Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 18-11-2003, 13.59.49   #21
kri
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-06-2002
Messaggi: 1,297
accidenti però .. voglio fare un po di polemica .. cavolo!!

è possibile mai che prima di rispondere a certe cose non si possa mai andare oltre le parole ..

se si fa un'analisi non è detto che quell'analisi sia un pensiero o un modo di essere .. è un'analisi!!!!

analizzare come ha fatto fragola ad esempio .. il kamikaze è un partigiano .. forte molto forte!! ma cavolo se è vero!!!! ma questo non vuol dire che lei farebbe il kamikaze!!!

allo stesso tempo se qualcuno dice qualcosa è mai possibile riversare su quel qualcosa lo sfoga di una vita .. accidenti .. qui si discute non c'è nessun premio!!!

lo dico qui .. ma lo potrei dire in qualsiasi altro post!!!

scusate lo sfogo!! ma davvero non ci trovo niente di costruttivo nell'aggressione senza comprensione ... anzi la trovo inutile e stupida adatta a persone incapaci di tollerare le differenze!!!

Se io ora dicessi che non c'è modo di risolvere il conflitto in Palestina si scaglierebbero , come già è accaduto , contro di me .. appellativi come "nazista" "fascista" .. senza considerare che i bambini morti israeliani sono esseri umani come i palestinesi .. ma che ci vuoi fare c'è la questione americana lì .. e quindi nessuno dei tanti buonisti si prende la briga di dire forse gli assolutistici siamo noi!! troppo facile assegnare le colpe .. un po più difficile è essere propositivi!!!

ecco .. chiedo scusa in anticipo a chi si offenderà .. perchè succederà ..
kri is offline  
Vecchio 18-11-2003, 14.12.26   #22
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Cara Kri,
se sfondo una porta aperta, questo mi fa piacere.
Ma in questo giorni sento dire tante di quelle cose senza senso...

avevo deciso di stare zitta su questo argomento ma proprio non ce l'ho fatta. Non è che volessi polemizzare con te. Diciamo che ho fatto il punto della situazione?

Non ho capito tanto bene, invece, il tuo intervento successivo, quello in cui dici che vuoi fare polemica. Dovrò rileggerlo più attentamente.
Se io farei la kamikaze? E' una cosa che mi chiedo da una vita: se sarei capace, per una causa che ritengo giusta, di prendere in mano le armi. Non so rispondere a questo. Il rispetto che ho per la vita mi dice di no ma credo che non saprò mai in che modo reagirei questa situazione se non mi ci troverò. Mi auguro di cuore di non essere costrettta a fare, un giorno, questa scelta.

Kri, non c'è modo di risolvere il conflitto in Palestina a meno che non ci sia volontà precisa, da tutte e due le parti, di risolverlo. Non c'è e questo è un dato di fatto.
Poi possiamo fare analisi politiche del perchè di questo, se vuoi.

ciao
Fragola is offline  
Vecchio 18-11-2003, 14.43.36   #23
kri
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-06-2002
Messaggi: 1,297
fragola bella .. non leggere .. era solo uno sfogo sull'eccesso di zelo a volte .. nel forum!!!

kri is offline  
Vecchio 18-11-2003, 15.24.19   #24
Sngniaus
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2003
Messaggi: 49
"Se governassero le donne ci sarebbero ben poche guerre al mondo"

L'analisi è semplice. O meglio, è contorta è complicata di per sè (in fondo tutto ciò che riguarda la psiche è complicato) ma è semplice per le basi da cui essa parte.
Cercherò di spiegarlo traendo maggior sintesi che mi è possibile (scusate quindi se mi dovessi dilungare troppo - come già accaduto). Mi scuso (dovrei???) anche qualora le mie teorie e analisi dovessero "scandalizzare" i vecchi benpensanti.



Perchè se governassero le donne sarebbero ben poche le guerre?
Si pijerebbero davvero per i capelli?
Perchè si fanno le guerre?
Cosa può spingere una persona ad odiare chi non conosce a punto tale da desiderarne e provocarne la morte?


