Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 16-09-2014, 14.47.22   #1
altamarea
Ospite abituale
 
Data registrazione: 10-02-2008
Messaggi: 90
Differenti attrazioni

Fra i diversi tipi di attrazione ne usiamo due per la scelta del/la partner: l’attrazione estetica e l’attrazione sessuale, ma spesso le due distinzioni le facciamo confluire nell’onnicomprensiva frase “attrazione fisica”, che non è collegata con la bellezza ma induce soltanto ad avvicinarsi ad un’altra persona per soddisfare il proprio piacere tattile tramite il contatto: i baci, le carezze, gli abbracci, le coccole.

L’attrazione estetica fa valutare soltanto la silhouette, il profilo del volto o il contorno del corpo di una persona. Se considerata bella viene guardata, ammirata come un oggetto artistico, senza coinvolgimento della libido.

Invece l’attrazione sessuale è motivata dall’immaginario erotico che induce l’individuo a pensare al coito con la persona desiderata.

Il desiderio sessuale nasce da fattori biologici, psichici e relazionali. Insieme formano le forze che inducono al comportamento sessuale.

La sessuologa Alessandra Graziottin evidenzia che il desiderio sessuale è attivato da stimoli endogeni ed esogeni.

Tra gli stimoli endogeni ci sono l’immaginario erotico, le fantasie sessuali volontarie e involontarie, i bisogni pulsionali, le emozioni, gli affetti.

Invece gli stimoli esogeni comprendono i segnali consci e subliminali, visivi, tattili, gustativi, uditivi e olfattivi che, veicolati attraverso gli organi di senso, attivano le vie e i centri che coordinano il comportamento sessuale.

Siete d’accordo con i contenuti di tali distinzioni ?

E’ vero che con l’avanzare dell’età rimane il piacere dell’ammirazione estetica e diradano i fattori e gli stimoli dell’attrazione sessuale ? Da cosa dipende ?

Due esempi:
considero l’attrice Monica Bellucci un mix di bellezza corporea e di attrazione sessuale;
l’attrice Laura Morante è una bella donna ma l’attrazione sessuale verso di lei mi perviene dal suo sguardo.

Gli occhi, il modo di guardare hanno potere seducente ? E bastano per suscitare l’immaginario erotico ?
altamarea is offline  
Vecchio 16-09-2014, 16.56.54   #2
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
Riferimento: Differenti attrazioni

Citazione:
Originalmente inviato da altamarea
Fra i diversi tipi di attrazione ne usiamo due per la scelta del/la partner: l’attrazione estetica e l’attrazione sessuale, ma spesso le due distinzioni le facciamo confluire nell’onnicomprensiva frase “attrazione fisica”, che non è collegata con la bellezza ma induce soltanto ad avvicinarsi ad un’altra persona per soddisfare il proprio piacere tattile tramite il contatto: i baci, le carezze, gli abbracci, le coccole.

L’attrazione estetica fa valutare soltanto la silhouette, il profilo del volto o il contorno del corpo di una persona. Se considerata bella viene guardata, ammirata come un oggetto artistico, senza coinvolgimento della libido.

Invece l’attrazione sessuale è motivata dall’immaginario erotico che induce l’individuo a pensare al coito con la persona desiderata.

Il desiderio sessuale nasce da fattori biologici, psichici e relazionali. Insieme formano le forze che inducono al comportamento sessuale.

La sessuologa Alessandra Graziottin evidenzia che il desiderio sessuale è attivato da stimoli endogeni ed esogeni.

Tra gli stimoli endogeni ci sono l’immaginario erotico, le fantasie sessuali volontarie e involontarie, i bisogni pulsionali, le emozioni, gli affetti.

Invece gli stimoli esogeni comprendono i segnali consci e subliminali, visivi, tattili, gustativi, uditivi e olfattivi che, veicolati attraverso gli organi di senso, attivano le vie e i centri che coordinano il comportamento sessuale.

Siete d’accordo con i contenuti di tali distinzioni ?

E’ vero che con l’avanzare dell’età rimane il piacere dell’ammirazione estetica e diradano i fattori e gli stimoli dell’attrazione sessuale ? Da cosa dipende ?

Due esempi:
considero l’attrice Monica Bellucci un mix di bellezza corporea e di attrazione sessuale;
l’attrice Laura Morante è una bella donna ma l’attrazione sessuale verso di lei mi perviene dal suo sguardo.

