Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 07-03-2005, 01.06.14   #21
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Re: Quanto conta il giudizio degli altri?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Cinziaaa
Quanto conta il giudizio degli altri per voi e quanto influisce sul vostro comportamento?
Cinzia


Beh direi che e fondamentale ...
non esiste una persona che per quanto almeno un po non sia influenzata dalla semplice presenza delle altre persone
bomber is offline  
Vecchio 07-03-2005, 08.29.06   #22
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
necessariamente alla base di tutto il nostro comportamento reciproco. è così.
scorgendo un essere giudico: "quello è un uomo".
noto, veste con giacca e cravatta, e non appena mi vede sfoggia un ampio sorriso, giudico: "quello è un venditore".
e conseguentemente ai miei giudizi mi relaziono, estrendo la mia calibro 45 magnum.

se non giudicassi, sarei incapace di distinguere una cravatta da un venditore. un uomo da un cavolfiore.
sarei impossibilitato a dire, chi sono (io sono x, è un giudizio), chi sono gli altri, crollerebbero i presupposti della relazionalità.

Scusa, ma non è che intendi per giudizio un pre-giudizio? Mi spiego meglio. Mi metto davanti alla tivu e mi guardo una partita di calcio. Ad un certo punto l'attaccante X sbaglia un'azione da goal. Non butta in rete un pallone che ci sarebbe andato quasi da solo... Io allora mi alzo di scatto dalla poltrona e grido: "che imbecille! Sbagliare un'azione così!" Questo mi pare un giudizio. Se però, prima ancora che parta il tiro dell'attaccante in questione io affermo "Tanto è un brocco, sbaglierà di sicuro".... forse questo è un pregiudizio, no?
Esce un disco del mio cantante preferito e so già che sarà bello come gli altri - pregiudizio. Invece lo ascolto e mi accorgo che non mi piace - giudizio.
E così via, potrei fare un sacco di altri esempi....
Dunque mi pare di capire che in realtà (e qui mi rivolgo a tutti) abbiamo paura del pregiudizio altrui, più che del giudizio, come conseguenza di un nostro gesto o di una nostra parola.
O sbaglio?
Mr. Bean is offline  
Vecchio 07-03-2005, 10.17.57   #23
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
filosoficamente parlando, giudicare significa "predicare di qualcosa un soggetto", "soggetto essere qualcosa", questo è un giudizio. l'intelligenza non funziona senza giudizi.
noi funzioniamo quasi esclusivamente di pregiudizi (che sono giudizi recuperati dalle esperienze passate e riapplicati alle situazioni presenti, e future... grazie a questi pregiudizi siamo in grado di prevedere cosa potrà accaderci.. pre- significa "prima", giudicare prima di conoscere quindi, o giudicare adesso secondo un giudizio di prima).
r.rubin is offline  
Vecchio 07-03-2005, 10.47.37   #24
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da edali

E chi lo dice che abbiamo il giusto metro per poter giudicare gli altri?

Ma certamente non lo abbiamo. Comunque giudichiamo. E' umano farlo. Chi più chi meno a volte lo facciamo tutti.

ciao
Fragola is offline  
Vecchio 07-03-2005, 13.12.17   #25
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Citazione:
Messaggio originale inviato da Fragola
E' qualcos'altro e non la comunanza di interessi o di opinioni a farmi stimare o meno una persona.
Sei stata chiarissima...... In effetti nemmeno io penso che sintonia e stima siano necessariamente collegati, però, per l'appunto, penso anche che sia facile confondersi.

VanLag is offline  
Vecchio 07-03-2005, 14.34.03   #26
Cinziaaa
Ospite abituale
 
Data registrazione: 25-02-2005
Messaggi: 42
grazie per vostre risposte, il post l'avevo aperto proprio perchè a volte quello che gli altri dicono o pensano di noi nn corrisponde a quello che siamo e, dato che sono maledettamente insicura, a volte questo mi condiziona. E questo avviene soprattutto quando conosco nuove persone che poi mi scoprono totalmente differente dalla persona timida che ero prima.
Ci
Cinziaaa is offline  
Vecchio 07-03-2005, 16.08.33   #27
edali
frequentatrice habitué
 
L'avatar di edali
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 780
Il mio giudizio sul “giudizio”

Sto cercando di fare un riassunto di tutto questo 3d per poter rendermi conto di cosa stiamo disquisendo. Non tutti diamo lo stesso significato alla parola giudizio. Noto che le più delle volte per giudizio intendiamo “critica malevole” (allora si che non piace), mentre una critica sincera è un’altra cosa.
Cercando nel dizionario on line (garzanti) ho trovato questa spiegazione:
Citazione:
giudizio ant. giudicio, s. m.
1 ogni affermazione che, superando la semplice constatazione di fatto, esprime un'opinione, un apprezzamento: dare, pronunziare un giudizio su...
giudizioso ant. giudicioso, agg. che ha giudizio, che è detto o fatto con giudizio; assennato, saggio: un bambino giudizioso; una scelta giudiziosa
Comunque, esprimere un’opinione è di per se una cosa soggettiva. Il mio giudizio è tanto valido quanto il giudizio di qualsiasi altra persona. Magari se andassimo più a fondo con l’analisi del perché si, o del perché no del agire di una persona, senza fretta e superficialità, si potrebbe rendersi conto che nelle stesse condizioni, ognuno di noi si comporterebbe nello stesso modo.
Eh! Pure io, dentro di me, esprimo dei giudizi e non sempre favorevoli e a volte mi meraviglio dei diversi collegamenti che li faccio per arrivare ad una conclusione, soltanto che nell’ultimo periodo prima di esprimere il mio giudizio aspetto un po’ di tempo e quasi sempre mi rendo conto di aver fatto bene.

edali is offline  
Vecchio 07-03-2005, 16.22.55   #28
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Il dizionario garzanti on line è un pochino troppo sintetico.
La parola giudizio, come molte parole italiane, ha tanti significati e anche nel linguaggio comune (senza andare a quello specifico filosofico) ha una sfumatura diversa da "opinione".

E' ovvio che tutti abbiamo costamtemente delle opinioni sulle cose, sulle persone, sui comportamenti. Se no saremmo dei tavolini, non delle persone.

Ma per "giudicare una persona" solitamente si intende esprimere un'opinione morale (di merito, di valore) sulla persona stessa.
La differenza tra giudizio e opinione è proprio nella questione di valore. Giudizio dice buono-cattivo. Positivo-negativo. Colpevole-Innocente (giudice, tribunale).
Opinione dice "io la vedo così".
Fragola is offline  
Vecchio 07-03-2005, 17.37.19   #29
Cinziaaa
Ospite abituale
 
Data registrazione: 25-02-2005
Messaggi: 42
Infatti, io per giudizio intendevo proprio quello, fragola
Ci
Cinziaaa is offline  
Vecchio 07-03-2005, 19.34.02   #30
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
il giudizio è arrogante.
sa tuto lui.
chi si crede di essere?? dio in terra??

il giudizio è un'opinione smemorata: si dimentica il soggetto.
"per me tu sei"
"tu sei"
r.rubin is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it