La donna e l'uomo, Adamo ed Eva, sole e luna.
Chi ha detto che il sole e la luna sono amanti? E se non fosse così? (ma questa è un'altra analisi)
E se Eva non fosse nata dalla costola di Adamo? E se la frase "avere una spina nel fianco" avesse origini dalla costola di Adamo?
Perchè parto da un tale primordio mistico? Semplicemente perchè, fondamentalmente, tutto ha origine da quì.
Dio lo si potrebbe definire Entità e come tale è asessuato ma allo stesso tempo ermafrodita essendovi in lui il tutto e il niente, quindi Adamo ed Eva (Dio li divise come uomo e donna di modo che due "Entità mortali" potessero dividersi un peso, un energia che Dio da solo, "Entità immortale", era in grado di sopportare) nacquero insieme (come due gemelli monozigoti) dallo stesso generatore. Si voltavano le spalle nel loro involucro dentro il quale si andavano formando. Ma una donna, benchè abbia in sè le caratteristiche che le sono proprie (come una luna) ha anche una parte maschile in sè affinchè abbia un equilibrio e lo stesso vale per l'uomo (come il sole).. come lo Yin e lo Yang.. l'equilibrio tra i due elementi dà vita al Qi.
Adamo ed Eva vivevano in perfetto equilibrio sia con se stessi ma soprattutto con l'altro elemento col quale si compensava pienamente.
Finchè qualcosa si ruppe: Adamo ed Eva litigarono furiosamente, l'equilibrio tra loro si ruppe e si creo un "baratro" (causa Lilith) tra i due sessi che ancor oggi permane. (...)
Ma la storia che ci hanno fatto conoscere è ben altra. Nella storia che ci hanno fatto conoscere Eva nasce da una costola di Adamo, Adamo nasce a immagine e somiglianza di Dio... quindi se fosse davvero così... Adamo sarebbe un secondo Dio (fatto di carne e ossa???)quindi "superiore" ad Eva, creato per primo quindi nuovamente "superiore" ad Eva. Ma quando (secondo questa versione) Dio presentò Eva ad Adamo gli disse che lei era la sua compagna e che lui doveva rispettarla. Per non parlare del fattaccio della mela, o meglio: del frutto proibito. E io sono sempre + convinta che la mela altro non era che la f..a di Eva e il serpente il c...o di Adamo.
Fatto stà che la versione inculcataci, sotto le righe spinge il "fedele" (o, per dirla in altre parole "l'essere umano") a una castrazione (non mangiare la mela = non avere rapporti sessuali prima del matrimonio); così come ogni "interpretazione" effattuata dai dogmi di ogni religione (e di esempi ce ne sarebbero a iosa), hanno sempre avuto il solo scopo di ammansire le persone, riuscire ad avere il "controllo" su di esse castrandole, intimorendole, nutrendole di sensi di colpa, dando spesso adito a pregiudizi, preconcetti, a giustificazioni per atti che oggi sembrano inverosimili ma che avevano uno scopo ben preciso. Ve lo dimostro con un esempio: prendi un coniglio e mettilo dentro un sacco di yuta. Come materiale è abbastanza traspirante a differenza di altri, eppure dopo meno di mezz'ora a un certo punto il coniglio inizierà a impazzire xchè si sente soffocare. Quando si arriva a questo punto non bisogna mai aprire il sacco di yuta perchè il coniglio può ferire gravemente colui che si azzarda ad avvicinarsi all'apertura. Ma se lo stesso coniglio nello stesso sacco di yuta lo lasciamo con un'apertura tale da permettergli un amggior filtraggio d'aria esso non tenterà nemmeno la fuga, se ne starà tranquillo in quell'angusto sacco e si lascerà fare ciò che volete.
Così accade con le emozioni: se si reprimono, si castrano, senza un minimo spiraglio di sfogo e una minima apertura d'aria a un certo punto esplodono, si sfogano con rabbia, violenza (prendete ad esempio un serial-killer, che non diventa tale solo x squilibrio psicologico e/o disfunzione nuerologica), con tutto ciò che ne può conseguire, sia a livello fisico, che psichico, che sociale.

Prendete, quindi, un uomo castrato, frustato, pieno di rancori, di sensi di colpa; dategli il potere e avrete... un olocausto.
Un uomo, a differenza di una donna, somatizza molto di più e in maniera più preponderante, tende a reprimere le emozioni perchè così gli è stato imposto (non posso dire insegnato).
Una persona che soffre permette a questa emozione di liberarsi attraverso il pianto, una donna è più propensa a lasciarsi andare al pianto mentre un uomo tende a trattenere le lacrime.
Ad avvalorare il rapporto emozione-fisico porto ad esempio il fatto che i casi di attacchi cardiaci sono maggiori nella popolazione maschile che non in quella femminile, e la percentuale è maggiore tra una popolazione maschile europea e una popolazione maschile sud-americana. E tutto xchè ci si deve vergognare di soffrire, di piangere per questo.