Gli occhi, il modo di guardare hanno potere seducente ? E bastano per suscitare l’immaginario erotico ?


di getto,mi vengono un paio di cose da dire sull'argomento;

quello dell'attrazione credo comporti moltissimi fattori,pero personalmente non sarei così categorico da stabilire delle "regole fisse"
mi viene in mente che i canoni della bellezza o i motivi di attrazione cambiano anche a seconda delle epoche storiche,pure in base ai suoi "valori"
basta pensare che fino a non molti anni fa (anni 50) la donna ritenuta come modello di attrazione (sessuale e non) era quella con molte più curve di ora,sopratutto i fianchi..
può darsi che in questo modo oltre a venir più o meno inconsciamente considerata "fertile" era pure un segno di "abbondanza" più strettamente materiale,in un periodo in cui non molti avevano la fortuna di mettere insieme il pranzo con la cena…forse qualcuno qui si potrà pure ricordare quando i nostri nonni o anche bis,li si sentivano fare aprezzamenti del tipo "come sei bello grasso" ma per loro non era affatto una frase di disprezzo,ma un vero e proprio complimento!…questo per dire come si possono ribaltare le concezioni delle cose.

oppure in altre culture diverse dalle nostre (almeno prima,visto che ora mi verrebbero dei dubbi a pensare che esistano ancora delle "diversità") ad esempio gli antichi romani non tenevano molto in considerazione il seno delle donne,bensì il sedere piuttosto prominente…almeno così mi ricordo di aver letto da qualche parte e in effetti nelle sculture dell'epoca questo credo si può riscontrare.


e inoltre secondo me quello che e' subentrato e che ha inciso molto sul modo di sentirci attratti e' la moda!..forse in qualche misura e' sempre esistita,pero credo che oggi rivesta solo una funzione "esteriore",scollegata da tutte le altri componenti,che avevano una loro funzione ben precisa,credo..
e difatti oggi (almeno in generale) che modelli abbiamo?! (quali valori?) ci sono le anoressiche…ma secondo me non solo dal punto di vista fisico ma anche mentale! ..un modello svuotato di tutto,esattamente come impone (la moda) il consumismo..bulimico


Citazione:
Gli occhi, il modo di guardare hanno potere seducente ? E bastano per suscitare l’immaginario erotico ?

per quello che mi riguarda…direi di si,definitivamente.
..ma anche un modo di camminare,di muoversi,di guardare appunto..qualcosa di molto personale,che trovo molto ma molto più attraente che non una bambola,bella si ma "finta"
acquario69 is offline  
Vecchio 17-09-2014, 11.08.24   #3
laryn
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 14-07-2014
Messaggi: 134
Riferimento: Differenti attrazioni

Noi essere umani siamo soliti catalogare, classificare.
Questo può accadere con le bollette dell'Enel, con i contratti di lavoro... non può accadere con le astrazioni.
L'attrazione è un'astrazione, incatalogabile.
E' come il sapore dei piatti. Ad alcuni piace ad altri no.
Ci sono piatti che vanno per la maggiore, altri che acquistano simpatia con il passar del tempo.
A me, ad esempio, non piacciono le patate, ma, se ben cotte, se di una certa qualità, possono piacermi.
Ho sempre odiato il cavolfiore, in qualunque modo cotto, così come i fagiolini... da qualche tempo comincio a farci amicizia.
Accade la stessa cosa per l'attrazione.
Ho trascorso periodi in cui mi piacevano le bionde, periodi in cui sentivo attrazione per le rosse, poi per le more... ci sono stati periodi in cui mi piacevole le longilinee, persino un periodo in cui mi piacevano molto quelle belle grasse e arrotondate, poi quelle bassine.
L'attrazione non aderisce a norme, a periodi storici, a mode.
E' sempre personalissima ed è un forma di giudizio estetico, come quando un quadro ci piace e un altro no, come a chi piace Picasso e a chi quadri che rappresentano panorami reali, ad altri allegorici, ad altri ancora quelli astratti.
Ho visto mingherlini bassi e brutti che hanno sposato bellissime donne alte e donne piccole e insignificanti (sempre per me) che hanno contratto matrimoni con uomini bellissimi in prestanza fisica e laboriosi. Ho visto donne belle a cui dichiaratamente piacciono gli *******.
Si trova di tutto e di più.
Come possiamo pretendere di segnalare, o addirittura classificare, ciò davvero attrae e perchè?
laryn is offline  
Vecchio 17-09-2014, 15.21.03   #4
altamarea
Ospite abituale
 
Data registrazione: 10-02-2008
Messaggi: 90
Riferimento: Differenti attrazioni

Grazie Acquario per la tua collaborazione.

