Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 18-09-2014, 09.13.41   #11
laryn
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 14-07-2014
Messaggi: 134
Riferimento: Differenti attrazioni

Citazione:
Originalmente inviato da nikelise
e l'attrazione che viene dal potere ? Un uomo o una donna potente , affermato/a sicuro/a di se' è' anche attraente ? Se si perché ?

Quello che dici è la dimostrazione che l'attrazione si fonda su un'infinità di interessi che si riscontrano nell'altro.
L'essere umano già dalla nascita si orienta egoisticamente. Vuole la pappa e se non la ottiene strilla. Vuole il giocattolo del suo coetaneo e se non lo ottine glielo strappa violentemente oppure urla e batti i pugni o fa pressioni sulla madre per ottenerlo.
L'egoismo, che è virtù fondamentale per gli esseri umani, è ciò che serve indispensabilmente alla loro sopravvivenza. L'altruismo puro è la resa dell'essere umano, il suo annichilimento, a meno che l'altruismo - che è ciò che normalmente avviene - non è anch'esso una forma occultamente velata di egoismo... "ti dò pane perchè hai farina".
L'egoismo altro non è che esercizio del potere sull'altro.
Da quando nasce l'essere umano fa di tutto per sottomettere gli altri al suo volere e per esercitare poi su di loro il potere.
Penso che proprio la voglia di potere stia alla base di ogni tipo di attrazione.
Si dice che anche le fanciulle desiderano dominare il mondo, ma si rendono conto che i maschi sono più dotati e violenti al fine di conquistarlo.
Ecco che allora la fanciulla ricorre ad una vecchia strategia: conquista il mondo indirettamente, conquistando (attraendo a se) e dominando il principe che ha conquistato il mondo, così dominandolo.
Il maschio, per contro, usa il suo potere (fascino, ricchezza, posizione sociale, prestanza fisica etc) per conquistare la fanciulla utile a dar corpo e appagamento ai suoi desideri,
laryn is offline  
Vecchio 19-09-2014, 02.35.05   #12
vanina
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 22-04-2014
Messaggi: 268
Riferimento: Differenti attrazioni

Citazione:
Originalmente inviato da altamarea
Fra i diversi tipi di attrazione ne usiamo due per la scelta del/la partner: l’attrazione estetica e l’attrazione sessuale, ma spesso le due distinzioni le facciamo confluire nell’onnicomprensiva frase “attrazione fisica”, che non è collegata con la bellezza ma induce soltanto ad avvicinarsi ad un’altra persona per soddisfare il proprio piacere tattile tramite il contatto: i baci, le carezze, gli abbracci, le coccole.

L’attrazione estetica fa valutare soltanto la silhouette, il profilo del volto o il contorno del corpo di una persona. Se considerata bella viene guardata, ammirata come un oggetto artistico, senza coinvolgimento della libido.

Invece l’attrazione sessuale è motivata dall’immaginario erotico che induce l’individuo a pensare al coito con la persona desiderata.

..................

Siete d’accordo con i contenuti di tali distinzioni ?


Sono più d'accordo sulla distinzione tra attrazione estetica e attrazione sessuale, e per nulla d'accordo sul fatto che possano confluire nell'omnicomprensiva "attrazione fisica".

Vedo l'attrazione estetica come fattore condizionante di qualunque relazione, non solo con le persone ma anche con le cose, e del tutto a prescindere da una progettualità che possa dirsi "sessuale" in senso stretto.
Ciascuno di noi gode della vicinanza-visione-possesso di quel che trova esteticamente attraente, e non avrei dubbi che ciò abbia ruolo anche nella selezione delle relazioni amicali.
Ben altro è individuare i parametri che determinano l'attrazione estetica: nessuno potrebbe scommettere su quanti, tra X persone scelte a caso, potendo scegliere tra una tela del Canaletto e una gondola souvenir in plastica nero o oro ...potrebbero essere molto più appagati portando a casa la gondola in plastica piuttosto che il Canaletto, ma non vi sarebbe dubbio che costoro avrebbero soddisfatto la propria attrazione estetica.
In ogni caso la vedo come del tutto indipendente rispetto all'attrazione sessuale, e persino in sempre possibile parallelo (o persino conflitto) rispetto a questa.