Quindi una repressione delle emozioni porta ad arrivare a uno sfogo aggressivo se non violento verso il prossimo e ciò che ci circonda. Questo più un'educazione che spinge ai pregiudizi all'intolleranza porta a formare gruppi che difendono un territorio, gruppi d'assalto, gruppi di ribellione (anche una lotta per la libertà ha comunque un comun denominatore castrante, che impone regole che "innocuizzino" gli individui, che li rendano nulli). Questo più un'esaltazione del potere, del denaro, del comando su tutti, dell'egoncentrismo all'estremo porta ad accendere la miccia della guerra per dimostrare soprattutto che "io sono il più forte e posso sottometterti".
Ma tutto questo, ovviamente, è alimentato anche da un'altra emozione: l'odio. Ovvero: il non-amore.
Quindi se manca l'amore a un individuo, manca davvero tutto?
Quindi l'amore può davvero "salvare" quest'umanità e questo mondo?
(Lo rimando xchè è un argomento già trattato nel forum aperto da Fragola col titolo "Cuore di mamma lo sà", lo scrivo giusto per non entrare in un argomento che richiederebbe, paradossalmente, altro spazio - [Fragola poi puoi pagarmi attraverso mio c/c] - )
Per rispondere utilizzerò una frase che, a mio avviso, da sola spiega senza troppi giri di parole: "Se non ci facessero credere che l’amore materno è istintivo, quanta sofferenza in meno ci sarebbe al mondo!”

Per amor di logica si presuppone che una donna, quindi, portata a procreare, a sacrificarsi, a donarsi, al dialogo, al confronto è, tendenzialmente, meno guerrafondaia di un uomo.
Kri io non prendo in considerazione la donna coi paraocchi, insoddisfatta che cerca scuse per accendere una miccia di lite e "tirasse i capelli".
Io prendo in considerazione la storia originale della nascita di Adamo ed Eva, spunto positivo e consapevole per fare in modo di ritrovare il nostro equilibrio e, soprattutto, quello con l'altro sesso. In fondo l'armonia e la pace non si creano solo con l'amore.
(Pensate solo che in Africa esiste una popolazione presso la quale sono parecchi secoli che non si registra un omicidio, o altri casi di violenza estrema. )

Certo kri, come dici te, uomini e donne potrebbero governare insieme (considerando le doti dell'uno e quelle dell'altro) ma sarebbe possibile solo in considerazione del risultato che questa analisi spero abbia portato.

Forse non mi sono espressa chiaramente come avrei voluto, forse qualche passaggio l'ho saltato senza rendermene conto (ci metto così tanto a scrivere anche per ovvi motivi), considerate pure che ho cercato di riportare i punti fondamentali.

Scusate se ho scritto troppo, per qualsiasi chiarimento sapete dove trovarmi

Sngniaus is offline  
Vecchio 18-11-2003, 15.45.40   #25
Sngniaus
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2003
Messaggi: 49
...uuhhmmmm...

kamikaze: è incredibile la mente umana e cosa può riuscire a fare un "lavaggio del cervello". Benchè non si può dire che una "semplice" setta si trovi sul loro stesso livello non li differenzierei. Perchè fragola un kamikaze non rischia la sua vita solo per amor di patria, solo per una causa in cui crede fermamente, dietro c'è ben altro. Ci sono esempi di persone che credono fermamente in una causa da lottare a discapito della propria vita, ma attuando delle lotte non violente,per amor della pace (prendi Ghandi). E se vogliamo fare una discussione politica ce ne sarebbero da dire di cose gente che questo forum non so se riuscirà a contenerle tutte.
La guerra in Israele, Medio Oriente, sarebbe finita ormai da + di 5 anni se non fosse che il governo americano si è messo in mezzo sia per motivi politici che militari. Non ho mai creduto che fossero portatori di pace, ma solo di guerre e conflitti.

E scusate per questo intervento non propriamente parziale.
Sngniaus is offline  
Vecchio 18-11-2003, 16.16.19   #26
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
E' chiaro, Signatus, che mi riferisco ai kamikaze attuali, non a tutti quelli della storia. A quelli che vengono chaiamti così dati telegiornali.
Non credo che ci sia bisogno di spiegare che sono contraria ad ogni forma di violenza, l'ho detto migliaia di volte e do abbastanza per scontato che chi mi conosce da un po' lo sappia.
Quello che non mi va giù è la suddivisione tra buoni e cattivi che si sta facendo.

