Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 06-11-2003, 15.56.09   #21
moni
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-11-2003
Messaggi: 78
..posso anche rispondere in pubblico, la tua domanda è pertinente...e anche se non lo fosse stata...ehm...ti avrei risposto uguale!!

Sono di bergamo da generazioni e generazioni... calcola che i miei genitori, i miei nonni e i miei bisnonni... avevano lo stesso cognome... (nel senso sia il marito che la moglie..) pur non essendo parenti...il che ti fa presagire che personaggio...alla fine possa essere uscito... mejo lassa' perde!!!

Comunque mi piace la parlata romana e risale a quando frequentavo una chat un po' di tempo fa e si "parlava" appunto in "romanesco" e mi è rimasto...

ma ...se da fastidio... ovviamente non cambio!!

alla prox

moni is offline  
Vecchio 06-11-2003, 16.55.14   #22
webmaster
Ivo Nardi
 
L'avatar di webmaster
 
Data registrazione: 10-01-2002
Messaggi: 957
Approfitto di questi ultimi messaggi per ricordare, soprattutto ai nuovi iscritti, che:
da Forum > Comunicazioni di servizio > Annunci
"Si invita ad un approccio del forum, serio e rispettoso. I messaggi non inerenti alle tematiche proposte o ritenuti non idonei alle finalità del forum verranno rimossi.
Suggerimenti e commenti al forum, commenti agli iscritti, comunicazioni personali, auguri di compleanno, saluti e quant'altro, sono consentiti solo attraverso i messaggi privati."

Grazie.
webmaster is offline  
Vecchio 06-11-2003, 17.30.27   #23
Sngniaus
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2003
Messaggi: 49
Elogio alla Sfiga

Tra rododendri pallidi,
quando il mutamento naturale
ancor non vi risiede,
che io ne ennumeri uno
a due, a tre, a cento,
e che sia sott'egli
o tra i ginestri
o nel pagliaio ridente,
a nulla vale,
se non foss'ella ovunque,
in quanto il suo peso
mi è più greve
se ella si presenta
prima del calar di foglie.

A descriver atto ognuno,
ordunque,
difficile mi si pone.
La mia umile memoria
di un ben misero elenco
di luoghi familiari
si contenta.
In tempo non faccio mai
a girar l'angolo
in un vicolo,
o 'l tronco
di un albero,
che il seguirsi
o il susseguirsi distratto
di eventi a caso
fanno della mia persona
un giullare del destino.

Ma cosa accadrebbe di me
s'ella m'abbandonasse,
s'ella mi privasse delle sue attenzioni?
Più non mi sdraierei con l'amato
sotto un rododendro
e sopra qualche escremento.
Più io non rischierei di perder un piede
col forcone
quando col fieno
nutro il cavallo.
E di ben altri siffatti disagi
più preoccuparmi non dovrei
e dunque la mia misera vita
e la mia scanzonata figura
passeggerebbero leggiadre
tra le vie luminose
senza nessun timore,
senza più pensieri affranti.
Oh, che vita grama
e monotona
sarebbe la mia,
quindi,
senz'ella che si burla di me.

E quindi ad acclamar mi trovo:
Di Fortuna bisogno non ho,
se amarmi non sà,
meglio lo sgambetto
di un filo dimenticato a terra
dalla Sfiga mia tutrice
che di nuvole mi fornisce
e di ombrelli poi mi priva.
Sngniaus is offline  
Vecchio 07-11-2003, 18.20.42   #24
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Casualità?!!!!!!!! gulp!!!!!

Il giorno dopo aver letto le vostre disastrose giornate con relativa mia risata, è accaduto anche a me!!!!!!

Dieci minuti dopo essere entrata in ufficio inizia con la collega che mi mostra un mio errore del giorno prima. Beh! pazienza, solo chi non lavora non sbaglia. Gia!!!

Dieci minuti ancora, e alla collega si guasta il computer.
Preciso che il mio lavoro è dietro uno sportello.
La gente pazienta pochi minuti poi rumoreggia.
Leggero panico. Nel frattempo continuo a lavorare. Ma..... sembra che in quel momento possa accadere di tutto. La penna che cade due, tre volte per terra. I timbri che sfuggono dalle mani, ecc.ecc.ecc. Repentina incapacità di fornire il risultato di 2 + 2 .
Telefono che squilla, rispondo, il filo si è attorcigliato e cade tutto per terra. Le carte sembrano non trovare di loro gradimento restare sul tavolo.
Non so per quale misteriosa ragione ho pensato ai vostri racconti e mi sono detta che dovevo mettere in pratica una qualche strategia. Ho detto: "Maria, se mantieni la calma e sorridi (almento dentro di te) la negatività si ferma. Passano pochi minuti. La collega cerca di riavviare il suo computer, invano.

Mentre sto cercando di respirare normalmente, mi si presenta un uomo piuttosto giovane, ben vestito, apparentemente normalissimo. Ma appena gli chiedo cosa deve fare, mi rendo conto che ho davanti uno psicopatico. Non mi era ancora successo di fronteggiare un tipo apparentemente normale che in realtà è totalmente fuori di testa, e del tipo peggiore (almeno per quel che ne so io). Vado in panico. Devo mantenere la calma, cerco di fronteggiare la situazione. Devo assolutamente terminare l'operazione con il pazzo. Con difficoltà ci riesco.
Ma dietro di lui se ne trova un altro. Questo è anziano, già appariva un poco scalmanato, ma credevo stesse protestando per il ritardo. Quando arriva dietro al mio sportello mi rendo conto che anche questo è fuori di testa. Con lui non trovo soluzione e se ne va imprecando ad alta voce cose sconclusionate.
Sono nel pallone: mi alzo. Sono tentata di piantare tutto ed andarmene. Poi torna una briciola di razionalità: dico alla collega di prendere il mio posto. E vado ad un altro sportello. Chiedo alla gente di spostarsi rispettando la precedenza.
So che non è finita. Ed in verità non è finita, sino alla chiusura pomeridiana (è il solo giorno dell'apertura pomeridiana) gli eventi negativi continuano. Ma ormai non mi spaventano più: so che devono accadere.
Alla fine della giornata mi sono chiesta: è stata una mia punizione per la risata del giorno prima?! è stato un modo per emulare voi e condividere pienamente la vostra giornata drammatica?
Insomma, una giornata come questa non mi è mai capitata.
A voler far coincidere eventi negativi in un lasso di tempo molto breve, con una precisa e ritmica cadenza non è cosa facile. Anche a volerlo fare di proposito mi sembra difficile.