E vedo l'attrazione sessuale (qui mi ripeto rispetto ad altri 3ds ) come il mistero più misterioso che c'è, ma in cui mi sentirei piuttosto sicura di poter dire che l'attrazione estetica non abbia più valore che quello (peraltro prettamente eventuale) di mera causa occasionale / pretesto e invito all'avvicinamento, ma...non di più (secondo me) . E credo che i fattori endogeni menzionati dalla Graziottin (infiniti e variegatissimi e soggettivissimi, come sottolineato da Altri prima di me) siano così determinanti da ..persino!...condurre a rinnegare addirittura quegli stessi nostri (e a loro volta soggettivi) criteri di attrazione estetica che pure governano tante scelte (NON sessuali, appunto) della nostra vita quotidiana.
vanina is offline  
Vecchio 19-09-2014, 16.35.56   #13
altamarea
Ospite abituale
 
Data registrazione: 10-02-2008
Messaggi: 90
Riferimento: Differenti attrazioni

Ciao Vanina, sono contento del tuo contributo al femminile.

Vanina ha scritto:
Citazione:
Sono più d'accordo sulla distinzione tra attrazione estetica e attrazione sessuale, e per nulla d'accordo sul fatto che possano confluire nell'omnicomprensiva "attrazione fisica".
Eppure quasi tutte le persone usano la frase “attrazione fisica”, forse perché evoca meno la sessualità e di più l’estetica corporea.

Citazione:
Vedo l'attrazione estetica come fattore condizionante di qualunque relazione, non solo con le persone ma anche con le cose, e del tutto a prescindere da una progettualità che possa dirsi "sessuale" in senso stretto.
Per creare una relazione d’amicizia non è necessaria né condizionante l’estetica ma sono importanti le affinità.

Citazione:
Ben altro è individuare i parametri che determinano l'attrazione estetica
Si è difficile, forse impossibile, perché, come ho già scritto, per la bellezza non ci sono canoni di riferimento né regole universali che stabiliscono quali elementi considerare per esprimere con competenza il proprio giudizio estetico, non ha criteri oggettivi riconosciuti validi da tutti. Siamo influenzati dal nostro gusto estetico.

Il filosofo Immanuel Kant inizia la “Critica del giudizio” con un paragrafo titolato “Il giudizio di gusto è estetico”. Il gusto è un giudizio estetico che attiva e mette in relazione i cinque sensi, ma anche la percezione, l’immaginazione e la valutazione della bellezza.

Kant dice che il bello non è una qualità dell’oggetto ma dipende dalla mente del soggetto, dalle sue proiezioni. Per questo filosofo il giudizio estetico è la facoltà intellettuale di giudicare il bello, e l’individuale gusto estetico è il criterio su cui si basa il giudizio estetico. Perciò non bisogna confondere la bellezza con il gusto estetico.

Citazione:
In ogni caso (l’attrazione estetica ?) la vedo come del tutto indipendente rispetto all'attrazione sessuale, e persino in sempre possibile parallelo (o persino conflitto) rispetto a questa.

Interessante questa tua osservazione. In merito un amico virtuale mi ha scritto per dirmi che con l’avanzare dell’età sta diventando un contemplativo, un ammiratore della bellezza collegata all’attrazione estetica; ormai si considera un esteta, distaccato dall’immaginario erotico, dalle fantasie sessuali. Quindi si può affermare che l’attrazione estetica è altra cosa dall’attrazione sessuale, però sono d’accordo con te e gli altri interlocutori nel considerare la bellezza (giudicata secondo il proprio gusto estetico) spesso determinante per suscitare l’immaginario erotico.

Comunque basta poco agli uomini e alle donne per far galoppare le fantasie sessuali, anche se la persona ammirata non la considerano bella ma tutto sommato accettabile.
altamarea is offline  
Vecchio 20-09-2014, 13.56.43   #14
vanina
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 22-04-2014
Messaggi: 268
Riferimento: Differenti attrazioni

Citazione:
Originalmente inviato da altamarea
Per creare una relazione d’amicizia non è necessaria né condizionante l’estetica ma sono importanti le affinità.
Senza dubbio.
Ma non c'è dubbio neanche sul fatto che sia più facile trovare affinità in ciò che avviciniamo perchè ci attrae, piuttosto che in ciò che tendiamo ad allontanare perchè non ci attrae.