Citazione:
quello dell'attrazione credo comporti moltissimi fattori,pero personalmente non sarei così categorico da stabilire delle "regole fisse"
Sono d’accordo con te che l’attrazione è complessa. Ma condividi la sua suddivisione in almeno tre categorie (attrazione estetica, attrazione sessuale ed attrazione fisica) ?

Ho indicato lo sguardo come uno degli elementi dell’attrazione sessuale, ma so che non basta. Se mi limito al viso, come escludere le labbra ? Ed altri particolari della massa corporea non sono trascurabili.

Per quanto detto, credo che l’intera fisicità o particolari della persona attraente siano determinanti per stimolare l’attrazione sessuale, anche se gli studiosi schematizzano come compartimenti stagni.

Grazie anche a te Laryn per il tuo apporto.

Citazione:
L'attrazione è un'astrazione, incatalogabile.
Si, hai ragione, l’attrazione è un’astrazione, un soggettivo procedimento intellettivo che seleziona diversi elementi per formulare un giudizio. La soggettività la rende “incatalogabile”.

Citazione:
L'attrazione non aderisce a norme, a periodi storici, a mode.
O. K. Ma sei d’accordo sulla distinzione fra i tre tipi di attrazione ?

Sono sufficienti gli stimoli endogeni per l'attrazione sessuale o sono indispensabili anche quelli esogeni derivanti dall'attrazione estetica ?

Ultima modifica di altamarea : 17-09-2014 alle ore 18.20.19.
altamarea is offline  
Vecchio 17-09-2014, 16.50.36   #5
laryn
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 14-07-2014
Messaggi: 134
Riferimento: Differenti attrazioni

Citazione:
Originalmente inviato da altamarea

Grazie anche a te Laryn per il tuo apporto.

Citazione:
L'attrazione è un'astrazione, incatalogabile.

Si, hai ragione, l’attrazione è un’astrazione, un soggettivo procedimento intellettivo che seleziona diversi elementi per formulare un giudizio. La soggettività la rende “incatalogabile”.


Vero, ciò che è all'origine dell'attrazione è il "soggettivo procedimento intellettivo che seleziona diversi elementi per formulare un giudizio".
Pur concordando, devo dire che non è semplice decifrare la natura dei "soggettivi procedimenti intellettivi" che fanno propendere per un giudizio piuttosto che per un altro.
Bisognerebbe ricorrere ad un'analisi del discorso, del tipo che faccia emergere l'elemento o gli elementi all'origine della scelta. E' un procedimento lungo e niente affatto semplice. Se uno sta bene con le scelte che fa non c'è necessità di analizzare nulla.

Citazione:
O. K. Ma sei d’accordo sulla distinzione fra i tre tipi di attrazione ?
Sono distinzioni soggettive, fra altro quelle che tu citi sono tre fra possibili molte altre.
Possono essere una, ma anche due, tre e via di questo passo, così come possono rivelarsi un mixer di una parte di esse o di tutte... tutto questo in un processo praticamente infinito.

Citazione:
Sono sufficienti gli stimoli endogeni per l'attrazione sessuale o sono indispensabili anche quelli esogeni derivanti dall'attrazione estetica ?

Come precedente risposta.
laryn is offline  
Vecchio 17-09-2014, 17.16.16   #6
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
Riferimento: Differenti attrazioni

Citazione:
altamarea
Sono d’accordo con te che l’attrazione è complessa. Ma condividi la sua suddivisione in almeno tre categorie (attrazione estetica, attrazione sessuale ed attrazione fisica) ?

Ho indicato lo sguardo come uno degli elementi dell’attrazione sessuale, ma so che non basta. Se mi limito al viso, come escludere le labbra ? Ed altri particolari della massa corporea non sono trascurabili.

Per quanto detto, credo che l’intera fisicità o particolari della persona attraente siano determinanti per stimolare l’attrazione sessuale, anche se gli studiosi schematizzano come compartimenti stagni.

