Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 04-11-2003, 22.13.57   #11
simo
Ospite
 
L'avatar di simo
 
Data registrazione: 19-10-2003
Messaggi: 15
e va bè...comunque sono d'accordo con l'affermazione "La fortuna è cieca ma la sfiga ci vede benissimo!"..
Insomma, volete proprio sapere cosa è successo a me?...vi racconterò la mia avventura tra un treno e l'altro..
Sono anche io di Milano, ed ho 13 anni, quasi 14.
Giovedì esco da scuola e con una mia amica alla stazione di Lambrate per prendere un treno per Rogoredo. In treno ci si impiegano pochi minuti.
Dopo circa un 10 minuti che aspettavamo (erano le 13.20/13.25) annunciano che il treno del binario 3 (proprio quello per Rogoredo)
sarebbè stato in ritardo di 25 minuti!!! Ma fortunatamente annunciarono pure che il treno del binario 1 diretto a Bergamo avrebbe effettuato le stesse fermate come per sostituire il treno del binario 3....era molto strano...però tranquille prendiamo il treno del 1° binario.
A un certo punto ci troviamo nella campagna..era strano..allora confuse chiediamo a un ragazzo seduto affianco a noi dove fosse diretto i treno, e quello "BERGAMO"(pure accento bergamasco!!); preoccupate decidiamo di fare la cosa più ovvia: alla prima fermata infatti scendiamo per tornare indietro..peccato che eravamo finite in un paesino chiamato Pioltello, con 3 bianri in croce di cui uno fermo per lavori..erano già circa le 2 meno un quarto e dato che dovevamo essere a casa per quell'orario, decidiamo di chiamare la mamma e avvisare che saremmo arrivate un pò in ritardo...controlliamo gli orari dei treni diretti a Lambrate e il successivo era 45 minuti dopo!!! Rassegnate andiamo verso le panchine per studiare matematica poichè l'indomani avremmo avuto un compito in classe e alcuni concetti non ci erano chairi...lì incontriamo un ragazza che all'incirca avrebbe potuto avere la nostra età: infatti...ci sediamo di fianco a lei e inziamo un pò chiaccherare e scopriamo che anche lei era arrivata fino a Pioltello per la stessa identica ragione nostra, anche lei era diretta a Rogoredo. Ammaziamo l'attesa insieme...
(Tengo a precisare che eravamo in 6 persone in mezzo alla campagna ferme a congelare)
Arriva il treno e lo prendiamo. Arrivate a Lambrate, aspettiamo i 5 minuti scarsi che c'erano d'attesa per il treno per Rogoredo. Saliamo. Tranquille. Questa volta eravamo CERTE che fosse il treno giusto. Si ferma a Rogoredo. Non si aprono le porte! Corriamo a quella dopo. neanche quella si apre (nel frattempo eravamo diventate in 4)...Veramente impaurite corriamo a quella dopo ancora...che si chiudono e il treno parte...Eravamo...incazzate!! Siamo finite a Lodi (e ci è andata bene perchè la fermata dopo era a Mantova!)...Ci si erano appena chiuse le porte in faccia che faccio per prendere il cellulare per chiamare mia mamma ed avvisarla...nella tasca dove avevo lo avevo messo non c'era più...guardo nelle tasche...svuoto interamente lo zaino...mi sentivo come se qualcuno lassù mi stesse deridendo...ecco come mi sentivo...Mi ero ritrovata prima a Pioltello, poi con il cellulare sparito, poi ancora a Lodi ad aspettare il treno per oltre un'ora molto abbondante..e per di più l'indomani avrei avuto un compito in classe...ero disperata...
Quando siamo riuscite ad arrivare a casa erano quasi le 5, mi sentivo la febbre addosso ed eravamo stanche non solo fisicamente ma anche mentalmente..

Che ne pensate? Ora rido...ma giovedì mi sentivo come se non potesse essere accaduto tutto a me...


Un bacio a tutti
simo is offline  
Vecchio 04-11-2003, 22.20.22   #12
dana
Ospite abituale
 
L'avatar di dana
 
Data registrazione: 18-10-2003
Messaggi: 0
una piccola consolazione:
quando la sfiga si concentra
così tanto
in una sola giornata,
poi per un po'
dovrebbe lasciarci tranquilli...

e per una giornata
di sfiga totale
ci spetta una giornata
dove tutto fila liscio
concatenato
in modo sublime,
come non ce lo saremmo
mai aspettato.

dana is offline  
Vecchio 04-11-2003, 22.28.34   #13
Ygramul
Anima Antica
 
L'avatar di Ygramul
 
Data registrazione: 22-07-2002
Messaggi: 423
Magari fosse vero!

