Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 03-12-2003, 14.59.18   #31
pennac
supreme being :O)
 
Data registrazione: 24-11-2003
Messaggi: 279
cavoli , quante risposte devo dare??? vabbè , inizio :

fragola : sono molto favorevole a qualsiasi cosa eviti la gravidanza indesiderata ... da uomo ti dico che l'interruzione del coito è la pratica più sicura in assoluto ... secondo me


viandante : secondo te adesso che ho visto le foto dei feti dilaniati ( la prossima volta pubblica il link dopo pranzo ) se fossi stato favorevole all'aborto prima potrei aver cambiato idea adesso ? ... non si discute su cos'è l'aborto come gesto , si analizza il perchè lo si fà ... ( seguendo la tua logica ti posso dire di non alzare pesi altrimenti guarda cosa ti succede : filmato dell'operazione d'ernia )

naima : l'aids è un altro argomento sul quale ti dò ragione ... ma qui parliamo di sesso puro ipotizzando una coppia sana ( ipotizzando ) ... ti fideresti a fare l'amore con una donna che dice di prendere la pillola ( ipotizzandola sana ) senza precauzioni da parte tua ? io no

marco : ho la testa che mi bolle sorry



era per me il tuo mess????



P.S. - ho due figlie volute e stupende ... ma sinceramente ho commesso un errore : non averle fatte prima
pennac is offline  
Vecchio 03-12-2003, 15.50.00   #32
Naima
Ospite abituale
 
L'avatar di Naima
 
Data registrazione: 06-10-2003
Messaggi: 672
Però potevi allegare il video dell'ernia così avevo una scusa per mandare il mio dell'endometriosi, peccato, non mi "conoscerà" mai nessuno così a fondo! ! Perchè sei contrario alla contraccezione, per motivi morali o solo perchè il preservativo è una seccatura e la pillola fa male alla salute? Se la gravidanza è indesiderata, ma si desidera fare l'amore e non avendo o non potendo anche volendo avere un autocontrollo tale da utilizzare il coito interrotto che si deve fare? Puoi riposarti un pò secondo me.. il messaggio credo fosse per viandanteintellettuale. Ciao!
Naima is offline  
Vecchio 03-12-2003, 16.28.15   #33
pennac
supreme being :O)
 
Data registrazione: 24-11-2003
Messaggi: 279
ma non sono contrario alla contraccezione ... anzi , non usufruisco dei supporti evoluzionistici ( pillola - preservativo ) semplicemente perchè li trovo forzature di una naturalità tanto emozionante com'è il sesso
pennac is offline  
Vecchio 06-12-2003, 12.49.43   #34
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
X Pennac.

La penseresti ancora così se avessi 18 anni?
....e se avessi 5 figli alle spalle?....ti affiderensti alla sola esperienza, che poi in questo caso è soprattutto molta fortuna?....NON CREDO....
Marco_532 is offline  
Vecchio 06-12-2003, 13.51.53   #35
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da pennac
omicidio


mi sembra per lo piuu un pregudizio questo ,ovvero l aborto in se costituisce un problema per lo piu molto complesso ,ovvero di certo non si puo riassumere in varie forme .
abbiamo anche l aborto spontaneo che avviene a volte anche per noncuranza della madre o a volte per caso sfortunato ,terapeutico a volte per salvarela madre quando probabilemtente il figlio morira ,con eventuale morte della madre ,in questo cosa si puo anche attuare in casi estremi per evitare determinati rischi ,poi ce quello volontario o consigliato dai medici ,beh in quest ultimo caso la statistica di problematiche legate dietro e talmente ampia che e difficile decidere obbiettivamentew se sia giusto o meno ,spesso per chi lo fa la scelta e difficile e spesso si trova il vuoto sociale di fronte o meglio non ha persone per le quali consigliarsi o parlare ,nn ci sono servizi in questo senso si e lasciati soli al destino della scelta e penso che questo sia abbastanza grave in modo particolare quando penso che il governo da 1000€ per il 2 figlio nato mentre non fa nulla per gli eventuali problemi delle coppie che non possono tenere il 1
penso e ribadisco che centri di sostegno sarebbero una bellA COSA poi ovviamente questo non succede ...insomma alla fine nn ho detto quello che volevo dire sta di fatto che il problema aborto sia talmente complesso che non si puo riassumere in una semplice parola ...
bomber is offline  
Vecchio 07-12-2003, 17.38.42   #36
moka
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2003
Messaggi: 97
Ma come si fa a dire che il coito interrotto è la pratica contraccettiva più sicura in assoluto? Ma ci rendiamo conto di quanto è diseducativo un messaggio del genere?
E' un concetto da vero irresponsabile; qualsiasi ginecologo dice che questa pratica è assolutamente sconsigliabile. I motivi sono molteplici: il coito interrotto, se diventa una pratica abituale e prolungata, può causare disturbi psicologici nell'uomo (oltre che impotenza) e frigidità nella donna. Bisogna quindi fare due conti e decidere se vale la pena correre dei grossi rischi con una pratica contraccettiva che perlopiù è la meno sicura al mondo. E' decisamente meglio utilizzare la pillola, non è affatto vero che fa male alla salute, anzi. E' dimostrato che la pillola risolve molti problemi ormonali, diminuisce la dismenorrea, regola i cili ovarici irregolari ecc.