Non credo sia corretto definirlo sfiga. Deve avere un suo preciso significato.
Di certo avevo qualcosa da imparare. Oggi, giornata piena e intensa mi è sembrata una passeggiata rispetto ai quella di ieri.


Ciao
Mary
Mary is offline  
Vecchio 07-11-2003, 20.33.27   #25
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
ho capito tieni l inter tutto cio si spiega
bomber is offline  
Vecchio 08-11-2003, 01.10.04   #26
ObyWan
Tamagochi
 
L'avatar di ObyWan
 
Data registrazione: 30-03-2002
Messaggi: 151
Forse però ...

la sfiga è un concetto relativo ...

Torniamo alla mia storia:

Se le stringhe non mi si fossero rotte, magari ci avrei inciampato e sarei rotolato per le scale ...

E' per questo che uso solo più mocassini .... e che prendo l'ascensore

ObyWan is offline  
Vecchio 08-11-2003, 03.11.03   #27
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Re: Forse però ...

Citazione:
Messaggio originale inviato da ObyWan
la sfiga è un concetto relativo ...

Torniamo alla mia storia:

Se le stringhe non mi si fossero rotte, magari ci avrei inciampato e sarei rotolato per le scale ...

E' per questo che uso solo più mocassini .... e che prendo l'ascensore



ma se usi solo i mocassini come hai fatto a romperti le stringhe
bomber is offline  
Vecchio 08-11-2003, 08.00.24   #28
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Re: Forse però ...

Citazione:
Messaggio originale inviato da ObyWan
la sfiga è un concetto relativo ...

Torniamo alla mia storia:

Se le stringhe non mi si fossero rotte, magari ci avrei inciampato e sarei rotolato per le scale ...

E' per questo che uso solo più mocassini .... e che prendo l'ascensore

Ma sappi Oby..che gli ascensori possono fermarsi...ed i mocassini scivolare su di una buccia di banana non vista...ovviamente, il mio non vuol esser augurio..semplicemente dimostrazione..heheheh
deirdre is offline  
Vecchio 08-11-2003, 12.16.15   #29
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Re: Re: Forse però ...

Citazione:
Messaggio originale inviato da deirdre
Ma sappi Oby..che gli ascensori possono fermarsi...ed i mocassini scivolare su di una buccia di banana non vista...ovviamente, il mio non vuol esser augurio..semplicemente dimostrazione..heheheh
bomber is offline  
Vecchio 11-11-2003, 15.16.58   #30
Sngniaus
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2003
Messaggi: 49
Sfiga: come farsela amiga

Posso finalmente riprendere mano alla quadrilogia della Sfiga. Argomento molto gentilmente espostoci da deirdre e reso ricco da esperienze di un pò tutti coloro che hanno ivi scritto.

La seconda argomentazione riprende quindi il tema da me reintrodotto con un elogio dal titolo appunto "Elogio alla Sfiga". Non metto in dubbio di aver utilizzato un certo sarcasmo (un umorismo intelligente se così vogliamo dire) onde evitare di rendere troppo serio e pesante un argomento che da solo ha del comico quandunque si narrano a distanza le disavventure legate alla Signora Sfiga.
Certo è che al momento della disavventura si tende all'irascibilità reagendo ognuno come è nel proprio carattere: con filosofia, con rassegnazione, prendendosela con gli altri.
Ed è pur certo che nonostante molte volte si pensa che "il destino ce l'ha con me" proprio perchè ne possono capitare di tutti i colori, non si può pensare anche che, qualunque cosa accada, c'è sempre un motivo? Detto in altre parole "non tutti i mali vengon per nuocere".
Insomma, prendo ad esempio l'Elogio alla Sfiga, che vita sarebbe se fosse sempre uguale, monotona, di un unico colore? E allora, aigli sfigati cronici non resterebbe che rendersi amica la Sfiga.
Sì ma come? D'altro canto sarebbe meglio un buon equilibrio tra Sfiga e Fortuna (con una percentuale maggiore di Fortuna ). Ma non possiamo pretendere un equilibrio dal destino datosi chequalunque cosa, comunque, dipende da un nostro equilibrio.
Sì, belle parole, ma intanto la Sfiga esiste comunque no?(se dico il contrario deirdre mi pesta a sangue).
Allora, riprendo, farsi amica la Sfiga è un ottimo modo di neutralizzare la Sfiga.
E si deve cominciare col riconoscerla e quando arriva per colpire dire "niente distrazioni". Difatti agisce meglio quando si è distratti, quando si è presi da altro e allora, giù valanga, è un susseguirsi di avvenimenti negativi.
Dire: ecco una gioranta no. Bene, sfiga, ti prendo a braccetto, andiamo. Ma prima di uscire fammi prendere, cappotto, borsa e un bel corno portafortuna
Sngniaus is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it