Citazione:
Messaggio originale inviato da dana
una piccola consolazione:
quando la sfiga si concentra
così tanto
in una sola giornata,
poi per un po'
dovrebbe lasciarci tranquilli...

e per una giornata
di sfiga totale
ci spetta una giornata
dove tutto fila liscio
concatenato
in modo sublime,
come non ce lo saremmo
mai aspettato.


Io la sfiga ce l'ho attaccata addosso da quasi un mese...
Ygramul is offline  
Vecchio 05-11-2003, 08.35.16   #14
moni
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-11-2003
Messaggi: 78
Citazione:
Messaggio originale inviato da edali
Noto che non solo a me succedono tutte quelle piccole cose spiacevoli a non finire mai. Il fatto è che sto attraversando un periodaccio in cui non mi va nessuna bene e non è di una giornata ma ha iniziato nel mese di settembre e vedo che ancora non finisce. Può darsi che queste cose devono succedere per considerare la normalità un miracolo. Ma sono stanca e vorrei dire la nota frase: “Fermate il mondo! Voglio scendere"



Moni, ben “atterrata” nel forum! È un piacere leggerti.

Naaaaaaaaaa perchè mai dovresti scendere proprio adesso? Come tu stessa hai scritto che certi miracoli succedono in conseguenza a certe cose... e se mi scendi prima del previsto? Allora si che la "sfigheria ti perseguiterebbe"... mai mollare la presa, magari allentare e percepire i profumi esterni.. e decidere se continuare o mollare... mai mollare prima e che cavolo!! Ogni volta che io ho mollato, ho preso di quelle "maronate" sul fondo schiena... ok che rifarei le cose allo stesso modo, però... c'è sempre quel però... che ogni tanto mi rode dentro...Azzzzarola!!


Grazie... per il commento sull'atterraggio (che me fai arrossi'???)
un abbraccio...e rimani ben ancorata!! fra un po' ne riparleremo!!
moni is offline  
Vecchio 05-11-2003, 16.56.06   #15
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
elogio all'incubo....che diviene sfortuna

Voglia di urlare, di spezzare un incantesimo fatto di perché, di indecisioni e falsità. Voglia di piegare il mio desiderio di libertà e relegarlo nel profondo di un incubo. Nero come la notte, tetro ed oscuro. presagio di un giogo che il vincitore porterà quale trofeo. Sentiero che non cambia, irto, ispido. Spine di rovi che penetrano la pelle e lasciano segni. Non domandare perché, non mi fare domande...non riesco a dare risposta, quella dannazione che mi ha resa sua complice ha traviato il senso di un' intera vita. Insoddisfazione nascosta da falsi sorrisi, ambiguità di un volto mai nato. E tu..che non capisci e non vedi. Mi osservi ma non vedi. Lui disse.."Quando io abbia reciso la tua rosa...non potrò renderle la sua forza vitale... ed ella avvizzirà". Muore un fiore, a chi importa? Nessuno... passano accanto senza dare alcun peso..persone che ignorano il valore di un fiore. Ti guardo, mio fiore, ti guardo morire tra le mura di una cella dalle pareti d'aria. Agonia lenta ed inesorabile, nulla si può fare, la rassegnazione prende il posto della speranza e l'incubo continua, continua, continua..imperterrito a sorridermi. Il suo volto è di pietra, i suoi occhi di ghiaccio, alle spalle del vivo, egli si nasconde e viscido come melma, s'insinua nelle scarpe, tra le gambe, sale fino alla bocca dove penetra giungendo alle viscere. Eppure è facile recidere quella rosa, tagliarla di netto e vedere il verde sangue scorrere e fecondare la terra. Un dì, egli disse che il cielo è lassù per l'uomo e che l'uomo mai, nella sua vita, potrà raggiungere il suo dio. Io non ho dio, non ho cielo, ho solo questo fiore che mi osserva morente. Nulla posso fare che valga una salvezza, nulla se non donargli una nuova vita.

