Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 06-05-2005, 11.30.57   #11
kynsail
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-05-2005
Messaggi: 92
Secondo me il senso di colpa, come tutti gli stati d'animo prettamente umani, è una condizione bivalente, che può avere due effetti diversi sulla vita di ognuno di noi, ma cause molteplici!

Se il senso di colpa è dettato da una colpa effettiva, allora credo sia utile per focalizzare la propria attenzione sulla responsabilità che ognuno di noi ha sulle proprie azioni e su quelle altrui. Si tratta di capire, ripeto, se il senso di colpa è suffragato da qualcosa che di concreto ho fatto, in buona o mala fede, creando problemi o danni a chi mi sta accanto o a me stessa. In quel caso, esso è una buona premsessa per correre ai ripari.

Se, invece, il senso di colpa è "vuoto", nel senso che, dentro di me, so bene di non aver potuto agire altrimenti e so che colpe effettive non ne ho, allora è un sentimento che andrebbe buttato nel cestino dei pensieri e catalogato come inutile!

Spesso i sensi di colpa, ho notato nella mia esperienza, servono a bendarsi gli occhi e a non guardare la realtà; altre volte sono alibi per non agire, ci bloccano, soffocano ogni nostra possibilità di intervenire nelle questioni della vita e dirigerle a favore della pace comune.

Ecco perchè, a mio parere, si dovrebbe differenziare tra senso di colpa e consapevolezza di colpa. Le cose, così... andrebbero affrontate meglio.
Credo...
kynsail is offline  
Vecchio 07-05-2005, 18.18.05   #12
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mr. Bean
quindi, per uscire dal circolo vizioso del senso di colpa cosa occorre fare?

Lavorare un sacco su se stessi per capire in che modo ci condiziona la vita, su cosa in noi fa leva ecc. ecc.
Ma una ricetta standard non esiste.

Fragola is offline  
Vecchio 07-05-2005, 19.59.55   #13
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Io ho sempre visto il senso di colpa come un germe, un pensiero patogeno capace di moltiplicarsi nella psiche giusta, magari già debilitata per altri motivi, e poi proliferare e diffondersi. Un epurazione risulta ben difficile nel tempo, perchè tende a cronicizzare. E mi rendo conto che sono pochi quelli che hanno sviluppato resistenze immunitarie efficaci. Perchè il senso di colpa si evolve, muta forma, crea nuovi ceppi resistenti, è sempre in evoluzione e mai uguale a se stesso, trova sempre un modo nuovo per manifestarsi.
E' stata usata anche come arma batteriologica di sterminio di massa, dalla chiesa e da altre superpotenze.
sisrahtac is offline  
Vecchio 07-05-2005, 20.19.12   #14
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da Catharsis
Io ho sempre visto il senso di colpa come un germe, un pensiero patogeno capace di moltiplicarsi nella psiche giusta, magari già debilitata per altri motivi, e poi proliferare e diffondersi. Un epurazione risulta ben difficile nel tempo, perchè tende a cronicizzare. E mi rendo conto che sono pochi quelli che hanno sviluppato resistenze immunitarie efficaci. Perchè il senso di colpa si evolve, muta forma, crea nuovi ceppi resistenti, è sempre in evoluzione e mai uguale a se stesso, trova sempre un modo nuovo per manifestarsi.
E' stata usata anche come arma batteriologica di sterminio di massa, dalla chiesa e da altre superpotenze.

No no, ti sbagli. La chiesa non lo ha usato. Lo ha proprio creato in laboratorio!
Fragola is offline  
Vecchio 07-05-2005, 20.22.09   #15
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Brava..

Hai proprio ragione!

E tra l'altro in questo periodo vedo che gli inventori della morale stanno rielaborando la loro creatura, creando ceppi dalla particolare virulenza che stanno rendendo zombies parecchie persone. Che Dio abbia pietà di loro!

Ultima modifica di sisrahtac : 07-05-2005 alle ore 20.25.45.
sisrahtac is offline  
Vecchio 07-05-2005, 20.40.27   #16
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Comnque, per chi chiede come si cura il senso di colpa... come per tutte le altre malattie ci vuole uno specialista. Le ricette fai da te sono pericolose, rischiano di peggiorare la situazione. Uno psicoanalista penso sia la risposta adatta, saranno un po' costosi ma alla fine se servono servono...tutto sta nel valutare la situazione..
sisrahtac is offline  
Vecchio 08-05-2005, 05.55.04   #17
uranio
Ospite abituale
 
L'avatar di uranio
 
Data registrazione: 22-10-2004
Messaggi: 470
Re: il senso di colpa

Citazione:
Messaggio originale inviato da Mr. Bean
Il senso di colpa, cos'è? Da dove nasce? Come si vince? secondo voi?

quando una persona è troppo sensibile è facile che abbia sensi di colpa senza aver commesso nulla di grave. E' una forma di panico di insicurezza, es. quando ho perso mia madre ero convinta che era morta per colpa mia perchè non ero stata tempestiva alla sua richiesta di malessere. Lei aveva un tumore allo stadio finale io comunque non potevo far nulla era arrivato il suo momento. Per anni ho avuto il senso di colpa per la sua morte, ma poi mi hanno fatto capire che io avevo fatto il massimo purtroppo per lei era arrivato il triste momento
uranio is offline  
Vecchio 17-05-2005, 20.33.17   #18
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
Re: Re: il senso di colpa

Citazione:
Messaggio originale inviato da uranio
quando una persona è troppo sensibile è facile che abbia sensi di colpa senza aver commesso nulla di grave. E' una forma di panico di insicurezza, es. quando ho perso mia madre ero convinta che era morta per colpa mia perchè non ero stata tempestiva alla sua richiesta di malessere. Lei aveva un tumore allo stadio finale io comunque non potevo far nulla era arrivato il suo momento. Per anni ho avuto il senso di colpa per la sua morte, ma poi mi hanno fatto capire che io avevo fatto il massimo purtroppo per lei era arrivato il triste momento

Condivido.
Mr. Bean is offline  
Vecchio 17-06-2006, 07.40.10   #19
davide50
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-06-2006
Messaggi: 88
Credo che dietro il senso di colpa di un individuo vi sia il potere coercitivo di qualcun altro (un altro individuo, i genitori, un gruppo, la scuola, un partito, una organizzazione, un’autorità, una Chiesa, lo stesso Stato a volte).
La possibilità di vincere il senso di colpa (e quindi avere una buona autostima e un buon rapporto con sé e con la vita) credo che sia legata alla capacità di imparare a rapportarsi in modo più autonomo verso queste “agenzie” che ci stanno davanti, o alle spalle (cosa facile a dirsi ma assai impegnativa in pratica....)
davide50 is offline  
Vecchio 17-06-2006, 14.36.51   #20
elair85
frequentatore
 
L'avatar di elair85
 
Data registrazione: 30-04-2006
Messaggi: 144
credo

che sia uno dei peggiori stati in cui l'essere umano possa trovarsi..senso di colpa, paranoie, angoscia..tutte cose che conosco e odio profondamente piu'di qualsiasi altra cosa al mondo...il senso di colpa avviene quando ci tieni troppo a qualcuno....e...come combatterlo?!?parlandone cn questa persona, semplicemente...
elair85 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it