Per quanto riguarda l'aborto, senza alcun dubbio mi dichiaro favorevole. La donna ha il sacrosanto diritto di decidere cosa fare o non fare nel caso di gravidanza indesiderata (visto che poi sarà principalmente lei a sobbarcarsi le conseguenze dell'avere o non avere un bambino) . Secoli di maschilismo e di pregiudizi hanno fatto si che la donna che abortiva fosse vista come una poco di buono, una egoista. Si diceva addirittura che abortendo la donna rinnegasse il suo istinto materno e la sua funzione sociale e biologica. Visto che è la donna che poi deve portare in grembo il bambino per ben nove mesi e poi soffrire le pene dell'inferno durante il parto, è principalmente la donna che deve decidere. E poi, come la mettiamo nei casi di stupro? Io sicuramente in un caso del genere abortirei. Non potrei mai sopportare l'idea che dentro di me ci siano le cellule di un bastardo che mi ha usato violenza. E se poi questo bambino frutto di stupro assomigliasse a suo padre, cioè alll'essere meschino e squallido che è autore della violenza? Come potrebbe una donna guardare in faccia questo bambino senza provare odio e rancore? A tal proposito, io non avrei dubbi sul da farsi. Poi ci sono anche i casi in cui la donna che rimane incinta, che magari è ancora minorenne, non ha i mezzi economici per far nascere il suo bambino. Se però questa donna desidera farlo nascere, allora è assolutamente necessario che riceva aiuto non solo dai propri genitori ma anche da strutture atte a fornire assistenza (comunque di queste strutture ce ne sono già parecchie) . In conclusione, bisogna valutare sempre ogni singolo caso, cercando di non generalizzare e di non essere troppo radicali. Non c'è niente di giusto o sbagliato in assoluto. Comunque secondo me bisogna capire che l'aborto è un insindacabile diritto della donna, così come è un insindacabile dovere dei genitori che hanno un bimbo dare a quest'ultimo delle condizioni di vita perlomeno accettabili sia dal punto di vista materiale che emotivo e psicologico (in caso contrario, questi genitori sono degli irresponsabili, e forse avrebbero fatto meglio a non farlo venire al mondo) .

P.S. Studi recenti di psicologia hanno dimostrato che l'istinto materno non esiste. Secondo questi studi, l'istinto materno sarebbe stato inventato nell'epoca vittoriana, quando si privilegiava l'immagine della donna come madre e "angelo del focolare" . Cosa ne pensate? Mi piacerebbe molto sentire qualche opinione!

Grazie per l'attenzione e arrivederci a presto!
moka is offline  
Vecchio 07-12-2003, 19.18.43   #37
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da moka
Ma come si fa a dire che il coito interrotto è la pratica contraccettiva più sicura in assoluto? Ma ci rendiamo conto di quanto è diseducativo un messaggio del genere?
E' un concetto da vero irresponsabile; qualsiasi ginecologo dice che questa pratica è assolutamente sconsigliabile. I motivi sono molteplici: il coito interrotto, se diventa una pratica abituale e prolungata, può causare disturbi psicologici nell'uomo (oltre che impotenza) e frigidità nella donna. Bisogna quindi fare due conti e decidere se vale la pena correre dei grossi rischi con una pratica contraccettiva che perlopiù è la meno sicura al mondo. E' decisamente meglio utilizzare la pillola, non è affatto vero che fa male alla salute, anzi. E' dimostrato che la pillola risolve molti problemi ormonali, diminuisce la dismenorrea, regola i cili ovarici irregolari ecc.

