Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 13-10-2005, 23.53.52   #21
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da Lucy
Quali controindicazioni, bomber?

Volevo dire insultare il colpevole senza che lui possa saperlo.



esatto mi associo con il pensiero di Tammy che gusto ce offenderlo se questo non ti sente ????
bomber is offline  
Vecchio 14-10-2005, 08.40.26   #22
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
secondo me è importante il pianto liberatorio e vi spiego il perché. Quando avevo 6 anni (ad essere pignoli meno due mesi) fui messo in un istituto per poter effettuare la riabilitazione motoria, in quanto le mie gambe non mi reggevano come quelle di qualunque altro essere umano, a causa di una paralisi cerebrale infantile. Ho ancora davanti agli occhi quel bambino che innonda di lacrime il cuscino di un letto che non sente suo.
Essendo in mezzo a tanti altri col mio stesso problema non potevo certo pretendere di trovare conforto in loro. Anzi il dolore e il pianto si sarebbero sicuramente moltiplicati.... nè potevo contare sull'affetto del personale dell'istituto che, come si sa, non deve e non può lasciarsi coinvolgere affettivamente.
Imparai a trattenere le lacrime, a non farmi vedere piangere, ecc... Mi sentivo tradito dalla mia famiglia ed in modo particolare da mia madre. Questo penso fosse là dentro il mal comune, anche se non sono tanto sicuro che fosse il mezzo gaudio.

Quando incontrai mia moglie, capii che dovevo aprirmi, che dovevo ricominciare, imparare a fidarmi di qualcuno. Così fu! Piansi intensamente e piangevo ogni volta che ci lasciavamo per tornare alle rispettive famiglie. Da allora sono più sereno perché ho svuotato il sacco della pattumiera interna!
Mr. Bean is offline  
Vecchio 14-10-2005, 10.22.34   #23
nevealsole
Moderatore
 
L'avatar di nevealsole
 
Data registrazione: 08-02-2004
Messaggi: 706
buondì

Citazione:
Messaggio originale inviato da Kim
Io credo non esista un "pianto liberatorio"...anchè perchè non ti liberi di nulla piangendo...massimo ti sfoghi, credo viceversa esista un pianto isterico, un pianto atto a compiangersi, uno insomma per ogni nostro stato doloroso che ad un tratto diviene ancora piu' doloroso sino ad essere insopportabile...da qui lo "sfogo" fino a riportare il tutto nei ranghi...del controllo del malessere, ma non certo alla sua risoluzione.

Invece mi permetto di insistere che esiste eccome.
Il dimostrare di essere "forti" tenendosi tutto dentro al contrario secondo me alla lunga fa davvero male.

Bella l'immagine di Mr che è riuscito a liberarsi prima da solo e poi con sua moglie molti anni dopo.
Il "piangere con" secondo me provoca una grande unione con chi hai di fronte, per me equivale a dire "sto sentendo il tuo dolore e ne sono partecipe".

Ieri sentivo commenti di uomini sul pianto in tv di uomini, e si diceva nuovamente 'sta cosa che "i veri uomini non piangono"... non so. Mi sembra una grande stupidaggine... su quello era la mia domanda.



P.S. Altra cosa è il "pianto/ricatto" tipico di certe donne... io sono una che piange ma non in tali circostanze.
nevealsole is offline  
Vecchio 14-10-2005, 11.08.18   #24
Joolee
Soleluna
 
L'avatar di Joolee
 
Data registrazione: 25-08-2005
Messaggi: 427
pochi giorni fa...
a volte il mio compagno mi ferisce a fondo...ed io piango anche in sua presenza...mi sfogo e penso sia solo un bene per me...
...poi abbiamo fatto pace....

A presto...
Joo
Joolee is offline  
Vecchio 14-10-2005, 11.14.09   #25
murder
Ospite
 
Data registrazione: 22-07-2005
Messaggi: 0
Ieri sera,
per rabbia, impotenza, solitudine.
E' comunque uno sfogo e dopo mi sento meglio.
Cri
murder is offline  
Vecchio 14-10-2005, 15.01.46   #26
Sirtaki
Ospite abituale
 
L'avatar di Sirtaki
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 203
Citazione:
insultare il colpevole senza che lui possa saperlo

io mi sfogherei meglio se avessi di fronte quella persona...

anche io credo che il pianto liberatorio esista eccome.
l'ho provato e la sensazione è quelle di sentirsi scorrere addosso un flusso di emozioni fino all'esaurimento delle stesse. sentirsi esausti e poi rialzarsi, riprendere le proprie attività.

che impressione mi fà vedere una persona piangere?
il primo aspetto che colgo è...la sua sincerità.

per quanto mi riguarda...piangere mi viene facile (lo vivo come un difetto), ma sono nel privato.

Sirtaki is offline  
Vecchio 14-10-2005, 15.06.28   #27
Salin
Ospite
 
L'avatar di Salin
 
Data registrazione: 11-10-2005
Messaggi: 35
Concordo: piangere fa bene... ogni tanto!!!
Immagini allegate
Tipo file: gif 26.gif (953 Bytes, 40 visite)
Salin is offline  
Vecchio 14-10-2005, 16.49.23   #28
tammy
Nuovo iscritto
 
L'avatar di tammy
 
Data registrazione: 03-04-2002
Messaggi: 1,287
e poi.....

dicono ci sia carenza d'acqua.............


vabbè... come non detto
tammy is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it