Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 31-10-2004, 21.59.29   #21
rodi
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 07-05-2003
Messaggi: 1,952
questo è vero...ma è anche vero che un essere umano ha bisogno del contatto e del confronto con gli altri esseri umani...
un conto è una solitudine scelta, per pensare, riordinare le idee, entrare in contatto con se stessi...
un conto è una solitudine imposta dalle condizioni esterne...
leggi quella di tanti malati, o anziani o persone che perchè in crisi vengono evitate...

non credo non si possa vedere la differenza...

rodi is offline  
Vecchio 31-10-2004, 23.44.07   #22
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da rodi
questo è vero...ma è anche vero che un essere umano ha bisogno del contatto e del confronto con gli altri esseri umani...
un conto è una solitudine scelta, per pensare, riordinare le idee, entrare in contatto con se stessi...
un conto è una solitudine imposta dalle condizioni esterne...
leggi quella di tanti malati, o anziani o persone che perchè in crisi vengono evitate...

non credo non si possa vedere la differenza...




si ovviamente ricordiamo che fa bene anche il rapporto sociale ...
bomber is offline  
Vecchio 01-11-2004, 09.24.10   #23
sting antonio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-10-2004
Messaggi: 314
quindi voi dite che la solitudine per un uomo si dato perche' non riesce ad emettersi nella societa' comune e solo chi riesce ad imitare altri viene considerato un figo??


ho solo 13 anni ne vorrei sapere di più grazie
sting antonio is offline  
Vecchio 01-11-2004, 14.58.04   #24
FantasiaFinale
Utente bannato
 
Data registrazione: 03-01-2004
Messaggi: 0
mmm no, perchè anche chi riesce ad imitare gli altri e quindi ad essere circondato da amici in realtà è solo... Perchè questo rapporto non si basa sul rispetto reciproco ma soltanto sull'imitarsi a vicenda, in modo tale che sembrando tutti uguali non viene messa mai in discussione la propria posizione.

E' un discorso non molto semplice provo ad essere più chiaro...

Se tu vedi una persona profondamente differente da te, che quando parla non riesci a capirla, immediatamente (a meno che il carisma di questa persona non sia allucinante) te ne allontani, perchè rischia di mettere in discussione come sei...

Essere considerato figo da una mandria di caproni non è molto interessante... E' piacevole tal volta, ma alla fine, se quando ti guardi allo specchio non ti piaci, Ti da quasi fastidio. sembra che ti facciano complimenti in quanto adulatori..


Ad esempio tu cosa intendi per figo?

Per alcune persone figo può essere chi si fa tutte le ragazze che desidera...

Per altri chi riesce ad ottenere buoni risultati a scuola senza studiare...

Per altri ancora è figo chi riesce a fare del male ad altre persone...

Per altri ancora è figo chi riesce a sottomettere gli altri...

Ad esempio io non detesto la solitudine, ma detesto la mancaza di rispetto che la segue... Quando un individuo è solo, deve essere dotato di grande forza personale in quanto le mandrie di caproni amano colpire gli individui che non hanno alle spalle gente che li protegga...

Fuggi la massa, al massimo usala per i tuoi scopi... Cerca poche persone con le quali stare, che ti rispettino, con le quali crescere insieme... Ma ricordati che tu, e soltanto tu sei la persona che conta....
Spero di essermi spiegato... Non sono tanto più grande di te, ho 18 anni... La differenza è soltanto di vocabolario....