Ho letto troppo velocemente la tua analisi sul maschile e il femminile e mi riservo di "interrogare il teste" può tardi perchè è un argomento che mi sta molto a cuore. Temo però che sia ancora più complesso di così.

ciao
Fragola is offline  
Vecchio 18-11-2003, 16.28.07   #27
Sngniaus
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2003
Messaggi: 49
Citazione:
Messaggio originale inviato da Fragola
E' chiaro, Signatus, che mi riferisco ai kamikaze attuali, non a tutti quelli della storia. A quelli che vengono chaiamti così dati telegiornali.
Non credo che ci sia bisogno di spiegare che sono contraria ad ogni forma di violenza, l'ho detto migliaia di volte e do abbastanza per scontato che chi mi conosce da un po' lo sappia.
Quello che non mi va giù è la suddivisione tra buoni e cattivi che si sta facendo.

Ho letto troppo velocemente la tua analisi sul maschile e il femminile e mi riservo di "interrogare il teste" può tardi perchè è un argomento che mi sta molto a cuore. Temo però che sia ancora più complesso di così.

ciao

riguardo ai kamikaze anche io mi riferivo in particolar modo agli attuali kamikaze, e su come la pensi tu riguardo a ogni forma di violenza lo so, l'ho capito da subito
E in finale Fragola nemmeno io sopporto la suddivisione tra buoni e cattivi: se uccidi sei cattivo se vieni ucciso sei buono. Allora chi finisce sulla sedia elettrica da cattivo passa automaticamente a buono?? (volutamente provocatorio )

Per quanto riguarda l'analisi sul maschile e femminile io ho premesso subito che tutta la mia analisi riguardo all'argomento (e agli argomenti) che mi accingevo a trattare era + complesso, ho cercato (benchè non sia facile) di sintetizzare... come sempre


Il "teste" resta a Sua disposizione



(N.B. chi sarebbe "Signatus"??????? gggrrrrrr )

Ultima modifica di Sngniaus : 18-11-2003 alle ore 16.32.28.
Sngniaus is offline  
Vecchio 18-11-2003, 16.39.57   #28
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da Sngniaus

(N.B. chi sarebbe "Signatus"??????? gggrrrrrr )

Beh, insomma, sglietetevi dei nick semplici che io non sbaglio più a scriverli!!!

ciao

fragoladislessica
Fragola is offline  
Vecchio 18-11-2003, 17.34.52   #29
kri
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-06-2002
Messaggi: 1,297
bella sng .. mi sei piaciuta!!

per quanto ci sia molto da discutere di fondo è interessantissimo il discorso .. il problema è che attualmente le donne, di quel sacco di yuta, vedono poca luce .. ed uscendo si scatenano più degli uomini .. ma fondamentalmente sono d'accordo le donne sono più portate al dialogo che l'uomo.. l'uomo tende ad affermarsi piuttosto ... ma troppo facile però .. questa discussione e tra donne!!!
kri is offline  
Vecchio 18-11-2003, 18.00.13   #30
Sngniaus
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2003
Messaggi: 49
Citazione:
Messaggio originale inviato da kri
bella sng .. mi sei piaciuta!!

per quanto ci sia molto da discutere di fondo è interessantissimo il discorso .. il problema è che attualmente le donne, di quel sacco di yuta, vedono poca luce .. ed uscendo si scatenano più degli uomini .. ma fondamentalmente sono d'accordo le donne sono più portate al dialogo che l'uomo.. l'uomo tende ad affermarsi piuttosto ... ma troppo facile però .. questa discussione e tra donne!!!

eehhmmmm.... in realtà l'esempio del coniglio e del sacco di yuta non era riferito a una questione di sessi ma all'emozioni in particolar modo. Sebbene l'ho poi riferito anche all'individuo; ma individuo come tale a prescindere dal sesso.

Kri mi sembri una donna ..diciamo.. "litigiosa". Non devi per forza cercare un confronto a muso aperto magari per far valere i tuoi pensieri che solo attraverso una discussione per così dire animata riesci a farlo (da piccola ti dicevano sempre di stare zitta???).
Il punto è un'altro, io ho esposto comunque la mia analisi (tesi) non xchè cercavo un motivo di discussione, di sfogo verso gli altri (inteso come faccia a faccia alla "Porta a Porta" o come "Uomini e Donne" o peggio ancora quei programmi della De Filippi) ma di confronto tra persone che vogliono confrontarsi x una migliore riflessione e una maggiore apertura attraverso di essa. Vedi anche il discorso che ho fatto io.

Non importa se a rispondere sia un maschio o una femmina, ciò che davvero importa è che si possa avere degli scambi, inerenti comunque al forum, maturi e costruttivi



Ultima modifica di Sngniaus : 18-11-2003 alle ore 18.03.52.
Sngniaus is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it