Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 06-12-2004, 15.45.56   #31
Division
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 06-12-2004
Messaggi: 1
Re: Il ruolo del silenzio

Citazione:
Messaggio originale inviato da nevealsole
Ad esempio, se si è in due (coppia o amici è indifferente) è così terribile condividere il silenzio?
Io talvolta lo faccio, non per estraniarmi ma semplicemente perché trovo che ci possa essere armonia anche senza dire parole… però noto che molte persone che conosco lo temono, quasi fosse segno di incomunicabilità.

Ho sempre reputato "sacro", il silenzio.
Le persone che sanno farne uso, sono le migliori, a mio avviso.
Perché hanno una comprensione che non ha bisogno di manifestarsi in "anch'io" o frasi del genere.
Anch'io (ironia della sorte) ho notato che molti lo temono, e ho notato anche che di solito, nella paura del silenzio, si perde in percentuale sulla qualità delle cose dette, come i fenomeni di rachitismo nei laghetti di montagna.
Division is offline  
Vecchio 07-12-2004, 17.50.02   #32
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
La voce del silenzio.

Salve,
la fondatrice della Società teosofica,Helena Petrovna Blavatski ha scritto un famosissimo libro dal titolo:"La voce del silenzio."
Lei afferma,come tutti i veggenti,che,nel silenzio si ricevono"impulsi di significato"che poi vengono tradotti in linguaggio dalla persona interessata.
Un veggente contemporaneo,Marko Pogacnic afferma di essere amico di uno gnomo del boschetto vicino a casa sua.Quando viene intervistato dai giornalisti lui dice che non vede nessun gnomo e non ode nessuna voce, ma sente degli impulsi nel silenzio che egli poi traduce in parole.
Nel 1570 circa Santa Teresa d'A'vila fu "accusata"dall'inquisitore di pretendere di parlare con Cristo.Lei rispose così:
"Io non ho mai visto nessun Cristo e tantomeno ho udito la Sua voce,comunque...........io parlo con Cristo."
Questo succede nel silenzio.
A un mistico cristiano fu chiesto cosa intendesse per "preghiera"e lui disse che vi sono tre tipi di preghiera:

1-Io parlo,Dio ascolta.
2-Dio parla,io ascolto.
3-Io ascolto,Dio ascolta.

E,ovviamente,il Santo diceva che la preghiera migliore era quella del terzo tipo.Cioè la preghiera del silenzio.

SSSSSSSSSSSSSSSSSTT !


Kantaishi.
kantaishi is offline  
Vecchio 08-12-2004, 15.37.15   #33
gianni
Ospite abituale
 
Data registrazione: 10-03-2004
Messaggi: 0
Piccolo Intervento

Messaggio originale: <<Il vero e straordinario silenzio è quello in cui i pensieri cessano di fare chiasso.
Stare zitti non è silenzio. Stare zitti e vagare con i pensieri è solo un modo di parlare senza emettere suono. E' come spostarsi da un luogo ad un'altro stando fermi.>>

La tua riflessione mi é piaciuta moltissimo e per questo vorrei farti i complimenti. Sinceramente ci ho provato a 'zittire i pensieri' mentre camminavo in montagna e penso di esserci riuscito perché é stata una sensazione bellissima, unica oserei dire. Ma non é durato molto, una volta ritornato alla cosiddetta civiltà tutto si é frantumato ed la quotidiana "confusione" interiore ha ripreso ciò sono riuscito a sottrargli per una mezza giornata.

Ciao e nuovamente complimenti.

Gianni

Un salutino a Neve, ti ringrazio per avermi suggerito di dare uno sguardo al forum. E da tempo che non intervenivo più.
gianni is offline  
Vecchio 08-12-2004, 18.32.55   #34
nevealsole
Moderatore
 
L'avatar di nevealsole
 
Data registrazione: 08-02-2004
Messaggi: 706
Ricambio il saluto,
la montagna è un luogo che favorisce... l'ascolto del silenzio, sebbene in realtà ve ne sia ben poco. Forse è più facile sentirsi parte del "tutto".