No,personalmente non lo condivido,secondo me l'attrazione non e qualcosa che si può suddividere in maniera così "matematica"
a me sembra evidente che subentrano tanti fattori molteplici che interagiscono fra loro e nelle più diverse sfumature

io invece a questo punto vorrei proporre una "provocazione";

finora nella tua esposizione hai elencato queste tre categorie,pero non viene mai tenuto in considerazione anche un tipo di attrazione che secondo me e' comunque sempre presente,solo credo viene molto trascurato perché appunto poco "visibile",e cioè quella bellezza che richiama alle qualità della persona,presa nel suo insieme..
non so se ti e' mai capitato,conosci una persona,una donna in questo caso che all'inizio non senti particolare attrazione fisica ecc…poi pero la conosci meglio e ti accorgi che nel suo complesso cera qualcosa di bello che prima ti era sfuggito completamente e non lo "vedevi"…e può succedere che persino quello che ritenevi un suo difetto,ora lo stesso assume una particolarità per cui non lo consideri più tale..
acquario69 is offline  
Vecchio 17-09-2014, 18.54.47   #7
altamarea
Ospite abituale
 
Data registrazione: 10-02-2008
Messaggi: 90
Riferimento: Differenti attrazioni

Citazione:
Acquario: io invece a questo punto vorrei proporre una "provocazione"; finora nella tua esposizione hai elencato queste tre categorie,pero non viene mai tenuto in considerazione anche un tipo di attrazione che secondo me e' comunque sempre presente,solo credo viene molto trascurato perché appunto poco "visibile",e cioè quella bellezza che richiama alle qualità della persona,presa nel suo insieme..
non so se ti e' mai capitato,conosci una persona,una donna in questo caso che all'inizio non senti particolare attrazione fisica ecc…poi pero la conosci meglio e ti accorgi che nel suo complesso c’era qualcosa di bello che prima ti era sfuggito completamente e non lo "vedevi"…e può succedere che persino quello che ritenevi un suo difetto,ora lo stesso assume una particolarità per cui non lo consideri più tale.

La tua riflessione è opportuna per ampliare l’argomento e adeguata alla “bellezza” cui ti riferisci, perché la bellezza è indefinibile. Siamo capaci di riconoscerla ma abbiamo difficoltà nel descriverla. E’ una qualità che attribuiamo all’ arte, alla natura, all’aspetto fisico di un individuo, di un animale, o di un oggetto. Non ha immutabili canoni di riferimento, non ha rigorose regole universali che stabiliscono quali elementi considerare per esprimere con competenza il proprio giudizio estetico, non ha criteri oggettivi riconosciuti validi da tutti. Per conseguenza la bellezza diventa onnicomprensiva. Ma ti riferisci ad un “difetto” fisico che col tempo diventa irrilevante perché subentra l’infatuazione, l’innamoramento per la persona ? Oppure apprezzi in lei i suoi valori, la sua cultura, il suo ambiente sociale e questi fattori li includi nella bellezza ?
altamarea is offline  
Vecchio 17-09-2014, 20.40.19   #8
nikelise
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 28-05-2012
Messaggi: 198
Riferimento: Differenti attrazioni

Citazione:
Originalmente inviato da laryn
Vero, ciò che è all'origine dell'attrazione è il "soggettivo procedimento intellettivo che seleziona diversi elementi per formulare un giudizio".
Pur concordando, devo dire che non è semplice decifrare la natura dei "soggettivi procedimenti intellettivi" che fanno propendere per un giudizio piuttosto che per un altro.
Bisognerebbe ricorrere ad un'analisi del discorso, del tipo che faccia emergere l'elemento o gli elementi all'origine della scelta. E' un procedimento lungo e niente affatto semplice. Se uno sta bene con le scelte che fa non c'è necessità di analizzare nulla.


Sono distinzioni soggettive, fra altro quelle che tu citi sono tre fra possibili molte altre.
Possono essere una, ma anche due, tre e via di questo passo, così come possono rivelarsi un mixer di una parte di esse o di tutte... tutto questo in un processo praticamente infinito.



