Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum Ŕ in modalitÓ solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 27-11-2004, 22.23.07   #31
rodi
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 07-05-2003
Messaggi: 1,952
Citazione:
Messaggio originale inviato da bomber
che definizione hai usato ???

cultura
rodi is offline  
Vecchio 28-11-2004, 12.09.57   #32
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da rodi
cultura


si si bene e quello che ho detto io no ??
bomber is offline  
Vecchio 28-11-2004, 12.18.03   #33
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da il pensiero
Intendi dire che il cervello degli umani Ŕ diverso, come funzionamento, in relazione alla latitudine, longitudine e altezza sul livello del mare?


no dico che molti processi psicologici si basano sul tipo di cultura ...
esempio il processo di categorizzazione che hai citato nel quale tu metti ogni cosa che conosci in una categoria piuttosto che un altra dipende anche dal modo di interpretarte i vari stimoli da cui se io vedo una sedia la metto nella categoria degli oggetti dove sedersi cosi come fa un cinese americano ecc..
pero magari se la vede un eschimese il quale non usa sedie pensa che l'oggetto che vede non Ŕ utile per sedersi ma magari pensa che sia una scultura da mettere in mostra...
l'esempio non Ŕ il massimo pero spero che renda la cosa..
l'esempio poi nel caso Ŕ molto grossolano ma immagina di catalgare cose piu ambigue come amico/non amico o cosa positiva/negativa ...probabilmente per ogni cultura le persone faranno delle grosse distinzioni in questo caso ...
bomber is offline  
Vecchio 28-11-2004, 16.46.00   #34
Akhet
anima vagante
 
L'avatar di Akhet
 
Data registrazione: 27-06-2002
Messaggi: 79
Spesso si parla di "culture" per intendere civiltÓ. Penso che le culture siano diverse, perchŔ diverse sono le motivazioni che animano le societÓ, diversa Ŕ la storia, diversa Ŕ la "forma mentis" (che, in parte, deriva dall'ambiente la cui aria si Ŕ respirata).
La societÓ americana e la societÓ giapponese sono societÓ fortemente tese all'autoaffermazione personale, il fallimento pare non essere contemplato. Almeno questa Ŕ la mia impressione. Poi, dal momento che noi esseri umani siamo (per fortuna) fallibili, i poveracci che sbagliano si sentono tagliati fuori. Qui nella vecchia Europa non accade, magari ci si suicida per altri motivi (vedi la Svezia, dove pare ci sia un alto numero di suicidi giovanili). Penso che ciascuna cultura dovrebbe mantenere le sue peculiaritÓ di fondo, non disdegnando il contatto ed il confronto (pacifico) con altre culture. Ciascuna pu˛ portare all'altra un arricchimento che deriva da un modo diverso di guardare il mondo, anche da un punto d'osservazione differente.
Akhet is offline  
Vecchio 29-11-2004, 09.56.44   #35
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da Akhet
Spesso si parla di "culture" per intendere civiltÓ. Penso che le culture siano diverse, perchŔ diverse sono le motivazioni che animano le societÓ, diversa Ŕ la storia, diversa Ŕ la "forma mentis" (che, in parte, deriva dall'ambiente la cui aria si Ŕ respirata).
La societÓ americana e la societÓ giapponese sono societÓ fortemente tese all'autoaffermazione personale, il fallimento pare non essere contemplato. Almeno questa Ŕ la mia impressione. Poi, dal momento che noi esseri umani siamo (per fortuna) fallibili, i poveracci che sbagliano si sentono tagliati fuori. Qui nella vecchia Europa non accade, magari ci si suicida per altri motivi (vedi la Svezia, dove pare ci sia un alto numero di suicidi giovanili). Penso che ciascuna cultura dovrebbe mantenere le sue peculiaritÓ di fondo, non disdegnando il contatto ed il confronto (pacifico) con altre culture. Ciascuna pu˛ portare all'altra un arricchimento che deriva da un modo diverso di guardare il mondo, anche da un punto d'osservazione differente.



beh si pero non sempre l'arricchimento Ŕ uguale per tutti ...
o meglio in alcune nazioni si ha la possibilitÓ di capire cose di altre culture mentre in altre l'influenza di altre cuture rimane inpossibile ..
e poi anche quando arriva si deve spesso contrastare con quello che ce ....







cm
bomber is offline  
Vecchio 29-11-2004, 10.03.04   #36
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
per finire ...
i suicidi non sono sempre costanti nella societa, ovvero alcuni anni fa il primato per abitante toccava al Giappone poi Ŕ passato al Indonesia e poi e passato agli Usa e poi e passato ancora al Giappone ecc...
a volte nazioni che hanno per un anno un alta percentuale di suicidi in pochi anni passano dal primo posto agli ultimi questo secondo me Ŕ dovuto al momento storico che passa il paese in quel momento e non dato da una certa cultura ...
bomber is offline  
Vecchio 29-11-2004, 10.39.00   #37
Akhet
anima vagante
 
L'avatar di Akhet
 
Data registrazione: 27-06-2002
Messaggi: 79
Stavo leggendo proprio stamane, sul giornale, di quattro ragazzi di Tokyo che si sono suicidati con le esalazioni di una stufetta di monossido di carbonio. Gli inquirenti ritengono che si tratti di un suicidio organizzato via internet. Il giornale diceva che l'ultimo suicidio collettivo risale a sei giorni fa, sempre a Tokyo dove, pare, si avverte moltissimo l'assenza di relazioni sociali.
C'Ŕ veramente di che riflettere....
Akhet is offline  
Vecchio 29-11-2004, 11.37.24   #38
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da Akhet
Stavo leggendo proprio stamane, sul giornale, di quattro ragazzi di Tokyo che si sono suicidati con le esalazioni di una stufetta di monossido di carbonio. Gli inquirenti ritengono che si tratti di un suicidio organizzato via internet. Il giornale diceva che l'ultimo suicidio collettivo risale a sei giorni fa, sempre a Tokyo dove, pare, si avverte moltissimo l'assenza di relazioni sociali.
C'Ŕ veramente di che riflettere....


si ora come ora pare che i suicidi in Giappone siano molti ...un malessere che colpisce ora piu che mai l'isola del sol levante ..
una cosa assai strana che siano di massa e che siano sempreimputati ad internet...
ovviamente pero questo tipo di problematiche il giappone leha sempre avute ...
ce una crisi molto forte dal vecchio al nuovo ...
rimane uno dei paesi dove il suicidio nonstante tutto sia sempre ben presente...
cmq qualche anno fa mi lessi un articolo interessante sui suicidi dove arrivava alla conculusione che spesso chi si suicida anche se disperato prende esempio da qualcun'altro ...
e penso che questoclamore proveniente dai casi di cronaca nera possa portare in giappone ma anche in altri paesi un emulazione ....
bomber is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright ę Riflessioni.it