Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 03-02-2006, 12.24.13   #31
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mad Max
Questo è senza dubbio applicabile a te come a molti su questo forum, che purtroppo però sono una sparuta minoranza.
Affacciati solo per un attimo alla TV e capirari di cosa si parla

quello deriva purtroppo dall'ego insito nell'uomo che ha portato e continua a portare a distorsione di ciò e alla "materializzazione" del discorso
turaz is offline  
Vecchio 03-02-2006, 12.24.43   #32
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mad Max
Uhm.
E' evidente che si sta facendo confusione tra regolare e cancellare la libido maschile.

Nessuna evidenza e nessuna confusione.

se hai una ferrari non mi sembra naturale limitare la sua velocità a 50 km\h.. solo perchè in questo modo puoi guardare il panorama: probabilmente chi ha una ferrari non è monet, magari vede in bianco e nero..

Cioè, per dire: quanti artisti erano amanti infaticabili?
ciò nonostante hanno prodotto molte opere.

forse significa che, per un artista, un'attività sessuale sfrenata non è un limite all'espressione della sua spiritualità?
Mi sembra proprio di sì.

Quindi: indeboliamo pure la terza gamba, non cambia nulla nella spiritualità.



comuqnue sia se abbiamo un caso di ninfomane al maschile, credo che il problema non sia un eccesso naturale di libido, ma un isturbo innaturale della psiche.

In tal caso, distrurbato distonicamente, il paziente cercherà una cura ad una libido eccessiva vista come limitante, così come il malato di nevrosi ossessiva ricercherà una cura per guarire dall'ossessivo controllo della chiusura della porta di casa che, occupando 20 ore della sua vita al giorno (in modo innaturale) percepisce limitare l'impiego delle sue energie in altre attività (per lui più naturali).

In effetti, se io sono per natrura un dongiovanni, non sarò disturbato dalla mia natura, essendo la natura spontanea, naturale, perfettamente adatta a chi la possiede.

Al contrario, se l'eccesso di libido è innaturale, allora è il caso di una psicotrerapia.
r.rubin is offline  
Vecchio 03-02-2006, 12.27.57   #33
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Re: Re: le differenze sono mentali

Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
ultimamente mi sono fatto questa opione: l'uomo "sensibile e spiritualmente evoluto" rischia di essere, per la donna, solo un "buon amico".

Ma un buon amante deve avere lo spirito peloso dell'uomo delle caverne.

Credo che un uomo .... "completo" abbia tutte e due le cose.
Oggi è difficile. Ma un uomo che abbia perso lo spirito peloso (bellissima definizione!) ha perso una parte importante e vitale di sè. Un uomo che non sia in contatto con la sua parte sensibile, rinuncia ad una parte importante e vitale di sè.

Fragola is offline  
Vecchio 03-02-2006, 12.29.18   #34
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
Re: Re: Re: le differenze sono mentali

Citazione:
Messaggio originale inviato da Fragola
Credo che un uomo .... "completo" abbia tutte e due le cose.
Oggi è difficile. Ma un uomo che abbia perso lo spirito peloso (bellissima definizione!) ha perso una parte importante e vitale di sè. Un uomo che non sia in contatto con la sua parte sensibile, rinuncia ad una parte importante e vitale di sè.


già, credo anch'io
r.rubin is offline  
Vecchio 03-02-2006, 12.29.53   #35
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
beh credo che anche qui il concetto principale sia quello di "equilibrio".
il reprimere le pulsioni senza equilibrarle porta danno
così come l'eccesso di ninfomania se non fa parte del "naturale fluire".
ma quanti sanno effettivamente capire quale è il "naturale fluire"?
turaz is offline  
Vecchio 03-02-2006, 12.37.24   #36
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Re: Re: Re: Re: le differenze sono mentali

Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
già, credo anch'io

E da donna ti dirò che una volta che ne hai incontrato uno così, anche solo uno, non riesci ad accontentarti di niente di meno, cavolo!

Lo spirito peloso dell'uomo è nutriente anche per la donna. Così come il contatto della donna con la sua natura selvatica, corporea ed erotica è nutriente per l'uomo. In questo non siamo poi così diversi. Cambia la forma che prende l'energia. Ma lo spirito, alla radice, è simile.

Fragola is offline  
Vecchio 03-02-2006, 12.39.20   #37
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
Citazione:
Messaggio originale inviato da turaz

ma quanti sanno effettivamente capire quale è il "naturale fluire"?

bisogna saper ascoltare se stessi senza prestare ascolto alle voci che provengono dall'esterno, che possono creare confusione.

Difficile.

Ma non bisogna correre il rischio di affidare ad altri il compito di indicarci dove sta il nostro naturale fluire.

Si rischia di essere schiavizzati.

Piuttosto sopportare l'incertezza finchè arriva la chiarezza.
r.rubin is offline  
Vecchio 03-02-2006, 12.41.33   #38
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
Re: Re: Re: Re: Re: le differenze sono mentali

Citazione:
Messaggio originale inviato da Fragola
E da donna ti dirò che una volta che ne hai incontrato uno così, anche solo uno, non riesci ad accontentarti di niente di meno, cavolo!

Lo spirito peloso dell'uomo è nutriente anche per la donna. Così come il contatto della donna con la sua natura selvatica, corporea ed erotica è nutriente per l'uomo. In questo non siamo poi così diversi. Cambia la forma che prende l'energia. Ma lo spirito, alla radice, è simile.


già già, lo spirito alla radice è simile!

r.rubin is offline  
Vecchio 03-02-2006, 12.45.46   #39
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
bisogna saper ascoltare se stessi senza prestare ascolto alle voci che provengono dall'esterno, che possono creare confusione.

Difficile.

Ma non bisogna correre il rischio di affidare ad altri il compito di indicarci dove sta il nostro naturale fluire.

Si rischia di essere schiavizzati.

Piuttosto sopportare l'incertezza finchè arriva la chiarezza.

beh io uso termini che forse possono sembrare differenti... ma in realtà non lo sono...
ciò che ti fa comprendere quale è il tuo "naturale" fluire è l'Io (fragola lo chiamerebbe Sè)

per fragola:
solo quando sei pienamente consapevole di te stessa puoi trovare (e soprattutto riconoscere) una persona di quel calibro...
altrimenti puoi solo "supporre" (spesso sbagliando) di averla conosciuta...

ciao
turaz is offline  
Vecchio 03-02-2006, 15.11.08   #40
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da turaz
beh io uso termini che forse possono sembrare differenti... ma in realtà non lo sono...
ciò che ti fa comprendere quale è il tuo "naturale" fluire è l'Io (fragola lo chiamerebbe Sè)

per fragola:
solo quando sei pienamente consapevole di te stessa puoi trovare (e soprattutto riconoscere) una persona di quel calibro...
altrimenti puoi solo "supporre" (spesso sbagliando) di averla conosciuta...

ciao

La "piena" consapevolezza di sè non esiste, grazie a dio! Come diceva un mio caro amico che ne sapeva veramente qualcosa "l'illuminazione è un percorso quotidiano". Per quanto profonda ed eccelsa possa essere la tua "consapevolezza" sarà sempre perfettibile. Ma te ne renderai conto solo quando avrai fatto quel passettino in più che ti permette di comprendere quello che ancora non hai compreso.
E' frequente che chi ha capito un grammo creda di aver raggiuto la "piena" consapevolezza. In effetti il passaggio da 0 a un grammo è molto forte. Molto di più di quello da 20 kg a 200! Spesso invece chi ha vermente capito molto, ammette onestamente di avere moltissimo ancora da capire.


Fragola is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it