Citazione:
Originalmente inviato da altamarea
un amico virtuale mi ha scritto per dirmi che con l’avanzare dell’età sta diventando un contemplativo, un ammiratore della bellezza collegata all’attrazione estetica; ormai si considera un esteta, distaccato dall’immaginario erotico, dalle fantasie sessuali. Quindi si può affermare che l’attrazione estetica è altra cosa dall’attrazione sessuale, però sono d’accordo con te e gli altri interlocutori nel considerare la bellezza (giudicata secondo il proprio gusto estetico) spesso determinante per suscitare l’immaginario erotico.

Sì, concordo. Questa testimonianza avallerebbe l'ipotesi del sostanziale parallelismo tra attrazione estetica ed attrazione sessuale.
Non mi riconosco, invece, nell'aver affermato che l'attrazione estetica sia determinante per suscitare l'immaginario erotico.
Io penso che l'attrazione estetica sia soltanto un possibile (e non necessario) "aperitivo" dell'attrazione sessuale, la quale potrebbe restare (resta) liberissima di vivere anche per vie che molto spesso (ad esempio) viaggiano trionfanti rispetto ad ogni pensabile attrazione estetica.
E non occorre pensare a parafilìe (la necrofilìa, per tutte) , ma basta riflettere su quanti (giusto per dirne una) provano d'ufficio autentica attrazione sessuale verso determinate fisicità (i super-obesi, ad esempio) della cui ...non valenza estetica sono i primi ad essere consapevoli...

Certamente nel loro quotidiano anche queste persone si circondano di cose che le attraggono a stregua della loro estetica.
MA ...sessualmente ...scelgono persone e cose DI CUI CONOSCONO E CONDIVIDONO COL MONDO INTERO la NON desiderabilità estetica...eppure...anche quello è Desiderio (e spesso dei più irriducibili) .

E' per questo che considero il desiderio sessuale come il più assolutamente insondabile dei Misteri individuali, perche' si alimenta di qualche miliardata di fattori per ciascuno di noi , e tutti diversi dall'uno all'altro di noi....

La valutazione del senso estetico è una risata, in confronto.
Ci puoi giurare che chi ha scelto la gondola di plastica nera e oro rispetto al Canaletto ...sceglierà un abito di Roberto Cavalli piuttosto che quello di uno stilista giapponese, se chiamato a scegliere tra questi..........

Ma l'attrazione sessuale (per me) è tutta un'altra storia.
Nella quale non sarà difficile trovare l'intellettuale che sceglie Canaletto e poi lo stilista giapponese e che è idolatrato da fascinosissime donne...ma poi... è sessualmente attratto...anche dall'orrido e PERCHE' è orrido...
vanina is offline  
Vecchio 20-09-2014, 17.31.19   #15
altamarea
Ospite abituale
 
Data registrazione: 10-02-2008
Messaggi: 90
Riferimento: Differenti attrazioni

E’ difficile trovare un/a partner che abbia tutte le qualità desiderate, perciò spesso ci si accontenta di quel/la che capita, specie se non si ha la possibilità di scelta.

Chi è svantaggiato in fatto di bellezza, status sociale od economico di solito si accontenta: sorvola sull'attrazione sia estetica sia sessuale e dà importanza all'affettività, alla stima, fa attenzione alla personalità del/la possibile partner, se c'è la somiglianza o la complementarietà dei tratti caratteriali, la simile posizione socioeconomica, i medesimi interessi culturali, la socievolezza.

Col passar degli anni, però, l’accontentarsi può essere pericoloso perché può indurre uno dei partner all’insoddisfazione per l'aspetto fisico del compagno o della compagna e guardare "altrove". Se si aggiunge anche la frustrazione derivante da deludenti rapporti sessuali l’infedeltà è quasi certa.