FantasiaFinale
FantasiaFinale is offline  
Vecchio 01-11-2004, 17.38.39   #25
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Si, certo, la solitudine delle persone malate. A dire la verità io ho con percentuali altalenanti una certa fobia sociale, una sorta di timidezza anche se non è proprio così, che mi ha sempre messo i bastoni tra le ruote nel socializzare. Spesso dipende anche dal carattere. Persone eccessivamente narcise ed orgogliose possono illudersi di vivere senza tutto l resto del mondo, ma purtroppo non è così. Noi siamo animali sociali e fuori da un contesto "normale" la nostra psiche ne risente, e pesantemente. Ma per mia sfortuna la vita sociale richiede più umiltà di quanto io possegga...è che ci si aspetta sempre tutto dagli altri ma non si da mai niente di proprio...mi rendo conto della posizione sbagliata che assumo, ma essendo un difetto della personalità, risiede a livello inconscio ed io posso rendermene conto quanto voglio...ma gli unici fattori trasformanti sono appunto il mondo interiore, ed in questi casi, soprattutto, l'ambiente esterno...quindi in casi di autoisolamento psicologico io consiglio sempre di farsi violenza e portare le chiappe fuori di casa...
sisrahtac is offline  
Vecchio 01-11-2004, 19.55.07   #26
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da Catharsis
Si, certo, la solitudine delle persone malate. A dire la verità io ho con percentuali altalenanti una certa fobia sociale, una sorta di timidezza anche se non è proprio così, che mi ha sempre messo i bastoni tra le ruote nel socializzare. Spesso dipende anche dal carattere. Persone eccessivamente narcise ed orgogliose possono illudersi di vivere senza tutto l resto del mondo, ma purtroppo non è così. Noi siamo animali sociali e fuori da un contesto "normale" la nostra psiche ne risente, e pesantemente. Ma per mia sfortuna la vita sociale richiede più umiltà di quanto io possegga...è che ci si aspetta sempre tutto dagli altri ma non si da mai niente di proprio...mi rendo conto della posizione sbagliata che assumo, ma essendo un difetto della personalità, risiede a livello inconscio ed io posso rendermene conto quanto voglio...ma gli unici fattori trasformanti sono appunto il mondo interiore, ed in questi casi, soprattutto, l'ambiente esterno...quindi in casi di autoisolamento psicologico io consiglio sempre di farsi violenza e portare le chiappe fuori di casa...



in modo particlare la solitudine nelle persone che realmente hanno bisogno di cure o di attenzioni fa aumentare questa emozione ....








a parte che nessuno mi ha ancora detto cosa sia la solitudine ...
bomber is offline  
Vecchio 01-11-2004, 22.01.21   #27
dana
Ospite abituale
 
L'avatar di dana
 
Data registrazione: 18-10-2003
Messaggi: 0
Citazione:
Messaggio originale inviato da bomber
Solitudine
mah poi cose questa cosa misteriosa della quale molti hanno paura ??cosa è ??

" La solitudine è ascoltare il vento e non poterlo raccontare a nessuno" J. Morrison

Forse la solitudine è non aver nessuno con cui condividere le proprie emozioni, i propri pensieri, la propria vita.

dana is offline  
Vecchio 01-11-2004, 23.59.30   #28
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da dana
" La solitudine è ascoltare il vento e non poterlo raccontare a nessuno" J. Morrison

Forse la solitudine è non aver nessuno con cui condividere le proprie emozioni, i propri pensieri, la propria vita.




certo pero da come la descrivi si potrebbe dedurre che sia un sentimento o un emozione ...
dico bene???
bomber is offline  
Vecchio 02-11-2004, 09.01.00   #29
rodi
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 07-05-2003
Messaggi: 1,952
Citazione:
Messaggio originale inviato da bomber
in modo particlare la solitudine nelle persone che realmente hanno bisogno di cure o di attenzioni fa aumentare questa emozione ....

a parte che nessuno mi ha ancora detto cosa sia la solitudine ...

ripropongo:

'una situazione...
quando è...fisica...quando effettivamente non abbiamo altre persone accanto..

una sensazione...
quando è...mentale...quando soli fisicamente non lo siamo...ma ci sentiamo tali ugualmente...'

partecipa anche tu ad aiutare a definirla...
non aver paura...


rodi is offline  
Vecchio 02-11-2004, 09.40.36   #30
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da rodi
ripropongo:

'una situazione...
quando è...fisica...quando effettivamente non abbiamo altre persone accanto..

una sensazione...
quando è...mentale...quando soli fisicamente non lo siamo...ma ci sentiamo tali ugualmente...'

partecipa anche tu ad aiutare a definirla...
non aver paura...




ma forse l azione non è legato al termine di solitudine ma di stare soli ...
concordo molto di piu sulla sensazione ...forse spesso siamo solo in un certo momento indiferentemente dal posto in cui siamo ...
ma potrebbe anche essere anche una percezione i fondo noi sentiamo determinate cose e non so se realmente le proviamo come emozioni o come sentimento ...
cioe e difficile per me anche definirla ....cero hai i sintomi di percezione, ti senti anche triste per cui potrebbe anche essere un emozionie ma alla fine ce anche un lato piu puramente cognitivo da renderlo un sentimento ....


potrebbe essere tutte e 3 contemporaeamente ..???
bomber is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it