Come precedente risposta.
e l'attrazione che viene dal potere ? Un uomo o una donna potente , affermato/a sicuro/a di se' è' anche attraente ? Se si perché ?
nikelise is offline  
Vecchio 18-09-2014, 05.03.59   #9
altamarea
Ospite abituale
 
Data registrazione: 10-02-2008
Messaggi: 90
Riferimento: Differenti attrazioni

Nikelise ha scritto
Citazione:
e l'attrazione che viene dal potere ? Un uomo o una donna potente , affermato/a sicuro/a di se' è' anche attraente ? Se si perché ?

Nike gli psicologi evolutisti ti risponderebbero che nel mondo animale la femmina se ha la possibilità di scegliere il partner in un gruppo di maschi si orienta verso il soggetto migliore per prestanza fisica oppure verso il maschio leader, indicato in etologia come “maschio alpha”. Ci sono anche “femmine alpha” che dominano le altre femmine.

Per un rapporto a lungo termine la femmina sceglie, se possibile, un uomo economicamente benestante per assicurarsi il sostentamento della possibile prole e per vivere lei senza stenti.

Lo status socio-economico del/la partner di solito è più importante per la donna che per l’uomo.

Anche fra gli umani ci sono maschi e femmine, etologicamente classificati alfa, beta e omega.

Il maschio o la femmina alfa (alpha) sono dominanti, carismatici, seducenti.
L’uomo alfa è di bell’aspetto, elevata autostima e di elevato status socioeconomico; ha capacità di scelte e di organizzazione.

La donna alfa è attratta da maschi alfa anche perché inconsciamente li considera meglio dotati geneticamente per generare la prole più sana e robusta.

Invece i maschi e le femmine beta sono meno seducenti ed hanno un ruolo subordinato in modo permanente o temporaneo. Pensano di non essere capaci di auto realizzarsi.

Nell’alfabeto greco l’omega equivale alla zeta e dal punto di vista etologico i maschi e le femmine omega hanno difficoltà a conquistare il/la partner, si sentono inadeguati, sconfitti nel mondo del lavoro e nella vita.

Comunque la moltitudine delle persone sono la commistione di alfa, beta e omega.

Le donne e gli uomini che non hanno le caratteristiche adatte per scegliere il tipo alfa sono costretti ad orientarsi per necessità o convenienza verso il tipo beta od omega. Ma accontentarsi del/la partner significa poi rischiare di tradire perché insoddisfatti; c’è anche da dire che non è facile incontrare la persona con le caratteristiche desiderate.
altamarea is offline  
Vecchio 18-09-2014, 09.02.52   #10
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
Riferimento: Differenti attrazioni

Citazione:
Originalmente inviato da altamarea
La tua riflessione è opportuna per ampliare l’argomento e adeguata alla “bellezza” cui ti riferisci, perché la bellezza è indefinibile. Siamo capaci di riconoscerla ma abbiamo difficoltà nel descriverla. E’ una qualità che attribuiamo all’ arte, alla natura, all’aspetto fisico di un individuo, di un animale, o di un oggetto. Non ha immutabili canoni di riferimento, non ha rigorose regole universali che stabiliscono quali elementi considerare per esprimere con competenza il proprio giudizio estetico, non ha criteri oggettivi riconosciuti validi da tutti. Per conseguenza la bellezza diventa onnicomprensiva.

invece io penso che più in generale forse si può dire che esiste FONDAMENTALMENTE un attrazione per il "bello" da cui poi scaturiscono tutte le diversissime modalità

Citazione:
Ma ti riferisci ad un “difetto” fisico che col tempo diventa irrilevante perché subentra l’infatuazione, l’innamoramento per la persona ? Oppure apprezzi in lei i suoi valori, la sua cultura, il suo ambiente sociale e questi fattori li includi nella bellezza ?

non saprei dire se sia infatuazione,direi di no,poi dipende anche in questo caso..volevo dire che quando si conosce da poco una persona,ai nostri occhi può avere un effetto iniziale che nel tempo potrebbe senza che ce ne accorgiamo,trasformarsi…e (senza scendere in ulteriori particolari) può diventare sia "più attraente" per cio che consideravamo poco attraente in precedenza o al contrario meno attraente di quello che prima consideravamo di più
questa almeno e' un riscontro che a me e' capitato di fare,ma non e' detto che per tutti funzioni così…

e' che poi,secondo me,se si finisce di entrare troppo nei particolari,e a voler analizzare ogni minimo dettaglio,alla fine può andar bene tutto e il contrario di tutto,visto come ognuno di noi reagisce in maniera differente
acquario69 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it