Può capitare di essere simile al mitico Paride nella scelta tra due donne, una considerata bella e l’altra seducente. Una delle due corrisponde al proprio gusto estetico, l’altra, invece, suscita il desiderio sessuale. Che fare ? La tirannia della scelta crea insicurezza. Si teme di sbagliare, di avere poi il rimpianto per l’occasione perduta con la ragazza non scelta.
altamarea is offline  
Vecchio 21-09-2014, 00.12.37   #16
vanina
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 22-04-2014
Messaggi: 268
Riferimento: Differenti attrazioni

Citazione:
Originalmente inviato da altamarea

Può capitare di essere simile al mitico Paride nella scelta tra due donne, una considerata bella e l’altra seducente. Una delle due corrisponde al proprio gusto estetico, l’altra, invece, suscita il desiderio sessuale. Che fare ? La tirannia della scelta crea insicurezza. Si teme di sbagliare, di avere poi il rimpianto per l’occasione perduta con la ragazza non scelta.

Secondo me questo dubbio può averlo soltanto chi non è mai stato affetto da quella sublime follìa che è l'innamoramento.
L'innamorato non potrà mai vivere questi dubbi: l'amato bene è Unico, sempre, e assolutamente superiore a chiunque altro.

Poi, nel tempo, si potrà anche "guarire" dalla sublime follìa, ma...sublime resta. E assolutissimamente dirimente.
vanina is offline  
Vecchio 21-09-2014, 20.47.34   #17
laryn
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 14-07-2014
Messaggi: 134
Riferimento: Differenti attrazioni

Citazione:
Originalmente inviato da altamarea
E’ difficile trovare un/a partner che abbia tutte le qualità desiderate, perciò spesso ci si accontenta di quel/la che capita, specie se non si ha la possibilità di scelta.
Accade, ma non è la regola.

Citazione:
Chi è svantaggiato in fatto di bellezza, status sociale od economico di solito si accontenta: sorvola sull'attrazione sia estetica sia sessuale e dà importanza all'affettività, alla stima, fa attenzione alla personalità del/la possibile partner, se c'è la somiglianza o la complementarietà dei tratti caratteriali, la simile posizione socioeconomica, i medesimi interessi culturali, la socievolezza.
Accade, ma non è la regola.

Citazione:
Col passar degli anni, però, l’accontentarsi può essere pericoloso perché può indurre uno dei partner all’insoddisfazione per l'aspetto fisico del compagno o della compagna e guardare "altrove". Se si aggiunge anche la frustrazione derivante da deludenti rapporti sessuali l’infedeltà è quasi certa.
Questo accade spesso e volentieri, ancor prima che per chi si accontenta, anche a chi ha moglie, o marito, coi fiocchi, che più belli non si può.

Citazione:
Si teme di sbagliare, di avere poi il rimpianto per l’occasione perduta con la ragazza non scelta.
E' un problema che può sopravvenire anche dopo una scelta ben fatta e appagante. L'occasione perduta può verificarsi in ogni istante dell'esistenza umana.
Conta, nella coppia, il modo di porsi reciproco e condiviso... e spesso non basta.
Siamo complicati, caro amico.
laryn is offline  
Vecchio 22-09-2014, 14.38.11   #18
vanina
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 22-04-2014
Messaggi: 268
Riferimento: Differenti attrazioni

Citazione:
Originalmente inviato da laryn
Siamo complicati, caro amico.

E già....

Sicuramente più complicati di schemini che, non a caso, lasciano poi spiazzato solo chi credeva che fossero bussole...
vanina is offline  
Vecchio 22-09-2014, 16.14.45   #19
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
Riferimento: Differenti attrazioni

Citazione:
Originalmente inviato da vanina
E già....

Sicuramente più complicati di schemini che, non a caso, lasciano poi spiazzato solo chi credeva che fossero bussole...

Si vanina siamo complicati ..ma se ogni cosa alla fine vale un altra e tutto diventa relativo e si crede che non esistano "regole" stabili e permanenti,allora può solo generarsi confusione sopra confusione
acquario69 is offline  
Vecchio 23-09-2014, 02.58.08   #20
vanina
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 22-04-2014
Messaggi: 268
Riferimento: Differenti attrazioni

Citazione:
Originalmente inviato da acquario69
Si vanina siamo complicati ..ma se ogni cosa alla fine vale un altra e tutto diventa relativo e si crede che non esistano "regole" stabili e permanenti,allora può solo generarsi confusione sopra confusione

E sì, ok, ma non è che le "regole" possiamo inventarcele pur di dare una risposta purchessia (che in realtà non abbiamo affatto).............
vanina is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it