Ultima modifica di deirdre : 05-11-2003 alle ore 16.59.17.
deirdre is offline  
Vecchio 05-11-2003, 20.35.39   #16
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Carissimi, mi sono divertita moltissimo.... con i vostri guai. Perdonatemi.

Torno seria, ma non troppo. Le giornate NO le conosco bene. So che quando iniziano è probabilissimo che continuino.

Lo consideravo quasi.... normale!!!!!
Ma una ragione ci deve pur essere, almeno credo.
Come ipotesi metteri la mano del buon Dio che ci vuole dare uno bello scossone dalla nostra monotonia. Dopo una giornata da "fine del mondo" tutto appare stupendo.

Non è il contrattempo il vero problema ma la nostra reazione al problema stesso che centuplica i problemi successivi.

A me capitano anche i lunghi periodi di NO. Problemi che avrei affrontato tranquillamente diventano catastrofici quando vengono i loro fratelli e sorelle a darsi appuntamento prendendo la sottoscritta come punto di riferimento.

Potrei azzardare l'ipotesi della perdita di energia che attira la negatività, ma non ho ancora le prove. Appena ne avrò qualcuna mi impegno a renderlo pubblico.

Nell'attesa di conoscere la fonte che scatena tali disastri forse la cosa migliore è ..... sorridere filosoficamente.

Il mio maestro di yoga dice: "c'è sempre un'alternativa".

Se riusciamo a mantenere calma e sangue freddo forse riusciamo a trovare una via d'uscita o almeno a vedere, anche se con qualche sforzo, il lato positivo.
C'è sempre un lato positivo nel negativo, ve lo posso assicurare. Basta solo cercarlo.

Ciao
Mary
Mary is offline  
Vecchio 06-11-2003, 08.35.08   #17
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Dato che mi è stato fatto notare quanto sia regredita nel mio esporre pensieri vaganti... dico solo che quel pezzettino nasce cosi, per caso, non ha alcun legame con vaghi stati d'animo ecc.
Questo è quanto.
deirdre is offline  
Vecchio 06-11-2003, 08.36.10   #18
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Citazione:
Il mio maestro di yoga dice: "c'è sempre un'alternativa".

Non credo sia necessaria la parola di un maestro yoga per dedurre che vi è sempre un'alternativa, tranne che per la morte.
deirdre is offline  
Vecchio 06-11-2003, 08.40.36   #19
moni
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-11-2003
Messaggi: 78
Citazione:
Messaggio originale inviato da deirdre
Dato che mi è stato fatto notare quanto sia regredita nel mio esporre pensieri vaganti... dico solo che quel pezzettino nasce cosi, per caso, non ha alcun legame con vaghi stati d'animo ecc.
Questo è quanto.

...pronta... ok...si così... a sinistra, mostra il tuo profilo migliore..
bene..e ora un bel sorriso....

Ecco.......... clik+flash....

BEISSIMA!!!



Sei bella così come sei... per cui sii sempre te stessa, ne vale del tuo Io!! Tanto peggio de così..
puoi solo che guardare la sottoscritta!!

Buonagiornata!!
moni is offline  
Vecchio 06-11-2003, 15.48.07   #20
Sngniaus
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2003
Messaggi: 49
In sfiga ad homorem

non tutti i messaggi ho potuto leggere.
Ma per quei spicchi che ho intravisto:

Moni: sei di Bergamo? Però il dialetto che spesso utilizzi è romano. Come mai? - Se preferisci rispondimi privatamente.

Deirdre, posata fanciulla (quale delle tante?): anche alla morte c'è rimedio - appena ho + tempo ti mando quell'appunto sul carrello.

ObyWan (per Oby): se non avessi visto la foto sotto al tuo nick avrei giurato che fossi una vecchia marca di assorbenti ...(ma non so se hai presente "Star Wores" doppiato dai Gem Boy )


Per il mio prossimo intervento mi riprometto di essere più seria, ma soprattutto più professionale (a breve un "Elogio alla Sfiga" e quanto prima "Sfiga: come farsela amiga" e in più, tra le varie anteprime, "Psicologia della Sfiga" e "La Sfiga nel quotidiano")



Ultima modifica di Sngniaus : 06-11-2003 alle ore 15.52.23.
Sngniaus is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it