Ciao

Neve
nevealsole is offline  
Vecchio 09-12-2004, 23.05.37   #35
@lice
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 53
Re: Il ruolo del silenzio

Citazione:
Messaggio originale inviato da nevealsole
La passata notte, trascorsa quasi insonne (dannata ansia da lavoro), mi ha fatto venire in mente uno spunto per una nuova discussione sul silenzio.
Quello che mi domando è: che ruolo ha il silenzio nella nostra vita?
E’ positivo o è negativo? Fa riflettere e apre la mente oppure spaventa e si cerca di eliminarlo?
Ad esempio, al mattino mi alzo e – riflesso automatico – accendo la TV.
La TV rimane accesa anche a tavola, così si limita la conversazione, oppure si urla perché si cerca di parlare più forte della TV.
Così, all’improvviso, penso: basta ho bisogno di un po’ di silenzio.
Lo stesso capita magari quando si è in compagnia di qualcuno che non fa che parlare, parlare… e tu fingi di ascoltare e vaghi altrove con la mente.
Insomma, vari esempi che mi sono venuti tra silenzio e rumore per arrivare a domandarvi: vi spaventa il silenzio?
Ad esempio, se si è in due (coppia o amici è indifferente) è così terribile condividere il silenzio?
Io talvolta lo faccio, non per estraniarmi ma semplicemente perché trovo che ci possa essere armonia anche senza dire parole… però noto che molte persone che conosco lo temono, quasi fosse segno di incomunicabilità.
La mia domanda dunque è: che rapporto avete con il silenzio?

Saluti
Neve


P.S. In questo momento il silenzio mi sta facendo capire che ho una gran fame… vado … anche perché, come al solito, non vorrei aver capito male …


a me non piace molto stare in silenzio,mi imbarazza..vivo con la tv accesa giorno e notte anche quando vado a lavorare la lascio accesa cosi' poi al rientro non faccio neanke la fatica di riaccenderla..con il pc è uguale!!! non saprei vivere nel silenzio...mi piacciono i suoni della terra..


ciao neve..
@lice is offline  
Vecchio 09-12-2004, 23.58.54   #36
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Re: Re: Il ruolo del silenzio

Citazione:
Messaggio originale inviato da @lice
a me non piace molto stare in silenzio,mi imbarazza..vivo con la tv accesa giorno e notte anche quando vado a lavorare la lascio accesa cosi' poi al rientro non faccio neanke la fatica di riaccenderla..con il pc è uguale!!! non saprei vivere nel silenzio...mi piacciono i suoni della terra..


ciao neve..



acccidenti ti consiglio un giorno di stare per 24 ore senza sentire nulla...devi resistere fino a sera per vedere come andrebbero le cose ...
forse ci potrebbe anche essere un certo miglioramento .....
bomber is offline  
Vecchio 10-12-2004, 15.02.08   #37
nevealsole
Moderatore
 
L'avatar di nevealsole
 
Data registrazione: 08-02-2004
Messaggi: 706
Citazione:
a me non piace molto stare in silenzio,mi imbarazza..vivo con la tv accesa giorno e notte anche quando vado a lavorare la lascio accesa cosi' poi al rientro non faccio neanke la fatica di riaccenderla..con il pc è uguale!!! non saprei vivere nel silenzio...mi piacciono i suoni della terra..



Mi sembri proprio il mio papino, come si dice... paro paro...

Ciao @lice..
nevealsole is offline  
Vecchio 10-12-2004, 18.04.26   #38
@lice
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 53
eh eh eh





dai.. non è proprio cosi ma ci vado vicino parecchio,



@lice is offline  
Vecchio 10-12-2004, 21.19.42   #39
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da nevealsole
Mi sembri proprio il mio papino, come si dice... paro paro...

Ciao @lice..









bomber is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it