Per quanto riguarda l'aborto, senza alcun dubbio mi dichiaro favorevole. La donna ha il sacrosanto diritto di decidere cosa fare o non fare nel caso di gravidanza indesiderata (visto che poi sarà principalmente lei a sobbarcarsi le conseguenze dell'avere o non avere un bambino) . Secoli di maschilismo e di pregiudizi hanno fatto si che la donna che abortiva fosse vista come una poco di buono, una egoista. Si diceva addirittura che abortendo la donna rinnegasse il suo istinto materno e la sua funzione sociale e biologica. Visto che è la donna che poi deve portare in grembo il bambino per ben nove mesi e poi soffrire le pene dell'inferno durante il parto, è principalmente la donna che deve decidere. E poi, come la mettiamo nei casi di stupro? Io sicuramente in un caso del genere abortirei. Non potrei mai sopportare l'idea che dentro di me ci siano le cellule di un bastardo che mi ha usato violenza. E se poi questo bambino frutto di stupro assomigliasse a suo padre, cioè alll'essere meschino e squallido che è autore della violenza? Come potrebbe una donna guardare in faccia questo bambino senza provare odio e rancore? A tal proposito, io non avrei dubbi sul da farsi. Poi ci sono anche i casi in cui la donna che rimane incinta, che magari è ancora minorenne, non ha i mezzi economici per far nascere il suo bambino. Se però questa donna desidera farlo nascere, allora è assolutamente necessario che riceva aiuto non solo dai propri genitori ma anche da strutture atte a fornire assistenza (comunque di queste strutture ce ne sono già parecchie) . In conclusione, bisogna valutare sempre ogni singolo caso, cercando di non generalizzare e di non essere troppo radicali. Non c'è niente di giusto o sbagliato in assoluto. Comunque secondo me bisogna capire che l'aborto è un insindacabile diritto della donna, così come è un insindacabile dovere dei genitori che hanno un bimbo dare a quest'ultimo delle condizioni di vita perlomeno accettabili sia dal punto di vista materiale che emotivo e psicologico (in caso contrario, questi genitori sono degli irresponsabili, e forse avrebbero fatto meglio a non farlo venire al mondo) .

P.S. Studi recenti di psicologia hanno dimostrato che l'istinto materno non esiste. Secondo questi studi, l'istinto materno sarebbe stato inventato nell'epoca vittoriana, quando si privilegiava l'immagine della donna come madre e "angelo del focolare" . Cosa ne pensate? Mi piacerebbe molto sentire qualche opinione!

Grazie per l'attenzione e arrivederci a presto!



beh il senso materno penso che sia piu svp nella donna e ce poco da dire almeno vedendo come e il classico comportamento di una donna ad un pargolo e quello che dal altra parte quello del uomo .
nn si puo certo poi negare che sia anche la donna piu capace bel accudire il bambino almeno quello che si vede a livello genereale poi certo che magari alcuyni uomon ...
poi che questo sia dato da motivi sociali ,culturali ,idnviduali ecc non lo so ...
poi anche nelle variate specie animali tanto per fare una comparazione e molto piu spesso la femmina che si cura dei piccoli piuttosto che il machio
questo pero non toglie che a volte l azione finale come un abotro sia giusta
bomber is offline  
Vecchio 07-12-2003, 23.22.20   #38
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da moka

P.S. Studi recenti di psicologia hanno dimostrato che l'istinto materno non esiste. Secondo questi studi, l'istinto materno sarebbe stato inventato nell'epoca vittoriana, quando si privilegiava l'immagine della donna come madre e "angelo del focolare" . Cosa ne pensate? Mi piacerebbe molto sentire qualche opinione!

Grazie per l'attenzione e arrivederci a presto!

Beh, non sono d'accordo con te sul fatto che la pillola non faccia male. Ha tonnellate di effetti collaterali. C'è chi la sopporta bene e chi no. Io no. Ma ci sono anche altri metodi molto sicuri.

Per quanto riguarda la parte del messaggio che ho quotato, non voglio riscrivere qui quello che ho già scritto altrove, quindi ti invito a leggere il testo che apre la discussione "cuore di mamma lo sa..." nella categoria psicologia. Poi, se vuoi, ne parliamo.

ciao
Fragola is offline  
Vecchio 07-12-2003, 23.28.09   #39
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da bomber
beh il senso materno penso che sia piu svp nella donna

Beh, Bomber, spero bene che il senso materno sia più sviluppato nella donna che nell'uomo! E' una tautologia.

Non prendertela, scherzo, ho capito cosa volevi dire!

Ma è un istinto?

ciao
Fragola is offline  
Vecchio 08-12-2003, 11.43.05   #40
viandanteinattuale
Ospite abituale
 
L'avatar di viandanteinattuale
 
Data registrazione: 15-07-2003
Messaggi: 131
lo sapevate che...

anche praticando un rapporto anale è possibile rimanere incinta???
non si puo' proprio fare nulla!
viandanteinattuale is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it