che se sbatte altamente di voi, per lui siete solo delle povere polle?

lo volete capire che lui fa leva sulla vostra vanità e sulle vostre insicurezze per indurvi a pensare a lui come un benefattore quando invece è solo uno spregevole parassita?

lo volete capire che le favole che lui vi racconta saprebbero raccontarvele tutti gli uomini, tutti! buona parte di noi uomini inorridisce a fregare una donna attraverso i sentimenti...e' una vigliaccata, che voi vi ostinate a giustificare.

lo volete capire che una volta ottenuto quello che cercava vi darà un bel calcio nel didietro, magari sparlando di voi ai suoi amici?

lo volete capire che un soggetto del genere e' la feccia da cui stare alla larga, un truffatore, un sadico, un falso amico, e' un mostro!

ma lo volete capire si o no?

ma come si fa a dare corda ad un soggetto del genere!

non mi fa invidia, mi fate rabbia voi donne che oltre a cascarci lo giustificate pure, e magari qualcuno lo innalza pure ad eroe nazionale!

siete schiave di questi mercanti di emozioni, ed alla fine ci andate sempre a perdere......

ve lo meritate, non c'è che dire.........


Domanda: ma perché non ti arrabbi nello stesso modo nei confronti di tutte quelle donne che speculano sugli ormoni maschili? Oppure anche tu sei convinto che le femmine siano sempre vittime e mai carnefici? Guarda che oggi, anno 2008 in Italia, ad essere più frequentemente vittime dell'altro sesso, sono gli uomini, non le donne...
misterxy is offline  
Vecchio 28-04-2008, 23.55.44   #20
ammoniaca
Nuovo ospite
 
L'avatar di ammoniaca
 
Data registrazione: 28-04-2008
Messaggi: 2
Smile Riferimento: Perchè i DONNAIOLI hanno generalmente molto successo con le donne.....

[quote=marcoriccardi1980]........nonostante siano così inaffidabili?

L'istinto di una donna percepisce un uomo 'cacciatore' al contrario che inaffidabile ma di sicuro capace di generare , così come gli uomini vedono nella bellezza di una donna il soggetto della loro caccia..certo il pensiero dovrebbe filtrare e deviare l'istinto, ma spesso sembra che attrazione e affezione siano totalmente scollegate dalla ragione... così , ci si casca, e basta.. quasi coscienti di questo attraente baratro.. e si persevera pure ! Di fatto non c'è una risposta logica.. Forse già avere coscienza di queste meccaniche, per una donna ,ma anche per un uomo , vuol dire poter riuscire ad evitare il danno..
Saluti da una Passeggera
ammoniaca is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it